PLASMARSI

di Luigi Meloni

PLASMARSI

Vorrei plasmarmi con il mondo che mi circonda,
essere un tutt uno con le forme variegate della
natura, vorrei te nella mia stanza dopo un temporale,
o quando fuori nevischia,coccolarci del nostro
calore nudi come la natura, si presenta ai nostri
occhi.

Vorrei essere plasmato con te in un unione animica,
capirsi con uno sguardo, per vivere in questo mondo in
ogni momento, in ogni misura, estrapolando dalla vita
il senso esistenziale,uniti con una mano sui nostri
cuori, come un orologio antico sentirlo battere tra le
nostre vibrazioni.

Vorrei che tu sia mia per sempre, superando gli scogli
che attraversano i nostri pensieri, e di gioia vivere
nei desideri che accumuliamo quando ci parliamo,cercando
con la nostra mente unita il percorso ideale.

Avere la nostra pelle unita, forma di un disegno assoluto
di un sentiero,che sia pace e voglia di conoscersi,sempre
camminando oltre i limiti,dove ogni giorno e’ diverso essere
saggi nei nostri perche, disegnando forme sulla parete della
vita.

Vorrei che questo sogno non finisse mai perche’i sogni
son desideri,partire con una nave senza conoscere il
punto di arrivo, senza un posto dove attraccare, in un
sogno infinito, e capire che siamo umani nella scossa
della vita.
LUIGI MELONI