La bancarella

di SaraTricoli

Ciao, ecco una cosa diversa dal solito: questo è il terzo capitolo di un racconto breve che partecipa alla Challenge natalizia del Circolo di scrittura Rayanor’s Hall!

Ogni partecipante dovrà continuare la storia dell’altro e, se ti interessa sapere come finisce la storia di Amelia, potrai trovare il link del seguito nei commenti!

Ecco i link precedenti:

I profumi di Natale di Aliesse

Una cioccolata magica di FedeCaglioni

Ecco il mio contributo:

…Amelia prese la tazza tra le sue mani infreddolite e da subito il tepore che emanava iniziò a scaldarla. Avvicinando la bevanda al suo nasino, poté finalmente inebriarsi di quel profumo che tanto l’aveva affascinata. -Bevi ragazza, non temere, ti scalderà? Però ricorda di pensare intensamente al tuo sogno, quelle che desideri più di ogni altra cosa- le disse la signora con un sorriso rassicurante.

Amelia rifletté per un momento, avrebbe tanto voluto che la magia esistesse veramente, avrebbe tanto voluto poter sognare… Poi sollevò le spalle emettendo un debole sospiro, si scrollò di dosso ogni titubanza e concentrandosi nel suo sogno più grande bevve un sorso di cioccolata.

Come d’incanto apparve un ciondolo appeso al suo collo, era a forma di goccia e lei se ne accorse perché brillava di mille colori, irradiando ogni cosa intorno a lui…  fu solo per pochi secondi perché poi tornò del colore dell’acqua. Amelia per poco non fece cadere la tazza che aveva in mano, con gli occhi sgranati e pieni di domande guardò la signora della bancarella che le disse dolcemente: -Non so dirti a cosa serva, ma sicuramente è la tua magia, fa parte del tuo sogno!-

Non perderti il proseguo… domani e oltre… il 19 toccherà nuovamente a me

https://leggimiscrivimi.wordpress.com