pesce

Il pescatore che finisce nella rete non riconosce la rete.

Il signore che parla di felini non riconosce il leone.

Quando si cuce un filo e si lascia un nodo gordiano tutto rimane sospeso dentro al mare delle azioni.

Se espliciti qualcosa allora tenterai solo di spostare l’attenzione di chi non guarda.

La maschera dentro lo specchio ha distrutto lo specchio e i frammenti si sono incollati alla maschera.

Quando vedi che i pezzi che si sciolgono per creare la patina dorata sul velluto,

e risenti l’afflato di quelle note che il mare aveva escluso, sei annegato già pescatore.

E le sirene tutte non hanno cantato nemmeno una nota.

Ma Circe cuce pelli di maiale, per farsi l’abito regale, e lo tiene in grembo,

come la rete dove i pesci vanno a finire.

In palio ci sono svolte sigiziali che i Magi avevano ben chiare,

ma solo il tuo dito può cliccare sull’astro giusto per far apparire una stella dentro al mare.

https://itesoridiamleta.wordpress.com/2018/02/12/il-pesce-nella-reta/