di “PERSEIDE”

Mi dispiace tanto, non sono fuggita, Io non ho niente da raccontare, niente da ascoltare o come dicevo un tempo io “sentire” musica e quindi parlarvene. Non ho esperienze che vivo e che vi tramando come i vecchi ai suoi cari. Non ho niente davvero. 

Sto elaborando un lutto. la morte di me di un tempo. Quella che sono stata, quella che ha vissuto degli anni attaccata ad un credo che si è schiantato sul terreno e non ha un superstite. 

Non vedo la neve che cade, ne il sole che si affaccia timido. Non vedo niente per ora. Non so nemmeno come sia riuscita a scrivere queste parole adesso. Voi potete anche non crederci, pensare che stia facendo scena drammatica, che sia un’attrice di teatro che spazia nei ruoli più tragici. Io non sto più bene, 

E’ come se fossi in un tunnel nero dove cammino cercando un’appiglio a cui aggrapparmi. Non una luce, un appiglio. Una ragione  per cui vivere. 

Cate

https://perseidesinasce.com/