Le avventure di tutto

Immagine

“Di che state parlando, voi due?”

La voce cavernosa del tiburòn fece il suo ingresso nella sala.

“Oh ciao” disse el loco.

“Tu devi essere Rosa Espimas… encantado” il nuovo arrivato si produsse in un baciamano vecchio di almeno cinquant’anni ma galante quel tanto che bastava per far mandare la ragazza in un brodo di giuggiole. Come mai due settimane prima non aveva fatto caso ai figli dei Gutierrez?

“Sì, io sono Rosa, la donna che osa” rispose lei, guardando entrambi ammiccante. I due fratelli per un attimo pensarono che fosse strabica.

“Come mai sei venuta a farci visita in questo giorno assolato?” chiese el tiburòn.

“Oh, beh…” Rosa tentennò, poi guardò el loco, si innamorò e tentò di parlare, ma le pervennero solo strani balbettii.

“Oh, vuoi sposare mio fratello, el loco” intuì l’altro, anche se Rosa in effetti non aveva detto niente di…

View original post 343 altre parole