Brillar d’occhi, di Cinzia Luciani

Brillar d'occhi

di Cinzia Luciani

Brillar d’occhi

Infine, poi
si sopravvive,
si, nel riaffermar
d’una chiarezza
non indotta,
nel brillar d’occhi
l’ attimo
prima che il buio
li imprigioni.
Dei giorni
cosi’ lontani ormai
rimane il sordo
infrangersi di essenze
al suolo.
Qui, dove tutto
si disperde e muore
e’ certo, intorno
preme ancor bellezza.

CL
ph. web

Ordinaria follia a Macerata, di Lia Tommi 

di Lia Tommi, Alessandria 

“Faccio una strage , ecco il delirio di Luca Traino,  28 anni , di Tolentino,  che sabato 3 febbraio,  a partire dalle ore 11, ha tenuto in un assedio di terrore,  per un’ora e mezza,  la città di  Macerata,  esplodendo colpi di pistola dalla sua Alfa 147 nera in corsa.   Il suo raid comprende la via dove abitava il presunto assassino nigeriano di Pamela Mastropietro, la ragazza fatta a pezzi,  e di cui Traini si è dichiarato giustiziere,  colpendo a caso alcuni immigrati per strada. A terra restano sei persone, 5 uomini e una donna, tutti dell’Africa Subsahariana,  tra i 21 e i 33 anni, di cui due con ferite gravi.

Quando viene arrestato,  il giovane,  alto 1,80 m, fisico  atletico, capelli rasati, si toglie il giubbotto, si avvolge nel tricolore e, salito sul vicino monumento ai Caduti, si volta facendo il saluto romano.

“Ho fatto quello che andava fatto”, afferma al suo arrivo in caserma, convinto che il suo comportamento, pieno di odio, sia giusto e giustificabile. È vicino agli ambienti di estrema destra, ed è  stato candidato alle elezioni amministrative di Corridonia nelle liste della Lega Nord,  col risultato: zero voti.

Persino la mamma di Pamela Mastropietro, fa sentire la sua  voce per affermare  che non si può  rispondere alla barbarie  con altra barbarie.

Ma questo ragazzo  ha assorbito completamente  il clima di odio e di intolleranza  che si respira  per le strade,  in televisione. Il clima di esasperazione , istigazione alla violenza, razzismo indiscriminato,  che non conosce distinzione tra persone che hanno diversi stili di vita e con cui non si può  fare di ogni erba un fascio.

È  tra chi, come Traini, cresce in un disagio psicologico  e sociale, che va a insinuarsi il seme della sfiducia  nella giustizia, che porta a ergersi a giustiziere.

Mai  e in nessun luogo  questo fatto di ordinaria follia, compiuta da chi non è  in grado di  ragionare  razionalmente,  va strumentalizzato  in una campagna elettorale.

Bisogna invece lavorare nell’ambito della formazione, per evitare che ancora si diffondono questi germi di violenza,  queste mentalità  estreme .

Esiste il cielo, di Maria Cannatella

esiste il cielo Sole-che-brilla-tra-le-nuvole

di Maria Cannatella

Esiste il cielo,

non lo avevo mai notato.

Si, ho guardato, ma non come adesso.

Esiste il cielo,

di lui mi sono accorta.

Meraviglioso,infinito,

questo cielo,

con il sole che splende.

Lo tengo impresso nella mente,

non voglio perderlo di nuovo.

Se chiudo gli occhi,

lo immagino,

lo vedo dentro di me. Continua a leggere “Esiste il cielo, di Maria Cannatella”

Paura di dimenticare, di Maria Cannatella

Paura di dimenticare

di Maria Cannatella

Si. Ho paura di dimenticare,

di non ricordare più la mia vita.

Di svegliarmi un giorno e non sapere più chi sono.

Di aver cancellato quei pochi ricordi.

La mente offuscata e spenta,

ha perso le emozioni più belle.

Ho perso me stessa. Continua a leggere “Paura di dimenticare, di Maria Cannatella”

Amare, di Rossana Angeli

Amare

di Rossana Angeli

Amare
di Rossana Angeli

Amare é il bussare alla porta del cuore
ogni giorno.

Sentire l’anima vibrare nella gioia
e le mani applaudire tremanti
d’emozioni.

La dolcezza é corda di violino,
dove il firmamento diviene poesia
negli occhi dell’amore.

Ci sono mille silenzi, nel battito del cuore,
che parlano di noi.
Continua a leggere “Amare, di Rossana Angeli”

“Prof in coro “al Museo Etnografico della Gambarina, di Lia Tommi 

di Lia Tommi, Alessandria 

Il maestro Luigi Cociglio oggi pomeriggio  ha mirabilmente  diretto i ‘Prof  in coro”, nel concerto “Arte e spiritualità nella musica corale”, organizzato dall’Associazione culturale  ” Amici ed ex allievi Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria “.

Il coro è nato 5 anni fa da un progetto degli insegnanti  del Conservatorio Vivaldi,  in collaborazione  con l’Ufficio Scolastico  Regionale, per avvicinare alla musica corale da un punto di vista didattico, e ha poi assorbito altri elementi provenienti da altre situazioni,  fino a giungere alla formazione attuale, eterogenea  per età  ed esperienze.

La prima parte è  stata dedicata  alla musica aulica,  composta tra fine ‘500 e inizio ‘600, con i brani in un italiano antico non più usato ma che va riscoperto e conosciuto. A seguire brani dei primi del ‘900, epoca di crisi, in cui il sistema tonale è  in declino. Sono stati altresì eseguite composizioni di Mozart e Salieri e infine della tradizione americana.

Abbiamo quindi potuto ascoltare  brani aulici,  sacri, profani,  canzoni d’amore, canti contadini popolari, spirituals  e gospel.

In appendice, l’esecuzione  di un brano di Mendelson  per pianoforte a quattro mani, da parte dei musicisti Claudio Barbetti e Chiara  Romanelli.

La qualità  dell’esecuzione e  la scelta dei brani, molto varia e interessante , hanno reso questo concerto molto gradito al numeroso  pubblico.

Conserverò l’anima, di Maria Cannatella

Conserverò

di Maria Cannatella

Metterò l’anima al sicuro,

in un cassetto pieno di ricordi.

La lascerò riposare,

troppo stanca e affaticata.

La nasconderò quest’anima,

la proteggerò a tutti i costi.

Nessuno deve vederla ne sentirla.

Sparirà l’anima,

che tutti maltrattano,

invece di amarla ed apprezzarla. Continua a leggere “Conserverò l’anima, di Maria Cannatella”

Ricordi lontani …..la nostra prima vacanza KRK Croazia

Il Pikaciccio

Aprile 2015

Questo è stato il nostro primo viaggio vero viaggio insieme……e qui abbiamo cominciato veramente a capirci ed a capire che il miglior compagno di viaggio è anche il miglior compagno di vita.

Abitavamo insieme da qualche mese, e non avevamo mai avuto l’occasione di fare una propria vacanza. Il ponte del 25 aprile e la disponibilità della nonna Anna di fare la baby sitter sono state la prima occasione buone.

Sei giorni solo per noi…..e come tutti i nostri viaggi non avevamo proprio idea di dove andare…. il furgoncino ancora non lo avevamo , e non avevamo nessuna idea di come prenotare un viaggio low cost senza bisogno di un agenzia.

Dopo tre anni stiamo imparando qualcosina….. cliccate qui ci sono i nostri consigli perorganizzare un viaggio loow cost

https://pikaciccio.blog/2017/10/12/come-organizzare-un-viaggio-low-cost-la-ricetta-del-pikaciccio/

Abbiamo chiesto ad un paio di agenzie …. tutto troppo caro e poi non avevamo entrambi voglia di…

View original post 841 altre parole

Roma, bimbo salvato dalla leucemia: ecco cos’è la terapia genica che modifica le cellule

Roma, bimbo salvato dalla leucemia: ecco cos’è la terapia genica che modifica le cellule… continua su: : Roma, bimbo salvato dalla leucemia: ecco cos’è la terapia genica che modifica le cellule

CAMPO FELICE, VALANGA SUL GRAN SASSO. Ultime notizie, due morti e un ferito: traditi dall’eccessiva sicurezza?

valanga_slavina_montagna_alpinisti_elicottero_soccorso_lapresse_2018_thumb660x453

CAMPO FELICE, VALANGA SUL GRAN SASSO/ Ultime notizie, due morti e un ferito: traditi dall’eccessiva sicurezza?… contin ua su: : CAMPO FELICE, VALANGA SUL GRAN SASSO/ Ultime notizie, due morti e un ferito: traditi dall’eccessiva sicurezza?

Macerata, Luca Traini è in carcere in isolamento per strage aggravata dal razzismo. A casa aveva il Mein Kampf 

Macerata, Luca Traini è in carcere in isolamento per strage aggravata dal razzismo. A casa aveva il Mein Kampf… continua su: Macerata, Luca Traini è in carcere in isolamento per strage aggravata dal razzismo. A casa aveva il Mein Kampf – Il Fatto Quotidiano