Ma la notte di più 

di Cristina Saracano

Da molto tempo, acquistare farmaci nella fascia notturna costa un sovrapprezzo di 3 euro e qualche centesimo, che adesso diventeranno 7 euro o più.

Credo che sia una cosa vergognosa.

Speculare sulla salute.


Mi sono sempre immagjnata che chi lavora al servizio dei deboli, in questo caso gli ammalati, deve farlo un po’come se fosse una missione.

Cercare di guarire o alleviare un dolore non può avere un sovrapprezzo.

Se tutti hanno smarrito l’umiltà, ecco, allora sì, ci meritiamo un mondo come questo, e anche peggio.

Mi piacerebbe ancora credere che la salute non abbia le quotazioni oscillanti come la Borsa.

A un mio grande Amore

Ad un

A un mio grande Amore

Scusami, davvero,
È che proprio non riesco,
In questo posto sconnesso,
Scommetto,
D’essere morta dentro;
Esplode forte
Ogni cosa
Nel mio petto d’argento.
Ignara, io,
Del mio cervello dolorante
E dello stomaco
Incosciente.
Sono persa
Completamente
Tra i fili intrecciati:
Il mio dolore
Veste
La mia pelle ruvida;
La penna avvolta
Dalle mie dita rabbiose
Urlanti, straziate.
Gemiti, ovunque nel mio corpo,
Gemiti incessanti.

 https://inkaddiction94616252.wordpress.com

Ad Alessandria i rifiuti sono sepolti sotto un mare di debiti


unnamed

di Enrico Sozzetti.

Alessandria: L’Aral (Azienda rifiuti Alessandria) senza l’enorme massa di debiti sarebbe “una eccellenza”. Sul fronte industriale oggi “funziona”, ma con l’attuale esposizione non è grado di andare avanti. La soluzione possibile? “Ricapitalizzare”, perché “il Comune di Alessandria vuole salvare l’azienda e renderla appetibile in futuro”. Alessandro Giacchetti, amministratore unico di garanzia della società, e Paolo Borasio, assessore all’ambiente e al servizio rifiuti, guardano all’oggi e al domani, il primo in chiave tecnica e il secondo con l’ottica politica.

Ma l’incontro con la Commissione consiliare Sicurezza e ambiente non ha sciolto i dubbi e gli interrogativi sulla delicata e complessa vicenda della gestione dei rifiuti. Giacchetti ripete quanto illustrato di fronte all’assemblea dei sindaci, mentre Borasio rilancia e precisa: “Non esiste alcuna richiesta di danni da parte dei Comuni di Solero e Quargnento, bensì chiedono un piano di rientro da parte di Aral per la restituzione delle somme dovute a titolo di indennizzo” per la realizzazione della discarica che sorge sul terreno comunale di Solero esattamente al confine con quello di Quargnento. Continua a leggere “Ad Alessandria i rifiuti sono sepolti sotto un mare di debiti”

Non spegniamo i riflettori, di Susanna

Non

di Susanna

Ciao a tutti, purtroppo la settimana scorsa non sono riuscita a scrivere e mi scuso molto. Stavo riguardando gli articoli scritti in questo mese e mezzo (da quando ho aperto il blog) e mi sono soffermata su quello che parlava del calcio femminile del 19 Novembre. Vi ricordate? La Nazionale di calcio femminile sta andando alla grande, e il 28 Novembre ha giocato a Estoril contro il Portogallo. Buone notizie! L’Italia ha vinto la partita (0-1) e adesso è in testa alla classifica del suo girone con 12 punti! Le Azzurre ci saranno al Mondiale 2019!

A quanto pare però, il calcio femminile continua a non essere degno di nota, visto che questa ulteriore vittoria delle Azzurre non ha avuto molta ridondanza.  La strada per vedere le #AzzurreSuRaiUno è ancora lunga… Continua a leggere “Non spegniamo i riflettori, di Susanna”

“Imagine living here in Sicily”, di Giulia

di Giulia Buongiorno!

Oggi voglio dedicare la parentesi artistica alla mia amata Sicilia e in particolar modo ad un progetto avviato da un imprenditore italiano che vive in Inghilterra che consiste nel promuovere e far conoscere questa splendida regione che merita tanta attenzione e occhi che la osservino.

Questo imprenditore ha mandato un bravo regista per tre mesi in Sicilia ad effettuare delle riprese di ciascun posto che poi hanno unito per creare un video di presentazione della regione che io trovo a dir poco splendido intitolato “Imagine living here in Sicily”; esso è diventato virale, girando su ogni social (soprattutto Facebook) e totalizzando milioni di visualizzazioni. Del resto non si può restare indifferenti dinanzi a tanta bellezza. Ogni volta che lo vedo mi viene la pelle d’oca poiché ne resto ammaliata e perché trovo che la musica scelta sia favolosa e appropriata… continua su: https://siderasplendensinterra.wordpress.com/2017/11/26/imagine-living-here-in-sicily/

A cosa servono i politici mediocri?

politica-smemorata copia

di Pier Carlo Lava. Alessandria

I politici mediocri e incapaci si salvano perchè gli elettori hanno la memoria corta.

Innanzi tutto desideriamo sottolineare che abbiamo sempre segnalato i problemi della città, senza polemiche strumentali, con l’unico obiettivo di sollecitarne la risoluzione e lo abbiamo fatto nel corso di questi ultimi sette anni con tre diverse amministrazioni. 

Continueremo a farlo oggi e in futuro e indipendentemente da chi governerà, dato che a nostro avviso i problemi e le difficoltà relative alla città, che ogni giorno incontrano i cittadini non hanno un colore politico. La qualità di una classe politica si vede anche da come affronta e risolve quelli che da taluni vengono erroneamente definite questioni minori. Continua a leggere “A cosa servono i politici mediocri?”

Meier un ponte verso il futuro, Cittadella, a quando i progetti per messa in sicurezza e sviluppo?

Meier IMG_4135 copia

Meier DSC_0070 copia

di Pier Carlo Lava. Alessandria

Rimanere ancorati al passato, a qualcosa che è stato ma che non ritornerà più non serve e non ci consente di mantenere la giusta lucidità mentale per valutare con obiettività quello che di nuovo avanza sotto i nostri occhi. 

I cambiamenti sono da tempo in atto da tempo in tutti i settori e dovremo abituarci a ritmi sempre più vertiginosi, in taluni casi riusciamo ad adeguarci alla mutazione degli eventi mentre in altri facciamo fatica a seguirne il passo. 

Cittadella 1454939_10207864409278038_1136540693140844123_n

Questo è un aspetto altamente soggettivo, dato che come ben sappiamo ognuno di noi di posto fronte ai cambiamenti reagisce in modo diverso ma sopratutto è un aspetto generazionale, basta prendere ad esempio la tecnologia, mentre le nuove generazioni si adeguano rapidamente e con piena soddisfazione alle novità che con frequenza ci vengono proposte, le precedenti non solo fanno fatica ed impiegano più tempo ad assimilarle, ma in molti casi addirittura le rifiutano. 

Alessandria: Venendo ai fatti di casa nostra e specificatamente al ponte Meier va detto che le forti critiche sull’abbattimento del vecchio ponte Cittadella sono rientrate, in particolare dopo l’ultima alluvione che ha convinto anche i più acerrimi detrattori del Meier, dato che se ci fosse stato ancora il vecchio ponte, molto probabilmente, Alessandria sarebbe stata nuovamente invasa dalle acque del Tanaro. Continua a leggere “Meier un ponte verso il futuro, Cittadella, a quando i progetti per messa in sicurezza e sviluppo?”

Lino Balza: Il M5S non ha nessun merito sull’Osservatorio Ambientale sella Fraschetta

Lino Balza copia

Dura polemica

Alessandria: Leggo le dichiarazioni dei grillini Serra e Gentiluomo che esisterebbero l’Osservatorio ambientale e l’Indagine epidemiologica della Fraschetta, e che questi avvenimenti storici sarebbero merito passato e presente del M5S di Alessandria (merito già millantato da tutti i sindaci, rossi verdi e azzurri).

Le smentisco entrambe nella maniera più categorica. Ho passato un intero pomeriggio a spiegare al candidato sindaco i contenuti –in dieci punti- della proposta di Osservatorio di cui sono “il padre” fin dagli anni ’80. Continua a leggere “Lino Balza: Il M5S non ha nessun merito sull’Osservatorio Ambientale sella Fraschetta”

Sai il Karma è strano, prima ti odia e poi ti ama…

sai il
Vedi a volte il karma. Mi lamentavo delle persone che non riescono a rilassarsi mai, a stare fermi a godersi l’attimo ed eccomi qui ad invidiarle!
Tutto è iniziato con un lieve prurito alla schiena, subito attribuito ad uno degli esseri più inutili al modo, la zanzara, ma anche qui mi sbagliavo.

Neanche la stanchezza perenne, anzi, un vero e proprio indebolimento interno, non mi ha fatto pensare ad altro che al caldo o ad un calo di zuccheri, quindi ho pensato bene di mangiare cioccolata e stare al fresco.

Solo quando è iniziato il dolore sotto l’ascella, ho completato il puzzle e capito che era fuoco di Sant’Antonio (che il mio ateismo, però, mi spinge a chiamare con il nome più affine di “Fiamme di Satana”). Continua a leggere “Sai il Karma è strano, prima ti odia e poi ti ama…”

Aqua Aura espone ad Alessandria, di Lia Tommi.

di Lia Tommi,  Alessandria 

Alessandria: Recentemente è stata inaugurata la mostra “Aqua Aura. Somewhere out there” dell’artista Aqua  Aura (nome d’arte di Raffaele  Piseddu).

Curata da Matteo Galbiati, si articolerà in due sedi espositive: Palazzo Cuttica di via Parma, 1 e  Sale d’Arte di via Machiavelli, 13. 

La mostra sarà  aperta fino al 28 gennaio  2018 e sarà  visitabile  con i seguenti  orari:

 – Palazzo Cuttica: da sabato a  domenica 15 – 19

 – Sale d’Arte: giovedì,  sabato e domenica 15 – 19

In entrambe le location l’artista presenterà due progetti simmetrici e integrati per raccontare  la sua storia artistica  e delineare i temi della sua lunga ed articolata ricerca, esponendo sia opere di repertorio (alle Sale d’Arte) sia opere inedite e appartenenti all’ ultima fase della sua sperimentazione in un allestimento  site-specifiche,  cioè  pensato appositamente  per il luogo,  a Palazzo Cuttica. Continua a leggere “Aqua Aura espone ad Alessandria, di Lia Tommi.”

Barbara Tartaglione Medicina democratica: Esseti Energia, impianto “obsoleto e altamente inquinante”

Barbara Tartaglione

I cittadini stavano respirando da 18 mesi, da quando cioè la centrale a biomasse Esseti Energia era stata fermata.

Fino a quando, pur sprovvista di autorizzazione scaduta da maggio, improvvisamente oggi, senza neppure informare il presidente della Provincia, il responsabile ing. Coffano ne ha autorizzato la ripresa, con l’espediente del “periodo di prova”.

Un colpo di mano di estrema gravità, considerato che i Comitati  definiscono l’impianto “obsoleto e altamente inquinante”, anzi, privo addirittura di apparecchiature per controllare le emissioni in atmosfera.

Medicina Democratica, come da sempre, è solidale con le azioni amministrative e legali intraprese dal Comitato “Vivere a Predosa” per  la tutela dell’ambiente della salute dei cittadini. 

Barbara Tartaglione

Medicina Democratica Alessandria

Luna nascente sul mare, Caspar David Friedrich

Luna caspar-david-friedrich-luna-na_1

di Giulia in Senza categoria

Salve! 

Questa sera analizzeremo un dipinto molto bello di Caspar David Friedrich, pittore tedesco e grande esponente del romanticismo. Il titolo è “Luna nascente sul mare”. Vediamo precisamente di quale si tratta: 

Questo quadro risale al 1822, le sue dimensioni sono 55×71 centimetri ed è ubicato presso la Nationalgalerie di Berlino. 

Esso presenta un paesaggio piuttosto cupo: degli scogli, il mare e un cielo dai colori scuri. Su questi scogli siedono tre persone di spalle (elemento molto ricorrente nelle opere di Friedrich) che guardano dritto dinanzi a loro verso il mare in cui sono presenti due velieri; in lontananza vi è la luna che sta per sorgere. Come potete vedere, i colori sono quasi spenti: prevalgono il grigio, il marrone, il nero e il violetto delle montagne. L’unica parte più illuminata è quella della luna bianca con intorno una sorta di rosato e arancione.   Continua a leggere “Luna nascente sul mare, Caspar David Friedrich”

CIMO TOP TALENT #16 MILAN CALLING: QUANDO AVANGUARDIA, ESPLORAZIONE E RICERCA SONO IL MANTRA DI UNA TRASMISSIONE RADIOFONICA

CIMO

Vicentino e studente del secondo anno di CIMO, Tommaso Chiodi è uno degli ideatori e conduttori di Milan Calling, trasmissione radiofonica di successo in onda il Mercoledì dalle 21 alle 22 su www.radiostatale.it, la web radio dell’Università Statale di Milano.

View original post 875 altre parole

Ma voi siete pronti al freddo?

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

L’inverno è ormai alle porte, ne sento l’alito freddo dritto sul collo e già rabbrividisco.
Mettiamo in chiaro le cose: non ho alcuna intenzione di tediarvi raccontandovi il mio incondizionato odio per la stagione fredda; non ho voglia di annoiarvi spiegandovi che, se non il mio amore per il Natale e la sua magia non fosse maggiore del mio odio verso il gelo, preferirei entrare in letargo tipo a Settembre per risvegliarmi, magari grazie al bacio di un bel principe azzurro super accessoriato, direttamente a Maggio; non voglio chiarirvi il semplice concetto per cui preferirei crogiolarmi nel sudore estivo piuttosto che stringere amicizia con i pinguini che, ben presto, affolleranno le strade.
Oh no, questo non è un post lamentela…è un post di protesta.

giphy

Sarà che sono reduce da una lunga doccia calda di circa 40 minuti, sarà che il freddo del novembre londinese si è infiltrato dritto…

View original post 596 altre parole