50 Sfumature di rosso..cosa c’è da sapere

Creando Idee

Dopo “Cinquanta Sfumature di Nero” è arrivato il momento di “Cinquanta Sfumature di Rosso”. Il film con Christian Grey e Anastasia Steele sarà al cinema il prossimo San Valentino, nel frattempo la Universal ha già diffuso il trailer ufficiale in italiano. Ancora una volta i due protagonisti si divideranno fra frustini, sentimenti e suspance. Come successo nei capitoli precedenti infatti la coppia se la dovrà vedere con molti nemici, non solo vecchi amori, come la Mrs Robinson interpretata da Kim Basinger, ma anche il perfido Jake Hyde, pronto a consumare la sua vendetta.  Le indiscrezioni che circolano sono parecchie, anzitutto perché la pellicola è stata girata in concomitanza con il secondo capitolo della saga, sempre a Vancouver. Il regista è lo stesso di “Cinquanta Sfumature di Nero”, si tratta di James Foley, che ha già diretto “House of Cards”. La sceneggiatura invece è stata creata da Niall Leonard, il marito…

View original post 178 altre parole

Un tiramisù da Guinness

Creando Idee

Sono molto dibattute, le origini del tiramisù. Pare che sia originario del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia, questo dolce al cucchiaio a base di savoiardi inzuppati nel caffè e ricoperti da una crema con uova, mascarpone e zucchero. Sicuramente, è diffuso in ogni casa d’Italia. Ed è uno dei dessert più rappresentativi.Fra qualche giorno, però, il tiramisù abbandonerà le cucine di case e ristoranti per scendere in piazza. E per prepararsi a battere un nuovo record. Oggi, al Tiare Shopping di Villesse in Friuli Venezia-Giulia, provincia di Gorizia, i presenti potranno assistere alla preparazione del tiramisù più lungo del mondo. Un dolce da Guinness dei Primati, che si inserisce in quel filone di spettacolari preparazioni cominciato nel 2015, con la realizzazione del tiramisù più grande del mondo a Gemona sempre in Friuli Venezia-Giulia, ma in provincia di Udine ben 350 i chilogrammi di peso , e continuato poi con…

View original post 148 altre parole

Arance candite

Creando Idee

Le scorze di arance candite si possono acquistare già pronte, ma farle in casa non è difficile, in più vi permetterà di non sprecare le bucce delle arance. Per prepararne circa 500 grammi di scorzette candite, vi serviranno un chilo di arance non trattate, 600 grammi di zucchero e un litro di acqua. Dividete la buccia dalla polpa delle arance e tagliate la scorza in striscioline di circa mezzo centimetro di larghezza. A questo punto portate ad ebollizione le scorzette in un litro d’acqua e fatele bollire per 5 minuti. Scolatele e fatele raffreddare. In un pentolino a parte preparate uno sciroppo, facendo bollire acqua e zucchero. Una volta che lo sciroppo è giunto alla consistenza desiderata, aggiungete le scorzette e lasciatele sobbollire immerse nello sciroppo per un paio d’ore a fiamma bassa. Chiudete il fuoco e lasciate riposare il composto per 12 ore circa, prima di replicare, cuocere nuovamente…

View original post 153 altre parole

Tonkatsu, kaiseki e unagi

Creando Idee

Chiunque abbia familiarità con la cucina giapponese sa che mangiare è uno degli aspetti più gratificanti di un viaggio in Giappone. Ma non limitatevi ai consueti sushi, tempura o sukiyaki se potreste trascorrere un intero mese in Giappone ogni giorno potreste gustare un piatto diverso. Se poi non potete andare in Giappone provate a farvi servire queste specialità nel ristorante della Vostra città..Kaiseki La cucina kaiseki è il trionfo dell’arte culinaria giapponese, in cui gli ingredienti, la loro preparazione, la sistemazione e la presentazione a tavola collaborano a dar vita a un’esperienza gastronomica unica. Nato per accompagnare la cerimonia del , il pasto kaiseki è essenzialmente vegetariano spesso è servito del pesce, ma la carne non compare mai sul menu. Di solito un pasto kaiseki si consuma nella sala privata di un  ristorante tradizionale particolarmente elegante, che spesso si affaccia su un tranquillo giardino privato. Le piccole porzioni…

View original post 241 altre parole

Regali speciali per San Valentino

Creando Idee

Vogliamo darvi ispirazione per stupire con il vostro regalo, il giorno di San Valentino suggerendovi dove andare Con chi partire dovete deciderlo voi!!  Blue Lagoon, Giamaica Meta di viaggio perfetta per tutti gli innamorati e location da sogno, è una delle isole più belle e romantiche di tutti i Caraibi. La Blue Lagoon è uno dei tesori più celebri della Giamaica, dove fu girato il film con Brooke Shield Laguna blu. Osservare la laguna abbracciati a bordo di una zattera di bambù sarà un ricordo da portarsi nel cuore. Tuffarsi  nelle acque cristalline, che cambiano colore con la luce del Sole, dove si percepiscono le diverse temperature dovute alle correnti di acqua dolce e salata che si incontrano  in questo luogo. Si dice che abbia effetti afrodisiaci. Mahè, Seychelles In uno dei paradisi terrestri emblema delle vacanze di coppia, come sono le Seychelles, si può trascorrere una vacanza all’insegna del…

View original post 167 altre parole

Come toglie la colla dagli abiti

Creando Idee

La colla a caldo e i colori sono alcuni dei principali materiali utilizzati per realizzare lavori artigianali fai da te. Molte persone hanno come hobby la creazione di piccoli oggetti di arredo e spesso può capitare che la colla, i colori a tempera e i colori a spirito sporchino gli indumenti. Per fortuna, se si seguono le indicazioni corrette, togliere queste macchie è molto semplice e si può fare con metodi del tutto naturali: ecco tre sistemi perfetti da usare per ogni tipo di materiale! Come togliere le macchie di colla a caldo dai tessuti se la macchia è leggera Se la stoffa non è porosa e la chiazza di colla è molto leggera, sarà sufficiente lasciare seccare la colla, prendere una lima per unghie e togliere la colla ormai indurita con calma, senza bucare il tessuto. Se la colla impiega troppo tempo per seccare, si possono utilizzare anche dei…

View original post 179 altre parole

Ancora…Shabby Chic

Creando Idee

Lo Shabby Chic nacque in Gran Bretagna e indica “usurato chic”. I complementi d’arredo sono tutti anticati e rimandano a un ambiente molto romantico. I mobili in legno sono con acutezza intagliati, i tendaggi voluminosi e, in ogni stanza, è presente uno specchio rigorosamente invecchiato ad hoc. Lo stile Shabby Chic ha ereditato, dallo stile svedese, il classico contrasto tra colori chiari e il legno che risalta la lucentezza dell’ambiente, rendendolo ovattato e delicato alla vista. I legni più utilizzati nell’arredamento Shabby, sono il pino, l’abete e il teak che subiscono un processo di sbiancamento. Una cosa che caratterizza lo stile Shabby Chic è la scelta dei colori. La scelta non è molto variegata  presenta una serie di colori chiari e opachi come il beige, l’avorio, il bianco, il tortora e il grigio chiaro. Questi colori, dall’effetto polverulento, sono tenui e delicati. Lo Shabby Chic è famoso per il riciclo…

View original post 89 altre parole

Buon San Valentino

Creando Idee

Lucignano, un grazioso borgo medievale della Toscana, a metà strada tra  la città di Siena e quella di Arezzo. Ma cos’ha di tanto particolare rispetto ad altri villaggi della regione? Semplice, custodisce un gioiellino: l’Albero dell’Amore, conosciuto anche come Albero d’Oro o Albero della Vita. Custodito nel Museo Comunale, è considerato un vero e proprio capolavoro d’arte orafa gotica: si tratta infatti di un prezioso reliquiario in stile arboreo, decorato con smalti, corallo e cristalli. Secondo un’antica tradizione locale, nel corso degli anni l’Albero d’Oro avrebbe assunto il nome di Albero dell’Amore o della Vita proprio per essere propizio agli innamorati. Non a caso, ancora oggi, sono molte le coppie di fidanzati che davanti all’Albero si scambiano promesse d’amore e di eterna fedeltà. Dal punto di vista artistico e religioso invece, l’Albero di Lucignano è l’unico reliquiario al mondo a forma di albero: pensate…

View original post 152 altre parole

Innamoriamoci… con Terrae Miscellanea

Cene con delitto Letterarie

Un San Valentino da degustare e ascoltare

Mercoledì 14 febbraio si festeggia San Valentino, la Festa degli Innamorati, e Terrae Miscellanea, in Piazza Barbieri 15, a Pinerolo, vi invita a partecipare al Gran Buffet di San Valentino, proponendo “tre sfumature di apericena in movimento”. Infatti, il buffet si svolge sui tre diversi piani del ristorante, con un apericena ricco di squisitezze dolci e salate. Gli scrittori Postremo Vate e Pier Giorgio Tomatis, del Circolo Letterario Hogwords, effettueranno “intermezzi poetici e dialogici”, con letture di poesie d’amore e di dialoghi sulle figure dei poeti e degli innamorati. Un modo piacevole e raffinato per trascorrere con la persona che si ama una delle feste più importanti per la nostra vita sentimentale. Dunque, ottimi cibi e ottimi vini, tanta poesia e piacevoli momenti conviviali. Il costo della serata è di 15 Euro (apericena e cocktail). Gradita la prenotazione. Telefonare allo 0121-322506. Terrae Miscellanea…

View original post 2 altre parole

I castelli di sabbia della finanza!

OpinioniWeb-XYZ

castelli

Pare che i castelli di sabbia costruiti dal sistema finanziario globale stiano crollando ancora una volta e questa non è certamente una buona notizia per nessuno. Penso che pochi siano realmente consapevoli della gravità di ciò che sta accadendo. Sui quotidiani, anche quelli finanziari, leggiamo parole tipo bolle, volatilità, bruciati miliardi…

Draghi mette subito le mani avanti affermando che: “Non vi è alcuna evidenza di bolle sistemiche causate da un eccesso di credito”. Sarà! Diciamo che le banche centrali, – quali BCE e FED – hanno immesso nell’economia “di carta” miliardi nel tentativo di mantenere in equilibrio il modello neoliberista su cui si basa ormai il welfare mondiale. E in cosa consiste questo modello? Ma essenzialmente nelle RIFORME, in particolare in riforme che si scaricano sul lavoro! Ormai in Europa ne abbiamo ben conosciuto l’utilità e in Italia possiamo prendere ad esempio le parole della Fornero che nel 2012…

View original post 1.441 altre parole

Contratto della scuola: completata la svendita per un piatto di lenticchie

OpinioniWeb-XYZ

contratto

Quelle che seguono sono riflessioni personali che partono dalla critica non tanto della riforma scolastica della Buona scuola, quanto piuttosto della legge sull’Autonomia scolastica del 1999 di cui le riforme successive sono la logica conseguenza. Il post in cui avevo parlato di questo è QUI – Smantellare la scuola pubblica per cancellare la democrazia.

Come ormai tutti sanno grazie alla nostra efficiente informazione, è stato (purtroppo?) firmato anche il contratto per il personale docente e ATA della scuola, fermo dall’ormai lontano 2009! La buona notizia è che la parte relativa al tutoraggio dei ragazzi inseriti nell’alternanza scuola-lavoro e quella sull’obbligatorietà della formazione dei docenti sono (per il momento) accantonate! Per le parti escluse dal contratto attuale rimane in vigore quanto deciso in quello del 2007. Altra buona notizia è che l’accordo non è stato firmato da tutte le sigle sindacali, ma anzi oltre ai COBAS non hanno firmato lo…

View original post 1.138 altre parole

Alessandria: Getto calcestruzzo in via Migliara, 30

Comune

Alessandria: Lunedì 26 febbraio – Getto calcestruzzo in via Migliara, 30

Provvedimenti viabili

Per la necessità di autorizzare il transito e la sosta di una betoniera per trasporto di calcestruzzo di cemento, per getto realizzazione di sottofondi in via Migliara -30, in programma lunedì 26 febbraio, dalle ore 8 alle ore 17 vigerà il divieto di fermata con rimozione forzata e di transito nella seguente in via Migliara, nel tratto stradale compreso fra via Milano e via Dei Guasco/piazza Libertà, per la sosta del mezzo operativo.

Il Nostro Album Dei Colori

di Roberto Baldini

Il nostro

album dei Colori

Viola – il riflesso della notte nei tuoi Occhi

Rosso – la passione che abbiamo sentito prima ancora di vederci

Azzurro – il Cielo sopra noi

Magenta – la gioia dei nostri cuori quando si sono abbracciati

Giallo – il Sole della tua Terra che ci scalda senza bruciarci

Argento – lo scintillio dei tuoi Occhi quando vedono quanto ti amo

Verde – i miei Occhi che si tuffano nei tuoi

Turchese – il tuo Mare che si riflette nel mio cielo

Nero – l’Unico colore che non sarà mai nostro

http://scrivoleggo.blogspot.it/2018/02/blog-post.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed:+blogspot/YMNAI+(Scrivendo)

Che cosa meravigliosa, di Antonella Commendatore

Che cosa meravigliosa

di Antonella Commendatore

Che cosa meravigliosa abbiamo fatto Peter col nostro Amore ❤
Chi l’avrebbe mai detto che un giorno avrebbe regalato, tanta emozione, tanta speranza e tanta consapevolezza, che questo sentimento esiste davvero.
Peter e Alice.
Che gioia!
Questa favola resterà scolpita nella mente e nel cuore di chi la sta leggendo e loro vivranno per sempre…
Ho fatto di questa bellissima storia di vita, un ricordo indelebile, una piccola regola d’ Amore, uno stimolo a cercare nel cuore, a capire quant’ é importante amare.
Se solo riuscissi a far sentire quant’è bello quel calore che si sente dentro, quel vortice di passione che ti avvolge e travolge.
Quell’ uragano che deliziosamente di sconvolge.
Quant’ è dolce sentire quei baci al sapore di miele, quelle carezze che danno tepore, quegli abbracci che ti stringono forte tanto da farti sentire un tutt’ uno col mondo.
Vorrei riuscire a far capire, cosa si sente a fluttuare per poi atterrare su una nuvola morbida e calda, quella del suo petto che ti accoglie tenendoti stretta dove ti senti protetta.
Continua a leggere “Che cosa meravigliosa, di Antonella Commendatore”

Non è mai troppo tardi, di Silvana Fulcini

non è mai tropo tardi

di Silvana Fulcini

Non è mai troppo tardi

Ti senti in trappola,
Non sai cosa fare,
Tanti dubbi,
Tanti pensieri negativi,
Ti rendono insicura
Ti tolgono le forze.
E
Rinvii ogni decisione al domani,
Finché, trovi la forza di immaginarlo,
Il tuo domani.
Pian piano hai una visione più nitida.
Ti soffermi su quelle immagini,
trovi un’energia immensa.

Continua a leggere “Non è mai troppo tardi, di Silvana Fulcini”

Inghiotto gli ultimi attimi, di Antonella La Frazia

Inghiotto gli

di Antonella La Frazia

Inghiotto gli ultimi attimi
della sera,
che cola sui fianchi del tramonto.
Ne parlo al mio silenzio
di quelle tue mani,
senza nessun male,
così ingenue
e pure.
Ascolto, come foglie
il fremito che portano,
poggiato sul mio viso.
La notte ormai
sulle mie spalle pesa
di solitudine,
e il fiato corto per l’attesa,
esala, quasi a morire,
un soffio denso
di piccole nuvole.
Il freddo m’abbraccia,
gentile e fiero,
alle tempie e alle mani.

Continua a leggere “Inghiotto gli ultimi attimi, di Antonella La Frazia”

Come note di sottofondo, di Anna Cappella

come note

di Anna Cappella

COME NOTE DI SOTTOFONDO

Ho bisogno di respirare
le tue pronunciate parole,
ora chiuse nel guscio
delle afone negazioni.

Ho bisogno di ascoltare
la tua voce calda,
come note di sottofondo,
che annaffiano
i miei palpiti in attesa
e sciolgono quei baci,
sigillati nel vuoto lasciato
dal tuo insensato silenzio.
Continua a leggere “Come note di sottofondo, di Anna Cappella”

Fiore di settembre, di Grazia Torriglia

Fiore

di Grazia Torriglia

Fiore di settembre

E dovrò dimenticarti
fiore di settembre
arrampicato sulle dure ardesie
della mia già sfinita anima.

Dovrò volare e superare i mari del mondo
per trovare un cespuglio di grosse spine
che mi strappino tutte le piume
sì che io possa vagare, nudo
il mio corpo,
nei vetusti templi della pazzia
unica mia futura compagna.

g.t@

Rassegna Chiostro. Progetto Borgo del Teatro: Tra il Tanaro e la Bormida c’è un’osteria…

Domenica 18 febbraio 2018. Ore 17.30
Sala dell’Affresco, Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria

Rassegna Chiostro in un pomeriggio di mezzo inverno – Progetto Borgo del Teatro

Tra il Tanaro e la Bormida c’è un’osteria, di Pietro Ariotti.

Con Cecilia De Lazzaro, Giulio Gianì, Beniamino Ariotti, Pietro Ariotti.

Compagnia Bormida Brothers

Ingresso unico 7 euro, per informazioni e prenotazioni, tel. 3351340361 (Luigi Mariano Di Carluccio) Email: info@illegali.it  Pagina Facebook: glillegali

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

Domenica 18 febbraio 2018 alle ore 17.30, nell’ambito della rassegna “Chiostro in un pomeriggio di mezzo inverno” organizzata dall’Associazione BlogAL con il contributo di Fondazione SociAL, presso il Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14 Alessandria, la Compagnia Bormida Brothers presenta lo spettacolo Tra il Tanaro e la Bormida c’è un’osteria, di Pietro Ariotti, con Cecilia De Lazzaro, Giulio Gianì, Beniamino Ariotti, Pietro Ariotti. Continua a leggere “Rassegna Chiostro. Progetto Borgo del Teatro: Tra il Tanaro e la Bormida c’è un’osteria…”

“Natale con Chagall – Oltre il paesaggio”, un grande successo

IMG_6400IMG_6401

Alessandria, dicembre 2017 – gennaio 2018

Una mostra è un evento culturale che può essere considerato sotto molteplici punti di vista: quello dei contenuti che vengono esposti, quello delle peculiarità dell’allestimento, quello del luogo nel quale viene realizzata e, non ultimo, quello dell’esito e dei risultati che sono stati conseguiti in termini di affluenza, di gradimento di pubblico e della risonanza complessiva del messaggio culturale che si è inteso lanciare.

Questi sono i presupposti alla base della convocazione della conferenza stampa odierna, dedicata alla mostra “Natale con Chagall – Oltre il paesaggio” recentemente conclusasi ad Alessandria e per la quale meritano di essere focalizzati alcuni aspetti particolarmente significativi ed eloquenti.

A commentare tutto ciò l’incontro in Palazzo Comunale ha visto, quali relatori, il Sindaco della Città di Alessandria, l’Assessore comunale alle Manifestazioni ed Eventi di Alessandria, il Presidente dell’Associazione “Cultura Viva”, Luciano Tirelli, e la Responsabile della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria, Patrizia Bigi. Continua a leggere ““Natale con Chagall – Oltre il paesaggio”, un grande successo”

+Europa con Emma Bonino: presentazione dei candidati ad Alessandria

download

Giovedì 15 febbraio alle 12 presso la Casa di Quartiere in via Verona 116 si terrà la conferenza stampa di presentazione dei candidati alle prossime elezioni politiche della lista “+EUROPA CON EMMA BONINO”.

Interverranno:

Carmelo Palma – candidato capolista al Senato

Antonella Soldo – candidata capolista alla Camera

Igor Boni e Beatrice Pizzini – candidati alla Camera dei Deputati

Comitato +EUROPA di Alessandria

UN PAPAVERO NELLA NEVE, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Un papavero.jpg

di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

UN PAPAVERO NELLA NEVE
(Dedicata a Carolina Kostner)

Mentre la musica inizia
a spandersi nell’aria,
appari tu, danzatrice del ghiaccio
dai dolci occhi fieri.
Regali il tuo sorriso affascinante,
roteando leggera.
Un abitino rosso
accompagna ondeggiando
il disegno mirabile della tua danza.
Carolina, corolla purpurea
su due affusolati steli,
fiorisci d’incanto
come un papavero nella neve.

Mariangela Ottonello 11/02/2018 (foto dal web)

Ciao amore, di Savino Calabrese

ciao amore

di Savino Calabrese

Ciao amore, disperazione
mia, incanto degli occhi
miei, vorrei essere un
fiore di lavanda sul tuo
lenzuolo, le mie mani
cercano solo il tuo
corpo, ho rubato
agli angeli il canto
degli innamorati per
darlo al tuo cuore.
Ora sono solo un
fabbricante di sogni
d’amore, io vorrei
alimentare i tuoi
giorni con me, se

Continua a leggere “Ciao amore, di Savino Calabrese”

RISOLVI L’ENIGMA CON IL NUOVO GIALLO TARGATO HBO: “MOSAIC”.

CIMO

Il 29 gennaio,per noi fanatici del cinema e della televisione, è stato un inizio di settimana grandioso. L’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ha ospitato una conferenza stampa in occasione del lancio nazionale della limited seriesMosaic” di Steven Soderbergh, in onda nella versione doppiata in italiano su Sky Atlantic.

View original post 398 altre parole

La Ropa Sucia/43

Le avventure di tutto

Immagine

I fratelli Gutierrez non erano persone che potevano accordarsi facilmente, meno che mai se c’era una donna in mezzo. Per inciso, quella donna era Rosa Espimas, l’unica femmina della nutrita famiglia.

“Tu come hai osato metterti in mezzo mentre ci stavo provando con Rosa, la chica formosa?” chiesero all’unisono, l’uno contro l’altro. Si trovavano per inciso nell’ampio salotto, mentre tutta la servitù li guardava sottecchi.

Sia el tiburòn che el loco erano in piedi, vestiti allo stesso modo, ma che però non erano gemelli. Tuttavia sembrava che lo fossero, visto che in quel momento erano lividi di rabbia.

“Vedremo chi arriverà per prima al cuore di Rosa, hermano” disse el loco, enfatizzando l’epiteto e desiderando che colui che gli stava di fronte smettesse di esserlo.

“Ohohoh, a meno che non ti stia usando per arrivare a me, el tiburòn” rimbeccò il fratello, cadenzando il suo tono per…

View original post 484 altre parole

Non raccontar bugie, di Giovanni Visone

non raccontare

di Giovanni Visone

Non raccontar bugie.

Se tu esistessi nella mia vita,
non racconterei bugie,
a un cuor che sa solo pronunciar un nome,
che conosce solo una stanza e non altre assurde e sconosciute importanze,
che riflettono luce e portano porte sempre nella stessa messa,
che spalanca anime e non placare odii.

Mi meravigliai di te e ancor ancoro ricordi di te in me,
mentre guardo fiori fuori e mentre i fiori
lasciano fori nelle mie notti,
prolungamenti emotivi di ricordi e monti visitati
e modi di Mondi ancor da visitare.

Se tu esistessi, anche gli occhi chiusi
saprebbero vederti
mentre parole echeggiate ritornerebbero
a dirmi cose
in essenze e non più in assenza di essenze.
Se tu non esistessi, nemmeno il mio amore
sarebbe il mio amaro
e bugie non avrebbero lettere
ma solo afoni di dubbi
e presupposti di incertezze.

Non raccontar bugie al mio cuore
nè nomi al tuo foglio e lettere di me a tuo figlio.
Si te stessa come io sono me stesso
e si vera come la nostra prima Primavera,
quando accecava i nostri occhi,
mentre inumidivamo le nostre bocche,
tra fili di fieno e fieri dei nostri ieri
e tra speranze che consentivano
di fuggir insieme
lontano da devianze umane e sofferenze,
che accompagnano vite e resistono a vita.
—–© GV——13.10.16

Questo è ciò che provo per te, di Cinzia Raimondo

questo

di Cinzia Raimondo

Fra pensiero e sogno

Questo è ciò che provo per te:
va oltre ogni logica ,
perché l’amore non ha logica .
Un amore che non so dominare ,
che spezza ogni catena
che mi tiene lontana da te .
Una corrente che mi trascina
a cui non mi so sottrarre .
Un vento impetuoso che mi domina .
Sole che scalda il mio inverno
di cui non posso fare a meno .
Sorgente che disseta la mia arsura .
Mare profondo ed immenso .
Questo sei un immenso
In ogni senso

Cinzia Raimondo

Maurizio Sciaudone, FI: Si comincia a intravedere la legalità nella fortezza alessandrina

MaurizioSciaudoneDSC_7858

NUOVO REGOLAMENTO PER LA CITTADELLA

Alessandria: Sono circa 10 anni che attraverso interrogazioni, accessi agli atti, interpellanze e proposte di ordini del giorno, tento di richiamare l’attenzione su problematiche, anche pericolose, riguardanti il bene culturale e storico più imponente ma anche più delicato presente in Alessandria: la Cittadella.

Qualcuno ricorderà le mie pressanti istanze di accesso agli atti per sapere chi e quanto pagava le utenze di acqua, luce, gas e rimozione rifiuti relativamente agli eventi organizzati nella fortezza. Negli anni abbiamo assistito a cene, sagre, feste della birra, manifestazioni tra le più disparate che presupponevano sempre un consumo che nel tempo è diventato senza dubbio rilevante. Stessa questione per gli utilizzi delle palazzine, da parte di entità pubbliche e private, non autorizzati secondo le procedure di legge. Continua a leggere “Maurizio Sciaudone, FI: Si comincia a intravedere la legalità nella fortezza alessandrina”

Straccetti all’aceto balsamico

Dolce ma...Croccante!

Quando mia madre non ha voglia o non sa cosa cucinare, mi interpella con le scuse più banali. Come ad esempio, accompagnarla dal macellaio, per poi farmi decidere. Così ho pensato: vada per gli straccetti, pratici, veloci e gustosi…

20160704_204224.jpg

Tempo: 30 min (forse anche meno)

costo: medio-basso

difficolatà: facile

INGREDIENTI:

600-700 gr di straccetti di vitello

farina q.b.

aceto balsamico q.b.

1 spicchio d’aglio

olio extravergine d’oliva q.b

2 foglioline di salvia

sale e pepe nero q.b.

PROCEDIMENTO:

Infarinate leggermente gli straccetti. In una padella antiaderente versare un 3-4 cucchiai di olio, mettere lo spicchio d’aglio pulito e le foglie di salvia, scaldare leggermente e versarvi la carne. Saltare per qualche minuto, aggiustare di sale e pepe e sfumare con mezzo bicchiere di aceto balsamico ( a seconda dei gusti, si può mettere anche un bicchiere di aceto balsamico). Far evaporare un pò, si creerà un sughetto denso. Volendo si…

View original post 71 altre parole

Torta al cioccolato ebraica

Dolce ma...Croccante!

Ben ritrovati cari lettori! Vi abbiamo un po’ trascurato ma siete stati costantemente nei nostri pensieri. Siamo tornati per restare e vogliamo riprendere i ritmi e – perché no? – dare anche qualche giudizio e recensire i vari prodotti alimentari, bio e non. Intanto vi addolciamo con questa nuova ricetta cioccolatosa e avvolgente nei gusti, ideale per colazione o merenda accompagnata da una buona spremuta di arance. Questa ricetta è velocissima e facilissima da preparare, non occorre separare i tuorli dagli albumi e prevede pochi e semplici ingredienti, vediamoli:

300 gr di farina;

320 gr di zuccchero;

80 gr di cacao amaro;

2 uova possibilmente grandi;

il succo e la buccia di un’arancia;

10 gr di cannella in polvere;

1 bustina di lievito;

250 ml di latte;

burro q.b.

pane grattuggiato q.b.

Il procedimento è molto semplice, non serve nemmeno lo sbattitore elettrico, basta una semplice frusta, un cucchiaio di…

View original post 121 altre parole

Chiacchiere

Dolce ma...Croccante!

Non possono mai mancare le protagoniste del carnevale, le chiacchiere conosciute in tutta Italia sebbene con nomi diversi. Questa ricetta è di mia zia e dice che esalta la la bontà in maniera esagerata. Ma forse ha ragione. Allora, vediamo gli ingredienti:

500gr di farina 00

6 uova

250gr di farina manitoba

50 gr di amido di mais

200gr di zucchero

100gr di burro

1 pizzico di sale

1 bustina di lievito per dolci

un bicchierino di liquore all’anice.

1 litro di olio di semi di girasole per friggere

Versare a fontana le farine e lo zucchero, al centro rompere le uova, aggiungere il burro a pezzetti, liquore, lievito setacciato e sale, amalgamare l’impasto fino a farlo diventare omogeneo. Una volta pronto l’impasto, prendere la nonna papera (macchina per la pasta) montarla e infarinarla. Prendere dei piccoli pezzi dell’impasto, passare un po’ di farina, appiattirli un po’ con le mani…

View original post 199 altre parole

ATTRAZIONE FATALE di Rosa Cozzi

19656988_1863873057208639_2955133007506898258_n

“ ATTRAZIONE FATALE
Sono qui sul letto e col pensiero, ti rivedo seduta su quel divano , con i tuoi splendidi capelli sulle spalle, ignara della mia presenza.
Sorseggiavi un drink, e per un’istante, sei rimasta pensierosa a leccarti il labbro, ed io che ti guardavo sono stato rapito dal tuo gesto, così intimo e così sensuale, mi hai subito stregato con la tua bellezza.
Ho sentito dentro di me come un dardo infuocato, e ti ho desiderato come non avevo mai desiderato nessuna donna.
Dovevo averti, dovevi essere mia, e tutto avrei tentato perché diventasse realtà questa mia attrazione per te.
Hai teso la tua ragnatela, mi hai avvolto in un bozzolo invisibile, mi tieni stretto ma non ti fai toccare, quel filo di amore che mi fai sentire impalpabile ma forte mi tiene prigioniero, é Il segreto del piacere.
Fluttuare con te nei meandri della passione, e come una dolce musica che ti culla, e ti fa sentire leggero, e ti porta al culmine dei sensi, con l’ultimo sospiro, appagato, e poi ti lascia con un languido piacere assaporato insieme.
Mi siedo vicino a te con la fantasia , già mi vedo in un letto morbido e caldo.
Noi due soli al mondo, la passione che ci attira, e ci fa compagnia.
Dimenticandoci del mondo che ci circonda, noi che ci amiamo più volte, e ancora altre volte, fino allo sfinimento.
Mi trasmetti un grande calore , mi sento preso dalle spire della passione e qualcosa di morbido, di indefinito mi avvolge, mi sento legato, qualcosa che mi impedisce di muovermi.
Tento di liberarmi,e all’improvviso mi sembra di precipitare all’inferno.
Riapro gli occhi !!…
E si… precipitato lo sono !… ma dal letto !!! …
di Rosa Cozzi
da ” Storie di amori, delitti, e di risate “

La scelta

Cantiere poesia

Fu per viltà, o per nostalgia.
Di fronte avevo un domani,
vecchie strade fedeli
o giovani nuovi sentieri;
polsi che seminano conferme
in terra antica e feconda
o bianche mani cantastorie
che intrecciano trame di sogno.
C’era il caldo di un fuoco acceso
o il brivido di una notte da ladri,
c’era la chiave della mia fortezza
oppure quella di un chiuso mistero.
Quando mi chiesero
– tu cosa scegli?-
fu nostalgia, o forse viltà:
tra quello che è stato
e ciò che poteva e non fu,
non deridetemi, ho scelto poesia.

Fabio Sangiorgio

View original post

Il giardino francese

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

In un tempo lontano,
in un’epoca di merletti e balli da favola,
c’ero io, con il mio vestito lungo ed il solito libro in mano, che passeggiavo tra i roseti del giardino francese.
E come ogni volta, tu spuntavi fuori dal cespuglio dietro la fontana con una rosa; con quella faccia buffa e una spada troppo seria appoggiata alla tua gamba.
Se libri e spade fossero stati amanti fedeli, le guerre sarebbero esistite solo tra le loro pagine.
Ma le battaglie erano reali, quanto lo eravamo noi; e se quella spada ti ha portato via da quel lontano 1780, il tempo non ha mai cancellato il tuo ricordo, impresso ancora per i sentieri di quel giardino francese.

View original post

In dubio pro reo

Cantiere poesia

Esta tarde releo mis palabras

para ultimar su acento y ofrecerlas

a un oscuro editor. Y al repasar

sus sílabas exactas y traidoras

me tienta el desaliento y la pereza.

¿Dónde ocultan la vida que guardé

en su desván de sombras, dónde esconden

esa pasión que me obligó a trazarlas?

No hallo en ellas respuesta, y en su espejo

sólo descubro el rostro de un extraño.

No hay luz en mis palabras, y a mis ojos

carecen de belleza. ¿Por qué entonces

obstinarse en su engaño, y para qué

ofrecerlas ahora a los demás?

¿Quizá con la esperanza

de ese lector futuro que imaginó Cernuda?

Es hermoso su sueño, y el poema

es también muy hermoso, pero yo me pregunto,

descreído, si puede mi lectura,

con su fervor de hoy,

entregarle a aquel hombre una dicha

que escribió no sentir; si yo mereceré

ese incierto lector; y de qué extraña…

View original post 182 altre parole

billet d’exil

Boris Sentenac

Forêt de vitres sur troncs de béton
Tous les reflets pour feuilles sont les remparts
Des regards éteints comme froids sur l’hiver.

Fabrique de souvenirs qui jamais
Ne s’inscrivent sur les feuilles vertes
Des printemps de sourires qui n’ont qu’été.

L’ordre est donné, et pour ton grand bonheur
La valeur du billet tant convoité
S’imprime sur la mort de tes hauts bois.

Il manque à la promesse de lumières
La chaleur que la nostalgie retient
Même pour ceux restés sous leur frondaison.

Paroles en reflets, reflets de paroles,
Echo de tes choix en guerre contre toi
Des espoirs sont nés de tes souvenirs.

Pourtant le temps n’existe qu’au passé,
Le présent meurt avant d’avoir été,
Ton avenir est une larme obligée.

View original post

Ascoltando il silenzio

Cantiere poesia

Ti svegli un mattino e t’accorgi ch’è finita l’estate,
però ancora cerchi il calore smarrito,
ti senti uomo con membra avvizzite,
la stanchezza del giorno t’attende.
Il colore del mondo ha cambiato il suo fascino,
le giornate più corte silenziosamente
avanzano, come guardinghe.

Il sole ormai trascorre il suo tempo
arrossando le spiagge, toglie il gusto
del nuoto solingo.
Tutto il mondo rispetta il mutare,
anche gli alberi soffrono la nuova luce.
Un silenzio lontano che prendeva la via del cuore,
ora tace, improvvisamente sfiorito.

Dalla vuota finestra, ascoltando il silenzio,
mi accosto attendendo un nuovo sussulto, di vita,
di gioia. Vedo solo colline, alberi che ingialliscono,
il fiume che passa mi canta felice, l’acqua muove
veloce verso il mare, limpida come l’anima di un bimbo.

Io stracciata la veste notturna, l’inquietudine
mi afferra le membra, solo lei
mi può dare certezza di un amore pulito.
La mia donna, capelli…

View original post 35 altre parole

Diritto di cronaca: Incontri di formazione con il cinema

diritto di cronaca Quinto potere

Incontri di formazione con il cinema in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

Alessandria: L’Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna e l’Associazione Cultura e Sviluppo, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, il Circolo del Cinema Adelio Ferrero e la Federazione Italiana Cineforum (FIC), organizzano cinque incontri di formazione con il cinema a cadenza mensile, il lunedì sera, da novembre 2017 a marzo 2018. Gli incontri, aperti al pubblico con ingresso libero, saranno riconosciuti per la formazione professionale dell’Ordine dei Giornalisti, e si svolgeranno con inizio alle ore 20.45 presso l’Associazione Cultura e Sviluppo, P.zza Fabrizio De André 76, Alessandria. Continua a leggere “Diritto di cronaca: Incontri di formazione con il cinema”

Federico Fornaro, Liberi e Uguali alla Biblioteca di Gremiasco

IMG_4609

Lunedì 12 febbraio 2018 alle ore 21 nei locali della Biblioteca di Gremiasco è in programma un incontro pubblico sul tema “I piccoli comuni presidio di democrazia e motore dello sviluppo”.

Saranno presenti Federico Fornaro e Davide Serafin, candidati alla Camera per Liberi e Uguali con Pietro Grasso e Walter Ottria, consigliere regionale.

È previsto un saluto del sindaco di Gremiasco, Umberto Dallocchio.

“I piccoli comuni rappresentano un fondamentale presidio sul territorio sia in termini democratici sia di salvaguardia dell’ambiente e delle nostre tradizioni – ci dice Federico Fornaro, parlamentare uscente e per dieci anno sindaco di Castelletto d’Orba – In questi anni ho lottato, troppo spesso inascoltato in Parlamento, contro i tagli ai trasferimenti che hanno messo in ginocchio i bilanci dei piccoli comuni, mettendo a rischio la loro stessa sopravvivenza. Nella prossima legislatura sarà fondamentale invertire la rotta e pur all’interno di necessari processi di collaborazione istituzionale, valorizzare i nostri piccoli comuni come motore dello sviluppo locale, contrastando la tendenza allo spopolamento e alla marginalizzazione a tutto vantaggio dei grandi centri urbani”.