Senetta

di Gianni Senetta

Alessandria: Purtroppo la politica centra poco se non per il fatto che dovrebbe controllare un poco di più, i vari Assessori, Consiglieri, dovrebbero controllare meglio i propri uffici quando vengono dati i lavori da eseguire.
E’ stata sistemata la pavimentazione della passeggiata Sisto, su questo nulla da dire ma il vizietto di fare fino a 29 e fermarsi, quello è rimasto, mai si arriva a fare 31, perchè?
Qualcuno deve tenere del lavoro per i giorni di magra?
Non credo che in una città come Alessandria, esistano giorni di magra col tutto da fare e rifare e allora perchè ontinua questo andazzo?
Immagino che per fare questo lavoro, ci sia stata una discussione in Giunta e non penso si sia detto, sistemiamo la passeggiata Sisto, tranne il pezzo iniziale, lasciamo il vespasiano canino con sabbia e rottami.


Allora, perchè nessuno controlla se il lavoro è stato eseguito a regola d’arte? Forse questa esecuzione a regola d’arte, è diventata fantascienza? Una cosa d’altri tempi?
Certo che sta bene un lato di passeggiata col vespasiano alle spalle quando si ammira il Tanaro, intanto i cessi rimangono alle spalle e nessuno ci fà caso.
In questa zona, dal ponte Meier fino al parcheggio davanti il palazzetto dello sport, non si vede l’ombra di un cestino ma si vede una persona sola che raccogie la merda del suo cane col sacchetto e chiaramente, chi si metterebbe un sacchetto di merda in tasca o in borsetta?
Vista quanta merda di cane nel vespasiano?
Non voglio insegnare ai gatti arrampicare ma credo che l’Assessore competente agli animali dovrebbe fare un giro su questa passeggiata a vedere la situazione e chiami chi di competenza a vigilare e dica, passi la giornata qui e chi non raccoglie il pacchettino canino, lo sanzioni come prevede la legge.
Si perchè la legge prevede le sanzioni e anche salate ma si sa che le leggi vengono fatte per i marziani non per i terrestri e allora, nessuno è tenuto a fare rispettare.
Certo che è molto bello passeggiare a vista merda canina oppure rischiare di calpestare la merda, una volta si parlava di fortuna, adesso se vuoi passeggiare in questo luogo (come altri in città) occorre essere campioni di slalom gigante o speciale.
Chi di dovere, faccia il suo lavoro visto che è pagato e anche bene, mangia stipendio AD USUM FABRICAE ALEXANDRIA