img-20180217-wa0001-1-250725028.jpg

Michelangelo Serra, capogruppo Movimento 5 Stelle ad Alessandria, incontra Pier Carlo Lava.

Si parla subito della bocciatura in consiglio comunale del regolamento sulla sicurezza, in quanto, sostiene Serra, manca un parere tecnico.

Per il Movimento 5 Stelle la trasparenza è  fondamentale, quindi, Serra ne fa il suo cavallo di battaglia per tutte le problematiche della città.

I fondi per la Cittadella: una prima parte, forse, è andata perduta, perché manca un progetto concreto, per i pentastellati una parte di essi andrebbero anche utilizzati per l’ex ospedale militare, in ogni caso, si spera , di portare avanti idee, perché, altrimenti, si rischia di perdere il denaro stanziato.

L’inquinamento ad Alessandria è sempre molto forte: il partito di Serra propone un ampliamento della ZTL, una riorganizzazione delle linee per il trasporto pubblico, con incremento e incentivi  a utilizzare gli autobus.

Il bando per la sistemazione della zona Alessandria Spinetta è  ricco di lacune, per Serra, secondo lui e il suo partito, ci si dovrebbe occupare di tutte le periferie e non solo di quell’area.

Il teatro comunale: manca un importante capitolo di spesa per la cultura, soltanto compagnie private ad Alessandria ormai si occupano di diffondere la bellezza di fare arte e spettacoli. Bisognerebbe interessarsi di più ai bandi per la diffusione di eventi culturali, ma manca la volontà da parte dei governanti, sostiene il capogruppo del Movimento 5 Stelle.

Per non rischiare il degrado, si dovrebbero seguire meglio tutte le proposte che circolano, avere atrenzione e dedizione.