Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

fra 1 stupore-rebecca-lena-polaroid-sx70-lift-off

di rebeccastories

Non c’entra la gravità. Se non avessero radici, gli alberi, volerebbero. Ca-drebbero lentamente nel cielo, in silenzio. Ondulando la chioma come meduse.
Le foglie brillanti si perderebbero nei flutti del vento con un moto rotatorio infinito.

Un rametto cadde fra i suoi capelli, imbattendosi in un prato morbido che ne attutì il tonfo.
Spostò lo sguardo, da molto impietrito nel vuoto, per fissare quella mela con cui aveva appena conversato; l’addentò con piacere.
Era succosa e croccante, il gusto talmente acceso da ridestargli la gola.
Avvertì in quella freschezza un bagliore, il sapore ideale: quello della Primavera; da pochi giorni infatti si era magicamente decisa a posare il suo sguardo anche sul suo lembo di cuore.
Adesso la sua schiena poteva pur massaggiarsi con la corteccia di un albero, le sue cosce potevano inumidirsi d’erba, ancora un po’ sgualcita, e finalmente riusciva a riposare gli occhi nel vuoto…

View original post 967 altre parole