MILY

Il vecchio anno è finito con te.

Il nuovo anno è iniziato con te.

Forse però i termini “iniziare” e “finire” sono inesatti, considerando che tu mi accompagni giorno dopo giorno, come una sorta di sottofondo musicale.

Il tuo suono è quello di una chitarra classica, che non ho mai saputo suonare, ma che da sempre ho trovato affascinante. E’ lo strumento per eccellenza delle canzoni romantiche, cantate sotto alla luna, attorno ad un falò oppure a mo’ di serenata, sotto una finestra di stelle. E anche se la melodia che stai creando con la tua vita non piace a tutti, fidati che per me non c’è niente di più bello.

Devi sapere che è straordinariamente poetico riuscire ad ascoltare le note prodotte dalle vibrazioni delle corde del tuo cuore. Non sono in grado di riprodurle visto che hai un modo tutto tuo di suonarle, ma ti posso assicurare che…

View original post 76 altre parole