La chitarra ha un nuovo re...

Ormai sono pochi i dischi che davvero sanno fare la differenza. Almeno per quel che riguarda le vendite. Perché la crisi che non guarda in faccia a nessuno nel mercato della classica si sente particolarmente. E allora quando un cd entra nelle classifiche pop di Francia e Germania e da solo si accaparra il 20% del mercato discografico britannico forse sull’artefice di quel successo vale la pena investire. Lo ha fatto la Deutsche grammophon che, dopo il successo di Mediterraneo, ha messo sotto contratto Miloš Karadaglic.

«Da ragazzo – racconta – mi piaceva cantare e ho iniziato ad accompagnarmi con la chitarra. Ho anche frequentato una scuola. Ma mai averi pensato di diventare un chitarrista classico: mi vedevo piuttosto come una popstar. Poi mio padre mi fece ascoltare i dischi di Segovia e scattò la passione. Ho scoperto il grande potere della musica: suonando per i miei…

View original post 508 altre parole