La sottile linea d'ombra

Si possono scrivere poesie d’amore anche senza essere sdolcinati?

Abbiamo già cercato di rispondere a questa domanda in due post: questo e questo, e oggi vorrei aggiungere un altro pezzettino. Il tema è più o meno sempre lo stesso – i Mottetti si sviluppano in modo abbastanza organico, toccando vari temi ma sempre a partire dal nucleo della separazione dalla donna amata – e cioè appunto il sentimento di chi rimane quando la persona amata se ne va.

Eugenio Montale – Mottetto I

Lo sai: debbo riperderti e non posso.
Come un tiro aggiustato mi sommuove
ogni opera, ogni grido e anche lo spiro
salino che straripa
dai moli e fa l’oscura primavera
di Sottoripa.

Paese di ferrame e alberature
a selva nella polvere del vespro.
Un ronzìo lungo viene dall’aperto,
strazia com’unghia ai vetri. Cerco il segno
smarrito, il pegno solo ch’ebbi in grazia
da te.
         …

View original post 446 altre parole