“Primavere romantiche”, Guido Gozzano

Cristalli in Ombra

Buon pomeriggio!

Il componimento che intendo proporvi è di Guido Gozzano, poeta del Novecento, il cui titolo è “Primavere romantiche”.
Egli era particolarmente legato a Torino, sua città natale, ma anche al vicino ambiente canavesano dove riscontrava splendidi paesaggi, una natura incontaminata, e tutto ciò emerge chiaramente dalle sue poesie. Egli appartiene alla corrente letteraria del Crepuscolarismo intrisa di sentimenti quali insoddisfazione e nostalgia per gli antichi valori che si erano ormai dissolti a causa del progresso; si cercava di rifugiarsi nella propria anima. Guido Gozzano purtroppo morì giovane, all’età di trentadue anni per via della tubercolosi polmonare che, a quel tempo, colpiva un gran numero di persone.

Di seguito il testo di “Primavere romantiche”:

“Non turbate il silenzio. Tutto tace

verso la donna rivestita a lutto:
la campagna, lo stagno, il cielo, tutto
illude la dolente… O pace! pace!
O pace, pace! Poiché nulla spera
ormai la donna declinante…

View original post 640 altre parole

Eva Cantarella_Dammi Mille Baci_Recensione

The Choice is Candy

Buondì e ben ritrovati cari lettori! 🙂 Oggi vi parlerò di un saggio che mi ha colpita molto, edito dalla Feltrinelli: Dammi mille baci di Eva Cantarella. Autrice di numerose opere tra le quali “L’amore è un Dio” (2007) saggio sull’amore nell’antica Grecia, Dammi mille baci ne è il suo parallelo, se così vogliamo chiamarlo, riferito però questa volta all’amore al tempo dei romani.

Autore del libro: Eva Cantarella
Editore: Feltrinelli
Pagine: 187
Prezzo: 9,00 Euro
Acquistabile qui

Dammi mille baci, e poi cento,
e poi ancora altri mille, e quindi cento,
quindi mille ancora, e quindi cento.

Quella di Catullo è senza dubbio una delle poesie più celebri della letteratura latina. Una storia d’amore, quella di Catullo e Lesbia, piena di passione che però dopo tanti tradimenti si trasforma in disprezzo: una storia d’amore vissuta secondo i canoni tradizionali. Ma dobbiamo immaginare così ogni storia?

View original post 425 altre parole

Jules Verne_ Viaggio al centro della Terra_ Recensione

The Choice is Candy

Buondì lettori e ben ritrovati 🙂
Oggi vi parlerò di un grande classico d’avventura, un genere letterario che per anni ho trascurato e che solo negli ultimi tempi sto recuperando: il romanzo in questione è Viaggio al centro della Terra di Jules Verne.
E’ la prima opera di Verne che leggo, anche se nella libreria di mio padre ci siano diverse suoi romanzi, quindi non farò paragoni con altre sue opere.
Buona Lettura 🙂

Risultati immagini per viaggio al centro della terra oscar mondadori

Autore del libro: Jules Verne
Genere: Classico; Avventura
Editore: Mondadori
Pagine: 254
Prezzo: 8,50 Euro
Acquistabile qui (Nell’edizione Einaudi in quanto l’edizione Mondadori in mio possesso è esaurita)

Amburgo 1864. Il giovane Axel vive con il professore di mineralogia, Otto Lidenbrock, in quanto suo assistente e nipote. La scoperta di un antico messaggio criptato di Arne Saknussemm li porterà ad un viaggio che cambierà le loro vite. Affascinato da questa…

View original post 290 altre parole

The loved one

Site Title

It all started when they were young. She was raised as a princess and he was a straightforward guy.

The sky was all dark, wishing for a beautiful flight, all around the night.

It took the entire night to prove the honesty of love that is sacred behind all these rights which is less than the entire life of course,

She always contemplate for a hearty soul, instead got exclusive than what she dreamed of.

Above an average of what is expected and what is not, the whole lot was going to be sealed with a tag of love on it,

Happiness never ensue us, so it is better to stay behind and look for a dangling start to a new story.

Each day holds a surprise for them, whether it came as a sorrow or joy, it opened up as new place where they can welcome new friends and…

View original post 49 altre parole

Com_mozioni

Antalgica Poetica

Ogni affezione mi dura un sol istante

unicamente con la pantofola son perseverante

pure, in soggettiva, mi sento un errabondo

e l’occhio criticon osserva tutto il mondo

ho capito poco nel corso dei miei anni

vittorie nessuna, già molto è stato limitar i danni

evitando l’aldilà, chè già per l’aldiqua qualcosa sfugge,

fido solo in Murphy e nella sua disarmante legge

dalla disfida tra etica ed estetica per viltà recedo

e ardisco appena preferir ragione a suggestione,

brontolando su noi umani d’alta elezione

vo anche ridacchiando per quel che vedo:

sublimi le ufficiali occasioni in cui noialtri

appaiam scimmiette, riuscendo a risultar più scemi,

nel giorno ed ora stabiliti, obbligatorio pianger come rubinetti

ma diventi malato se al punto giusto poi non smetti

che dir sarebbe come se alla fiera del borlotto

tutti dovessimo far del culo una trombetta

e chi non riesce sottoposto fosse di botto

a colonscopia anche…

View original post 84 altre parole

Serenità

Antalgica Poetica

Adescar sfacciatamente è il mio unico refrain
tentazione irresistibile, come il lesso con il cren

il desio che in te dormiva ora è l’unico a parlare
la tua resa ti stupisce e anzi lo vuoi assecondare

ricordi adesioni viscerali all’inviolabile innocenza
il presente invece ti fa rotolar nell’indecenza

la tela del quadro nasce bianca e immacolata
ma per assumere identità e valor dal pittor va fecondata

… e visto che ci siamo, per non fare del tempo un ladro
metaforicamente la vita è la cornice oppure il quadro?

View original post

Il foglio

ORME SVELATE

Risultati immagini per paper saatchiart paper boat (Mitko Zhelezarov)

Le delusioni sono relative
dipendono da te
la colpa è solo tua
perché sono proporzionali alle aspettative
un giorno la tua fatica
corrisponderà ai tuoi risultati
devi essere unico, alternativo
ma ricordatevi chi siete stati
così alzerete il livello all’istante,
tenetevi la voglia così lo porterete su Marte
la vostra navicella sarà il foglio
quindi riempilo di inchiostro.
Scrivete ciò che volete, ditelo con orgoglio
nessuno può prendervi il cuore,
quello è solo vostro

Paolo

View original post

Organizzazione concettuale della realtà

ORME SVELATE

Immagine correlata furry puppy and caterpillar (ivana flores)

Classificare la realtà richiede delle capacità di astrazione di concetti generali dall’osservazione. Se la tua idea di un cane perfetto è una resa astratta dalle qualità canine osservate in molti incontri della tua vita, non sei solo nel modo in cui il tuo cervello collega i ricordi, dicono gli scienziati dell’Università dell’Oregon. Un lungo dibattito è esistito in psicologia se i concetti, come un cane, sono rappresentati nella mente come una collezione di cani specifici che le persone hanno incontrato o se gli individui possono astrarre le caratteristiche chiave attraverso esempi specifici per formare un’idea generalizzata, o prototipo, di un cane. Senza conoscere tutti i cani che qualcuno ha visto prima, può essere difficile dire se le persone possono riconoscere un nuovo animale come un cane perché si basano su un confronto con cani specifici o piuttosto il loro prototipo. Sapere di più sulla…

View original post 404 altre parole

La musica come mezzo di unione sociale

ORME SVELATE

Risultati immagini per Ultimo  andrea chisesi Ultimo (Andrea Chisesi)

Le implicazioni comportamentali della musica sono enormi, in quanto dall’infanzia alla vecchiaia, la musica impegna tantissimo il cervello umano. Imparare di più su come elaboriamo la musica aiuta gli scienziati a capire meglio la percezione, l’integrazione multisensoriale e la coordinazione sociale per tutta la durata della vita. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Toronto, nel loro nuovo studio sulle ninne nanne, hanno studiato il modo in cui le madri adattano il loro canto diretto ai bambini a seconda del loro obiettivo, di essere lenitivi o di essere giocosi. Le madri partecipanti allo studio alternavano tra cantare in modo giocoso o rassicurante. Allo stesso tempo, i ricercatori stavano monitorando le risposte di eccitazione delle madri e dei bambini, misurate attraverso la conduttanza e il comportamento della pelle. Quando siamo eccitati o stressati, i livelli di eccitazione aumentano, mentre quando siamo calmi, diminuiscono. I ricercatori hanno scoperto che i…

View original post 486 altre parole

Voglia di evadere

Daniele Mallamace Scrittore

IMG_0909

Voglia di evadere lontano molto lontano…
Ogni mattina apro la porta di casa mia per avviarmi
verso un’altro giorno, uguale a quello di ieri e che sarà uguale
a quello di domani.

La monotonia è il più grande carcere che esista
non ti da scampo, ti obbliga a passare la tua vita come un film
orrendo che hai visto e stravisto fino alla nausea.

Ogni tanto mi capita di alzare i miei occhi al cielo e vedere
stormi di uccelli volare liberi nell’immenso azzurro invece nei prati giovani leprotti danzare e saltellare senza una vera e propria meta.

Evadere da questo mondo non è affatto semplice perchè dovresti abbandonare
ogni persona a te cara o convincerla a mettersi in viaggio con te nella direzione più bella e allo stesso tempo più difficile, quella di vivere il presente con l’incertezza del domani.

View original post

.la consapevolezza dell’odio.

Nodi.Arsi.Sotto.La.Pelle

29497486_10212189263429359_2601927407376007168_n

Vorrei avere la consapevolezza dell’odio /
quell’inconscio sentire
che oscilla fra la ragione e il sentimento .

Senza buonismo .

Essere un veto nero sulle parole da dire /
da dire e da accartocciare
come sapori sanguigni sulla lingua .

Senza approvazione .

Vorrei solo avere la consapevolezza della carenza d’affetto /
e convertire quest’anima sigillata alla notte
nel ripetersi del patimento .

Senza pentimento .

©Runa

View original post

Stanza Grigia: Capitolo 12 – ”Una scintilla mi ha detto…” (Capitolo Completo – Download)

Zeitgeist Hotel

finale

Estratto

Arrivati a un certo punto, i ricordi non valgono più niente, soprattutto quando qualcuno non c’è più. Col tempo si confondono a tutti gli altri eventi, sogni, fantasie e incubi al punto da farti dubitare di averli vissuti davvero. Già dal primo minuto in cui perdi qualcuno, ogni momento che avete passato insieme viene stoccato in aree del nostro cervello non troppo lontane da quelle dove vengono raccolti i déjà vu o gli indizi dei sogni.

Penso a quando nei telefilm muore un membro del cast e uno dei protagonisti entra nella sua camera da letto e sorride con nostalgia a vedere gli ologrammi suoi e del caro perso nei loro giorni felici, inconsapevoli del fatto che tutto sarebbe finito in uno schianto di mezzo secondo, che i sorrisi sulle loro facce sarebbero rimaste incastrate tra le lamiere, lucidi di sangue e benzina.

Ci avevo provato i primi…

View original post 115 altre parole

Stanza Grigia: Capitolo 13 – Sorella (Parte 1)

Zeitgeist Hotel

finale

Estratto

«Cosa pensavi,» continuò Mariù. «Che perché l’inferno è scoppiato sopra le vostre teste il tuo Gusty si sarebbe fatto crescere un paio di palle?»

Inès non rispose. Tirò su col naso e si lasciò scampare un lamento di dolore.

«Va bene, hai ragione,» continuò Mariù. «Tutto quel buio, niente luce… sono diventata troppo cinica. Allora mettiamola così: Gustav torna con quell’esercito che tanto vorresti e butta tutto giù fino alle fondamenta. L’amore vince di nuovo. Ma tu? Tu vinceresti? Lo hai sentito quell’odore, prima, quando hai tirato su col naso? Quello di carne andata a male da settimane? Sei tu, tesoro. È la tua carne morta che marcisce piano piano, bruciata dalla febbre. Il puzzo viene tutto dalla ferita alla testa ma si sta spandendo. Come pensi che continuerà quando uscirai da qui? Continuerai a decomporti, forse per settimane, forse per mesi. Nessuno vuole tenere carne marcia nel frigo…

View original post 66 altre parole

Struccante occhi bifasico di So’Bio Etic.

Il blog di Clara Margaret

Da qualche settimana per eliminare il trucco dagli occhi sto utilizzando lo struccante ultradelicato di So’Bio Etic, un marchio certificato ECOCERT appartenete al gruppo francese Léa Nature.

IMG_20180317_151319.jpg

Lo struccante bifasico So’Bio Etic, contenuto in un flacone di plastica trasparente da 150 ml, ha un costo variabile di circa 8-10 euro con un PAO di 6 mesi. Si può acquistare in bioprofumeria e in tutti negozi fisici e online che si occupano della vendita di cosmetici biologici.

Contiene il 98% di ingredienti di origine naturale ed ecco l’INCI completo:

Aqua (Water), Dodecane, Anthemis Nobilis Flower Water*, Glycerin, Centaurea Cyanus (Flower) Water*, Lactic Acid, Sodium Hydroxide, Sodium Levulinate, Copper Pca, Benzyl Alcohol, Sodium Chloride, Sodium Benzoate, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Tocopherol, Dehydroacetic Acid. (*Proveniente Da Agricoltura Biologica).

La presenza degli idrolati di Fiordaliso e di Camomilla rende questo struccante bifasico estremamente delicato ed è adatto a occhi sensibili e a chi…

View original post 229 altre parole

Sala da tè virtuale #2.

Il blog di Clara Margaret

Ho accettato di partecipare su Instagram all’iniziativa di Anna, partecipante della #20eurochallenge e appassionata come me di tè e tisane (la trovate qui https://www.instagram.com/anna_pannelli_laladradiattimi/?hl=it ): ogni sabato viene pubblicata una foto con una tazza di tè o tisana e si chiacchiera un po’, come se fossimo tutti seduti allo stesso tavolo!

Questa è la mia foto di oggi!

IMG_20180331_170158.jpgDomani è Pasqua e finalmente a Cagliari inizia a farsi sentire la Primavera! Le temperature sono più gradevoli anche se il tempo è ancora un po’ pazzerello, e da qualche giorno ho ripreso le passeggiate in spiaggia per respirare aria pulita e risvegliare i muscoli prima dell’estate. Mi sento molto fortunata, sono nata in una città di mare e non riuscirei ad immaginare la mia vita altrove, soprattutto durante l’estate.

Questo è per me un periodo impegnativo, ho tante cose da fare e dei progetti in ballo… e il cambiamento di stagione…

View original post 131 altre parole

Cambiamenti (del clima) e immobilità (dell’uomo)

Mi viene molto difficile non percepire la brutta sensazione che buona parte delle persone, un po’ ovunque nel mondo, non si rendano veramente conto del rischio ambientale che il nostro pianeta sta correndo, dei danni che la nostra civiltà ha già ampiamente causato, della situazione reale in merito ai cambiamenti climatici e al futuro prossimo che ci potrebbe aspettare, se le previsioni più negative dovessero avverarsi.

Senza dubbio negli ultimi anni la sensibilità sul tema è aumentata, i media ne parlano – seppur con troppo frequente superficialità – il tema sembra (sembra!) essere nell’agenda di molti governi. Tuttavia, ribadisco, ancor più del poco impegno dei politici se non del disimpegno di qualcuno di essi, mi preoccupa il sostanziale disinteresse di ancora tanta gente: come se tutt’oggi bastasse un buon condizionatore d’estate, un efficiente riscaldamento d’inverno oppure una per ora normale disponibilità di acqua (per chi gode di…

View original post 295 altre parole

Il turpiloquio come (insostituibile) programma elettorale (Ennio Flaiano dixit)

Gli uomini politici raccolgono consensi soltanto in virtù del turpiloquio che sanno sfoggiare. Nelle polemiche si tirano in ballo le famiglie e i parenti. Le ingiurie più sanguinose sono entrare nel dizionario giornalistico: servono per indicare gli avversari, chiunque siano. […] Ecco spiegato perché un tale perde aderenti il giorno che comincia ad esprimersi con una certa correttezza: la sua politica, senza turpiloquio, è capace di farla chiunque.

(Ennio Flaiano, Taccuino 1948 in Diario NotturnoAdelphi Edizioni, 1994-2010 – 1a ediz. 1956, pag.133.)

Millenovecentoquarantotto. Sì, sono passati 70 anni da quando Flaiano scrisse queste osservazioni.
È cambiato qualcosa al riguardo da allora, secondo voi? E se sì, in meglio o in peggio?

(Come dite? Che sarebbe una “domanda retorica”, questa? Beh, certo che lo è. Inesorabilmente, lo è.)

View original post

Rimandare a domani è la “vera morte” (Viktor Šklovskij dixit)

L’arte si occupa sempre soltanto della vita. Cosa facciamo nell’arte? Resuscitiamo la vita. L’uomo è così occupato dalla vita che si dimentica di viverla. Dice sempre Domani, domani. E questa è la vera morte.

(Viktor Šklovskij, Testimone di un’epoca. Conversazioni con Serena Vitale, Editori Riuniti, 1979. Citato da Paolo Nori, qui.)

La “vera morte” di Šklovskij è, detta altrimenti, uno dei più netti e inflessibili atti d’accusa all’uomo contemporaneo, incapace di costruire (o costruirsi) un buon futuro nel mentre che è altrettanto incapace di conservare una buona memoria del passato. In tal modo, come già scrivevo qui poco più di un anno fa, restiamo impantanati in un presente totalmente stantio dacché avviluppato su sé stesso, per il quale ci siamo convinti che il vivere alla giornata sia un atto coraggioso e resiliente, quando invece è la prima manifestazione della nostra disconnessione temporale, che per…

View original post 43 altre parole

Ernesto Nathan, una nuova Roma agli inizi del Novecento

RomaVerso

Ernesto Nathan, italoinglese, mazziniano, ebreo, laico, anticlericale e massone.
Le aveva proprio tutte questo sindaco di Roma ricordato ancor oggi per molte sue opere di valore.

Nato in una famiglia che sostenne Mazzini in Inghilterra ed espressione del volto progressista e liberale della Massoneria del XX secolo (fu per due volte Gran Maestro dell’ordine) è stato il primo sindaco di Roma a non essere legato alla classe dei proprietari terrieri e alla nobiltà romana.

29214007_1664660390285988_8829315088163799040_n Giacomo Balla, ritratto di Ernesto Nathan

Durante il suo quinquennio (1907-1913), Nathan riuscì davvero a cambiare il volto di Roma realizzando progetti a lungo termine di cui ancora resta traccia grazie al piano regolatore varato con fermezza nel 1909.
Prima del XX secolo infatti, Roma non si era ancora espansa oltre le mura Aureliane con un progetto organico.

Molte case popolari erano state abbattute per consentire la costruzione del Lungotevere, avviata nel 1875, e di…

View original post 794 altre parole

Roma città moderna Da Nathan al Sessantotto

RomaVerso

 “ROMA CITTÀ MODERNA. Da Nathan al Sessantotto”
Una rilettura ideale della cultura artistica di Roma attraverso l’arte del ‘900 in circa 150 opere  fra Modernità e Tradizione. Dal 29 Marzo fino al 28 Ottobre presso la Galleria d’Arte Moderna.

Roma Città Moderna. Da Nathan al Sessantotto è una rassegna unica che ripercorre le correnti artistiche protagoniste del ‘900 con in primo piano la città di Roma, da sempre polo d’attrazione di culture e linguaggi diversi. La mostra, a cura di Claudio Crescentini, Federica Pirani, Gloria Raimondi e Daniela Vasta, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

29542510_1672289416189752_3264880902576013312_n

Un tributo alla Capitale d’Italia attraverso gli artisti che l’hanno vissuta e gli stili con cui si sono espressi. Sono presentate oltre 180 opere, tra dipinti, sculture, grafica e fotografia, provenienti dalle collezioni d’arte contemporanea capitoline, in una rilettura ideale della cultura artistica di Roma, una città nella quale, nei decenni, si sono…

View original post 445 altre parole

Il Lutto sui Social

Gianluca Santoni Investigazioni

Il social è diventato un’ Agorà sputa sentenze, a pochi giorni dalla morte del noto conduttore televisivo Fabrizio Frizzi , che lascerà un vuoto incolmabile , era diventato un amico di famiglia per tutti, l’amore dimostrato dalla gente resterà impresso in quell’immagini della camera ardente con file silenziose per ore e ore. Tutti hanno voluto testimoniare con una frase un gesto il rispetto e l’amore che Fabrizio si era conquistato negli anni, c’è anche chi ha accusato la Rai di non piangere quella persona che tanto hanno fatto soffrire, perché ad ogni cambio vertice era sempre in bilico in quanto non raccomandato.

Anche social hanno fatto la loro parte, foto e frasi a testimoniare l’amore, il dolore. Il dolore proprio qui si è scatenato il popolo web contro la povera Michelle Hunziker, accusata di sorridere e di avere un cuore freddo, solo perché non ha dimostrato o mostrato un…

View original post 97 altre parole

Era stata viva.

THIS IS AN INSIGHT

Riusciva a stento a trattenere le lacrime. Perché non era mai contenta?

“Lo so che non sono una operativa, una che fa, che sbriga”. Stava realizzando lentamente una verità che, fino ad allora, aveva colto a sprazzi, aveva voluto riconoscere solo in parte: “Mi stanco a proporre, è come se forzassi me stessa e chi mi sta intorno. D’altro canto, però, se non propongo non arriva una proposta valida o un’iniziativa da nessuno”.

La verità era per l’appunto quella e non si scappava. Piano piano quei frammenti di consapevolezza prendevano forma, si organizzavano in parole, le offrivano pensieri accessibili.

Capì che voleva essere circondata da quel calibro di individui che aveva incontrato all’università e nei suoi viaggi all’estero. Ne sentiva un bisogno viscerale. Erano persone creative, ognuna a modo loro, entusiaste di imprimere la loro orma nelle piccole attività di ogni giorno, subito pronte a divorare la vita nelle sue…

View original post 278 altre parole

Genio? Caccia il problema!

Elemento Neutro

Siete nel mezzo del vostro cammino,

vi ritrovate in una strada oscura,

vi siete smarriti.

Grazie al mio amico Dante che mi dà le riflessioni!

In effetti in quelle frasi possiamo definire la nostra vita. Siamo sempre in quella foschia oscura, non sappiamo mai quale strada sarebbe meglio prendere e ci sentiamo spesso smarriti.

Ora prendiamo in considerazione quello che succede nella realtà di tutti i giorni: vediamo un problema che si avvicina, nella foschia appare indistinto, magari un uomo che ci vuole fare del male, sentiamo quel brivido che corre giù per la schiena e istintivamente, scappiamo! Diamo le spalle e corriamo lontano, verso posti che non conosciamo. A volte proviamo a nasconderci in luoghi ancora più scuri, pur di evitare quel problema. Ma non sappiamo a cosa andiamo incontro.

Ti senti mai avvolto da questa sensazione di paura?

Dando le spalle al problema non riusciremo…

View original post 156 altre parole

I MAESTRI DI VITA

I tesori di Amleta

e1dc31e7773f567e3f9fc92a7828822a

Ci sono in giro molti guru ( psicologi, life coach, pseudo guide spirituali…) che gestiscono canali youtube, siti, gruppi su facebook e che danno lezioni di vita a tutti.

Visto che ci sono molte persone depresse, disperate, sconsolate e in cerca di uno scopo nella vita, questi bravi guru fanno leva proprio su queste difficoltà personali per vendere i loro libri, fare conferenze a cui si partecipa pagando certe cifre, ed elargendo regole efficaci per liberarsi dal dolore, raggiungere il successo e realizzare i propri sogni.

Già questi guru spopolavano in America dove il sistema le ha inventate tutte per poter portare le pecore a fare quello che i signori della felicità volevano. Adesso questa mania è approdata in Italia.

Dunque tantissime persone si fanno convincere dalle buone intenzioni di questi fantomatici salvatori dell’umanità e mettono la loro vita nelle loro mani.

Ebbene spero che nessuno di voi sua tra…

View original post 74 altre parole

BLANCHE

I tesori di Amleta

6b21cc9a6f19057-a-nw-p.jpg

Non seguirmi, sto andando in un posto troppo selvatico.

Non seguirmi, è un kernel fantasmatico, non si torna alla sorgente.

Un’ultima danza è necessaria per farti entrare nel cerchio ma non danzerai con me.

Ripeti i versi a memoria e sgocciola inchiostro aspettando Godot.

Non posso portarti dove andrà la mia macchina mammifera.

Sii paziente ancora un pò, mia nemica, e intreccia bene i tuoi chiodi per la mia resurrezione.

Il varco è così stretto che passa solo la mia lama affilata e il mio riflesso su di essa.

Aspettami lì, mia amica, perchè andrò in un posto dove mi creeranno di nuovo.

Non avere tristezza digitale, il nostro input sarà registrato e ogni file avrà il tuo neurone.

Non seguirmi.

Io sono un Blacker.

( copyright della poesia di Amleta Bloom)

View original post

SCRIVERE LIBRI

I tesori di Amleta

486776676

Tutti pensano sia facile mettere insieme quattro righe e fare un libro. Ok, magari farne uno ce la fanno tutti ma poi è il seguito che mette in crisi molti. Il motivo è che spesso hanno quel libro nel cassetto e nient’altro in testa. Quindi tutti sappiamo scrivere ma poi solo alcuni sanno scrivere più libri.
Un’altra cosa che trovo pretenziosa è quella di chiedere agli scrittori di diventare promoter dei propri libri, di conoscere le regole del marketing e di farsi pubblicità da soli. Ora capisco che i piccoli editori ( quelli che scelgo io per principio) non hanno abbastanza soldi, ma così facendo non si ottiene nulla. Piuttosto direi a certe persone di veder bene se vale la pena aprire l’ennesima casa editrice se poi tutto deve finire sulle spalle degli scrittori.

( copyright articolo di Amleta Bloom)

View original post

Parole e nuvole

GSF

pexels-photo-619882.jpeg

Secondo il linguista americano Noam Chomsky tutti i linguaggi – verbali, gestuali, comportamentali – sono innati cioè codificati nel genoma. Ma più in generale, secondo questa interpretazione… naturale, qualunque linguaggio ha strutture e procedure comuni a tutti gli altri.
A ben vedere queste strutture e procedure comuni ai linguaggi possono essere facilmente estese , per analogia, a qualunque cosa che in natura emerge e si sviluppa in modo apparentemente genetico: praticamente quasi tutto! Una stella, un cristallo, un embrione, un germoglio, una nuvola,… una poesia, sembrano tutti processi che si manifestano attraverso una nucleazione e una crescita.
Tanto che alla fine tutto “… quello che emerge finirà per convergere”.
Dopo aver scritto il primo verso il poeta lascia che le parole…parlino tra loro: in un certo senso la scrittura nuclea o germoglia dalla…lingua. Ogni parola verrà così riconosciuta e accolta dalle altre , da quelle, soprattutto che presentano con…

View original post 1.440 altre parole

Riblis lo Sbeffeggiatore

The serfs of the Superior Ones


Uno scontro epico sconvolse la Terra oltre 30 milioni di anni or sono: i potenti Jinish(1) furono creati per purificare questo mondo da una razza aliena di potenti Stregoni Chirapteri (2) che la stava corrompendo.
Le potenti forze dei due schieramenti bruciarono la terra in quell’era perduta mietendo vittime a milioni.
Gli Stregoni Eretici e le loro genti subirono la totale rovina insieme alle loro città: milioni e milioni di Chirapteri furono mutati in polvere e solo pochissimi riuscirono sfuggire fortunosamente, alcuni attraverso allineamenti spaziali fortuiti, altri nascondendosi nelle caverne più remote della Terra e preferendo un interminabile esilio di catalessi alla sorte imposta loro dai potenti Jinish.
D’altro canto, gli stessi Jinish, i potenti Semidei immortali che risultarono vincitori, contarono ingenti perdite confrontandosi con gli Stregoni e con i loro immensi stormi capaci di comandare i poteri occulti: molti furono vittime di incurabili ferite, altri tremendamente mutilati, altri ancora…

View original post 3.440 altre parole

UCCIDERE IL NEMICO?

I tesori di Amleta

325d064aa6da1bb6284482c1ccfdd2fe.jpg

Potrei chiamarlo anche ” La necessità della violenza”? Se si ha di fronte una persona aggressiva, violenta, distruttrice, tipo un terrorista o un omicida, la regola della sopravvivenza dice di ucciderlo, di eliminare l’elemento guasto.

Ma allora la violenza è davvero necessaria nel caso in cui qualcuno devia dal percorso deciso da noi. Ma nel suo pensiero egli sente di stare nel giusto, sente di avere un’idea giusta. Così come la pensano i terroristi che vogliono far esplodere gli infedeli.

Dunque un nemico si può solo uccidere e non si può cambiare. Non si può mandare qualcuno a parlare di pace a chi ti decapita, non si può discutere con chi ti punta un’arma contro.

Allora esiste la necessità di uccidere l’altro nel momento in cui siamo in pericolo ma anche l’evidenza che solo la morte può risolvere una certa situazione.

Se io sono per la pace, per esempio, ma…

View original post 33 altre parole

Una figata pazzesca

Copertinooffline WebMagazine

Detto tra noi, da quanto aspettavamo di vedere un Presidente della Camera spostarsi in autobus per le vie della Capitale, rinunciare all’indennità di carica e magari pure alla scorta?

In fondo il messaggio che in questi anni ha corroso il nostro già basso senso dello Stato non ha riguardato il vero rinnovamento della politica, inteso come sostituzione di politici e dirigenti incapaci attraverso meccanismi veramente trasparenti di selezione della classe dirigente, ma solo l’aspetto più visibile che l’occupare cariche elettive, e pubbliche, si porta dietro. Per questo pur non conoscendo il reale valore del Presidente della Camera Roberto Fico ci esaltiamo nel vederlo prendere i mezzi pubblici per andare a fare, appunto, il Presidente della Camera.

Pazienza poi se ragioni di opportunità e pubblica sicurezza vorrebbero che chi occupa alte cariche istituzionali che rappresentano l’intera nazione non mettesse a rischio l’incolumità sua e di chi lo circonda per ragioni di…

View original post 458 altre parole

Biscotti aromatizzati al limone

Resilienza

 IMG_20180324_220930

Vorrei consigliarvi questa ricetta che ho letto sul web e mi è capitato di provarla e devo dire che è molto leggera ma altrettanto gustosa e poi totalmente priva di glutine, 100% vegetale! Assolutamente da provare!

Ingredienti

  • 200 g di farina di mais fioretto
  • 150 g di farina di riso
  • 100 g di zucchero di canna integrale
  • 100 g di burro di soia
  • 30 g di amido di mais
  • 5 g di polvere lievitante
  • 130 g di latte d’avena
  • la scorza di un limone

Procedimento:

Unire la farina di mais e quella di riso, aggiungere poi amido di mais e lievito. Incorporare lo zucchero, la scorza del limone e mescolate tutti gli ingredienti in modo da amalgamarli per bene.

Aggiungere agli ingredienti secchi il burro di soia e il latte d’avena e amalgamare bene con le mani fino ad ottenere una palla omogenea.

Avvolgere il tutto con la pellicola…

View original post 30 altre parole

La campagna

Resilienza

IMG_20180314_092914

Buona domenica a tutti 🙂

Siete stanchi della solita domenica? Per rilassarvi e allo stesso tempo stare con la vostra famiglia il mio consiglio è spostarvi dai grandi centri città per cercare piccoli spazi verdi che vi faranno trascorrere del tempo in relax ed armonia con la vostra famiglia.

Nella sola Lombardia abbiamo centinaia di luoghi incontaminati come per esempio il parco Sempione, situato a Milano a pochi passi dal Duomo.

Un’altro dei luoghi più affascinanti e un po’ nascosti della Lombardia è Ponte San Pietro in provincia di Bergamo. Il luogo è inoltre situato accanto al Castello Della Marigolda all’interno del quale vi è anche un ottimo ristorante 😉

View original post

Elly e la sua cura

Resilienza

Questo è un articolo scritto da Chiara Della Monica e postato su Facebook  ( https://www.facebook.com/chiara.dellamonica )

E personalmente penso che soluzioni del genere sarebbero un beneficio, facendo ben attenzione a ciò che si mangia, sono convinta, che si possano prevenire moltissimi sconvenienti.

VI AUGURO UNA BUONA LETTURA 😉

ARTICOLO DI CHIARA D.M.

Chi l’ha detto che per fare questo programma devi essere sovrappeso? Lei è #Elly
Inizio allattamento:
➡️perso in maniera brusca 20 kg presi in gravidanza e di più, arrivando ad essere sottopeso
➡️capelli spenti
Dopo il programma:
➡️capelli più vitali e più folti
➡️ripreso il proprio peso forma
➡️più energica

E tu cosa aspetti? 💪🏼💪🏼📲📲
Il mio programma non è una dieta ma uno stile di vita sano. ❤️

FB_IMG_1522264803261

View original post

Su despedida

Historias de una mente retorcida

El pitido de la maquina en la sala de terapia intensiva me indica que no queda mucho. El suero desciende lentamente, al igual que mis esperanzas de un regreso al punto inicial de un pasado en el que fui feliz. Pero no esa felicidad hipócrita en la que todo es color de rosa y los días son alegres y soleados. Sino esa que nos muestra que estamos vivos, que vamos por el sendero correcto y que si caemos, tenemos a alguien que nos ayuda a levantar.

Y es ella misma, la vida, que te arrebata de una u otra forma lo que te brindó. Como ese niño malcriado que al verte jugar con su juguete preferido te lo quita sin medir, dejándote inmerso en llanto.

Crecemos, maduramos y nos planteamos tantísimas veces como engañarla o, en su defecto, a su fiel compañero, el Destino…

Una enfermera entrada en edad me…

View original post 2.353 altre parole

I riti della Settimana Santa

  Sa Chida Santa,  Xida Santa , Chenabura Santa o Chedda Santa tanti nomi per identificare uno degli eventi più suggestivi della Sardegna: La settimana Santa.

Dopo la settimana delle Palme chiamata in varie zone Sas Prammas o Palmas iniziano gli allestimenti dei Sepolcri nelle varie chiese; tra queste la processione dei Misteri, il tradizionale Iscravamentu che culmina nella processione de S’Incontru la mattina di Pasqua.

View original post 334 altre parole

El aire no está solo

elcorazondelmar

fullsizeoutput_13cb

“ Querría descubrir los mecanismos mediante los cuales una percepción visual del universo se transforma en la gloria de los colores”

(Isaac Newton)

Y los colores no sólo están en la paleta de los pintores y menos en la curiosidad de Newton. El arco iris tiene un recorrido misterioso y una superficie cuanto menos rara, mucho más de lo que imaginamos. Y yo no lo he sabido hasta ahora.

No sé cuándo me tropecé con él. Pudo ser en otoño o en primavera, y fueron… son, esos siete colores los que me hacen ver el cielo de forma diferente. Aunque no  llueva, aunque el sol se escape, aunque los colores se relajen, aunque vuelva la tormenta, aunque se acorte la noche y el día se alargue. Aunque sea lo que sea, lo que deba ser.

Algo revolotea en el ambiente y el aire ya no está solo. Lo hace por…

View original post 90 altre parole

Stories of Ghosts

Natural Photography

I luoghi abbandonati hanno un fascino particolare.
Con il progetto “Stories of Ghosts” ho cercato di trasmettere ciò che provo quando mi trovo all’interno di edifici vuoti e lasciati al tempo . Da amante di storie misteriose, ho messo su una serie di scatti in cui vi sono delle visioni, anziché dei soggetti ben definiti. Dei prigionieri del tempo dimenticati tra le mura di un luogo un tempo vissuto.

Sono prigioniero del tempo, intrappolato nel passato, legato a storie dimenticate. Sono qui, tu non vuoi vedermi, tu non vuoi salvarmi.
Sono qui, mi sfiori, mi ignori, e ancora mi abbandoni.
Sono qui, tra queste mura invecchiate, che osservo la libertà dalle finestre impolverate.

_MG_9452_MG_9513_MG_9524_MG_9492_MG_9556_MG_9463Con questo progetto ho anche voluto mettere alla prova la mia versatilità, basarmi su emozioni differenti dalle solite che si possono provare osservando una fotografia con una bella ragazza con addosso un bell’abito su un retroscena…

View original post 73 altre parole

Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Corso formativo della dottoressa Laura Scano.

Qui e Ora Associazione Culturale Pedagogica

iqui-e-ora-logo--sito-su-documenti

propone

Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA)

 Corso formativo rivolto a professionisti e studenti

Il corso è rivolto ad insegnanti, educatori, pedagogisti e psicologi, a cui si propone di offrire le informazioni di base per promuovere l’individuazione precoce e l’intervento tempestivo sui casi di DSA, al fine di favorire un adattamento ottimale del bambino alla vita scolastica, viste le ricadute emotive che tale disturbo può avere sulla sua autostima, sul suo successo scolastico e sul suo futuro lavorativo e professionale.

Il corso si rivolge anche a studenti universitari (laureandi in pedagogia, psicologia, scienze della formazione primaria).

Il corso di formazione di 10 ore ha inizio il 7 maggio dalle 18.30 alle 20.30 per un totale di 5 incontri.

Si rilascia l’attestato di partecipazione.

PROGRAMMA

1° incontro:     Apprendimento e variabili implicate

DSA (definizione e fattori di rischio)

Screening e identificazione precoce dei casi a rischio di DSA

Legislazione, modelli organizzativi e fornitura…

View original post 229 altre parole

NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE. Laboratorio Gestalt di Guendalina Puddu.

Qui e Ora Associazione Culturale Pedagogica

iqui-e-ora-logo--sito-su-documenti

Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo: niente sarebbe com’è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa! Ciò che è non sarebbe e ciò che non è sarebbe! (Alice).
Alice nel Paese delle Meraviglie.

Qui e Ora Associazione Culturale Pedagogica

presenta

paese-meraviglie-web

Laboratorio Gestalt di ricerca personale attraverso il corpo e la scrittura, ideato e condotto dalla dott.ssa in Pedagogia Guendalina Puddu.

Come l’eroina Alice ci tufferemo in un viaggio per inseguire il Bianconiglio, la novità, per provare a sentire che sapore ha quello che potremmo chiamare paese delle Meraviglie. Uno spazio gustoso che ha a che vedere con la nostra libertà di espressione e la nostra creatività, che può essere un ingrediente interessante da aggiungere alla nostra realtà.

Intenzioni
• Entrare in relazione con il sentire
• Muovere il corpo mettendo da parte gli automatismi e seguendo i propri bisogni
• Portare l’attenzione al…

View original post 453 altre parole

CARTA DE UN VECINO

manologo

Sin título

 Señores propietarios del condominio “Los Robles”.

 

Estimados vecinos:

A través de la presente quiero agradecerles a todos ustedes, los saludos y las muestras de aprecio que me han hecho llegar, por haber recibido el alto honor de juramentar como Presidente de la República.

También quiero agradecer su comprensión por las incomodidades generadas por las acciones de seguridad propias del cargo, que de alguna forma han alterado la paz y tranquilidad de nuestro condominio.

Quiero comunicarles que he decidido trasladar mi residencia a Palacio de Gobierno, hasta el final del periodo de mi cargo como Presidente de la República, esto con la finalidad de no seguir perturbando la vida cotidiana de los vecinos, luego de los cual retornaré a mi departamento para disfrutar de lo agradable que resulta convivir con todos ustedes.

Atentamente su vecino.

Esta es la carta que hizo llegar Martín Vizcarra a sus vecinos…

View original post 121 altre parole

Mercury in Astrology(part-2)

InvestInYourselfFirst!!

Mercury in Astrology (part-1)

Mercury in the 1st house

Natives are a truly intelligent person and are deep learners throughout their life.These people are quite restless in their approach though they carry a good stamina. These people look for a very talkative partner. These people look very young in old age too.

Mercury in the 2nd house

These people logic developed through family history or family lineage. These people are very communicative in the art of the public speaking. These people use their logical intelligence in the financial world. They become very materialistic and through their communication, they gain money.

Mercury in the 3rd house

Mercury in 3rd house’s Native will possess a witty and clever composure of mind which remains active and possess versatile attributes as in kalapurusha kundali mercury’s original house is the 3rd house which is Gemini sign.Mercury in 3rd house person is quite practical with their…

View original post 281 altre parole

BIG WORDS: MAKE YOU LOOK STUPID

InvestInYourselfFirst!!

You can say foolish if u talk too much this is the key point of impressive communication. Even if you use them the right way, people will think you aren’t as smart as someone who uses smaller words. When you are trying to impress people in front of you, with your words, the more you say, the more ordinary your look, and seems like you are in less controlling power to yourself. Even if you are saying something most important, it will seem original if you make it unclear, open-ended like if you want to achieve power over others. Powerful people impress by saying always less than necessary. The more you talk, the more chances increase to you that you are to say something foolish. It is very common that People love to talk about themselves and their lives. We all have fallen victim of none sense talk that does…

View original post 275 altre parole

A Don’t Do List🚫⚠

InvestInYourselfFirst!!

Most people talk about what to do become successful and happy but many times forget to talk about what not to do! This is as important as to do tasks. All successful and happy people programme their mind to follow healthy habits. They always have a control over their thoughts, emotions, and behavior in a positive way. This controlling ability lead them towards a successful life in every field like personal and professional. If you want to follow their attitude and habits you must know about those things that these people don’t do in their life.

Do Not Waste Your Time and Energy To Feel Sorry

You should never feel sorry about the situations which are not in your control, complications which are not in your hand or losses which happened in past. Only keep in mind that how people treated all these things. Instead of feeling sorry, always prefer…

View original post 934 altre parole

Pensiero della sera

Assaggiaversi

Credo che l’unica forma di amore possibile sia quella che rende un individuo partner di  sé stesso e non è così scontato che ciò accada in una vita. L’amore che si chiede al partner e la fedeltà che ci si aspetta da lui è puro idealismo. Quelli che ostinatamente ci credono ignorano le rovine in cui cadranno: ridursi ad ombra di sé stessi. A loro dico di amare molto più ciò che sono, di ascoltarsi, di seguirsi, di non annientarsi per un ideale che non esiste; l’amore che amiamo non esiste.

View original post

Real Estate Agents for Property Evaluation

Joseph Dalton Elite Reality

I was considering putting up my old family home for sale as we had finally decided to move up north. This was my first dealing with real estate inWilmington NC. I had never bought or sold any property earlier. I didn’t even know how much to ask for the house and a couple of friends advised me to get an appraisal done before listing the house for sale.

josephdaltonrealty

I was checking around for both real estate brokers and appraisers when I came across Joseph Dalton of Joseph Dalton Realty (www.josephdaltonrealty.com). He seemed quite knowledgeable and experienced and the online reviews painted him as a reliable and helpful agent. During the discussion, I happened to ask him about professional property appraisers in the area.

The agent understood that I wanted to get an estimate on the listing price but was too embarrassed to ask him. He told…

View original post 126 altre parole

LE FOTOGRAFIE, di Gregorio Asero

LE FOTOGRAFIE, di Gregorio Asero

Le fotografie in genere hanno una strana caratteristica: se ci capita fra le mani una vecchia foto di un parente, che non si vede da molto tempo, ci rendiamo conto che ha avuto il pregio di cristallizzare un momento della sua vita, all’istante dello scatto. Chi vedrà la foto anche molti anni dopo di noi, farà fatica a immaginarlo più giovane o più vecchio, lo vedrà così … e basta.
A me capita, guardando delle vecchie foto di parenti anziani che non vedo da anni, di pensare a quanti anni abbia di più io adesso rispetto a quanti ne avesse lui nel giorno di quello scatto. Questo mi crea un’emozione indescrivibile, mi fa sentire immortale.
Io penso che la vita sia un continuo rivelarsi di spontanee emozioni, dove il nostro cammino, nel tempo e nello spazio, è punteggiato da ininterrotti impalpabili turbamenti. Quando poi ci capita di assaporare e rimembrare queste sensazioni di dolce malinconia del passato, siamo colti da abbaglianti attimi di conoscenza universale, e questo, a mio parere, può aiutarci a non perdere di vista quell’impenetrabile conoscenza che è esistere.

“Pensieri sospesi”
Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Pasqua, di Antonietta Fragnito

di Antonietta Fragnito

La Pasqua, ci viene incontro.
Chiedo per i bambini in guerra arcobaleni di pace e pensieri e abbracci
e parole d’ amore.
Che mai mi succeda di voltare lo sguardo alla vista dell’ uomo, della donna
la cui casa è la strada.
Le strade sono affollate,
il dolore non fa rumore .
Sorridono erranti e tendono la mano.
Quei sorrisi sono complici del sole, delle stelle.
I loro denti bianchi, scintillanti sono perle.
Quante volte i miei bambini a scuola hanno scritto… “Fa’ che nel mondo non ci sia la guerra”

La Rosa, di Giuseppe Buro

La rosa

La Rosa, di Giuseppe Buro

Divenne poesia quel suo perdersi nei
sogni e camminava senza guardare,
fissava le stelle e coi pensieri si
impigliava nei rami.

Poetai per lei, la notte declamavo amore,
trovavo nei sogni l’ispirazione e lei volava
dandomi il cuore, nell’ascolto del vento
era un perdersi tra le onde.

Tra tante cose accolsi la sua rosa, aveva
un profumo celestiale, nel cuore un
giardino sempre fiorito e l’aroma del suo
sapere, del suo essere fiore era amore.

Divenni giardiniere e la curai come bocciolo,
lunghi anni trascorsero in un baleno, poi la
potai ne uscì latte e miele dolcezza senza pari,
all’ombra la adagiai era il mio fiore.

@ Giuseppe Buro

Scrissi di me e di Te, di Giuseppe Buro

scrissi

Scrissi di me e di Te, di  Giuseppe Buro

Le parole che non ti ho detto
le ho chiuse in una bottiglia,
l’ho lanciata nel mare, ho scritto
le mie paure, l’amore che non ti ho
saputo dare, il buio che è sceso
nel mio cuore.

La bottiglia come un naufrago
è giunta fin sulla mia riva, l’ho aperta,
sono uscite tutte le tue paure, è uscito
il tuo amore racchiuso.

Una luce mi ha illuminato la mente
ha scaldando il cuore mio freddo,
quello scritto mi ha ridato fiducia,
avevo paura del nulla, del buio che
copre la sera.

@ Alma Bigonzoni
& Giuseppe Buro

POETI, di Gregorio Asero

POETI, di Gregorio Asero

I poeti sono come i navigatori solitari, come gli eremiti. Sono alla pari di chi vive una vita che impone ore, giorni, mesi, di lontananza dal fragore e dall’irrequietezza della vita quotidiana.

Hanno bisogno, nella loro solitudine di imbattersi in creature immaginarie che abbiano un’apparenza reale e che la fantasia ingigantisce e modella a modo suo.

Il Poeta ha bisogno di realizzare figure fantasiose, come se arrivassero da altre realtà. Esseri pervenuti da misteriose lontananze a popolare la sua solitudine. Il candido, il sublime, il regale fantasma che solca i mondi della sua immaginazione, deve essere trasformato in sostanza terrestre che deve apparire concreto agli occhi dei suoi lettori.

Gregorio Asero

Il re alla sua regina: dono d’amore. Poesia di Fabio Avena

m000167044

O mia regina, non temere.
Abbi fiducia, speranza reale.
Il tuo re esiste!

In questo mondo
di orchi, iene,
falsi principi e finti cavalieri
che ti rubano,
ti spengono il sorriso
e il cuore adesso gonfio
di lacrime amare.

Il tuo re, il tuo uomo è già qui!

Nella terra dei viventi
esiste ancora 
colui che ama davvero,
colui che si dona.

Il re sincero, amabile
ha un cuore gioioso,
sensibile, empatico, vivo,
libero, vero. Continua a leggere “Il re alla sua regina: dono d’amore. Poesia di Fabio Avena”

Emma

Juan Maggiani

La luz tenue pinta de carmín los ojos de la pequeña. Desde la ventana, mira los puntos brillantes que dan pausa a su sueño. Noche tras noche, intento tras deseo, pero nada vuelve a salir de esas tiernas manos. Su cerebro no siente, lo que su corazón sabe. La magia duerme en su interior. Ella lo entiende, pero es incomprendida por los que no la entienden. Su varita y su diario, fieles compañeros. Nada vuelve distinta esta noche. Aun extraña a su papá. Ese primer hechizo sin falla. Busca en el cielo su antídoto, preguntándose si es una bruja o una maga. Lo único que deseaba Emma, era no ver pelear a sus papás.

*Imagen deMark Demsteader

View original post

Felicità 

Fire Richard blog

Felicità,

Mai provata prima,

Ma adesso si,

È quell’emozione che…

Ti fa provare amore,

Ma tu sei felice di esso anche se non è corrisposto,

Felicità, quanto vedi qualcuno che non vedevi da tempo,

È una un’emozione così estranea,

Ma mi da felicità,

È quello che provi per piccole e grandi cose.

Ricevere un regalo che non ti interessa,

Ma chi sa,

Nella Vita si cambia,

Felicità,

È questo che finalmente provo.

View original post

Una parte del mio libro

Fire Richard blog

Andammo a vedere il tramonto del sole, “se bellissima…” le iniziai a dire “ vedi questo tramonto con bocca aperta, quando dovresti vedere te con la bocca aperta, sei una cosa fantastica, una persona, sei semplicemente te, Roberta, eppure sei spaziale, nei tuoi occhi la sofferenza, ma la nascondi con un sorriso, un sorriso amaro, falso, ma bellissimo, sei più bella della luna e di un tramonto messi insieme, sei una parte del l’aurora boreale, dire che ti amo e dire poco, dire che ti voglio bene è il minimo che provo veramente per te, non ho parole, non me ne servono, ma anche se ci fossero non sarebbero mai abbastanza. “

View original post

ENIGMA, di Gregorio Asero

ENIGMA, di Gregorio Asero
Tu che dimori fra le mie stelle
e apparecchi la mensa dell’amore
vicino al baratro dell’abisso
quale regno vuoi costruire?
Il tuo regno è più esteso del mio
ma il mio miele odora di pace
Ed eccomi allora alla tua mensa
non più uomo sono
non più donna sei
Ciò che io sono per te
tu non sei più per me
Sciogli l’enigma
e allora saremo amanti in eterno
.
da “POESIE SPARSE”’
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633