caravaggio

di Maura Mantellino

di Maura Mantellino

Fondazione Cosso – Castello di Mirandolo 

Dal 21 novembre 2015 al 10 aprile 2016

Orari: Giovedì, venerdì 14.00/18.00 – Sabato, domenica, lunedì 10,00/18.30  –  Martedì e mercoledì chiuso.

Segnaliamo questa splendida rassegna curata da Vittorio Sgarbi in collaborazione con Antonio D’Amico. In esposizione 43 opere del Caravaggio, tra le quali possiamo ammirare la Maddalena penitente della Galleria Doria Pamphilj di Roma, dipinta dall’artista nel 1597, uno straordinario capolavoro del maestro. 

Le opere di Jusepe de Ribera, Mattia Preti, Matthias  Stomer,  Artemisia Gentileschi, Battistello Carcciolo, Cecco del Caravaggio, Mario Minniti,  fanno da cornice ai dipinti caravaggeschi. Inoltre sono esposti anche due enigmi legati alla produzione del maestro lombardo: San Francesco in meditazione proviene da una collezione privata maltese, mai esposta in Italia, che ha portato ad una serie affascinante di attribuzioni e rimandi. 

Il secondo enigma riguarda la versione di San Francesco che riceve le stimmati , opera considerata non del tutto autografa di Caravaggio. La storia di questo dipinto è quanto mai particolare: proviene dalla chiesa di S. Maria Assunta di Fagnana ed è rimasta presso i Musei Civici di Udine fino al 1912. L’opera è legata alla città di Pinerolo in quanto nei primi anni del 1600 viene menzionata nel testamento di Ruggero Tritonio, abate dell’abbazia S. Maria di Pinerolo. Si narra che l’abate la ricevette in dono dal banchiere genovese O. Costa che la fece dipingere dall’originale caravaggesco di sua proprietà, attualmente situata ad Hatford.