Monologo, di Alisa Milani

Monologo

di Alisa Milani

Monologo

E’ come
perderti e ritrovarti
ogni giorno;
e’ guardarti, parlarti
e convincermi che non e’
solo un monologo.
E’ chiudere gli occhi
per sognarti e,
al risveglio trovare
il tuo cuscino vuoto.
E’ convincermi d’amarti
e capire
che sei solo
la mia fissazione,
il mio desiderio.

Alisa

Il nuovo video di Torchio e Riservato, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Il cantautore alessandrino Torchio e Riservato è pronto per la presentazione del secondo singolo tratto dall’EP “Sostituibile “, dal titolo “La perla nascosta “. L’8 marzo, alle ore 22, proiezione e party di presentazione del video all’Irish Pub di via Mazzini, ad Alessandria.

8 marzo: “Oltre i cappelli… le Borsaline ieri e oggi”, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

L’evento del “Marzo donna” promosso direttamente dall’Assessorato Comunale alle Pari Opportunità e dalla Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria è quello che si svolgerà giovedì 8 marzo, alle ore 18, a Palazzo Monferrato, in via San Lorenzo, 21, Alessandria.

Si tratta di una iniziativa che, in questo speciale anno 2018, in cui la città celebra il proprio 850° anniversario dalla fondazione, si intitola “Oltre i cappelli… le Borsaline ieri e oggi. Un ponte tra passato e presente della figura femminile “. Per una riflessione che,a partire dallo sguardo sul passato, sa farsi consapevolezza sul presente e sulla dimensione attuale, sulle opportunità, sul ruolo fondamentale svolto e rappresentato dalla figura femminile.

Interverranno:

– prof.ssa Maria Luisa Bianco, Ordinario di Sociologia presso l’Università del Piemonte Orientale, studiosa delle disuguaglianze: “Il lavoro delle donne fa bene alla società “

– dott. Roberto Livraghi, Segretario Generale della Camera di Commercio di Alessandria: “Borsaline e Borsalino. Essere operaie nel più grande cappellificio italiano”

– intervento musicale a cura del cantautore Dado Bargioni, con il brano “Sotto il cappello”

– prof. Agostino Pietrasanta, già Dirigente Scolastico: “Maria Bensi, una donna protagonista nel lavoro “

– dott.ssa Sasha Camperio, responsabile della comunicazione Borsalino: “Borsalino e le donne: la storia continua “

Nel corso della serata verranno proiettate foto immagini della Fototeca Civica dei Fondi Sartorio e Borsalino.

8 marzo: CHI NON LOTTA HA GIÀ PERSO, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Giovedì 8 marzo, alle ore 15, organizzato da CGIL Alessandria e SPI CGIL Coordinamento Donne, si terrà presso la Camera del Lavoro di via Cavour, 27, Alessandria, l’evento: ” Chi non lotta ha già perso”, racconti di vita delle ragazze del Sindacato Pensionati SPI CGIL.

Relatori: Enrica Beltrami, Paola Giordano, Giancarla Guerci, Maria Iennaco.

Lo spettacolo è a cura dell’attrice e regista Laura Bombonato; sarà inoltre presentato e distribuito il libro: “Chi non lotta ha già perso”.

L’evento è inserito nel calendario di “Marzo Donna“, della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria.

8 marzo: ROSE DAY , di Lia Tommi

Dal 2006 Zonta Club Alessandria celebra il ROSE DAY, l’8 marzo di Zonta International, con l’omaggio del suo simbolo: la rosa gialla.

Alle ore 10 verrà inaugurato il roseto Zonta presso il Giardino Botanico “Dina Bellotti” di via Monteverde: una nuova donazione alla città, dopo l’allestimento di una aiuola in Piazza Gobetti e un roseto all’interno dei giardini del Dispensario Gardella..

A seguire , alle ore 11,30 , Zonta Club omaggera’, come ogni anno, le neo mamme del Reparto di Ostetricia dell’Ospedale di Alessandria con una rosa gialla, simbolo del Club.

L’evento è inserito nel calendario di Marzo Donna della Consulta alle Pari Opportunità del Comune di Alessandria.

SOFFICE E TENERO, di Roberto Busembai

SOFFICE E TENERO

di Roberto Busembai

SOFFICE E TENERO

E’ così soffice e tenero questo
immenso sentimento,
che al solo pensarlo
io mi pento,
perchè mi pare
di sporcarlo
con le mie frasi
e parole grigie,
vorrei mantenerlo intatto
come la neve
bianca sopra i prati,
o come il mare calmo
sopra la vastità del mondo.
E’ così soffice e tenero questo
meraviglioso momento,
che pare quasi insulso
il solo nominarlo,
tanto mi parrebbe di frantumarlo
come sbadatamente
si sbriciola un bicchiere
di vetro sul pavimento.
E’ così soffice e tenero questo
amore che io sento.

Roberto Busembai (errebi)

Image: cotedecojardin.canalblog

I commenti. Molinari: “La mia priorità ora è il Parlamento”

1714119631_295675_506732932731375_1496135146_n_(1)

Arrivano i primi commenti al voto. Riccardo Molinari: “continuerò a vivere ad Alessandria, ma la mia priorità ora è il Parlamento”. Borioli: “Ricostruire un centrosinistra plurale, riformista e vincente sarà l’impegno cui mi dedicherò”

ELEZIONI 2018 – Dopo la maratone elettorale della notte arrivano i primi commenti al voto in Provincia.

Riccardo Molinari, candidato per la Lega Nord – Centro Destra è il vero vincitore con il 45% circa dei consensi. Assessore per il comune di Alessandria premette che “per legge i due incarichi non sono incompatibili. Mi confronterò con il sindaco Gianfranco Cuttica ma avevo premesso che il mio sarebbe stato un incarico a termine. Gli elettori mi hanno scelto per rappresentarli alla Camera. Continuerò a vivere ad Alessandria ma la mia priorità ora è il Parlamento. Del resto, meglio fare bene una sola cosa”.
La Lega esce rafforzata dal voto: “non mi aspettavo questi risultati. Lavoro, sicurezza, immigrazione sono i temi che la Lega ha portato in questa campagna. L’equilibrio nel centro destra è cambiato ed ora ha una linea più dura con la Lega”.

Continua a leggere “I commenti. Molinari: “La mia priorità ora è il Parlamento””

Merendonna, un the’ per sentirsi sempre belle, di Lia Tommi

Alessandria: Mercoledì 7 marzo, alle ore 16,30, nella sala Belle Epoque dell’Hotel Alli Due Buoi Rossi, in via Cavour, 32, Alessandria, si terrà “Merendonna, un the’ per sentirsi sempre belle”.

L’evento, a sostegno delle donne in chemioterapia, è promosso da Zonta Club Alessandria, FIDAPA-BPW ITALY Federazione italiana Donne Arti Professioni Affari, Associazione BIOS Alessandria ed è  inserito nel calendario di “Marzo donna “.

Si tratta di un pomeriggio da trascorrere insieme, nell’ambito del progetto “Sempre belle ” di Zonta Club Alessandria, le cui beneficiarie sono le pazienti oncologiche dell’Ospedale di Alessandria. Partecipando alla merenda si dimostrerà l’apprezzamento per questa iniziativa che vuole rafforzare l’autostima della donna in un momento tanti difficile della sua vita, durante la quale la caduta dei capelli è il segno esteriore della malattia.

Zonta interviene con un contributo per l’acquisto di una parrucca.

Il service è organizzato attraverso la sua Onlus “Le rose gialle di Alessandria “, e la divulgazione a cura dell’Associazione BIOS, donne operate di tumore al seno.

È gradita la prenotazione. ( 0131 236373 e 347 0014385)

Esito delle elezioni nella colonia USA nel Meditteraneo, di Claudio Martinotti Doria

unnamed

di Claudio Martinotti Doria

Primi exit pool di cui mi sono avvalso per prevedere l’esito delle elezioni italiane, intervistando alcuni elettori dopo l’uscita dai seggi.

Dopo la visita cerimoniale di Di Maio a Washington D.C. di alcuni mesi fa, per ossequiare e giurare fedeltà , garantire sottomissione e servilismo all’establishment sionista neocons americano, il Movimento 5 Stelle è stato sdoganato ed è finalmente N.A.T.O. come partito, a tutti gli effetti, quindi autorizzato a governare la principale colonia USA nel Mediterraneo.

Dopo le elezioni, che tanto clamore stanno suscitando e che hanno indotto quasi tre italiani su quattro a fare code per poter votare (l’astensionismo dove è finito?), adesso vedremo quando torneremo a votare, se entro l’anno o al massimo entro la primavera del 2019. Perché per sbloccare una tale situazione ci vorrebbe un capo di stato cazzuto, come poteva essere Cossiga ai suoi tempi migliori, quando non risparmiava critiche a nessuno, non certo questo zombie devitalizzato che hanno eletto per non nuocere alla casta parassitaria che governa il paese da decenni. Continua a leggere “Esito delle elezioni nella colonia USA nel Meditteraneo, di Claudio Martinotti Doria”

Mostra, Tavole a Tavola, a Solonghello, con l’artista Cecilia Prete

Dal 3 marzo la mostra è aperta al pubblico, fino al 3 GIUGNO in esposizione aSOLONGHELLO nella galleria dell’art-hotel LOCANDA DELL’ARTE.

TAVOLE A TAVOLA presenta la raccolta di disegni che l’artista CECILIA PRETE ha realizzato a matite colorate, puntinismo e acquerello per illustrare le ricette descritte dal gastronomo e storico della cucina LUIGI BRUNI nei volumi della serie pubblicata dalla casa editrice di Tortona VICOLO DEL PAVONE.

Con le scuse per il disagio, i promotori dell’iniziativa informano che causa maltempo l’incontro previsto per l’inaugurazione è stato rimandato, e si svolgerà sabato 7 APRILE nel programma dell’evento pianificato in occasione della manifestazione enogastronomica GOLOSARIA MONFERRATO Continua a leggere “Mostra, Tavole a Tavola, a Solonghello, con l’artista Cecilia Prete”

Rappel : ça slame à Nice !

Littérature portes ouvertes

Comme je l’avais indiqué dans un précédent billet, les manifestations du Printemps des Poètes commencent cette semaine ! Et, pour commencer, je me rendrai après-demain soir, mercredi 7 mars 2018, 19 h, à la Cave Romagnan, à Nice, pour une soirée slam. J’y lirai sans doute quelques uns de mes textes… Si vous êtes dans le coin, sachez que l’entrée est libre et gratuite !

View original post 14 altre parole

NEW Coollaboration AWARD!

Empowered

What does collaboration mean to you? Discover what 2 bloggers have to say about the topic!
Collaboration is all about working the best way possible with other people. But most of all it is about bringing the BEST of each person to the table and mutually correct other’s mistakes. The aim is to create something of better quality than if you were to do it on your own. In order to achieve that, you really need to understand HOW the other person works and how you can bring the best in them, how you can motivate them because everybody works differently. How are they smart? Don’t give up on them. There is a way the other person’s brain works better and produces better results. When you find that, you find the true power of collaboration and group work. A bit like uncovering a superpower really!
How2…

View original post 229 altre parole

M5s primo partito, ma vince il centrodestra. Exploit della Lega

Novi Ligure

[AGGIORNAMENTO: I DATI DI TUTTI I COMUNI] Elezioni politiche: in diretta i risultati dello spoglio a Novi Ligure. Il Movimento 5 Stelle è il primo partito in città, ma a vincere è la coalizione di centrodestra. Balzo della Lega che supera anche il Partito Democratico, fermo al 20 per cento

NOVI LIGURE – ORE 5.30 – Terminato lo spoglio delle schede a Novi Ligure, sia per la Camera che per il Senato. Pur con qualche decimale di differenza, il risultato politico è ormai assodato: in città il Movimento 5 Stelle rappresenta la prima forza politica (alla Camera con il 30,5 per cento dei consensi). Subito dopo c’è la Lega, che con il 22,7 per cento dei voti trascina la coalizione di centrodestra a quota 39,4 per cento (Forza Italia si è fermata al 12,3 per cento); bene anche Fratelli d’Italia al 3,3 per cento.Sul fronte opposto, la coalizione di centrosinistra paga il calo del Partito Democratico, fermo al 20 per cento; i partiti alleati +Europa, Insieme e Civica Lorenzin non incidono più di tanto, solo la sigla della Bonino arriva al 2,9 per cento. Rimanendo a sinistra, Liberi e Uguali ha toccato quota 3,9 per cento, mentre Potere al popolo non è andato oltre lo 0,9 per cento.L’estrema destra, con Casapound e Italia agli italiani, in città ha raggiunto l’1,2 per cento.Al Senato il centrosinistra è andato leggermente meglio: il Partito Democratico è arrivato al 20,7 per cento e la coalizione complessivamente ha preso il 23,9 per cento. Consensi di qualche decimale più bassi per M5s e Lega (rispettivamente 30,4 e 22,3 per cento), e nel complesso il centrodestra è al 39,1 per cento.All’uninominale, a imporsi di conseguenza sono i candidati del centrodestra: Riccardo Molinari alla Camera (5.864 voti) e Massimo Berutti (5.421 voti). Continua a leggere “M5s primo partito, ma vince il centrodestra. Exploit della Lega”

Di Maio: “Noi vincitori assoluti”. Salvini: “Il centrodestra al governo”. Renzi si dimette

2018-03-05T103839Z_1729360045_RC1F21E3DAE0_RTRMADP_3_ITALY-ELECTION-SALVINI-kHNE-U11012687568050lzE-1024x576@LaStampa.it

Italia senza maggioranza. Boom della Lega che sorpassa Forza Italia. Il centrodestra prima coalizione. Crolla il Pd. La partita passa nelle mani di Mattarella

Luigi Di Maio e Matteo Salvini indiscussi vincitori, il Pd malamente sconfitto con Renzi che è pronto a dimettersi, un Berlusconi silente (con Forza Italia che copre il disappunto per il sorpasso della Lega inneggiando alla vittoria della coalizione di centrodestra), un modestissimo risultato per Leu, nessuna maggioranza di governo. In attesa che la parola passi al Colle, oggi sono i big a parlare. Di Maio ribadisce: «Siamo i vincitori assoluti, ma siamo aperti al confronto con tutti i partiti». Dal canto suo Salvini rivendica il «diritto e il dovere di governare della coalizione del centrodestra». E va ad Arcore ad incontrare Berlusconi.

BOOM LEGA, SALVINI: CENTRODESTRA AL GOVERNO

«No a coalizione strane. No, no no…». Ripete tre volte «no» Matteo Salvini ai giornalisti che, in conferenza stampa, gli chiedono se per la Lega sia possibile una coalizione diversa da quella del centrodestra. «La squadra a cui mancano meno numeri per avere la maggioranza alla Camera e al Senato è quella del centrodestra. A seggi chiusi lavoreremo perché la squadra più vicina arrivi a essere maggioranza. Ci sono collegi dove vinci o perdi per cinquanta voti e vogliamo avere il quadro chiaro», afferma il leader leghista dal quartier generale della Lega, in via Bellerio a Milano. «Escludo governi di scopo, a tempo, istituzionali. Non partecipiamo a governi minestrone», aggiunge ancora. E non ha perso tempo, raggiungendo subito dopo la conferenza stampa Silvio Berlusconi, nella villa di Arcore. Un incontro che ambienti del Carroccio hanno definito «molto cordiale», breve ma positivo.  Continua a leggere “Di Maio: “Noi vincitori assoluti”. Salvini: “Il centrodestra al governo”. Renzi si dimette”

Renzi si dimette da segretario del Pd: “Nessun inciucio, faremo opposizione”

Italy_Elections_27520jpg-dc985_1520272078-kPgE-U11012688136150tdG-1024x576@LaStampa.it

Il segretario del Pd Matteo Renzi, 43 anni

Dopo il flop elettorale il segretario fa un passo indietro e chiede non un reggente “scelto dal caminetto” ma un candidato uscito dalle primarie AP

Matteo Renzi lascia la guida del Pd. Si presenta nel tardo pomeriggio al Nazareno, dopo numerosi rinvii per commentare il risultato delle Politiche. Rivendica con orgoglio le cose fatte in questi anni («Restituiamo le chiavi di casa, con una casa in ordine tenuta bene. Sono cresciuti Pil, export, consumi e posti di lavoro»). «Non faremo accordi. Il nostro posto in questa legislatura è all’opposizione. Lì ci hanno chiesto di stare i cittadini italiani e lì staremo», chiarisce. «Mi sento garante di un percorso politico e culturale. Abbiamo detto no a un governo con gli estremisti. Non abbiamo cambiato idea in 48 ore. Ci sono almeno tre elementi che ci separano da Salvini e Di Maio: l’anti europeismo, l’antipolitica e l’odio verbale che ha caratterizzato la loro campagna. Se siamo mafiosi, corrotti, impresentabili, con le mani sporche di sangue, sapete che c’è? Fate il Governo senza di noi»… continua su: http://www.lastampa.it/2018/03/05/italia/speciali/elezioni/2018/politiche/renzi-si-dimetter-nel-pomeriggio-martina-verso-la-guida-del-pd-MSmLLvs2r2hx3fuNxMSiHM/pagina.html