IN SILENZIO

di Luigi Meloni

IN SILENZIO

Me ne sto in silenzio con la testa
appoggiata a uno spazio di tempo
dove si accalca il respiro.

Chissa se tu verrai questa sera
o domani anche più tardi anche
l’altro domani tanto io resto qui.

Staro in silenzio ad aspettare che si
apra la porta intanto raccoglgo fiori
per quando verrai se poi te li donero
non farli appassire non farli morire.

Io sono sempre lo stesso se non fosse oggi
e domani ancora e ancora dopo domani
potrei dirlo al mio Dio quanto mi manchi.

LUIGI MELONI@