Oxfam’s chief executive Mark Goldring (L) and Oxfam’s chair of trustees Caroline Thomson leave the Department for International Development (DFID) in central London on February 12, 2018

La rete di ong è accusata di aver tollerato abusi e molestie da Haiti al Sud Sudan.

Emergono nuove accuse nello scandalo sessuale di Oxfam e nel mirino finisce il numero uno dell’organizzazione umanitaria, il chief executive Mark Goldring. Sul Times gli viene infatti imputato di essere stato messo a conoscenza in prima persona di altri asseriti abusi segnalati (in tempi più recenti) dall’ex garante interna per la tutela delle norme di comportamento Helen Evans, diventata una “talpa” nella vicenda, ma di averli ignorati… continua su: Oxfam travolta dallo scandalo sessuale. Sotto accusa il numero uno: “Goldring sapeva delle molestie”