"Strane cose", il blog di Ettore

Nero Natal
Racconto di Dashiell Hammett
La luce della luna, entrando di taglio dalla finestra, disegnava un motivo bianco sul pavimento della stanza in cui Norman Bacher si risvegliò. La caraffa sul comodino era vuota: aveva bevuto spesso durante quella notte agitata. Cercando a tentoni le sue pantofole, scese dal letto. Lo specchio dello scrittoio lanciò un riflesso nella sua direzione.
Nella luce soffusa, i capelli arruffati e la faccia più pallida del normale, la faccia che vedeva nello specchio era troppo simile a quella di Eric per non spaventare Norman. Si passò una mano sulla fronte e alitò bruscamente. Quella che per un istante era stata una macchia scura sul sopracciglio riflesso era solo una ciocca di capelli pendente. Studiò la faccia nello specchiò finché il polso non riprese un ritmo regolare. Poi prese la sua acqua e tornò a letto. Ma non riusciva a dormire.

Sapeva che quello…

View original post 2.385 altre parole