"Strane cose", il blog di Ettore

ROBINSON

“Chi ha letto un romanzo è diverso da come era prima? E se è diventato diverso è quindi migliore di prima?”. Così la provocazione di un premio Strega si è trasformata in un piccolo viaggio alla ricerca del senso perduto: della conoscenza

Chi ha letto un libro, ha visto una mostra, ha ascoltato un concerto è diverso da come era prima? E se è diventato diverso, è necessariamente migliore di prima? È una domanda che ciascuno pone a sé stesso, soprattutto se appassionato di arti, letteratura, musica, scienza, insomma di tutto ciò che siamo soliti chiamare “ cultura”. Peraltro, questa benedetta domanda, “ la cultura rende migliori?”, mi attraversa in quanto scrittore, ma mi attraversa ancora più fortemente, invece, nell’attività che svolgo insieme ad altri, e per altri, e cioè il lavoro nel carcere di Rebibbia come insegnante di lettere nella sezione staccata di un istituto tecnico: il ruolo…

View original post 1.413 altre parole