cuoioblog

EPISODI PRECEDENTI: https://cuoioblog.wordpress.com/category/gli-episodi/

Dopo aver pranzato in quel ristorante cinese del quartiere Raval di Barcellona, proprio alla fine del pasto crollo esanime a terra. L’ultima cosa che ricordo di aver visto prima di perdere i sensi è un drago verde che veniva fuori dal bicchierino di amaro.

Ora mi sento come se librassi nell’aria. Sto planando in una volta stellata, splendida, ma che a me trasmette solo una grave inquietudine.
Il mio volo dura alcune ore, finché non atterro seduta in una foresta di conifere. Tutte le foreste si somigliano. Eppure questa mi è vagamente familiare.
A un tratto, sento una forza afferrarmi il retro del cervello. Mi vedo letteralmente uscire dal mio corpo e catapultare a velocità stratosferica nell’etere. E adesso sono a Bologna. Non in questo tempo. Sono a Bologna e so benissimo in che epoca mi trovo.
Ho la mano destra conficcata in un grosso coccio di…

View original post 2.273 altre parole