Cookie law

CookiePolicy_Icon

In conformità con la legge “Cookie law, Maggio 2015: “http://automattic.com/privacy/ informo gli utenti di“https://alessandriatoday.wordpress.com/” che continuando nella navigazione, prestano il consenso volontario alla loro tracciabilità a fini statistici.

Poiché questo BLOG è ospitato gratuitamente dalla piattaforma WordPress.com TUTTE le informazioni personali e relativi cookies sono visibili e gestiti unicamente da WordPress secondo la policy di Automattic Inc.

foto: http://www.tempidigitali.it/

 

L`ultimo desiderio, di Walter Scarsella

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

L`ultimo desiderio

di Walter Scarsella

L`ultimo desiderio

Vorrei parlar d´amore,
ma il cuore é chiuso a
chiave, tradito dal passato,
é morto il sentimento
avvilito dal dolore.
Vorrei godermi il mare,
il cielo e le sue stelle,
far di questa estate
la regina del mio ieri,
ma la natura piange,
distrutta dalle fiamme,
la civiltà si infrange
in lacrime di sangue.

View original post 65 altre parole

Un piccolo sogno, di Grazia Torriglia

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

a ti vidia ti vidi 1aa

di Grazia Torriglia

Un piccolo sogno

Solo al vento posso consegnare
questa sofferenza del non potere amare
Il tempo non concede errori
non ti ho trovato nel momento giusto
anima di poeta poterti dire t’amo
e sentirti dire t’amo anch’ io.
Cosi’ vado per prati dipinti d’inchiostro
color glicine e rosa purpurea
a fantasticare
corse tra l ‘ erba alta e grano maturo
e forse un bacio nascerà sotto un albero
e un cuore intagliato nel tronco
a memoria di un piccolo sogno .

Grazia Torriglia @

video: https://www.youtube.com/watch?v=6XBTfDJ_-Wk&feature=youtu.be

View original post

Novità in Biblioteca, di Cristina Saracano

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

DSC_0380

di Cristina Saracano

foto di Enrico Barbetti

Da un paio di mesi presso la Biblioteca Civica di Alessandria “Francesca Calvo” sono utilizzabili alcuni PC comprensivi di pacchetto CS6 (Creative Suite 6) ovvero con la possibilità di utilizzare programmi per editing di foto e video. L’accesso a tali sistemi è libero e gratuito per i maggiorenni tesserati, per i minorenni occorre un’autorizzazione dei genitori.

Oltre a questo la Biblioteca offre: la possibilità di leggere e consultare un quotidiano in forma digitale, il prestito e la consultazione di numerosi libri anche di nuova pubblicazione.

Inoltre fino al 30 gennaio è possibile visitare una mostra riguardante alcune opere pittoriche dell’artista bielorusso Marc Chagall arricchita da un’installazione multimediale.

Per informazioni consultare il sito http://www.cultural.it/biblioteca/info.asp

DSC_0382DSC_0384 (2)

di Cristina Saracano

foto di Enrico Barbetti

View original post

Felicità… non ti inseguo più…

ioinviaggio

Ecco che c’è … che mi sono stancata, che non ti voglio più, Felicità non ti inseguo e provaci tu ad inseguirmi che scappo io…. Felicità falsa e ingannevole e soporifera come una pastiglia di valeriana non ti voglio più…. Meglio soffrire, disperarsi, piangere, avere rabbia, sentirsi la pioggia addosso… ma essere vivi!

Ben detto Paola !!!!

https://paroledipolvereblog.wordpress.com/2018/02/01/posso-sapere-chi-cavolo-ha-deciso-che-bisogna-sempre-inseguire-la-felicita/

Finalmente qualcuno che lo dice a chiare lettere:

Felicità vai via!

E basta con sta felicità finta, per cortesia. Stai calmo e sii felice, sorridi e sii felice, sii grato alla tua vita e sii felice, la felicità non ha effetti collaterali……….davvero per cortesia.

cerco vita vera gente vera che sappia cosa sia il prezzo da pagare quando di felicità non ce n’è (Paola)

Giusto Paola!

Perché quando soffri, quando piangi, ti rotoli nel fango o ti hanno fatto rotolare sei vero! Ho bisogno di gente che vomita, di gente che piange…

View original post 108 altre parole

Per cosa Sono grata oggi?

inpuntadipiedinaturalmente

Buonasera a tutti! Grazie grazie grazie per tutti i vostri commenti! È un piacere immenso leggervi!

Oggi sono grata per essere in salute

Sono grata al libraio che alla mia richiesta di :”un libro per l’anima ” ha saputo consigliarmi il libro giusto al momento giusto.

Ora tocca a voi!

Un abbraccio.

P.s ormai siamo arrivati al termine della settimana di prova della gratitudine, che dite continuiamo? Vi piace l’idea?

Fatemelo sapere.

Elisa

View original post

Vivi la tua Vita- Sii te stesso

E da Qui Arrivano gli Angeli...♥

essere speciale

Un pensiero fondamentale di molte persone è: ” Voglio essere qualcosa di speciale”. La maggior parte di esseri umani non è animata dal pensiero: ” Io sono qualcosa di speciale!”

Dietro pensieri di questo genere possiamo facilmente sentire la convinzione di fondo: “Non sono niente di speciale”. Si tratta dell’errore fatale in cui incorrono milioni di persone, convinte di non essere niente di speciale,anzi, piuttosto il contrario. Costoro credono di stare nel mazzo, di essere persone normali, di non essere particolarmente bravi,belli, ricchi, meritevoli,degni di essere amati…E’ questo che milioni di persone pensano inconsciamente di se stesse, senza tuttavia assumersi la responsabilità di questi pensieri. In pratica , queste persone non si rendono conto di aver deciso autonomamente di nutrire questi pensieri sul proprio conto, di aver scelto di non essere niente di speciale.

Qual’è la verità? Questa: Tu sei qualcosa di speciale, addirittura di molto speciale. Sei il figlio…

View original post 1.132 altre parole

Figc, Fabbricini commissario straordinario, Costacurta vice

Il segretario generale del Coni guiderà la Federcalcio. Con l’ex Milan anche Clarizia. Malagò commissario della Lega di A: al suo fianco Nicoletti e Corradi

È Roberto Fabbricini, segretario generale del Coni, il commissario straordinario della Figc dopo la mancata elezione del presidente federale. Alessandro Costacurta e Angelo Clarizia saranno i due subcommissari della Figc che affiancheranno Roberto Fabbricini. Li ha nominati la giunta esecutiva del Coni.

IL “TEAM” — Completano la squadra Massimo Proto, ordinario di Diritto privato, e Alberto De Nigro, già presidente del Collegio dei revisori dei conti del Coni. Non hanno un ruolo specifico, ma su proposta del presidente Malagò la giunta ha approvato il loro coinvolgimento nel team che ha a capo Fabbricini, e i due vice commissari, l’ex calciatore Costacurta e Clarizia.

MALAGÒ COMMISSARIO LEGA — “Non nascondiamoci dietro un dito, il Coni deve metterci la faccia -le prime parole di Fabbricini -. Il mio primo atto ufficiale da commissario della Federcalcio sarà nominare Giovanni Malagò commissario della Lega di Serie A. Si avvarrà di due persone di comprovata capacità: l’attuale vice commissario della Lega, Paolo Nicoletti, e Bernardo Corradi”. “Ci sono tanti argomenti sul tavolo, ho una grande squadra con cui lavorare per dare al calcio il ruolo che merita – aggiunge il neo commissario federale -. Una cosa sola voglio precisare: quando ha cominciato a circolare il mio nome, ho sentito mormorii come se fossi una persona nuova di questo mondo, quasi un parvenue. Io non sono un carneade”. Continua a leggere “Figc, Fabbricini commissario straordinario, Costacurta vice”

Non so dov’è il mio amore, di Antonietta Fragnito

di Antonietta Fragnito

La presenza di Èrato (sito di poesia)

Non so dov’è il mio amore,
in quale giaciglio adesso dorme.
Ci hanno condotto in due posti diversi,
ma uguali.
Qui solo il cielo è diverso,
è osteggiato da grate.
Non so dov’è il mio amore
ora indossa un vestito a strisce e odio.
Volevano marchiarlo della loro vergogna,
ma il mio uomo ha la pelle di un uomo.
Il mio uomo non si arrende,
sa spingere gli occhi lontano.
Ancora mi inventa, mi colora, mi aiuta ad apparecchiare la gioia
nella nostra tiepida casa
Il mio amore, io lo so,
trascina indietro le lancette del sogno,
insieme al nostro ultimo abbraccio
Non so dov’è il mio amore.
Se potessero lo getterebbero nei forni,
come le nostre carni.
Ma non possono
e non possono incenerire la memoria.

Il menù di Giulietta, di Maura Mantellino

Il menù di Giulietta

di Maura Mantellino

A dicembre 2015 è uscita una raccolta particolare di poesie, ricette e appunti intitolato IL MENU’ DI GIULIETTA. Antologica Atelier Edizioni.

Dalla prefazione curata da Lucia Lanza:

L’ideale d’amore impersonato da Giulietta e Romeo, icone di quell’assoluta passione che Shakespeare ha voluto celebrare… ma se pensiamo ad un epilogo diverso della drammatica storia, ad un lieto fine, dobbiamo immaginare le due famiglie riappacificate, un giusto matrimonio ed un proseguo quotidiano. 

Ma veniamo alle nostre ricette: ogni autore è poeta ed ha qui espresso in forma lirica con verso libero, un messaggio “gustoso” seguito poi da una ricetta vera e fattibile per planare dall’aere poetico alla pratica appetitosa.  Continua a leggere “Il menù di Giulietta, di Maura Mantellino”

Una città immobile contro lo smog: fuorilegge un giorno su tre, ora Alessandria rischia l’esposto

SVCIZ3S35092-8222-kN5G-UjC2js4NRhD2UX7-1024x576@LaStampa.it

L’anno scorso si era chiuso a quota 103 superamenti. La denuncia del Codacons: “Commissariare i sindaci che non tutelano la salute”

I limiti sono ambientali e temporali, quando si parla di smog. Gli inquinanti non possono essere fuori controllo per più di 35 giorni all’anno, come chiarito – anche seccamente, nelle ultime ore – dall’Unione europea, che in termini di qualità dell’aria è rigida e pensa a sanzioni serie. La «minaccia», per l’Italia, è che la Commissione la porti davanti alla Corte di Giustizia per le insufficienti risposte all’emergenza. Perché di emergenza si tratta e non si può più ignorare. Gennaio è costato caro ad Alessandria, in termini di salute. In un mese giusto sono stati 9 i giorni fuorilegge, cioè con concentrazioni di inquinanti sopra il limite consentito di 50 microgrammi per metro cubo. Quindi nel primo mese dell’anno, la città si è già giocata oltre il 25 per cento di quei famosi 35 giorni limite. Nel 2017 è arrivata a 103. Di questo passo, ad aprile saranno terminati e tutto l’«oltre» sarà fuori norma.

DATI ALLARMANTI

Negli ultimi giorni, due notizie negative: Alessandria è fra le 39 città più inquinate d’Italia – e occupa i primi posti da maglia nera – e l’amministrazione comunale, che aveva chiuso il centro alle auto nei giorni scorsi, non ha optato per un prolungamento del blocco. Che probabilmente sarebbe stato la scelta giusta. Come da «Accordo Padano», il nucleo storico (il più inquinato) è di nuovo accessibile per auto e furgoni e l’aria, che era diventata meno pesante, non ne gioverà. Non ha spaventato abbastanza quel 125 di giovedì scorso – il livello di concentrazione di Pm10 per legge deve essere al massimo di 50 microgrammi per metro cubo – né il dossier di Legambiente, «Mal’aria 2018 – L’Europa chiama, l’Italia risponde?», presentato alla vigilia del vertice europeo sulla qualità dell’aria. Continua a leggere “Una città immobile contro lo smog: fuorilegge un giorno su tre, ora Alessandria rischia l’esposto”

Santoro torna su Rai3 con la quarta puntata di “M”, giovedì 1 febbraio alle 21.15

santoeo

La quarta puntata di M di Michele Santoro: le anticipazioni e gli ospiti

https://vaurosenesi.it Rai3, M : “No tax”

Michele Santoro torna su Rai 3 con la quarta puntata di “M”, giovedì 1° febbraio alle 21.15, dal titolo “No tax”. Al centro della scena, nella prima parte della puntata, ci sarà Matteo Salvini. Il tema della trasmissione sarà l’evasione fiscale, con un’attenzione particolare ai flussi internazionali dei capitali.

Protagonisti in studio: Hervé Falciani, ingegnere informatico, Yoram Gutgeld, deputato Pd e commissario per la revisione della spesa,Gianni Dragoni, giornalista de Il Sole 24 ore. Si rinnova l’appuntamento con Nazareno Renzoni e Vauro, Andrea Rivera e i The Pills mentre Sara Rosati condurrà il dibattito con i giovani in studio. Continua a leggere “Santoro torna su Rai3 con la quarta puntata di “M”, giovedì 1 febbraio alle 21.15”

CARAVAGGIO E IL SUO TEMPO, di Maura Mantellino

caravaggio

di Maura Mantellino

di Maura Mantellino

Fondazione Cosso – Castello di Mirandolo 

Dal 21 novembre 2015 al 10 aprile 2016

Orari: Giovedì, venerdì 14.00/18.00 – Sabato, domenica, lunedì 10,00/18.30  –  Martedì e mercoledì chiuso.

Segnaliamo questa splendida rassegna curata da Vittorio Sgarbi in collaborazione con Antonio D’Amico. In esposizione 43 opere del Caravaggio, tra le quali possiamo ammirare la Maddalena penitente della Galleria Doria Pamphilj di Roma, dipinta dall’artista nel 1597, uno straordinario capolavoro del maestro. 

Le opere di Jusepe de Ribera, Mattia Preti, Matthias  Stomer,  Artemisia Gentileschi, Battistello Carcciolo, Cecco del Caravaggio, Mario Minniti,  fanno da cornice ai dipinti caravaggeschi. Inoltre sono esposti anche due enigmi legati alla produzione del maestro lombardo: San Francesco in meditazione proviene da una collezione privata maltese, mai esposta in Italia, che ha portato ad una serie affascinante di attribuzioni e rimandi.  Continua a leggere “CARAVAGGIO E IL SUO TEMPO, di Maura Mantellino”

Appello del mondo della cultura, dell’informazione e della conoscenza per il voto a Potere al popolo

20180201-appello-potere-al-popolo

Appello del mondo della cultura, dell’informazione e della conoscenza per il voto a Potere al popolo

https://vaurosenesi.it/

Siamo lavoratori della cultura, dell’informazione e della conoscenza. Siamo scrittori, docenti, autori, musicisti, giornalisti, registi, ricercatori, attori, artisti, scenografi, direttori della fotografia, produttori; abbiamo tutti storie personali diverse e diversi percorsi interni alla sinistra. Ma tutti ci siamo ritrovati concordi nello scegliere, oggi, di votare i candidati della lista di “Potere al popolo”. Continua a leggere “Appello del mondo della cultura, dell’informazione e della conoscenza per il voto a Potere al popolo”

Sono salita su un verso, di Antonietta Fragnito

di Antonietta Fragnito

La presenza di Èrato (sito di poesia)

Sono salita su un verso.
Non essere indignata.
In fondo la poesia è negazione.
Son salita,
senza sapere il numero civico,
il talento dell’odio che ho nel cuore.
Tiro fuori il bambino,
son rannicchiata nella mia pochezza
a guardarti il profilo.
Bello no.
Ma in fondo è soltanto la tua scorza
coltivata in un campo di rabbia.
Un lume cieco si arrende,
fantasma di un giovane sorriso.
Ma chi sei?
Hai gli occhi troppo spessi.
Il pensiero infangato.
Nessuno ti ha insegnato a baciare.
Nessuno.
Volevano che leggessi Nic e i filosofi
a un puledro di strada,
alle donne della tua prateria.
Nessuno ti ha insegnato a baciare
Ti vergogni del tuo sordido sogno.
E perfino del tuo angelo custode.

PROSTITUZIONE. UNA VITTIMA DI TRATTA SU CINQUE È UNA BAMBINA O UNA MINORENNE

ragazze-migranti

Le storie di ragazze migranti che seguono sono state raccolte da Gandolfa Cascio, Psicologa e Coordinatrice del Progetto Faro di Terre des Hommes a Catania e Siracusa. I nomi e alcuni dettagli sensibili sono stati modificati.

26/01/2018 – Una vittima di tratta al mondo su cinque è una bambina. Il dato registrato da  Unodc68, l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di droga e di tratta di esseri umani, è costante ormai dal 2011: le bambine e le ragazze minorenni rappresentano il 20% delle vittime di tratta a livello globale, e assieme alle donne adulte compongono il 71% del totale. L’Unodc stima che il fenomeno della tratta riguardi 2,4 milioni di persone (dato aggiornato al  2012), di cui l’80% sono sfruttate nella prostituzione. Ma quella di natura sessuale non è l’unica  forma di sfruttamento: uomini, donne e bambini vengono venduti e sfruttati anche come forza lavoro, ridotti spesso in condizioni di vera e propria schiavitù. Talvolta diventano persino vittime del traffico di organi. Nel corso degli ultimi anni il traffico di bambini è andato progressivamente aumentando. Erano il 13% (10% femmine, 3% maschi) nel 2004, il 27% (17% femmine, 10% maschi) nel 2009 per schizzare a quota 34% (21% femmine, 13% maschi) nel 2011. Solo nel 2014 si è registrato un piccolo calo (28%).Il traffico di minori è particolarmente diffuso nell’Africa sub-sahariana (62% delle vittime sul totale sono bambini) e in America Centrale (64%). Ma se nel primo caso il fenomeno riguarda soprattutto i maschi (che vengono sfruttati come forza lavoro, bambini soldato e accattonaggio) in America Centrale e nei Caraibi le vittime sono soprattutto bambine e ragazze, destinate prevalentemente allo sfruttamento per fini sessuali.Inoltre, a livello globale, sta emergendo una nuova forma di tratta, che riguarda adolescenti e giovani donne che vengono vendute per gestire matrimoni combinati. Continua a leggere “PROSTITUZIONE. UNA VITTIMA DI TRATTA SU CINQUE È UNA BAMBINA O UNA MINORENNE”

Gianni Ravazzi e l’associazione Natura e Ragazzi: “Impariamo dai bambini a rispettare l’ambiente”

1517507246102927801777 - Copia

Di Maria Luisa Pirrone

Alessandria

Alessandria today ha intervistato Gianni Ravazzi, consigliere comunale ed ex presidente di RNA-Associazione Natura e Ragazzi.

Abbiamo voluto approfondire la conoscenza di questa ONLUS nata nel 2016 con lo scopo di sostenere il Giardino Botanico di Alessandria “Dina Bellotti” e altre realtà scientifico-naturalistiche del territorio attraverso visite guidate e laboratori didattici gratuiti rivolti alle scuole di ogni ordine e grado. Continua a leggere “Gianni Ravazzi e l’associazione Natura e Ragazzi: “Impariamo dai bambini a rispettare l’ambiente””

Dopo una notte alla luce delle stelle

marcellocomitini

Federico_Zandomeneghi_rossa sdraiata_1918 Federico Zandomeneghi, senza titolo, 1918

Dopo una notte alla luce delle stelle
l’alba appare luminosa
nell’orizzonte quieto dei tuoi occhi
più chiaro e più profondo
l’azzurro limpido delle tue pupille.
I tuoi capelli sopra le lenzuola splendono
nel raggio insanguinato che li incendia
come una vela sciolta al sorgere del sole.
Mi sorprendi
nella dolcezza del risveglio
con i tuoi baci dal sapore di un dolore sconosciuto.
Nave senza remi né timone,
colma di ricordi
mi sei venuta incontro
sospinta dal vento profumato di oscurità lontane.

Ora ti abbandoni alla marea delle mie braccia
all’onda del mio corpo
attratta dal desiderio puro di donarti.
Mi parli dell’ amore
più azzurro che l’azzurro del tuo sguardo
con la voce delle acque che scintillano
alla carezza tenera del sole.

Chiudo gli occhi e cerco con le mie vene le tue vene,
il marmo del tuo ventre, le tue mani di luna,
la bianca…

View original post 20 altre parole

Alla faccia della dieta ….. oggi ci godiamo i gnocchi con radicchio e gorgonzola

Il Pikaciccio

E’ quasi carnevale ( a Verona di usa cucinare i gnocchi)  e quindi un bel piatto un po’ calorico come com questo possiamo concedercelo.

Ingredienti per 4 persone :

1 kg i gnocchi di patate ( a breve la ricetta )

1 cespo di radicchio rosso

1 cipolla

150 gr di gorgonzola

mezzo bicchiere di vino rosso

olio evo

sale e pepe quanta basta

Preparazione :

Lavate il radicchio e tagliatelo a stiscioline

Tagliate la cipolla finemente e fatela soffriggere nell’olio, aggiungete quindi il radicchio … mescolate bene, aggiungete il mezzo bicchiere di vino rosso…… e fatelo sfumare…

Salate e pepate.

Lasciate cuocere a fuoco lento  per almeno dieci munti fino a quando il radicchio non sarà appassito.

Nel frattempo sciogliete a fuoco bassissimo il fomaggio in un pentolino… e fate cuocere i gnocchi in acqua bollente salata

Scolate i gnocchi,  e serviteli sul piatto adagiati sulla crema di gorgonzola…

View original post 29 altre parole

Lacrime di pioggia, di Grazia Torriglia

Lacrime

di Grazia Torriglia

Lacrime di pioggia

O tempesta
O calma piatta…
Appena una leggera brezza
Increspa questo mare .

Non è nel mio sentire
Il tacere della risacca
Quel movimento di vita
Che mi accompagnava nei giorni.

È un attesa inutile …
Il tempo non cambia…
Nulla muta nel trascorrere dei giorni.

Sempre lacrime di pioggia lavano desideri e speranze.

Grazia Torriglia @

Olga Karasso, biografia di una scrittrice e poetessa

Olga Karasso, scrittrice, poetessa e ideatrice di eventi cul­turali, si è interessata di letteratura straniera e di “Négritude”. 

Ha tradotto tra altri dei poeti bulgari e, con Fran­co De Poli, Poèmes di Léopold Sédar Senghor edito da Guanda nel 1970. 

Redattrice della rivista interna­zionale “Il Canguro” e altre, ha collaborato con un noto quotidiano con articoli di critica letteraria su scrittori e poeti stranieri. 

Ha pubblicato le raccolte di poesie Verdi Malinconie e Un gradino dopo l’altro; i romanzi psicologici Ibis,Esperanza, I treni di Alina, e la biografia Mara Terzi – Quando i sogni dell’anima si sono fatti danza.

Sito: www.olgakarasso.it

da:http://www.youcanprint.it/

La Ropa Sucia/32

Le avventure di tutto

Immagine

Diego Sanchez posò il tè incandescente intatto sopra il piattino.

“E così sei il figlio illegittimo di…” cominciò Violetta Sanchez, ma il figliastro, che sapeva la risposta, lo ripeté pazientemente.

“Di Gonzalo e di una certa Consuelo, la quale aveva anche cercato un impiego non molti giorni fa, nella speranza che mio padre si ricordasse di lei. Ormai sono passati diciassette anni da quando sono nato, e così ho deciso anche io di fare la mia mossa, dato che mia madre non è stata assunta”

Gonzalo non sapeva che cosa dire.

“Lo sai che abbiamo venduto questa villa alla giardiniera di casa, vero?”

“Sì, ne sono venuto a conoscenza. Ho seguito in maniera ossessiva ogni mossa della vostra famiglia e so tutto di voi… anche che avete una lavatrice”

I due coniugi sgranarono gli occhi.

In quell’istante, arrivò Marìa, che stanca del tè preso con Clara Sanchez, arrivò ammanettata a…

View original post 408 altre parole

Lino Balza: Meglio un figlio ammalato che un sindaco ambientalista

Balza lino

Alessandria: Si sprecano i titoli sui giornali: “Alessandria medaglia di bronzo in Italia per lo smog”, “Inefficaci le (finte n.d.r.) chiusure al traffico auto”, “Alessandria fuorilegge”. Sono i sindaci di Alessandria ad essere fuorilegge.

Per tutti, ne abbiamo denunciato uno (Fabbio) ma il Gup non ha neppure avviato il processo, malgrado un dossier di centinaia di pagine, con la scusa che tutta la pianura padana è inquinata: non è vero, ci sono considerevoli differenze geografiche e climatiche tra provincia e provincia, tra città e città, tra città e paesi, tra centro città e periferie.

E dunque anche differenti obblighi di legge tra un sindaco e l’altro. Con un sindaco ambientalista non si avrebbe un solo giorno di superamento del livello di polveri sottili. Come? Con il blocco progressivo ma totale e permanente del traffico in centro. Tutti a chiedere le dimissioni del sindaco perché la gente preferisce i figli ammalati alla rinuncia dell’automobile? E’ assai probabile. Continua a leggere “Lino Balza: Meglio un figlio ammalato che un sindaco ambientalista”

NOTTE DI STELLE, di Miriam Maria Santucci autrice

notti

di Miriam Maria Santucci autrice

NOTTE DI STELLE
di Miriam Maria Santucci

Spunta all’orizzonte la luna
e il firmamento s’accende.
Ammaliato il mio sguardo rimira
miriadi di stelle.
Ma non sono lucenti quei punti
che si agitano in mezzo alle onde:
sono tante manine di bimbi
che il mare nasconde.
Non vorrei più staccare lo sguardo
dalle stelle che brillano in cielo,
ma non ho davvero coraggio
a stendere un velo.
Sulla Terra che l’uomo ha annientato
resta ormai solo angoscia e dolore:
ogni speranza è perduta
senza l’amore.

(2016)

Poesia tratta dalla raccolta “La Luce dei Pensieri”.

© Copyright 2016- Miriam Maria Santucci

1 febbraio 1945: diritto al voto alle donne, di Lia Tommi 

di Lia Tommi, Alessandria 

Il 1 febbraio 1945, in Italia viene introdotto il suffragio universale. Per la prima volta viene dato il voto alle donne. Con il decreto legislativo luogotenenziale n.23 il Consiglio dei Ministri, presieduto da Ivanoe Bonomi, riconosce il voto femminile, su proposta di Alcide De Gasperi  e Palmiro Togliatti.

Fu solo un anno più tardi che le donne ebbero anche la possibilità di essere elette, oltre che eleggere.

Le prime occasioni di voto sono state le elezioni amministrative fra il Marzo e l’Aprile  del 1946 e, subito dopo, il 2 giugno 1946, il voto fu fondamentale  per  il referendum  istituzionale fra Monarchia  e Repubblica.

Quartetto d’archi dell’Orchestra Classica di Alessandria

011011 pittaluga 038

Sala Ferrero Teatro Comunale di Alessandria (viale della Repubblica) nell’ambito della seconda edizione di Calende e non solo… in musica, giovedì 1° febbraio 2018, ore 21

Jonathan Bolivar, chitarra

Quartetto d’archi dell’Orchestra Classica di Alessandria coreografie a cura dello “Stabilimento delle Arti”

diretto da Michela Maggiolo Programma

Efraín Silva (1952 -*): Tres estudios venezolanos Para laura – Canción parameña – Estudio con Pajarillo

Luis Ochoa (1959 – 2014): Path of History (1. Premio. X Concorso di Composizione per chitarra “Un tema per il Concorso” Michele Pittaluga – ed. 2012) Solsticio

Orchestra classica di Alessandria

Concerto

Suggestioni dal Sudamerica

Goran Bregovic (1950 – *): Underground Tango

Astor Piazzola (1921-1992): Adios Nonino (arr. Ignacio Barra – Prima esecuzione italiana)

Mario Castelnuovo Tedesco (1895-1968): Rondò op .129

Kurt Schwertsik (1935 – *): Three pieces of “ein kleines Requiem” Präludium – Kleine Fee – Capriccio Continua a leggere “Quartetto d’archi dell’Orchestra Classica di Alessandria”

GOCCE DI VITA, di Giusy Finestrone

Gocce

di Giusy Finestrone

Se fossi una poetessa.

GOCCE DI VITA

Percorro questa vita non conoscendo la strada
Lo faccio da sempre , qualsiasi cosa accada
Il cammino è buio e tortuoso
E il mio passo spesso dubbioso

Ogni bivio è una grande incertezza
La scelta è dura, fatta con accortezza
Dove mi condurrà è un punto interrogativo
Si scoprirà forse al prossimo bivio

Non ci sono segnaletiche che indicano la via
Mi affido all’istinto e a qualche acrobazia
Sperando conducano alla giusta direzione
E non trovare alla fine un’altra deviazione

Ma la vita ci mette davanti ogni giorno nuove prove
E sembra che eternamente addosso ci piove
Bisognerebbe munirsi di un ombrello che ci ripari dal dolore
E assaporare quei pochi attimi di amore !!!

Si riserva ogni uso e utilizzo @copyright di Giusy Finestrone

Una lunga notte, di Giulia Bartolini

Una lunga

di Giulia Bartolini

Sono stanca della
lunga notte.
Vorrei una carezza
che non c’ è.
La mia anima persa
chissà dove, forse è
con te che la culli piano
e qui non la trovo più.
Forse è tra le tue mani
riscaldata dal tuo cuore
in un caldo abbraccio.
È li che la voglio pensare
sospesa tra i tuoi
sorrisi e lacrime di luce.

Giulia Bartolini(c)2017
(Tutti i diritti riservati)

ATTIMI ETERNI, di Cinella Micciani

attimi

di Cinella Micciani

ATTIMI ETERNI

Ci sono attimi
nella nostra vita
che ci segnano
per sempre.
Sono istanti magici
S’ imprimono in noi
nell’anima anelante
e lì restano in eterno.
Il tempo passa
ma non li cancella.
Marchiati a sangue
da caratteri di fuoco
riemergono vividi
quando il cuore
li cerca con ardore.

Continua a leggere “ATTIMI ETERNI, di Cinella Micciani”

Dante Maffia su “Lamento dell’emigrante” di Guido Miano, lo storico editore milanese col sangue siciliano

Blog Letteratura e Cultura

Miano Guido - Lamento dell'emigrante (.JPGa cura di Dante Maffia

Il giudizio espresso da Maurizio Cucchi mi pare che sintetizzi il lavoro di Guido Miano (Lamento dell’emigrante, Milano, Miano, 2017): “…il tuo lavoro è notevole per originalità e forza espressiva, per la febbrile quasi ferocia della parola…”.

Una parola che seppure accesa da lampi e da una fede totale dei suoi effetti benefici, non si è mai incrinata e non è mai scesa a patti con le interferenze che assiduamente Miano ha dovuto scansare per evitare d’essere preso nei virgulti intricati delle sperimentazioni per lo più gratuite. Prova ne è anche l’amicizia con Mario Luzi e con Davide Maria Turoldo.

Non è stato facile lasciare la Sicilia e arrivare a Milano dove il mondo dell’editoria era prepotente e ben asserragliato nei progetti che vedevano le problematiche del Meridione come un’intrusione anomala e assurda. Miano però ha una sua idea precisa che si connota…

View original post 416 altre parole

“Frammenti” di Tina Ferreri Tiberio, recensione di Lorenzo Spurio

Blog Letteratura e Cultura

Tina Ferreri Tiberio, Frammenti in Sopra il deserto avviene l’aurora. Qualcuno lo sa, Aletti, Guidonia, 2017.

Recensione di Lorenzo Spurio 

download.jpgLa silloge Frammenti di Tina Ferreri Tiberio è contenuta nella raccolta poetica a più autori dal titolo Sopra il deserto avviene l’aurora. Qualcuno lo sa (Aletti, 2017). Come ha osservato l’autrice in una recente dichiarazione, si tratta della sua prima raccolta di poesie che timidamente ha pubblicato, perché un po’ restia a estrinsecare i suoi pensieri.

L’elemento naturale e paesaggistico è spesso contenuto nelle composizioni della Nostra da divenire ingrediente speziato e radicato di quei brani lirici le cui tematiche riaffiorano nell’infanzia richiamando ricordi lontani che si rimembrano con letizia e un pizzico di nostalgia.

Il tono è pacato, il linguaggio rifugge virtuosismi di sorta per prediligere forme canoniche di una sintassi che trae dal linguaggio comune le terminologie. Poetica descrittiva e figurativa, cadenzata da tocchi di intimismo…

View original post 844 altre parole

Intervista a Michela Zanarella. A cura di Lorenzo Spurio

Blog Letteratura e Cultura

Intervista a Michela Zanarella[1]

  

Michela Zanarella Michela Zanarella

LS: Sensualità, poesie d’amore e d’amare, tua silloge poetica pubblicata nel 2011, affronta il tema dell’amore in maniera molto intima. Quanto di personale, di riferimenti autobiografico c’è?

MZ: Considero Sensualità una raccolta poetica molto intima e personale. Ho racchiuso in versi tutta la mia sensibilità femminile, mettendomi a nudo davanti al lettore, senza paure. Questo libro nasce come promessa d’amore al mio compagno. Ho voluto gridare al mondo tutta la purezza e l’autenticità di un sentimento forte e prorompente. Ogni poesia rappresenta un frammento di vissuto; ogni espressione appartiene ad emozioni profonde e reali.

LS: Nelle liriche c’è una presenza fissa che è quella del destino. Come dobbiamo intendere questo concetto, in maniera religiosa come “disegno provvidenziale” oppure come semplice casualità?

MZ: Secondo me ogni situazione avviene per un disegno già tracciato; gli stessi incontri che facciamo nel corso della…

View original post 2.137 altre parole

MONDI TRA (DI) NOI…  di Roberto Rossi

Mondi tra di

di Roberto Rossi

MONDI TRA (DI) NOI…

Se sapessero i mondi e se i Mondi sapessero dell’unicità dell’umanità che vive su un granello di sabbia sperduto nell’immensità dello spazio siderale.
Se conoscessero i mondi e se i Mondi conoscessero la bellezza delle diversità umane senza il fardello dei pregiudizi.
Se comprendessero i mondi e se i Mondi comprendessero l’importanza e la bellezza di un umanesimo libero da dogmi e razzismi.
Se consapevoli i mondi e se i Mondi fossero consapevoli della immensa potenzialità della mente se esercitata a pensare.
Se potessero i mondi e i Mondi potessero liberarsi dall’ego – centrismo, dall’ego – ismo e dalla mega -lomania, e fossero lungimiranti nella solidarietà.

Continua a leggere “MONDI TRA (DI) NOI…  di Roberto Rossi”

Fiorella Carcereri risponde a bruciapelo!

BlaBlaBook

Risultati immagini per fiorella carcereriBentornati amici lettori.

Oggi risponde alla nostra intervista a bruciapelo Fiorella Carcereri, autrice della raccolta di racconti “Diari di donne in panchina” edito da Arpeggio libero editrice.

Un luogo, una melodia, un momento della giornata, una persona: chi è la tua musa?

Ho mille muse, nessuna musa. Quando scrivo, devo essere fisicamente a mio agio e, nella fattispecie, in un ambiente chiuso ma luminoso, silenzioso ma non tetro. Oppure, a seconda del tema che tratto, posso scegliere anche l’ombra di un albero secolare, la sponda di un lago di montagna… Ma guai se arriva un “umano” a interrompermi. Lo stesso vale per la musica. Non riesco a scrivere con sottofondi musicali, quello mai.

Cosa provi fisicamente durante il processo creativo, dal momento in cui nasce l’idea, al momento della stesura?

L’idea e la stesura nascono quasi in contemporanea, praticamente si sovrappongono e si intrecciano tra di…

View original post 106 altre parole

Mariarosaria Ruotolo risponde a bruciapelo!

BlaBlaBook

Risultati immagini per mariarosaria ruotolo

Buongiorno amici lettori,

oggi la giovane poetessa Mariarosaria Ruotolo, autrice della silloge “Pathos” da Pluriversum Edizioni risponde a bruciapelo!

Un luogo, una melodia, un momento della giornata, una persona: chi è la tua musa?

Non esiste un luogo, un momento perfetto: la poesia è nei gesti nascosti, nei luoghi improbabili, nei momenti più strani. La poesia è in qualunque posto purché ci sia il mio cuore, è in qualunque momento in cui io mi senta viva e in qualunque persona incroci, anche solo per una volta, il mio sguardo.

Cosa provi fisicamente durante il processo creativo, dal momento in cui nasce l’idea, al momento della stesura?

Fisicamente avverto tutto ciò che esprimo con le parole. La poesia è parte integrante della mia vita, espressione dei miei sentimenti: se parlo della morte di una persona cara, sento fisicamente il dolore che sto descrivendo, se parlo di un campo di grano, di un’alba…

View original post 153 altre parole