Strage sciacca

di Maria Cannatella

Dicono che dovete attraversare un ponte,.

Solo uno e basta.

Il ponte dell’arcobaleno,

che tanti di voi,

attraverseranno per colpa di altri.

Voi, solo anime indifese,

massacrati, avvelenati, torturati,

dalla mente cattiva e piena di odio,

da parte dell’uomo.

Voi, che non avevate nessuna colpa,

tranne quella di essere randagi.

Si, solo cani randagi.

Perchè è l’uomo la bestia più cattiva,

il solo della terra.

Nemmeno i più piccoli,

sono stati risparmiati.

Cuccioli innocenti,

che la sua mamma,

non ha potuto salvare.

Quello non era cibo, era morte,

ma voi poveri cani non lo sapevate.

Morire in quel modo,

atroce e sofferente,

senza poter capire,

cosa stava succedendo.

Vi hanno lasciato ai bordi della strada,

come se non fosse successo nulla.

Vi hanno anche ignorato.

E si che eravate in tanti.

Come si fa?

Vergogna !

Ho tanta vergogna per voi.

Lo ripeto è proprio l’uomo la bestia più cattiva,

accompagnato dalla sua ignoranza.

E’ stata una strage,

una terribile e maledetta strage,

fatta con tanto odio.

Ed allora, attraversate quel ponte,

così finalmente sarete liberi.

Liberi per sempre.

Poichè anche un cane ha diritto di vivere.

sciacca 2018, ai poveri animali indifesi

maria cannatella@ riservati tutti i diritti