Let’s Get Physical

RegenAxe

Colorado Continental Divide

We attended Pat’s Pi day party at Pi. Pat & I are now both retired from Boeing. As a fellow physicist, Pat led a toast to the late Stephen Hawking. I was asked by one of the other guest, what did I do at Boeing. I said that I was a computer person. That was a reflexive answer, which seemed to satisfy, but left me less so. In my career, I’ve worn many hats. I’ve parlayed computers and math into many fields, including physics. In my tenure at aircraft manufacturing I have worked, researched and published in three computational physics fields, fluid dynamics (CFD), electromagnetics (CEM) and infrared (CIR). Some of my colleagues joked that I couldn’t hold a job, but I think that my flexibility has been my best attribute. It helped me to thrive in times of adversity, by switching fields. I always brought cross-pollinated…

View original post 75 altre parole

Il male minore e le sue conseguenze

Copertinooffline WebMagazine

Quello a cui tutti dovrebbero pensare in queste ore è il bene del Paese. Questo parametro dovrebbe guidare la discussione e la pratica politica di tutti i partiti, movimenti e opinionisti vari (noi compresi). C’è un momento in cui è bene in politica, e nella vita, guardare al tutto invece che all’interesse di una singola parte, fosse anche la propria.

Ora le alternative in campo sembrano essere fondamentalmente due: M5S + PD o M5S + LEGA.

Fermo restando che il movimento di Grillo è la costante, bisogna prospettare inevitabilmente un’alleanza con almeno una delle due variabili.

Il male minore, appunto. Metodo di scelta non nuovo in politica e di indubbio valore pratico.

Ma quali sarebbero le conseguenze politiche a livello territoriale? Cosa cambierebbe nello scenario politico copertinese? Di sicuro i rappresentanti politici locali non potranno restare indifferenti alle scelte che si faranno a Roma. Già ora il dibattito interno al…

View original post 59 altre parole

Excusitis: The Disease of Failures(Part-4)

InvestInYourselfFirst

It’s already been done by someone else, this is 4rth common excuse given by people.The truth is, no matter what you think to do, your idea will mostly be taken by someone else. It’s easy to say as an excuse that “that’s already been done.” Of course, it’s already been done, actually, everything has already been done unless you’re in a field which is 100% untapped. But that’s the exceptional the case.Whenever admit the truth that having new ideas always isn’t the formation that takes apart other’s ideas, you are mentally prepared for what’s possible and what you can truly achieve.

Look at Steve Jobs, he didn’t invent the computer, mobile digital media player or the cell phone. But he made all of them a heck of a much more better, and he’s known as an innovator because of it.When you want to do something that other people are already…

View original post 204 altre parole

The Sun In Astrology(part-1)

InvestInYourselfFirst

The Sun is Light, Creator, the King of all other Planets and most important the sun is the first significator of astrology. There would be no life on earth without Sun. Sun is the centre of extreme power and all the planets revolve around him due to his huge gravitational force. Sun is indeed the Lord and Almighty.The sun is the significator of the Soul in astrology. But the sun never give the results because King never works. The Sun is highly inefficient planet. The house occupied by the Sun in the birth chart, is only brighten. The sun makes you to available to be seen,by the light of the sun you can see the other things,the sun represents heart too.

The sun is the significator of the first house (soul,immune system or resistance power,white blood cells,confidence) and 10th house(father,DNA,name,fame,recignition,connection with the government). If the sun is not placed well…

View original post 589 altre parole

Why You Feel Exhausted Frequently

InvestInYourselfFirst

In spite of our best efforts to be more productive, it is very easy to get tired in a day.Although the causes may vary from person to person. It may be clutter full home or workplace or toxic people or low water intake or maybe no time management.

More useless items or clutter in your home or office, the more difficult it is for your brain to concentrate, causing low energy level in you or draining out your energy and you feel exhausted without doing any hard work. For homemakers, its also applies to the kitchen too. An unorganized and dirty kitchen can add more stress and makes to unhealthy food choices. To avoid this, Always keep your place well organized and clean with no useless item or clutter. If you start adding more body movements or being more physically active in your daily life, your energy level stays higher…

View original post 276 altre parole

Le ferite originali

Spazio libero di lettura

Conclusa la lettura del romanzo, ho l’impressione di aver vissuto un’ interessante esperienza letteraria: la Caruso architetta la sua narrazione utilizzando strumenti che vanno dal monologo interiore, allo spostamento del punto di vista, alla alternanza delle voci narranti, con estrema naturalezza, fluidità e credibilità. Ciò le consente di mettere 

View original post 292 altre parole

Obiettivo ‘Space’ sulla Guala Closures. Nuova ipotesi di vendita?, di Enrico Sozzetti 

Obiettivo

Obiettivo ‘Space’ sulla Guala Closures. Nuova ipotesi di vendita?

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

La Guala Closures sarebbe nel mirino della Space 4, sbarcata in Borsa a dicembre nel segmento Miv, dedicato ai veicoli d’investimento. Space 4 è una Spac (Special Purpose Acquisition Company) di diritto italiano promossa dalla società di investimento Space Holding – ha raccolto più di 500 milioni da 160 investitori – che ha già costituito e quotato altre tre Spac sul mercato azionario.

La società ha l’obiettivo di individuare un’azienda che sia un esempio di eccellenza dell’industria italiana e che sia interessata ad aprire il capitale a investitori istituzionali attraverso la quotazione delle azioni in Borsa.

Space 4 starebbe trattando con tre o quattro aziende fra cui anche la Guala Closures. Il gruppo dalle radici alessandrine, oggi la sede legale è in Lussemburgo, ha congelato la vendita in quanto le offerte arrivate sono risultate al di sotto del valore stimato di 1,2 – 1,3 miliardi di euro (debito compreso).

Ma è proprio questa la cifra che potrebbe rientrare nei parametri individuati dal management della Spac. Il valore aziendale superiore al miliardo di euro consentirebbe l’impiego dell’intero capitale raccolto in un’unica operazione, si poteva leggere su un lancio d’agenzia di alcune settimane fa. Continua a leggere “Obiettivo ‘Space’ sulla Guala Closures. Nuova ipotesi di vendita?, di Enrico Sozzetti “

Le ‘tre mosse’ di Rizzello per la corsa al Rettorato e la sfida universitaria adesso è aperta di Enrico Sozzetti 

Le tre

Le ‘tre mosse’ di Rizzello per la corsa al Rettorato e la sfida universitaria adesso è aperta

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Trasformare Alessandria, Vercelli e Novara in “città universitarie”, dove l’Ateneo cresce “puntando su innovazione, ricerca, didattica, rapporti internazionali”, anche creando “centri culturali a gestione congiunta tra l’università e le altre istituzioni”. Salvatore Rizzello, nato a Spongano, classe 1963, direttore del Digspes (Dipartimento di giurisprudenza, scienze politiche, economiche e sociali) di Alessandria è ufficialmente candidato a Rettore dell’Università del Piemonte Orientale (Upo). L’altro aspirante è Gian Carlo Avanzi, nato a Torino, classe 1954, direttore del Dimet (Dipartimento di medicina traslazionale) di Novara. Per la prima volta, proprio in coincidenza con il ventennale dell’ateneo, le elezioni vedono in campo due persone, differenti per formazione, stile, competenze e preparazione, che mettono sul piatto visioni altrettanto diverse rispetto al protagonismo dell’Upo. Continua a leggere “Le ‘tre mosse’ di Rizzello per la corsa al Rettorato e la sfida universitaria adesso è aperta di Enrico Sozzetti “

Cheatmeals? No, please. Insalata di patate e primosale

# I Feel Betta

*

🌀La smettete di chiamare #cheatmeal , “#ciccionate , “ e #sgarro/#sgarroday (👎🏻🤔) quelli che per me sono comunissimi #spuntini quotidiani  (quando perdipiù ho il frigo vuoto) !?…

…. ché mi fate sentire una balena che NON sono, ma una persona che ora cerca di mangiare serenamente tutti i giorni quella sottovalutatissima  media “umana” istintiva tra il #sano e il #buono e per cui il piacere del cibo non dovrebbe mai scontrarsi col desiderio di benessere .

➡️😁…“balene” sarete voi che ve sentite ingolfà appena mettete in bocca una roba ‘appena più grande’ del PLANCTON. 

🐳Ecco. 🙌🏻🌀

😂

*Ricetta

⭐️INSALATA DI PATATE alla RUCOLA con DADOLATA di VERDURE fresche, OLIVE verdi e nere e PRIMOSALE⭐️

IMG_E5357

Ingredienti x 2 pers:

  • 200g patatine novelle cotte al vapore
  • 1 mazzetto di rucola
  • 1 ciuffetto di prezzemolo fresco
  • 1 carota
  • 2 coste di sedano
  • 1 cipollina fresca
  • 5 olive sottolio farcite ai peperoni
  • 5…

View original post 126 altre parole

Ravioli di ceci e patate al rosmarino

# I Feel Betta

Ieri la mi nipote piccina m’ha commosso gridando “zia zia zia😍 guarda ho il braccialetto della zia😍 ” il che, detto rivolgendosi alla vasta platea di masha + orso + peluche di masha&orso è quantomeno inorgogliente! (ma l’ho mai avuto, io, quel braccialetto, ora che ci penso🤔??😱)

….poi però m’ha anche attaccato la febbre, ce l’ho alta e va bene, ma non benissimo🤔 dato che

1)avevo il mio appuntamento settimanale psicologa che necessitava di inoltramenti nell’outback selvaggio ( o chiamalo se vuoi far west) ovvero in centro firenze, e non so con che faccia ci sono arrivata (ma ce l’ho fatta!)

2) m’ero preparata sti raviolini deliziosi vegani di ceci dello scoiattolo con un sughetto golosissimo di patate a cubetti intingolate nella curcuma e rosmarino….un pranzetto coi fiocchi!😋 uffa! la febbre non mi fermerà dal gustarmeli, però gente, che malessere palloso che ottunde i sensi😕, mi sono stonfa nel piumone…

View original post 436 altre parole

Elenco dei principali motivi che mi portano a credere che la vita sia bellissima, ma non oggi e non qui.

Doduck

Venerdì pomeriggio in un ufficio semideserto. Pilush partito da una settimana. Neve.  Unico mezzo di locomozione: bicicletta. Neve e temperature esterne sotto lo zero. Frigorifero vuoto. Nessuna voglia di andare a fare la spesa. Residenza e rispettivo seggio elettorale a 500km di distanza. Bustine di the terminate. Cioccolato in casa terminato. Tulipani secchi nel vaso. Lista di cose da fare in aumento. Libri universitari intonsi. Dolori premestruali. Nessuno con cui condividere un sushi all you can eat. Autobus affollati. Ore troppo lunghe. Giornate troppo corte. Molti nemici. Poco onore. Pigiama morbido tra la biancheria sporca. Puzza indicibile che sale dalla doccia. Pilush lontano per le prossime due settimane. Mancanza di aumenti considerevoli nello stipendio appena arrivato. Neve. Nessuno con cui guardare Netflix sul divano. Biscotti finiti. Prosciutto finito. Capelli da lavare. Alberi spogli. Instagram. Amiche troppo impegnate per vedersi. Gente antipatica troppo libera di farsi vedere. Sacchetti biodegradabili che si…

View original post 243 altre parole

Buongiornissimo!

Doduck

Dopo i giorni di totale accidia di cui vi raccontavo, causati dalla mancanza di Pilush, dalla mancanza di cibo, e dalla mancanza di gioia di vivere ho deciso che avrei dovuto passare un weekend all’insegna della leggerezza e serenità in modo da riprendermi un po’ in vista di una nuova settimana devastante.

E la mia idea di leggerezza e serenità non è molto complessa, a pensarci bene. Tanto più che fuori nevicava, ho deciso che la felicità sarebbe coincisa con il rimanere chiusa in casa, in pigiama, a dedicarmi a qualcosa di bello.

Ho optato dunque – in un primo momento – sulla cucina. Avevo immaginato di passare la mattinata a preparare torte e biscotti che sicuramente avrebbero aiutato.  Ho così iniziato a sfogliare ricettari e blog finché, vista la mancanza di slancio, di creatività e di ingredienti, non ho ripiegato su tre teglie di patate al forno…

View original post 520 altre parole

Proposta che renderà BlaBlaCar un servizio da milioni di dollari

Doduck

Cara BlaBlaCar,

io ti adoro. Dico sul serio, tu mi hai salvato in molte occasioni. Sei il rimedio all’eterna indecisione che non mi consente di definire i dettagli di un viaggio se non all’ultimo minuto. Sei l’antidoto alla irreparabile mancanza di casa. Sei la cura alla mia totale tirchiaggine.

Io ti adoro, sono una tua ambasciatrice e sempre porto alta la tua bandiera. Ed è proprio per questo che ti scrivo oggi. (E ritieniti fortunata, che a Trenitalia avevo scritto con ben altre premesse).

Ti scrivo perché ho a cuore il tuo servizio e ho una proposta da farti che, ne sono certa, lo consegnerà definitivamente alla gloria mondiale (per quanto siamo tutti d’accordo sul fatto che una app che permette di raggiungere casa con quindici euro al posto dei soliti settanta sia già di diritto nell’olimpo dei migliori amici degli stagisti).

Ci tengo a specificare che solo per…

View original post 659 altre parole

Contento lui…

Doduck

“Ehi Puad, Capo Ridens sta facendo i colloqui con il personale. Chissà come si svolgono, che si fa,… Sì insomma, mi hanno detto che magari si rivede il contratto, o si può parlarne per lo meno…”

“So tutto Doduck. Io il colloquio l’ho già fatto!”

“Davvero?”

“Sì e sono felicissimo. È andata proprio così. Mi sono seduto e mi ha fatto una proposta, un contratto vero, dopo questi 18 mesi di stage.

“Oddio, Puad. Ottimo! E io che pensavo saresti rimasto stagista a vita….”

“Sempre scettica tu.”

“Beh, quindi? Che tipo di contratto ti ha proposto?”

“Mi ha proposto un tempo determinato, fino a dicembre.”

“Ah.”

“Ah?”

“Beh. Ok. Cioè, cavolo, fino a dicembre? Sono 9 mesi.”

“Sì, mi sembra ottimo, no?”

“Sì, cioè, insomma. Neanche un anno.”

“Va bene lo stesso, dai…”

“Sì. Va bene lo stesso. Ma perché non ha proposto anche a te un apprendistato?”

View original post 165 altre parole

L’istinto della punizione

ORME SVELATE

PS_20180110175412Vivere insieme nelle comunità richiede cooperazione reciproca. Per ottenere ciò, puniamo gli altri quando non collaborano. Fino ad ora, non è stato chiaro quando abbiamo sviluppato l’impulso a penalizzare questo comportamento e se si tratta di una caratteristica esclusivamente umana. Gli scienziati dell’Istituto Max Planck per le scienze cognitive e cerebrali umane e il Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia hanno scoperto che anche i bambini di sei anni sentono il bisogno di rimproverare i comportamenti antisociali e che sono disposti a correre dei rischi e fare lo sforzo di essere presenti quando il colpevole è punito. Quando vediamo qualcuno soffrire, normalmente ci sentiamo a disagio e vogliamo aiutare. Tuttavia, questa sensazione può essere invertita. Quando sappiamo che qualcuno si è comportato in modo antisociale, possiamo rimanere indifferenti anche se sappiamo che sono feriti. È noto da studi precedenti che percepiamo il dolore del perpetratore come una punizione…

View original post 642 altre parole

La ricerca della felicità rende infelici?

ORME SVELATE

Risultati immagini per The gathering Stefan Doru Moscu The gathering (Stefan Doru Moscu)

Cercare ostinatamente la felicità può avere degli inconvenienti, non lo affermo solo nella mia poesia, ma lo dice anche uno studio appena pubblicato sulla rivista Psychonomic Bulletin & Review, effettuato da un gruppo canadese e statunitense. Le persone generalmente amano sentirsi felici, ma raggiungere uno stato di felicità richiede tempo e fatica. I ricercatori hanno ora scoperto che le persone che perseguono la felicità spesso si sentono come se non avessero abbastanza tempo nel corso della giornata e ciò li rende paradossalmente infelici. I ricercatori hanno condotto quattro studi in cui hanno studiato come la ricerca della felicità e l’essere felici abbiano influenzato la percezione del tempo della gente. Perseguire la felicità ha portato i partecipanti a pensare al tempo come scarso. Negli studi, alcuni partecipanti sono stati istruiti a elencare le cose che li avrebbero resi più felici o hanno chiesto di provare…

View original post 401 altre parole

Uno studio collega le caratteristiche fisiche e la salute del cervello

ORME SVELATE

Risultati immagini per Between Mirian GomeliBetween (Mirian Gomeli)

Uno studio pubblicato su Jama Psychiatry ha mostrato, per la prima volta, la complessa rete di collegamenti tra caratteristiche fisiche e comportamentali, come età, indice di massa corporea (BMI) e uso di sostanze, e modelli specifici di struttura e funzione cerebrale in pazienti con psicosi. Lo studio è importante perché molte di queste caratteristiche possono essere mirate clinicamente per migliorare la salute del cervello in questi pazienti. I ricercatori hanno scoperto, tra le altre cose, che la salute del cervello diminuisce con l’aumentare dell’età, del BMI e dell’uso di sostanze. Maggiore quoziente intellettivo coincide invece con un migliore stato di salute del cervello nelle persone con psicosi. La psicosi è un termine usato per descrivere gravi disturbi mentali caratterizzati da sintomi in cui un individuo ha esperienze sensoriali di cose che non esistono o credenze prive di una base reale. Circa 100.000 persone sperimentano psicosi ogni anno…

View original post 330 altre parole

Barchì, al teatro civico di  Gavi:  “I BRUCIAMONTI” COMPAGNIA DEL BARCHI’

Barchì, al teatro civico di  Gavi:  “I BRUCIAMONTI” COMPAGNIA DEL BARCHI’

SABATO 17 MARZO AL TEATRO CIVICO DI GAVI LO SPETTACOLO FUORI CARTELLONE “I BRUCIAMONTI” COMPAGNIA DEL BARCHI’

Continua la stagione al Teatro Civico di Gavi: Sabato 17 marzo alle ore 21 andrà in scena lo spettacolo “I Bruciamonti”, de La compagnia del Barchi’ di Arquata Scrivia. La stagione del Teatro Civico di Gavi è a cura del Comune di Gavi e dell’Associazione Culturale Commedia Community, ed è sostenuta dalla Fondazione CRT.

“I Bruciamonti” è una commedia dialettale in tre atti. La Famiglia Bruciamonti è apparentemente una famiglia normale, almeno così vorrebbe il capofamiglia Giorgio Bruciamonti, ma ogni giorno, è costretto a sopportare le manie e le illusioni delle figlie. Norma crede di essere una cantante e Gioconda pensa solo alla pallavolo, tutte e due sostenute dalla madre Aida. Il tutto e’ condito dalla fissazione del vecchio nonno per la Lirica, che non si esprime in altro modo che cantando arie operistiche. Continua a leggere “Barchì, al teatro civico di  Gavi:  “I BRUCIAMONTI” COMPAGNIA DEL BARCHI’”

” Petali “, di Grazia Torriglia

Petali

” Petali “, di Grazia Torriglia

” Petali “

Ogni giorno raccoglievo
Petali di rose :
Profumate tue parole per me
Da spargere sulle nostre lenzuola
Dove sognavamo l amore .

Ora il silenzio
Ha reso sterile il roseto….
Rami secchi e spine appuntite
Graffiano le mani
Che ancora si ostinano
A cercare , anche se morti ,
Petali e foglie inesistenti

Grazia Torriglia @ diritti riservati

UPO. Storia di un ente controverso: l’evoluzione della Provincia

UPO

UPO. Storia di un ente controverso: l’evoluzione della Provincia

Venerdì 16 marzo 3° incontro del ciclo di lezioni DRASD con il prof. De Martin

Prosegue il ciclo di incontri del DRASD sul tema generale “Le metamorfosi dell’autonomia locale”.

Venerdì 16 marzo alle ore 15 si terrà il terzo incontro previsto a programma, con l’intervento del prof. Gian Candido De Martin, emerito di Istituzioni di diritto pubblico nella LUISS di Roma, e il luogo della lezione avrà la sua rilevanza.

“Dove affrontare, con la serietà e la competenza del prof. De Martin (e anche con la sua passione per questo tema), la questione dell’ente intermedio se non nella sala del consiglio provinciale di Palazzo Ghilini?” domanda il prof. Renato Balduzzi, responsabile scientifico del DRASD. “Un ente, la Provincia, dato per superato e, invece, oggi ancora attivo e dotato di funzioni di grande importanza per la vita delle persone e dei territori, seppure profondamente trasformato nei suoi assetti istituzionali. Non è facile dare una lettura dell’attuale contesto e non rimanere al contempo prigionieri dei dibattiti recenti sulla riforma Delrio e sulla revisione costituzionale che essa intendeva in qualche modo anticipare. Continua a leggere “UPO. Storia di un ente controverso: l’evoluzione della Provincia”

Vela: in partenza per Alassio . Inizia l’edizione 2018 della Settimana Internazionale Vela d’Altura

alassio2018

Vela: in partenza per Alassio . Inizia l’edizione 2018 della Settimana Internazionale Vela d’Altura

Alassio: Da venerdì 16 a domenica 18 marzo l’Alessandria Sailing Team sarà impegnato su Spirit of Nerina per la Settimana Internazionale Vela d’Altura di Alassio, primo tradizionale appuntamento della stagione velica 2018 delle classi ORC e IRC italiana.

Spirit of Nerina-Rolandi Auto gareggerà con le migliori imbarcazioni del circuito italiano oltre ad alcune provenienti dalla vicina Costa Azzurra.

Anche questa volta sarà l’occasione per testare le novità di equipaggio e di armamento  che ogni barca ha messo a punto durante l’inverno. Continua a leggere “Vela: in partenza per Alassio . Inizia l’edizione 2018 della Settimana Internazionale Vela d’Altura”

LACRIMA PENSO, di Roberto Busembai

Lacrima

LACRIMA PENSO, di Roberto Busembai

LACRIMA PENSO

Fugge lo stupore come
fugge il fiume al mare,
e rimane sulla riva scossa
solo fiato misurato,
lo sguardo rapito
e il silenzio innato.
Cosa vuoi che si pensi
ciò che dici non risponde
al pensiero vago
del camminare scalzo,
sulla riva cede l’orma
e ricopre come un sasso
dentro il cuore
e sul volto ricade
l’onda perduta dentro,
lacrima penso.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

INNO ALLA PIOGGIA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Inno

INNO ALLA PIOGGIA, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

INNO ALLA PIOGGIA

La pioggia è un crepitare
di emozioni,
il battito convulso
di una gioiosa attesa.

Come un cavallo
galoppa nella pianura,
a briglie sciolte
e narici frementi.

La pioggia è una canzone
cantata per la strada
al ritmo di sonanti percussioni.

È un’orchestra sinfonica
diretta dal vento,
modulata tra adagio
e andante veloce.

È un crescendo di note
martellate da energiche dita
sulla tastiera di un pianoforte.

Mariangela Ottonello 11/03/2018 (foto dal web)

SPINOSI O PSICOSI?

I tesori di Amleta

Siamo noi pieni di spine o sono le spine che vengono da fuori per procurarci dolore? L’uomo è diventato una pianta carnivora di se stessa. Si mette delle spine fuori per difendersi ma si punge lo stesso. Quanti pensieri ogni mattina, quandi pensieri la sera, e ogni pensiero è una spina. Non si ferma mai un attimo la mente umana, sempre a rincorrere obiettivi e mete che il mondo ci mette davanti per distrarci da noi stessi. Allora accendiamo una candela, sediamoci, parliamo a noi stessi, ascoltiamo il silenzio o il caos. Prendiamo le nostre mani, guardiamo i nostri occhi, abbandoniamo il ruolo che la vita ci ha dato finora. Cosa ci didive da noi stessi? Cosa ci è cresciuto dentro? Un cactus di pensieri spinosi o una psicosi?

View original post

L’età della punibilità

Revolution Post

Si sono aggravati i reati compiuti dai minori, complice la difficoltà delle famiglie ma anche i cambiamenti generali  dell’intera società.

Si dovrebbe discutere su come arginare e contrastare il problema , come prima soluzione l’abbassamento dell’età punibile penale? Fino ad ora la capacità di intendere e di volere viene presa in considerazione per gli adulti e valutata di caso in caso dai 14 ai 18 anni .

Se guardiamo le loro azioni mi sembra che siano tutti capaci di intendere e di volere, anzi sembrano a volte azioni di emulazione o riscatto verso la società.

Al momento esistono pene come permanenza in casa e il collocamento in comunità.

Aspettando la riforma sulla giustizia, i primi  segnali che si potrebbero dare sono, allontanamento dalla famiglia che è il perno e causa dei problemi dei ragazzi di oggi, mancanza di comunicazione, di fiducia, genitori egocentrici e poco collaborativi.

View original post 56 altre parole

Seducimi!

Libera per sempre ©

Seducimi
con le tue labbra e con la tua anima,
stringimi
col presagio d’un dolce uragano
a soffocarmi
come fa l’onda di un’alta marea,
infiammami col tuo amore
accendi
il mio sguardi in estasi
baciami
ed entra in me
con la forza del vento
sino a sradicare
la mia anima
che danzerà con la tua insieme ai nostri corpi;
entriamo
in un eros puro e divino
spalmato di calde parole di cioccolata,
di promesse che s’intrecceranno con catene d’acciaio;

Seducimi
ancora e stringimi di più,
fammi respirare
il tuo fiato,
libera
il tuo respiro come cavalli
che percorrono
al galoppo ogni poro della mia pelle,
sì la mia pelle
desidera la tua mano delicata
ma
che ha il vortice del desiderio
capace di risvegliare per sempre
i sentimentiverso un amore sempre più appagato.

Seducimi
come solo tu sai fare
con le parole che
uscir dovranno
solamente dal tuo cuore innamorato

View original post 9 altre parole

Ode al giorno felice. L’inno alla felicità di Pablo Neruda

Libera per sempre ©

Questa volta lasciate che sia felice,
non è successo nulla a nessuno,
non sono da nessuna parte,
succede solo che sono felice
fino all’ultimo profondo angolino del cuore.
Camminando, dormendo o scrivendo,
che posso farci, sono felice.
Sono più sterminato dell’erba nelle praterie,
sento la pelle come un albero raggrinzito,
e l’acqua sotto, gli uccelli in cima,
il mare come un anello intorno alla mia vita,
fatta di pane e pietra la terra
l’aria canta come una chitarra.

FELICE.jpg

View original post

ATMOSFERA NATALIZIA ,TANTE LUCI …SALERNO

GiRoVaGaMoNdO

Salve amici,

è da un pò che non scrivo , vi avevo lasciato con l’ ultimo spostamento ad Alberobello , chi ha letto quell’  articolo  sà che presi dal mal tempo decidemmo di rimetterci in viaggio verso casa, ma onestamente visto che era un mese che ci ripromettevamo di andare a vedere le luci a Salerno in macchina ma ogni volta usciva altro da fare ,ci siamo detti tornando verso casa che forse era il momento giusto per andare lì .

Arrivati lì di sera ci siamo fermati all’ area  di sosta : Mobilità Sosta Camper Deposito Vigili Urbani meglio indicata come area sosta mercatello . Vi allego tariffe e indirizzo preciso :

€ 10,00 intera sosta comprensivo di carico e scarico acque
€ 15,00
 intera sosta comprensivo di carico e scarico acque + allaccio elettrico.

IndirizzoVia Giovanni Paolo II, 84129 Salerno SA

AREA SOSTA:🌟🌟🌟🌟

Pur non essendo…

View original post 493 altre parole

LA MAGIA DEI TRULLI

GiRoVaGaMoNdO

SALVE AMICI,

Oggi voglio raccontarvi del nostro primo spostamento in camper, come già detto precedentemente nel blog abbiamo il camper da circa un annetto,appena preso ci siamo detti che per capirne un pò di più dovevamo subito fare un uscita ed abbiamo quindi deciso di fare toccata e fuga ad Alberobello , siamo stati lì giusto una notte anche perchè nonostante fosse inverno non ci aspettavamo che improvvisamente nevicasse ,quindi  il giorno dopo decidemmo di rimetterci in viaggio verso Salerno che nel periodo di natale è veramente bella da vedere (ma poi magari ve ne parlerò in un altro articolo ).

Arrivati ad Alberobello,   dopo poche ore di viaggio abbiamo sostato in un area sosta molto vicina al centro in :Via Cadore, 70011 Alberobello BA

vi allego qui link con tariffe . :

Tariffe e servizi

Una volta sistemato il camper ,presi dalla fame come nostro solito subito ci siamo…

View original post 458 altre parole

L’esilio delle emozioni attraverso il mito di Dioniso — Archè: Blog di Psicologia Analitica

DIALOGHI APERTI

Non possiamo non riconoscere come siano numerosi i racconti su Dioniso e come siano misteriose le sue diverse nascite, e ancora come tante siano le riflessioni a cui questo mito ci conduce. Nel inoltrarci lungo il sentiero che porta a Dioniso, troveremo delle difficoltà e incontreremo molte confusioni.

via L’esilio delle emozioni attraverso il mito di Dioniso — Archè: Blog di Psicologia Analitica

View original post

L’ascolto della musica

DIALOGHI APERTI

Risultati immagini per foto di movimento artistico

La musica intesa come suono di uno strumento è, la melodia che sprigiona un determinato oggetto quando viene in contatto con la forza di una  parte del corpo dell’uomo: infatti non solo con le mani si può suonare, ma anche con la bocca attraverso il soffio, con il piede. Da sempre, dagli esordi la musica ha avuto un effetto catartico sull’uomo, essa tocca corde dell’anima, di un vissuto di ogni uno di noi e ci mette in sintonia, pur essendo circondati dal rumore armonico di essa, in silenzio con il nostro corpo- anima- mente.

La musica non agisce solo sullo stato d’animo dell’uomo e lo modificata, ma  ha un effetto di benessere anche sugli animali, sconvolgente le ultime ricerche nel campo e la testimonianza di agricoltore di come le mucche danno più latte ascoltando musica; ancora più sorprendente l’impatto sul mondo vegetale, ricerche fatte dal musicista Giuseppe Vessicchio  e la…

View original post 495 altre parole

La tisana per rafforzarci contro i sintomi influenzali

Creando Idee

Per prevenire o velocizzare la guarigione dai sintomi influenzali o più semplicemente per rafforzare il nostro sistema immunitario, possiamo preparare un’ottima tisana all’echinacea, perfetta per proteggerci nei confronti di agenti esterni come virus e batteri. La tisana all’echinacea è consigliata durante i mesi più freddi, quando l’umidità e i cambi di stagione possono indebolire le nostre difese immunitarie, tanto da renderci deboli di fronte ai malanni di stagione. I fattori che causano tali debolezze sono il freddo, lo stress, l’abuso di antibiotici, alcune patologie e anche l’eccessiva esposizione solare. Questo comporta una maggiore suscettibilità alle infezioni, un ottimo rimedio per prevenire questa conseguenza, è quello di stimolare le nostre difese attraverso dei rimedi detti immunostimolanti. La tisana di cui stiamo parlando, è composta da echinacea, astragalo, timo e rosmarino. L’echinacea è in grado di rinforzare il sistema immunitario grazie all’attivazione di particolari cellule, che si occupano di digerire i microbi…

View original post 99 altre parole

ANPI: “Sarajevo Rewind​”

ANPI Sarajevo Rewind - Comunicato

Casale Monferrato: Dopo il successo di “Partizani: La resistenza italiana in Montenegro”, torna a Casale Monferrato lo storico e regista torinese Eric Gobetti, accompagnato da Simone Malavolti, a presentare la nuova opera dal titolo “​Sarajevo Rewind​”. Sabato 17 marzo, alle 21 presso il Castello di Casale Monferrato​, verrà proiettato gratuitamente il docufilm sull’attentato di Sarajevo, nel quale il serbo-bosniaco Gavrilo Princip pose fine alle vite dell’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell’Impero Austro-Ungarico, e di sua moglie Sofia.

Esso fu la scintilla che indusse l’Austria-Ungheria a dichiarare guerra alla Serbia, dando il via alla Prima Guerra Mondiale: un conflitto allora senza precedenti nella storia, che richiese la mobilitazione di oltre 70 milioni di uomini e la morte di oltre 9 milioni di soldati e almeno 5 milioni di civili. Continua a leggere “ANPI: “Sarajevo Rewind​””

II mio libro, di Grazia Torriglia

Il mio libro

II mio libro, di Grazia Torriglia

II mio libro

Un libro scritto
nel soffio del tuo vento .
tra le righe dei tuoi pensieri .
tra le pieghe della tua anima .

Non copiato
ma ispirato
dal tuo immenso
desiderio d amore .

E nelle mie righe
ci sei tu ….
il Seminatore
che ha fatto fiorire
un deserto sterile
con semi
che vogliono vivere
al di là dei dolori .
dei rimpianti
e delle delusioni ,

Grazia Torriglia

TRA CIELO E MARE, di Miriam Maria Santucci autrice

28870051_2029727090617600_3782635632401055744_n

TRA CIELO E MARE, di Miriam Maria Santucci autrice

«Ciò che più mi affascina sono gli scogli, soprattutto quelli marini. Da lì sopra, lo sguardo spazia libero e può abbracciare i vari colori del cielo e del mare, che sovente si somigliano e si sovrappongono. Molto spesso nelle profondità del mare e nella vastità del cielo, si scatenano gli stessi sconvolgimenti e sia tra le nubi che tra le onde, si può vedere lo stesso immane dolore. E allora, cercando risposte di fronte all’immensità dell’universo, ci rendiamo conto che la nostra esistenza non è altro che un brevissimo volo tra cielo e mare…»
(Miriam Maria Santucci)

Autocitazione tratta dalla raccolta “Oltre l’Orizzonte”

© Copyright 2018 – Miriam Maria Santucci

SITUAZIONI ESTREME, di Miriam Maria Santucci autrice

29214653_2032617750328534_3931810579714408448_o

SITUAZIONI ESTREME, di Miriam Maria Santucci autrice

«Ci sono situazioni che distruggono il corpo e lo spirito. Alcuni non riescono a superare la realtà estremamente dolorosa e commettono fatali colpi di testa.

Altri, in un supremo istinto di sopravvivenza, iniziano a liberare la propria mente da tutto ciò che non possono più sopportare; eliminano i tasselli che più li strazia e li opprime e con essi costruiscono uno scudo attorno al proprio corpo: lo scudo della pazzia.

Solo chi ha la fortuna di essere estremamente forte ed efficacemente sostenuto e confortato dai propri cari e dalla propria comunità può sperare di superare certe disumane situazioni e di tornare ad avere una pur passabile esistenza.»
(Miriam Maria Santucci)

Autocitazione tratta dalla raccolta “Oltre l’Orizzonte”

© Copyright 2018 – Miriam Maria Santucci

Spettacolo teatrale “Quattro ruote, un sorriso, una vita”, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Domenica 18 marzo, alle 17, 30, va in scena al Teatro Parvum di via Mazzini, 85, ad Alessandria, lo spettacolo teatrale ” Quattro ruote, un sorriso, una vita “., della Compagnia Teatrale il Moscerino di Pinerolo, con Marta de Lorenzis e la regia di Samuel Dossi.

Promosso da FIDAPA BPW ITALY- Federazione italiana Donne Arti Professioni Affari- sezione di Alessandria e Associazione SpazioIdea, l’evento è compreso nel calendario del Marzo Donna della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria.

Lo spettacolo conduce gli spettatori, in modo delicato e a volte pungente, a riflettere sul mondo della disabilità. L’autrice del testo è Irene Formento, laureata in giurisprudenza, affetta da tetraparesi distonica, che propone al pubblico aneddoti sulla sua vita nella quotidianità e nei sogni di giovane donna. Continua a leggere “Spettacolo teatrale “Quattro ruote, un sorriso, una vita”, di Lia Tommi”

Arcipelago. Presentazione del volume “Incognita Libia”, di Michela Mercuri

Arci.jpg

Cari amici di Arcipelago,  nell’accogliente ambiente del Melchionni Cafè, in Via Chenna ad Alessandria, Mercoledi 21 Marzo alle ore 18.00 l’Associazione Arcipelago è lieta di ospitare Michela Mercuri docente di Storia contemporanea dei Paesi Mediterranei dell’università di Macerata per lapresentazione del suo ultimo lavoro “ Incognia Libia : Cronache di un Paese sospeso”.
Modera l’incontro Piero Bottino giornalista de “LaStampa”.
“Michela Mercuri appartiene al gruppo degli storici italiani che meglio conoscono la storia libica dalla guerra italo-turca del 1911 alle sue fasi più recenti. Ma è probabilmente la studiosa che più attentamente ha seguito le vicende libiche e italo-libiche dalla guerra civile del 2011 ai nostri giorni. I risultati delle sue analisi sono spesso sorprendenti”
Continua a leggere “Arcipelago. Presentazione del volume “Incognita Libia”, di Michela Mercuri”