di Lia Tommi, Alessandria 

Martedì 27 febbraio,  alle 17, nella Sala del Consiglio del Palazzo  Comunale di Alessandria,  avrà luogo un importante  evento,  nell’ambito del progetto “L’inutile  strage “.

Invitati dal Sindaco della Città e dall’ Assessore comunale  alle Manifestazioni ed Eventi,, saranno diversi i relatori  che approfondiranno il pregevole testo scritto da Maria  Vittoria Delpiano e intitolato “L’ora del rancio”.

Gli interventi  previsti sono di:

Nicola  Savi (coordinatore del progetto  “L’inutile strage”)

Luca Garavelli  (presidente  A.PRO.V.A.)

Giorgio Barletta ( Generale  di  Artiglieria di  Montagna)

Enrico Sozzetti  ( Direttore  responsabile  di “L’arcobaleno del volontariato “)

Ferruccio Poggio ( Dirigente  Scolastico  emerito  del liceo classico  Plana e dello scientifico  Galilei di Alessandria).

A partire dall’aspetto  e dal momento  umanissimo del “rancio ” per i soldati,  nel testo si allarga  il focus tematico per comprendere,  con incisività e ampiezza  di  sguardo,  i molteplici significati della Grande Guerra.

La Grande Guerra,  che significa dolore, massacrante stanchezza, disperata forza di  volontà,  ha infatti  comportato, nella necessità  di  coordinarsi, una dura  scuola di  Resistenza.  Crisi di comportamento e di idee hanno inciso drasticamente  sulla vita di  donne e di uomini,  gettando le basi per la creazione di un ambiente spirituale e sociale  profondamente  nuovo.

La presentazione  coinvolge,  oltre al sostegno progettuale dell’Amministrazione  Comunale di Alessandria, i seguenti  soggetti:  Provincia di Alessandria,  A.PRO.V.A. onlus/ Regala un sorriso, progetto “centenario  Grande Guerra  1914-2014”, Associazione Nazionale Alpini, Centro Servizi Volontariato Asti  e Alessandria,  Associazione  Culturale “Una cena da favola” , Associazione “Amici ed ex allievi Liceo Scientifico Galileo Galilei ” (di cui la Delpiano  è  presidente), e infine , come media partner,  il Piccolo di Alessandria e Radio Gold.