reddito-famiglia-1217

di Maria Cannatella

Voglio il mio assegno familiare, di Maria Cannatella

qualcuno me lo deve pagare.

Questa storia, inizia a fare troppa baldoria.

Gente incompetente,

che dietro una scrivania non serve a niente.

Perchè anche l’ente interessato,

ha bisogno dell’orecchio avere tirato.

Per colpa di una bastarda residenza,

hanno snobbato perfino una sentenza.

Ma io voglio ciò che mi spetta,

è un mio diritto e pure in fretta.

Nessuno si degna di aiutarmi.

Questa non vuol dire una semplice filastrocca bastarda con la rima,

ma una vera e propria incazzatura di una onesta cittadina.

Dopo più di due anni di lavoro, 

non riesco a prendere il mio piccolo tesoro.

Tutto questo per colpa di chi dorme,

di chi la mia vita ha organizzato.,

hanno impostato la mia vita,

senza nemmeno averla capita.

Non si è rispettata nemmeno una sentenza,

perchè hanno manipolato tutto in mia assenza.

Continuando a fare del male,

ai protagonisti del familiare.

Ed io non so più cosa fare,

cerco qualcuno che mi possa aiutare.

Ma se dovessi perderli per colpa vostra,

li pagherete voi di tasca vostra.

Magari potrei chiedere alle Iene,

mi sa che mi conviene.

Potrebbero farmi sbloccare,

il mio assegno familiare.

Satira @ maria Cannatella@

riservati tutti i diritti

foto: https://quifinanza.it