” Fiori recisi “, di Grazia Torriglia

Fiori recisi

di Grazia Torriglia

” Fiori recisi “

Appoggiati ,
Nella loro bellezza
Mostrano ancora vita.

Prendili tra le mani
E sentine ancora il profumo
E la delicatezza
Che domani non troverai più

Il fiore che appassisce
Lascia nell aria l odore di morte……

E negli occhi il colore sbiadito
Della pelle di un vecchio

Petali di vita strappati alla vita

Grazia Torriglia

Perché l’8 marzo?, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

La decisione di celebrare la Giornata Internazionale della Donna fu presa per la prima volta nel febbraio 1909, negli Stati Uniti, su iniziativa del Partito Socialista americano. L’anno dopo, nel 1910, fu raccolta da Clara Zetkin a Copenhagen, durante la Conferenza Internazionale delle donne socialiste.

Durante la II Conferenza delle donne comuniste a Mosca (1921), venne confermata come unica data per le celebrazioni l’8 marzo, in ricordo delle manifestazioni contro lo zarismo delle donne di San Pietroburgo, nel 1917.

In alcuni Paesi si fa invece riferimento all’episodio delle donne americane chiuse in fabbrica perché non partecipassero a uno sciopero, e morte in un incendio, nel 1867. Oppure al rogo del 1911, in una fabbrica di camicie a New York, in cui persero la vita 134 donne, ma in realtà avvenne a febbraio.

La scelta della mimosa risale invece al 1946, quando le organizzatrici delle celebrazioni romane cercarono un fiore che fosse di stagione e a basso costo.

Kupchan: “A Trump piacciono i populisti, ma ora niente strappi sulla Difesa”, di Paolo Mastrolilli. La Stampa

Kup

Il professore: «Come negli Usa, alla base del terremoto migranti e disuguaglianze»

AP

Paolo Mastrolilli inviato a NEW YORK

da: http://www.lastampa.it/

«Il risultato delle elezioni può migliorare il rapporto tra Italia e Stati Uniti, a patto che Roma tenga fede agli impegni di cooperazione strategica». È interessante che questo giudizio venga dal professore della Georgetown University Charles Kupchan, perché durante l’amministrazione Obama lui aveva diretto l’ufficio europeo nel Consiglio per la Sicurezza Nazionale, e aveva gestito l’ultima visita di Renzi da premier alla Casa Bianca.  

Come giudica il risultato?  

«Un terremoto, perché per la prima volta il centro non è riuscito a reggere in un grande Paese fondatore dell’Unione Europea. Non era successo in Francia, Germania, Spagna, ma l’Italia ha dimostrato che forse anche nel vostro continente sta accadendo un fenomeno simile a quello avvenuto da noi con Trump».   Continua a leggere “Kupchan: “A Trump piacciono i populisti, ma ora niente strappi sulla Difesa”, di Paolo Mastrolilli. La Stampa”

Recensione di “Marina Bellezza” di Silvia Avallone, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

“Marina Bellezza” è il secondo romanzo di Silvia Avallone, edito da Rizzoli.

La storia è ambientata nel biellese, tra la pianura coi capannoni fatiscenti e i lanifici dismessi e abbandonati, e la montagna con i ruderi, le vecchie case in pietra disabitate e i servizi ridotti all’essenziale.

Protagonisti principali due ragazzi, di famiglie molto diverse, ma entrambi sostanzialmente soli: lui figlio dell’ex sindaco, ambizioso e freddo, che ha rinnegato le umili origini e si è “fatto da solo “, lei di una giovanissima ragazza rimasta precocemente incinta, fragile e insicura, e di un padre immaturo che non si adegua alla routine familiare e si perde tra casinò e belle donne.

Matura per lui la decisione di non studiare in vista di una brillante carriera , come il fratello,il prediletto Ermanno e di ritornare alle origini, alla vita di margaro del nonno, tra le montagne e i ritmi antichi delle stagioni.

Per lei , dotata di voce, capacità interpretativa e presenza splendidi, il sogno, il desiderio di rivalsa, è di diventare una star della musica, lasciare la valle e riconquistare affetto e attenzione dai genitori, grazie alla sua fama.

Il loro amore nasce da ragazzi, e tra lunghe pause e ritorni di passione infuocata, arriva fino a un matrimonio, contratto con la consapevolezza di non poter durare, perché è impossibile per Marina adeguarsi a quella vita isolata e piena di sacrifici. Ma è anche inutile essere famosa, se sei sola. Troppo sola.

 

VITA DI FARFALLE, di Antonio Solimand

di Antonio Solimand

VITA DI FARFALLE
Non avevo mai pensato
Dove andranno le farfalle,
GrazieLe vite di farfalle
Dura un solo giorno
O poco più di un giorno
In un giorno di primavera
In giardino uno stuolo
Di farfalle svolazzano
Su fiori colorati
Mi viene in mente
Il mio primo scritto devo
a una farfalla
Seduto sul balcone
Mi svolazzano intorno
Come volesse parlarmi
Una farfalla tutta colorata .
Scrivendo la sua storia
Fu l’inizio dei miei scritti .
Nel pensiero quasi capii
Il suo voler dire
Dicendomi ti lascio
Il pensiero la mia vita
Finisce qui questa
è la vita di farfalle.

A.S.

Mostra:” Bambole, storia e geografia “, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Una mostra di bambole promossa in concomitanza con la festa della Donna: è questa la proposta culturale del Kiwanis Alessandria con la Divisione 18 Piemonte Viribus Unitis, Club UNESCO di Alessandria, F.A.N.D.– Federazione Associazioni tra persone con disabilità, in collaborazione con il Museo Etnografico del “C’era una volta “, con la Provincia di Alessandria e il giornale “Il Piccolo”, che si inaugura venerdi 9 marzo , alle 17,30, a Palazzo Monferrato.

L’intento è duplice: raccontare quello che è il balocco femminile per antonomasia: la bambola, qui presentata attraverso i pezzi delle collezioniste alessandrine Pieranna Bottino e Alba Gallese, che da anni si dedicano con passione alla ricerca e al recupero di bambole italiane e del mondo, di epoche, stili e materiali diversi.

Dall’altra, aiutare bambini meno fortunati e sensibilizzare all’importanza del patrimonio culturale, rappresentato anche dalle bambole, dimostrando come, anche attraverso quello che è considerato il giocattolo più antico al mondo ,sia possibile raccontare storie legate al cibo, alla terra, alla cultura e alle tradizioni. Sottolineando come, ad ogni bambino, debba sempre essere data la certezza di potersi dedicare in tutta libertà a quello che è un diritto inalienabile: il gioco.

L’evento è inserito nel calendario del Marzo Donna della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria .

La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta fino al 25 marzo 2018: il venerdì (ore 16-19), il sabato e la domenica (ore 10-13 e 16-19).

Le cartelle incenerite, il problema ‘di vicinato’ e l’edificio dimenticato dall’ospedale di Alessandria

Le cartelle

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

L’area è stata quasi totalmente distrutta da un incendio nel 2009. Restano in piedi solo i muri esterni, una porzione di edificio in mattoni, parte del tetto. All’interno, rifiuti di ogni genere. Siamo in via 1821, di fianco al carcere di Alessandria, all’altezza del numero civico 93.

Una zona fatiscente, abbandonata, dimenticata, sulla quale una interpellanza del consigliere comunale Maurizio Sciaudone cerca di riportare un po’ di attenzione. La richiesta, indirizzata al sindaco di Alessandria, è di “mettere in sicurezza” l’area per evitare che diventi “un ricovero di animali e un sito di deposito di immondizia”.

Poi il consigliere comunale di Forza Italia chiede se sia possibile “procedere con una notifica” ai “soggetti aventi causa” affinché “provvedano a ripristinare le strutture in modo da garantire il decoro della via e dei residenti”. Continua a leggere “Le cartelle incenerite, il problema ‘di vicinato’ e l’edificio dimenticato dall’ospedale di Alessandria”

Borsalino, la Cgil accende (da sola) il ‘faro’. Intanto i curatori rilanciano e Camperio dice che non vuole mollare…

Bors

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: La Borsalino è sempre preda della bufera giudiziaria successiva alla dichiarazione di fallimento, al sequestro cautelativo del marchio e all’iscrizione di sette persone nel registro degli indagati, senza dimenticare la pesante contrapposizione fra i curatori e la società che ha avuto in affitto il ramo d’azienda, affitto ora disdettato.

Ed è in questo quadro che la Cgil scende in campo, da sola, per “dare voce e sostegno” ai dipendenti del cappellificio, perché è necessario “dare un volto e un nome” a chi produce ‘il Borsalino’ e perché è fondamentale “mantenere alta l’attenzione sulle vicende della fabbrica”. Nasce così ad Alessandria la campagna di comunicazione #lavorandoborsalino che ha l’obiettivo di “coinvolgere le istituzioni, i cittadini, i media, gli studenti universitari e delle scuole superiori”.

Continua a leggere “Borsalino, la Cgil accende (da sola) il ‘faro’. Intanto i curatori rilanciano e Camperio dice che non vuole mollare…”

L’esultanza di Mosca: “Una nuova stagione per cancellare le sanzioni”, di Giuseppe Agliastro. La Stampa

ae3c306fc03f8e8b4bb7bab773c1e649-klpC-U11012699067120byF-1024x576@LaStampa.it

Soddisfazione per la vittoria dei partiti euroscettici. Ma gli analisti sono prudenti: «Roma sarà fedele alla Nato»

ANSA

Un incontro del 2015 tra Silvio Berlusconi e Vladimir Putin all’aeroporto di Fiumicino
a Roma.

Giuseppe Agliastro, Mosca  http://www.lastampa.it/ Pubblicato il 06/03/2018

In Russia c’è chi non nasconde la propria soddisfazione per l’esito delle elezioni italiane. Ma gli esperti nutrono seri dubbi su un possibile ribaltamento a favore di Mosca della politica estera del nostro Paese. Leonid Slutsky, uno dei più potenti deputati russi, nonché presidente della Commissione Esteri della Duma, sostiene che l’avanzata delle forze populiste e anti-europeiste permetterà «ai rapporti russo-italiani di svilupparsi in modo costruttivo». Il motivo è semplice: sia la coalizione di centrodestra sia il M5S – afferma Slutsky – «invitano al rafforzamento del partenariato con la Russia e alla cancellazione delle sanzioni illegali dell’Ue». Continua a leggere “L’esultanza di Mosca: “Una nuova stagione per cancellare le sanzioni”, di Giuseppe Agliastro. La Stampa”

Dov’ e’ il mondo…e la vita?, di Domenico Mamone

di Domenico Mamone

Dov’ e’ il mondo…e la vita?:
Dove finisce
Il giorno
Al confine
Del bagnasciuga,
La’ vivono i di piu’
Gli indesiderati
D’ una societa’ opulenta
Indifferente.
Non mi somiglio più
Lo specchio
Mi ritorna un’ immagine
Non mia.
Un lampo lungo, veloce,
Taglia in due il mio
Pensiero.
Non riesco più
Ad essere io,la mente
Fugge,
Il corpo si sgretola
Minuto dopo minuto.

Mamone domenico

Il Buio Dentro, di Antonio Lanzetta

Il Buio Dentro

Un buio che divora…

http://scrivoleggo.blogspot.it/

Il nostro io più profondo.

Omicidi… quanti ne avvengono, ogni giorno?

Decine e decine, purtroppo.

Litigi tra persone che si amavano, guerre per un territorio o per il monopolio di qualcosa d’illegale, distrazioni fatali…

Quando però il corpo di una ragazza viene ritrovato appeso ai rami di un albero, con la testa ai suoi piedi e gli occhi che fissano un orizzonte vuoto… beh, in quel caso le motivazioni di prima cadono, qui la radice del male ha scavato molto più in profondità e la mente malata colpevole di quel gesto sta cercando un qualcosa dentro sé.

Qualcosa che, probabilmente, non troverà mai, qualcosa che tormenta e non lascia scampo.

Damiano Valente è meglio noto come Lo Sciacallo. Continua a leggere “Il Buio Dentro, di Antonio Lanzetta”

I pensieri, di Davide Massaro

I pensieri

di Davide Massaro

I pensieri

Sono aeriforme idee
che si concretizzano,
nelle molecole dell’universo.

Dove noi siamo parte di loro

Le osserviamo inconsapevolmente,
e viviamo sentendoci ogni giorno
parte concretizzata,
di pensieri mutati
in creature della natura,
che vivono pensano amano
in unica madre terra.

E poi realizzi pian piano,

Che qualsiasi forma di vita
condivide con te,
ogni pensiero
perché siamo condensati
nella stessa materia
ed aria,che ci fa pensare amare
vivere in un stesso unico pensiero,
d’amore universale!

CONTROVENTO, di Antonella Ariosto

CONTROVENTO

di Antonella Ariosto

CONTROVENTO

Qualsiasi posto scelgo.
Ovunque vado
e’ sempre una difficile salita,
colma di ombre
che la luce sovrastano.
Controvento.
da sempre cosi’per me.
Fatica immane.
E quando penso di arrivare
il vento cambia direzione.
E’ una persecuzione?
La mia tolleranza e” stanca.
Sempre piu’ spesso ormai
vorrei restare immobile.
Adesso chi vuole
mi raggiunga.
E il vento
i miei capelli spettina.
Antonella A.

Il movimento 5 Stelle, di lilianadream

Il M5S

di lilianadream

https://dialoghiaperti.com

Le elezioni del partito M5S  ha sconvolto molto il popolo italiano, nonostante la sua elezione da parte degli italiani stessi. Il mondo sta cambiano e le elezioni politiche 2018 dimostrano questa voglia di dare la guida del paese, a gente nuova e ” forse ” più giovane, pur non esperta in politica.

Il problema maggiore del M5S è la sua inesperienza governativa, molto improvvisata e  la sua forte opposizione che fa agli altri partiti, abituati a dormire sugli allori. Tra inciuci politici che si rinfacciano a vicenda, opportunismi, legge ab personam, favoritismi la politica italiana ha bisogno di vivere una nuova fase di assestamento e  era parlamentare e governativa. Continua a leggere “Il movimento 5 Stelle, di lilianadream”

LA GIOSTRA, di Leonardo Berni

La giostra

di Leonardo Berni

LA GIOSTRA

Su una giostra che gira

e non porta mai a niente,

tutta musica e luci,

sei salito stasera.

Pochi spiccioli appena

era il prezzo di un sogno.

Troppo in fretta correva

quel cavallo di legno,

è svanito quel sogno,

sei caduto di sella.

Eri tu,ero io

quel bambino che vedo,

quante vane speranze,

la mia infanzia tradita,

come te porto in cuore

quelle stesse ferite.

L.B.

ADESSO CHE IL VENTO DORME, di Iris Vignola

Adesso

di Iris Vignola

ADESSO CHE IL VENTO DORME

Disseminato è il candore del manto,
sprazzi di neve sui rami rinsecchiti e sui sempreverdi,
dove il verde, in parte, s’è arreso al bianco maculato.
Muro cinereo, coniato di vapore, sottrae il crepuscolo mattutino,
quel barlume, divenente albore adamantino,
risvegliante la coscienza e lo stupore,
per l’astratta concezione di concreta, incantevole visione.
Purezza di paesaggio pregna lo sguardo e altrettanta quiete, l’udito;
anche il vento s’ea assopito tra le fronde, per scovar un nido vuoto,
indi riposare;
raminghi cinguettii son iti altrove, sfuggiti, all’implementar della stagione.

Continua a leggere “ADESSO CHE IL VENTO DORME, di Iris Vignola”

“TIME” – La Sicilia e il Monferrato: Storia arte e spiritualità

11 Aleramici-in-Sicilia11 Castello

Conferenza storico-artistica dei rapporti storici ed artistici tra il Monferrato e la Sicilia al castello di Morsasco (AL), domenica 11 marzo 2018 ore 15,30

Domenica 11 marzo al castello di Morsasco, in occasione della chiusura della mostra – preview B.I.AS – Biennale  Internazionale d’Arte Contemporanea Sacra delle Religioni e dell’Umanità, l’associazione Amici di Castelli Aperti, in collaborazione con il Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”, organizza un’interessante conferenza dedicata al rapporto storico tra la Sicilia e il Monferrato risalente al periodo medievale e alle nuove collaborazioni culturali e turistiche che attraverso la Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea Sacra si sono sviluppate tra questi due territori negli ultimi anni.

L’avvocato Chiara Modica Donà dalle Rose, presidente di WISH, World Internatinal Sicilian Heritage, presenterà al pubblico l’edizione 2018 della B.I.A.S che ha avuto a Palermo e a Venezia la sua prima edizione nel 2016. Continua a leggere ““TIME” – La Sicilia e il Monferrato: Storia arte e spiritualità”

Conferenza “Il ventaglio nell’arte”

1CeciliaPrete GraziellaDellavalle

Mercoledì 28 febbraio presso l’Hotel Palladini di Carisio, l’Inner Wheel Santhià Crescentino e il Rotary Club Gattinara hanno ospitato la Prof.ssa Cecilia Prete per impreziosire una conviviale dedicata al ventaglio. La docente, invitata in qualità di esperta d’arte, ha svelato origini ed evoluzione di questo oggetto comune quanto originale, tracciando un percorso storico e simbolico attraverso l’analisi di reperti archeologici, testimonianze pittoriche ed esempi scultorei.

Molto apprezzate le sezioni dedicate alla simbologia in campo religioso, politico, militare e folcloristico in grado di illustrare il percorso e l’ascesa di un utensile solo all’apparenza semplice e banale, ma che in realtà, è prodotto di alto artigianato ed esclusiva opera d’arte. Continua a leggere “Conferenza “Il ventaglio nell’arte””

Federico Fornaro, Liberi e Uguali, eletto deputato

federico Fornaro.jpg

Alessandria: Il ministero dell’Interno ha confermato i complessi calcoli di attribuzione dei seggi previsto dalla nuova legge elettorale. Nella circoscrizione Piemonte 2 della Camera dei Deputati per lista proporzionale di Liberi e Uguali è risultato eletto Federico Fornaro, senatore uscente.

«E’ una grande soddisfazione che voglio condividere con le decine di volontari e di militanti che in questa difficile campagna elettorale mi hanno sostenuto con passione e entusiasmo – ci dice FEDERICO FORNARO 

Ci attendono mesi non facili, ma continuerà con ancora più determinazione il mio impegno al servizio del nostro territorio e nella costruzione di una sinistra protagonista del cambiamento nel segno dell’uguaglianza».

Sua maestà la carbonara … ricetta in italiano tedesco e inglese

Il Pikaciccio

Sabato volevamo fare una buon piatto di pasta da condividere con gli amici …. e con l’occasione scrivere una ricetta per il blog…..

Il Ciccio lancia l’idea della classica Carbonara …. Pika è scettica ” La carbonara la sanno fare tutti ” …… invece no…… una buona Carbonara è  arte ……….. c’è la invidiano in tutto il mondo … ed ecco qua la nostra ricetta.

INGREDIENTI PER DUE PERSONE
1 uovo per ogni commensale
200 grammi di pasta
100 grammi di guanciale o pancetta
50 grammi di pecorino romano
sale
pepe

PROCEDIMENTO
Prendere il guanciale e tagliarlo a quadrati

quindi farlo rosolare in una padella e spegnere quando si sarà indurito e ben arrostito all’esterno.


Mentre la pasta cuoce in acqua salata sbattere con una forchetta le uova …..

una manciata di pecorino

e un pochino di pepe nero; scolare la pasta al dente, versarla nella padella dove è stato…

View original post 354 altre parole

Mostra, Tavole a Tavola, a Solonghello, con l’artista Cecilia Prete

Dal 3 marzo la mostra è aperta al pubblico, fino al 3 GIUGNO in esposizione aSOLONGHELLO nella galleria dell’art-hotel LOCANDA DELL’ARTE.

TAVOLE A TAVOLA presenta la raccolta di disegni che l’artista CECILIA PRETE ha realizzato a matite colorate, puntinismo e acquerello per illustrare le ricette descritte dal gastronomo e storico della cucina LUIGI BRUNI nei volumi della serie pubblicata dalla casa editrice di Tortona VICOLO DEL PAVONE.

Con le scuse per il disagio, i promotori dell’iniziativa informano che causa maltempo l’incontro previsto per l’inaugurazione è stato rimandato, e si svolgerà sabato 7 APRILE nel programma dell’evento pianificato in occasione della manifestazione enogastronomica GOLOSARIA MONFERRATO Continua a leggere “Mostra, Tavole a Tavola, a Solonghello, con l’artista Cecilia Prete”

Troppo bella per me, di Gianluigi Repetto, alla libreria Mondadori

locandina repetto alessandria

Alessandria: Presentazione sabato 10 marzo alle ore 17.00, alla libreria Mondadori, sarà presente l’autore, interviene Mauro Ferrari.

Uno splendido giallo, ambientato nella nostra zona, che sta riscuotendo un grande successo.

Dopo qualche minuto una figura nera uscì dal portone senza serratura, si allontanò con calma all’ombra degli alberi e si dileguò sotto un filare di olmi non più potati da tempo, protetta nel suo anonimato dalla silenziosa notte novese.  Continua a leggere “Troppo bella per me, di Gianluigi Repetto, alla libreria Mondadori”

Oggi si celebra la giornata dei Giusti

Giardino_dei_Giusti_di_tutto_il_mondo_-_Milano_-_Italia_-Moshe_Bejski

di Pier Carlo Lava

Alessandria: La giornata europea dei Giusti (European day of the Righteous) fu proclamata nel 2012 dal Parlamento europeo, su proposta dell’associazione “Gariwo la foresta dei Giusti”, un’organizzazione senza fini di lucro con sede a Milano, per commemorare tutti quelli che si sono opposti ai crimini contro l’umanità e ai totalitarismi di ogni tipo.

Il pensiero di Giusto fu elaborato da Yad Vashem, in virtù dell’impegno di Moshe Bejski contro tutti i genocidi e i totalitarismi.

Ogni anno si celebra il 6 marzo, nel giorno dell’anniversario della morte di Moshe Bejski.

Tra i firmatari italiani più famosi della giornata europea dei Giusti, ci sono Umberto Eco e Dario Fo.

foto wikipedia

 

Alessandria: “Manifestazione sciopero globale contro la violenza di genere”

Comune

Alessandria: Giovedì 8 marzo –  “Manifestazione sciopero globale contro la violenza di genere”

Provvedimenti viabili

Per permettere il transito del corteo per la manifestazione “Sciopero globale contro la violenza di genere” in programma  giovedì 8 marzo 2018 lungo le vie del centro cittadino, a partire dalle ore 17 e sino alle ore 20:30 e comunque sino al termine del corteo, sarà autorizzato il passaggio dei partecipanti, durante il quale le strade di competenza comunale potranno temporaneamente essere chiuse alla circolazione veicolare, secondo il seguente percorso: partenza da piazzetta della Lega, via Milano, via Verona, via Padova, via dei Guasco, piazza della Libertà, via dei Martiri, piazzetta della Lega, corso Roma, via Piacenza, via Verdi, piazza della Libertà.

Il segretario teme la nascita del “partito” di Mattarella per fare l’accordo con il M5S, di Federico Geremicca. La Stampa

JT3SV2NS7192-k3sF-U11012699838863SaE-1024x576@LaStampa.itSchermata 2018-03-06 a 09.58.03

Gentiloni e Franceschini primi sospettati

LAPRESSE

La fronda. Gentiloni e Franceschini sono stati i primi a valutare legittime le preoccupazio-ni e le intenzioni del Capo dello Stato. A loro si sono aggiunti Delrio e altri esponenti dell’ala cattolica

FEDERICO GEREMICCA ROMA

Il 4 del mese, ora è evidente, non è un giorno fortunato per Matteo Renzi, visto che le sconfitte più dure (il referendum costituzionale del dicembre 2016 e la disfatta dell’altro ieri) le ha incassate in due domeniche con la data – appunto – del 4 del mese. Ma il 5, evidentemente, fa parte di un’altra storia: e se non è certo il giorno di una rinascita o di un rilancio, è senz’altro la data-simbolo scelta per l’avvio di una nuova e durissima battaglia.  

Matteo Renzi, infatti, non si dimette. Forse lo farà più in là, ma a crederci – nello stesso Pd – sono davvero in pochi. E non si dimette perché nella notte del fatidico 4 marzo, mentre la slavina dell’insuccesso si abbatteva su Largo del Nazareno, gli si è manifestato un fantasma, un nuovo nemico da combattere o – forse più realisticamente – un semplice sospetto che però può servire a dare un senso e a giustificare il suo voler restare in campo. ..

continua su: http://www.lastampa.it/2018/03/06/italia/speciali/elezioni/2018/politiche/il-segretario-teme-la-nascita-del-partito-di-mattarella-per-fare-laccordo-con-il-ms-m5VOABF71rCxWPik94ukBI/pagina.html

Alessandria: Rifacimento pavimentazione in via XX settembre (tratto piazza Mentana/c.so Romita)

Comune

Alessandria: Mercoledì 7 marzo  – Rifacimento pavimentazione in via XX settembre

(tratto piazza Mentana/c.so Romita)

Provvedimenti viabili

Per la necessità di autorizzare lo svolgimento dei lavori di rifacimento della pavimentazione stradale del tratto di viale XX Settembre, compreso tra piazza Mentana e corso Romita, dalle ore 00 del 7 marzo 2018 e sino al termine lavori (previsti 30 giorni lavorativi), vigerà  il divieto di sosta con rimozione forzata in viale XX Settembre, nel tratto compreso tra piazza Mentana e corso Romita, semicarreggiata ovest, lato sx rispetto al senso di marcia, come da relativa segnaletica mobile di divieto di sosta ivi posata.

I Mercoledì del Conservatorio di Alessandria

I MERCOLEDI XXVI - 7mar2018

Stagione 2017 / 2018 – XXVI Edizione. Sesto appuntamento: Mercoledì 7 marzo 2018, ore 17 Auditorium Pittaluga Via Parma 1, Alessandria

I Mercoledì degli Allievi

TRIO DI SAXOFONI “Pa.Ri.Gi.” Gloria Passoni, Simone Rinaldi, Giulio Gianì

L’entrata ai concerti è libera. Ogni contributo sarà gradito e permetterà l’attribuzione di borse di studio agli allievi più meritevoli.

La XXVI edizione de “I Mercoledì Del Conservatorio” è inserita nel progetto “Le Stagioni del Vivaldi”

con il contributo diI Mercoledì degli Allievi

TRIO DI SAXOFONI “Pa.Ri.Gi.”

Gloria Passoni, sax baritono Simone Rinaldi, sax contralto Giulio Gianì, sax soprano e contralto

Johann Joachim Quantz (1697-1793) Sonata in Re Maggiore (originale per tre flauti) Vivace, Largo, Rigaudon, Menuett, Vivace

Johann Sebastian Bach (1685-1750) Trio-sonata in do minore BWV 526 (arr. di E. Jennings dall’originale per organo) Vivace, Largo, Allegro

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) Divertimento n.2 Kv 439b (arr di G. Nicolini dall’originale per tre corni di bassetto) Allegro, Menuetto e Trio, Larghetto, Menuetto e Trio, Rondò

Riccardo Guella (1992) Preludio, Fuga e Allegro (2016)

Jacques Ibert (1890-1962) Cinq Pièces en trio (arr. Di G. Nicolini dall’originale per trio d’ance) Allegro vivo, Andantino, Allegro assai, Andante, Allegro quasi marziale Continua a leggere “I Mercoledì del Conservatorio di Alessandria”

“LA COMMEDIA DELL’ARTE, nuove prospettive per un teatro di tradizione”

lez Zilovich01

Lezione spettacolo sulla Commedia dell’arte al Teatro della Juta di Arquata Scriva

DOPO IL RINVIO PER MALTEMPO UNITRE ARQUATA-GRONDONA E TEATRO DELLA JUTA RECUPERANO LA LEZIONE SPETTACOLO SULLA COMMEDIA DELL’ARTE .

VENERDI’ 9 MARZO ore 21

Dopo il rinvio per il maltempo che ha colpito la nostra provincia la scorsa settimana, venerdì 9 marzo alle ore 21, presso il Teatro della Juta di Arquata Scriva, verrà recuperata la lezione-spettacolo “LA COMMEDIA DELL’ARTE, nuove prospettive per un teatro di tradizione”.

Da quando l’Associazione Commedia Community ha iniziato l’avventura della gestione della stagione teatrale del Teatro della Juta di Arquata Scrivia, ha sempre ritenuto importante la collaborazione con le altre realtà presenti sul territorio. Continua a leggere ““LA COMMEDIA DELL’ARTE, nuove prospettive per un teatro di tradizione””

Congresso UILP pensionati

Uilp__23x17cm_300dpi

Alessandria: La stagione congressuale della UIL di Alessandria ha visto oggi i tanti iscritti alla UIL Pensionati partecipare attivamente al Congresso di categoria. Nel salone della UIL di Via Fiume 10 ad Alessandria questa mattina, martedì 6 marzo, si sono ripercorsi gli ultimi quattro anni, dal congresso passato. Si sono ricordate le battaglie fatte dalla categoria dei pensionati, colonna portante di una società dove il ruolo dei nonni è diventato ormai vitale per il benessere pratico ed economico di milioni di famiglie, visto che la generazione dei figli dei pensionati e quella dei nipoti sta vivendo anni di grande difficoltà lavorativa. Continua a leggere “Congresso UILP pensionati”

“Aggettivo femminile: lirica. Ascolta… è voce di donna”

aggettovo AL-CONCERTO-8-MARZO-18-CISL-350x498

Come ogni anno la Cisl di Alessandria-Asti si prepara a vivere una settimana speciale, quella che vede protagonista la Giornata internazionale della Donna dell’8 marzo, iniziative che fanno parte anche del calendario “Marzo Donna” promosso dal Comune di Alessandria.

Numerose e diversificati gli appuntamenti organizzati insieme al Coordinamento Donne della Federazione Pensionati (FNP) ed all’Associazione di Volontariato ANTEAS,  un mix di immagini, suoni, voci e momenti di riflessione:

SABATO 10 MARZO 2018

ore 16 c/o sede CISL in Via Tripoli 14

“Aggettivo femminile: lirica. Ascolta….è voce di donna”

Canto, musica, parole da Puccini a Gershwin: concerto per pianoforte, flauto e voce, che vedrà protagonisti  Ivana Zincone, Marcello Crocco e Silvia Ratti. Continua a leggere ““Aggettivo femminile: lirica. Ascolta… è voce di donna””

Luigi Di Maio: “Noi siamo tutta l’Italia”. Il leader M5S sogna il governo, di Ilario Lombardo. La Stampa

df0520aa947303682e6d96ead6b0c62b-kW3B-U11012694672278H7H-1024x576@LaStampa.it

Il capo dei Cinque Stelle: «Vincitori assoluti, ogni partito dovrà cercarci». Poi insiste sulla parola «responsabilità» e rilancia: «Spazzate le ideologie»

ANSA

Dopo il trionfo Luigi Di Maio ha ribadito la disponibilità al dialogo con le altre forze politiche, delle quali ora attende le mosse. E ha tentato di rassicurare gli investitori, rimarcando come l’M5S senta la responsabilità di dare un governo al Paese

ILARIO LOMBARDO ROMA

La Terza Repubblica di Luigi Di Maio comincia in una piovosa mattina di marzo, il giorno dopo il trionfo, con addosso una maschera di emozione che tradisce i 31 anni del ragazzo di Pomigliano che voleva essere premier. È breve, conciso, Di Maio, attento a non sporcare il suo discorso anche di una sola virgola che potrebbe irritare il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.… continua su: http://www.lastampa.it/2018/03/06/italia/speciali/elezioni/2018/politiche/luigi-di-maio-noi-siamo-tutta-litalia-il-leader-ms-sogna-il-governo-GxpwjYhSfzu0MrzvJVY9VN/pagina.html

 

“Oltre i cappelli… le Borsaline ieri e oggi”

OLtre Borsalino evento 08-03-2018

Alessandria: Un ponte tra passato e presente della figura femminile all’interno dell’azienda Borsalino.

Proseguono le occasioni di incontro e riflessione del corposo programma di “Marzo Donna 2018. Una rete di opportunità” ad Alessandria e, per celebrare con un approccio particolare le donne alessandrine, è stato programmato un evento — direttamente promosso dall’Assessorato comunale alle Pari Opportunità e dalla Consulta comunale Pari Opportunità — per le ore 18 dell’8 marzo.

Il tema proposto è “Oltre i cappelli… le Borsaline ieri e oggi. Un ponte tra passato e presente della figura femminile all’interno dell’azienda Borsalino” e l’incontro si svolgerà a Palazzo Monferrato, in via San Lorenzo 21 ad Alessandria.

Collegare così intrinsecamente la data dell’8 marzo con l’approfondimento di questo argomento — per il quale risulta significativo, a fianco del titolo, anche il sottotitolo (con quell’esplicito riferimento al “ponte” tra passato e presente della figura femminile…) — non è una scelta casuale. Continua a leggere ““Oltre i cappelli… le Borsaline ieri e oggi””

E’ troppo tardi per l’Europa, i giochi sono fatti, di Maurizio Donte

europapolitica

Giulio Valerio Maggioriano, le riflessioni di Maurizio Donte sull’Europa

24 luglio 2012 5 dicembre 2011

Maggioriano

Oggi voglio parlarvi di Giulio Valerio Maggioriano, l’ultimo imperatore di Roma che cercò in tutti i modi di salvare l’Occidente e di recuperare le province perdute.

Su Wikipedia c’è un suo breve ritratto, che cito integralmente:

“Comandante militare di un certo successo, salì al trono dopo aver deposto l’imperatore Avito e regnò dal 457 al 461.

Il suo regno fu caratterizzato da una politica estera volta a restaurare il dominio romano sulle province perdute- in particolare Gallia, Hispania (e sono proprio americani…Iberia, sarebbe meglio dire) e Africa- e da una politica interna avente lo scopo di risollevare le finanze imperiali, garantendo al contempo giustizia ed equità. Continua a leggere “E’ troppo tardi per l’Europa, i giochi sono fatti, di Maurizio Donte”

13° PREMIO INTERNAZIONALE di POESIA e NARRATIVA «POESIA ONESTA» 2018

1aa BANDO Poesia Onesta 2018 PDF1aaa BANDO Poesia Onesta 2018 PDF1aaaa BANDO Poesia Onesta 2018 PDF

PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE “POESIA ONESTA” 2018 – XIII Edizione

Concorso di Poesia e Narrativa in italiano e dialetto

Per regolamento e premi. Si invita alla Partecipazione. Giuria di alto profilo culturale. Premio editoriale: pubblicazione dei testi vincitori e segnalati. Premi in denaro.

Fabio M. Serpilli Assoc. Cult. VERSANTE

www.associazioneversante.it

in collaborazione con Assemblea Legislativa delle Marche – Comuni di: Ancona Camerata Picena – Chiaravalle – Falconara M. ma – Polverigi – Santa Maria Nuova – Agugliano

«Ai poeti resta da fare la poesia onesta» (Umberto Saba)

Il Concorso si articola in 5 sezioni a TEMA LIBERO. Possono partecipare autori italiani ed europei purché scrivano in italiano o in uno dei dialetti italiani.

Sez. A – Raccolta di 10 poesie in italiano Sez. B – Poesia singola in italiano (sono ammesse max 2 poesie) Sez. C – Raccolta di 8 poesie nei dialetti italiani e lingue di minoranza, con traduzione in italiano. Sez. D – Poesia singola in dialetto (sono ammesse max 2 poesie con traduzione in italiano) Sez. E – Racconto breve in italiano. Continua a leggere “13° PREMIO INTERNAZIONALE di POESIA e NARRATIVA «POESIA ONESTA» 2018”

Il laboratorio del nostro scontento, di Maurizio Molinari. La Stampa

Maurizio Molinari http://www.lastampa.it/

La vittoria di Movimento Cinque Stelle e Lega nelle elezioni del 4 marzo è un evento spartiacque nella politica italiana, descrive l’entità dello scontento sociale che alberga nel nostro Paese.   

E apre la strada ad un governo tanto difficile da formare quanto capace di innescare conseguenze imprevedibili in Europa.   

L’evento spartiacque viene dal fatto che i governi della Repubblica italiana erano stati finora guidati o condizionati da Dc, Psi, Forza Italia e Pd ovvero forze appartenenti alle maggiori famiglie politiche europee – popolare e socialista – mentre adesso a vincere sono formazioni di origine differente, la cui legittimazione viene dal rappresentare istanze specifiche – su economia, sicurezza e identità locali – accompagnate da un forte sentimento di sfiducia nelle istituzioni rappresentative.

Ovvero, ciò che accomuna i vincitori del 4 marzo non sono le radici nell’Europa del Dopoguerra bisognosa di pace ma nell’Europa della protesta contro gli effetti della globalizzazione iniziata dopo la Guerra Fredda.    Continua a leggere “Il laboratorio del nostro scontento, di Maurizio Molinari. La Stampa”

O nonna, o nonna!, di Leonardo Berni

O nonna

di Leonardo Berni

O nonna, o nonna! deh com’era bella
quand’ero bimbo! ditemela ancor,
ditela a quest’uom savio la novella
di lei che cerca il suo perduto amor!
— Sette paia di scarpe ho consumate
di tutto ferro per te ritrovare:
sette verghe di ferro ho logorate
per appoggiarmi nel fatale andare:
sette fiasche di lacrime ho colmate,
sette lunghi anni, di lacrime amare:
tu dormi a le mie grida disperate,
e il gallo canta, e non ti vuoi svegliare.
— Deh come bella, o nonna, e come vera
è la novella ancor! Proprio cosí.
E quello che cercai mattina e sera
tanti e tanti anni in vano, è forse qui…

(Davanti a san Guido,di Giosuè Carducci)

Tutto ritorna in mente
con dolcezza e dolore.
E’ passato in un lampo
ma è come fosse ieri.
Ella è qui,mi sorride
come faceva allora,
seduta sul divano,
intenta al suo lavoro.

L.B.

Gli operai sedotti da Salvini: “Ora ci abbassi le tasse e mandi via gli irregolari”

WDA72SUY7820-kwdD-U110126966945746ZF-1024x576@LaStampa.it

Nelle fabbriche lombarde: «Roma ci ignora, fieri di essere populisti». La rabbia anti-migranti: «Non è razzismo, chi delinque va cacciato»

REPORTERS

Per molti sostenitori di Salvini questa vittoria è anche uno schiaffo all’Europa «dove noi non contiamo niente»

FABIO POLETTI INVIATO A ODOLO (BRESCIA)

Gli operai votano Lega. I piccoli imprenditori votano soprattutto Lega. A Odolo in Val Sabbia, cento curve a Nord di Brescia, 2000 abitanti, 1000 operai, 500 migranti imbullonati come tutti ai torni o davanti agli altiforni, è difficile trovare qualcuno che non voti Lega o comunque a destra. Capire perché, non è difficile. Basta chiederlo a Giorgio Dusina, 53 anni, titolare dell’azienda di famiglia di minuterie metalliche: «Ho votato Lega. Sono fiero di essere un populista perchè il popolo questa volta ha fatto sentire la sua voce. Abbiamo voluto dare uno schiaffo a Roma e alla sinistra di Matteo Renzi che ci governa, non sa nulla di noi e non ha fatto nulla per noi. E un altro schiaffo all’Europa dove comandano tedeschi e francesi e noi non contiamo niente di niente» Continua a leggere “Gli operai sedotti da Salvini: “Ora ci abbassi le tasse e mandi via gli irregolari””

Elezioni, il giorno dopo: quali alessandrini a Roma? Molinari, Berutti e gli altri…Fornaro alla Camera

Elezioni-2018-

da corriereal di Ettore Grassano 

Elezioni, il giorno dopo. Una notte insonne per tutti gli addetti ai lavori della politica, quella tra domenica e lunedì. E ieri una giornata tra affermazioni di entusiasmo per i vincitori, e frasi di rito sulla necessità di un ripensamento critico per gli sconfitti.

E’ evidente che in provincia il centro destra (a traino Lega: primo partito non solo nell’alessandrino, ma in tutta la regione, con pesante ‘opa’ sulle regionali 2018), è il vero vincitore delle urne, mentre è altrettanto palese che il centro sinistra subisce una pesantissima sconfitta, mentre i 5 Stelle ottengono un risultato percentualmente importante, intorno al 25%, ma certamente non ‘sfondano’, come invece è successo nel sud del Paese. 

Ma ecco tutti (o quasi, salvo riconteggi dei resti dell’ultima ora) gli eletti di casa nostra.

Nessun dubbio, fin da ieri, sul versante dei collegi uninominali, dove i due vincitori sono entrambi di centro destra: si tratta di Riccardo Molinari (segretario nazionale della Lega in Piemonte, e assessore con deleghe ‘pesanti’ in comune ad Alessandria) e di Massimo Berutti, già sindaco di Tortona, e attualmente consigliere regionale di Forza Italia.

Molinari sarà deputato (e, in caso di governo di centro destra, non si esclude per lui, da anni

stretto collaboratore di Matteo Salvini, qualche incarico di responsabilità), Berutti senatore… continua su: https://mag.corriereal.info/wordpress/2018/03/06/elezioni-giorno-quali-alessandrini-a-roma-molinari-berutti-e-gli-altri-fornaro-alla-camera/

L’INCONTRO, di Thomas Russo

di Thomas Russo

L’INCONTRO

Ho incontrato la luna e le stelle, mi hanno invitato a ballare
Per un momento tutti i miei problemi riesco a dimenticare
Ho incontrato il sole che mi accoglie con i suoi grandi raggi
E con il suo calore irradia città, campagne e i loro paesaggi
Ho incontrato la pioggia che con il suo battito così intenso
Scende con forza, mi fa compagnia mentre sono qua che penso
Ho incontrato l’emozione che mi esorta a non avere paura
Ma a viverla fino in fondo per renderla sempre più duratura
Ho incontrato il sentimento che mi mostra le sue fragilità
E mi chiede di aiutarlo a scegliere tra fantasia e realtà
Ho incontrato il vento che mi ha portato via con sè
Verso l’alto con la libertà da condividere con chi c’è
(T.R.)

Les semis

Spotjardin.com

Image

La plupart des végétaux peuvent se multiplier par semis. Et c’est par ce moyen que vous pourrez espérer obtenir des plants de différentes variétés végétales.

Il est très important de récolter les graines sur des sujets en bonne santé. Je vous conseille au début d’acheter des graines paysannes ou des graines anciennes. Par la suite ça vous permettra de récolter vos propres graines.

View original post 957 altre parole

Mostra, Tavole a Tavola, a Solonghello con l’artista Cecilia Prete

Dal 3 marzo la mostra è aperta al pubblico, fino al 3 GIUGNO in esposizione a SOLONGHELLO nella galleria dell’art-hotel LOCANDA DELL’ARTE.

TAVOLE A TAVOLA presenta la raccolta di disegni che l’artista CECILIA PRETE ha realizzato a matite colorate, puntinismo e acquerello per illustrare le ricette descritte dal gastronomo e storico della cucina LUIGI BRUNI nei volumi della serie pubblicata dalla casa editrice di Tortona VICOLO DEL PAVONE.

Con le scuse per il disagio, i promotori dell’iniziativa informano che causa maltempo l’incontro previsto per l’inaugurazione è stato rimandato, e si svolgerà sabato 7 APRILE nel programma dell’evento pianificato in occasione della manifestazione enogastronomica GOLOSARIA MONFERRATO. Continua a leggere “Mostra, Tavole a Tavola, a Solonghello con l’artista Cecilia Prete”

UIL, tasse locali: Alessandria nella top ten nazionale per gettito medio pro capite secondo lo studio a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL

UIL

Alessandria si è classificata al quarto posto tra le città capoluogo italiane per gettito medio pro capite. Lo studio è riferito a una famiglia tipo composta da quattro persone, con due figli minori, un reddito complessivo di 44 mila euro (ipotizzando 29 mila euro per un componente  e 15 mila per l’altra metà della coppia) e una casa di proprietà più un secondo immobile (tra seconda casa, negozio, ma anche un garage). Il reddito ISEE di questa famiglia campione è di 17.812 euro.

Dopo Roma, Torino e Genova, Alessandria è entrata tra i primi posti in classifica  con le seguenti cifre: 971 euro spesi per IMU/TASI, 1041 euro spesi per l’addizionale regionale IRPEF, 352 euro di addizionale comunale IRPEF, 360 euro per la TARI. Il totale di queste tasse locali ammonta per la famiglia tipo presa in esame a 2724 euro.

CITTA’

IMU/TASI ALTRI IMMOBILI

ADDIZIONALE REGIONALE IRPEF

ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF

TARI

TOTALE

Roma

1.563

761

396

308

3.028

Torino

1.321

1.041

352

279

2.993

Genova

1.232

855

352

339

2.778

Alessandria

971

1.041

352

360

2.724

Napoli

1.003

893

352

436

2.684

Salerno

969

893

352

462

2.676

Benevento

935

893

352

470

2.650

Pisa

1.197

700

278

473

2.648

Biella

980

1.041

352

213

2.586

Milano

1.333

683

232

323

2.571

Media nazionale

814

726

224

302

2.066

Lo scorso anno, nel 2017, il gettito per le tasse locali addizionali IRPEF sia regionali che comunali, IMU/TASI e TARI è stato di 47 miliardi di euro. Dunque il peso delle tasse locali per le famiglie è stato di 2.066 euro medi.

Gli alessandrini, come visto prima del dettaglio, hanno quindi superato in tutte le voci legate alle singole tasse locali le spese medie che ammontano invece a: Continua a leggere “UIL, tasse locali: Alessandria nella top ten nazionale per gettito medio pro capite secondo lo studio a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL”

#LavorandoBorsalino, un faro sui lavoratori, alla CGIL

LOCANDINA-70X100 (2)

Alessandria, oggi alle ore 11 presso la sala Caneva della CGIL di Alessandria è convocata una conferenza stampa di presentazione del progetto di comunicazione della CGIL * LAVORANDO BORSALINO .

Saranno presenti il Segretario Generale Franco Armosino e la funzionaria della Filctem Maria Iennaco.  Nell’occasione sarà presentato un breve video delle interviste realizzato all’interno della fabbrica con le lavoratrici .

ufficio di segreteria

Daniela Causa

da La Stampa: « Una vita da bookblogger sempre lì, nel mezzo della Rete » di Mario Baudino

"Strane cose", il blog di Ettore

Mario Baudino

Nel giro di quatto anni sono esplosi sul web, in parallelo coi loro colleghi che si dedicavano a più proficue attività come la moda o il cibo, i videogiochi o la pura testimonianza del proprio vivere quotidiano. Sono i bookblogger, i lettori-recensori: gli editori li hanno scoperti, i lettori più attivi, che spesso hanno un’attività on line molto simile, ne hanno fatto un punto di riferimento. Recensioni «parlate» su YouTube, recensioni-immagini su Instagram, discussioni sui social: il bookblogger si esprime (spesso) in una pluralità di linguaggi, lavora all’interno di una comunità, ne condivide pregi e difetti, e se è bravo la orienta.
A questo universo decisamente magmatico Giulia Ciarapica, 28 anni, che qui è nata e crescita, ha dedicato un libro che descrive – è la prima volta – il campo in cui si trova a operare e anche, va da sé, il suo modo di leggere…

View original post 661 altre parole

“Un jour qu’il faisait nuit” de Robert Desnos

Littérature portes ouvertes

Le nom de Robert Desnos est bien connu du grand public, tant nombreux furent ceux qui, sur les bancs de l’école, apprirent ses vers par cœur. Tout le monde, ou presque, a entendu parler de sa “fourmi de dix-huit mètres, avec un chapeau sur la tête”. En revanche, bien moins nombreux sont ceux qui se sont aventurés au-delà. Or, la poésie de Robert Desnos n’est pas réservée aux enfants, loin s’en faut ! Aujourd’hui, je vous présente un poème assez célèbre, intitulé “Un jour qu’il faisait nuit”, paru dans le recueil Corps et Biens en 1930.

View original post 1.291 altre parole

Qu’est-ce que le slam ?

Littérature portes ouvertes

Le slam est une pratique poétique plutôt récente, puisqu’il serait né en 1987 à Chicago, dans un quartier défavorisé où une troupe de poètes décide de tenir une scène ouverte à tous. L’idée du poète Marc Smith était de démocratiser la poésie. Selon le magazine Auféminin, le mot “slam” viendrait d’un mot anglais signifiant “claquer la porte”, à moins qu’il ne s’agisse d’une déformation de “chelem” au sens de “tournoi de poésie”. Je ne suis pas du tout spécialiste de slam, mais comme je vais participer à une scène ouverte de slam mercredi soir, je me suis un peu renseigné. Voici ce que j’ai trouvé.

View original post 1.862 altre parole

Sara Copio Sulla. La Voce del ghetto di Venezia seicentesca. I sonetti. IV.

VOCI DAI BORGHI

L’imago è questa di colei ch’al core
Porta l’imago tua sola scolpita,
Che con la mano al seno al mondo addita:
Qui porto l’Idol mio, ciascun l’ardore.

Sostien con la sinistra arme d’amor
Che fur tuoi carmi, il loco ov’è ferita
La destra accenna, e pallida e smarrita
Dice Ansaldo, il mio cor per te si more

Prigioniera se ‘n viene a te davante
Chiedendo aita, ed a te porge quella
Catena, ond’è ‘l mio amor fido e costante.

Deh! L’ombra accogli di tua fida Ancella
E goda almeno il finto mio sembiante
Quel che nega a quest’occhi iniqua stella.

View original post