Attrazione

di Rosa Cozzi “ ATTRAZIONE FATALE
Sono qui sul letto e col pensiero, ti rivedo seduta su quel divano , con i tuoi splendidi capelli sulle spalle, ignara della mia presenza.
Sorseggiavi un drink, e per un’istante, sei rimasta pensierosa a leccarti il labbro, ed io che ti guardavo sono stato rapito dal tuo gesto, così intimo e così sensuale, mi hai subito stregato con la tua bellezza.
Ho sentito dentro di me come un dardo infuocato, e ti ho desiderato come non avevo mai desiderato nessuna donna.
Dovevo averti, dovevi essere mia, e tutto avrei tentato perché diventasse realtà questa mia attrazione per te.
Hai teso la tua ragnatela, mi hai avvolto in un bozzolo invisibile, mi tieni stretto ma non ti fai toccare, quel filo di amore che mi fai sentire impalpabile ma forte mi tiene prigioniero, é Il segreto del piacere. 


Fluttuare con te nei meandri della passione, e come una dolce musica che ti culla, e ti fa sentire leggero, e ti porta al culmine dei sensi, con l’ultimo sospiro, appagato, e poi ti lascia con un languido piacere assaporato insieme.
Mi siedo vicino a te con la fantasia , già mi vedo in un letto morbido e caldo.
Noi due soli al mondo, la passione che ci attira, e ci fa compagnia.
Dimenticandoci del mondo che ci circonda, noi che ci amiamo più volte, e ancora altre volte, fino allo sfinimento.
Mi trasmetti un grande calore , mi sento preso dalle spire della passione e qualcosa di morbido, di indefinito mi avvolge, mi sento legato, qualcosa che mi impedisce di muovermi.
Tento di liberarmi,e all’improvviso mi sembra di precipitare all’inferno.
Riapro gli occhi !!…
E si… precipitato lo sono !… ma dal letto !!! …
di Rosa Cozzi
da ” Storie di amori, delitti, e di risate “