Questura di Alessandria, dal diario del Cappellano
Buongiorno e buona domenica a tutti!
Dopo aver celebrato mercoledì l’inizio della quaresima con l’imposizione delle sacre ceneri e l’ invito del sacerdote a convertirci sempre di più per credere al Vangelo,
oggi la liturgia ci presenta la 1^ domenica del tempo quaresimale: tempo di penitenza, di preghiera e di riflessione per la nostra vita spirituale.

Ecco perché dopo il battesimo, Gesù è sospinto dalla forza dello spirito nel deserto, dove anche lui come uomo e figlio di Dio viene tentato..
Ma Gesù supera queste tentazioni che il diavolo gli pone davanti perché la parola di Dio è la sua guida: “NON DI SOLO PANE VIVE L’UOMO MA DI OGNI PAROLA CHE ESCE DALLA BOCCA DI DIO”.

E quali sono le tentazioni che oggi il diavolo ci propone per allontanarci dall’amore di Dio? Innnanzi tutto il desiderio smisurato della sopraffazione sugli altri, soprattutto quelli più deboli, l’egoismo, la ricchezza fine a se stessa, il desiderio di onnipotenza, il non pensare ad un domani migliore per se stessi e per il mondo Intero.

L’augurio che oggi rivolgo a tutti voi all’ inizio di questo cammino quaresimale e il seguente: il cristiano è colui che lotta contro il maligno e, unito a Cristo, ottiene la vittoria.. questa lotta e il nostro impegno quotidiano nella preghiera, nella ascolto della parola di Dio e nella carità verso i fratelli.. impegniamoci ad essere immagine viva di Cristo risorto e vivo in mezzo a noi.

Don Augusto Piccoli capppellano P.S.
#essercisempre