Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

che odore sicilia

di Lorenzo Cusimano

Tanto tempo fa, prima della scoperta dell’America, prima del Colosseo di Roma, prima delle Guerre Persiane, prima di Cartagine, prima di Gerusalemme, prima di Ur, Babilonia, Micene e delle grandi piramidi d’Egitto, quando tutti sapevano che la Terra era rotonda ed era essa a girare attorno al sole e non viceversa, il Mediterraneo non era un mare, il Mediterraneo non esisteva. Esisteva soltanto una grande isola all’interno del suo grande bacino: la Sicilia.
L’isola, sterminata e immensa, prosperava allora; le terre erano verdi, l’acqua fresca e limpida le percorreva e i contadini sapevano che sarebbe bastato l’onesto lavoro: ogni anno i raccolti sarebbero stati ricchi e abbondanti per tutti; e non è vero che i giardini degli agrumi, i fichi d’India furono introdotti successivamente: erano già presenti, solamente che quando l’isola cominciò a ritirarsi, arance e limoni furono dimenticati; c’erano persino i pomodori e ogni genere di…

View original post 1.250 altre parole