Ospedale

Alessandria: Anche questo anno, sono ormai ripetitiva e renitente, ho passato il Natale ricoverata. Un serissimo problema all’occhio destro voleva farmi chiudere il 2017 in cecità.

Anche questa volta è passata ed è stata, come quella d’anno passato, una bellissima esperienza umana. Una cordata di medici, infermieri e oss, coordinati dalla Dottoressa Astori, nella settimana più difficile dell’anno, mi hanno aiutato, confortato sostenuto e…salvato.

Mentre attendevo  di fare i vari controlli ed esami ho potuto constatare come tutte queste persone correvano al capezzale di chiunque non risparmiandosi, dando tutte le loro energie(corrono proprio sempre e così sono tutti belli magri…:-)). Una parola di conforto per tutti, comprensione e pazienza. Solo quando si perde la salute e si tocca con mano quanto grande sia il lato umano di chi ci cura possiamo comprenderne le difficoltà e i sacrifici. Siamo sempre perennemente in fuga, alla ricerca di quello che non abbiamo, fermarsi a riflettere su quanto siamo fortunati succede poche volte, io in questi giorni ho avuto questa occasione e ringrazio Dio, che per il SUO compleanno, mi ha fatto un così bel regalo.

Un grazie immenso ai reparti di oculistica, neurologia, ortopedia (mitico Dr Melato che mi riparò il femore),risonanza, pronto soccorso, alle mie famiglie FAI e Rotary, a tutti coloro che mi sono stati vicini.

Prometto… che non lo faccio più…

Sono orgogliosa di avere ad Alessandria degli ospedali così validi!

Ileana Gatti Spriano

Alessandria