coffee on 34th street

Alle Donne della mia vita, a quelle che mi hanno cresciuta, amata, ispirata.

A chi ha condiviso dolori, gioie, ad ogni spalla su cui piangere e ogni mano a cui aggrapparmi che mi sia stata offerta.

Madri, nonne, zie, sorelle, amiche, insegnanti, sconosciute.

A chi mi ha insegnato a pensare sempre con la mia testa.

A chi mi ha fatto capire che essere donna comporta impegno, sacrificio, dolore e lacrime, ma anche gioia, tanta gioia.

A chi c’è sempre stata.

A chi mi ha spronato a combattere per ottenere quello che volevo, ad andare avanti sorridendo, a non arrendermi alle difficoltà.

Alle eroine invisibili che mi hanno ispirato e dato forza dalle pagine di un libro.

Alle donne che mi hanno giudicata senza conoscermi, messa da parte, a quelle che hanno provato a tarparmi le ali.

Alle donne che mi hanno detto: “non dovresti vestirti così”, “alla tua età dovresti pensare…

View original post 160 altre parole