Ritorno

coffee on 34th street

“La Dea ha molti nomi, il più importante dei quali è il tuo”

E’ da un po’ che non ci sono.

Da un po’ non scrivo di me.

E’ che da un po’ non conosco più me stessa. Non conosco la persona che guardo allo specchio, non riconosco i gesti, i pensieri, i movimenti. Mi osservo dall’esterno, costantemente, come un fantasma.

E quello che vedo non mi va giù.

Non molto tempo fa mi sarei semplicemente abituata a questa condizione, avrei fatto finta di niente, mi sarei affidata a silenzio e musica strappalacrime e autocommiserazione.

Oggi però, no.

Oggi, ritorno.

Perché lo devo a me stessa.

Tempo fa, son venuta a conoscenza di alcuni principi della Wicca, ed ho scoperto che questa religione si basa su un solo, fondamentale comandamento, l’unico veramente sensato a mio parere. Recita così: “se non fa male a nessuno, fai ciò che vuoi”.

E per…

View original post 292 altre parole

Cose particolarissime sul mio cuore e su di me

coffee on 34th street

Ci sono alcune particolarissime cose di me che nessuno sa

e che mai sospetterebbe,

che bisogna sapere,

cose buffe banali belligeranti e bellissime, e qui abbonda la b,

scusate.

Dicevo, insomma, cose particolarissime

che chiunque voglia avvicinarsi a me o al mio cuore (che poi son la stessa cosa)

deve

sapere.

Cosa numero uno: mi piace ballare da sola per casa sulla musica da pub irlandese.

Cosa numero due: ho bisogno di camminare scalza, necessità vera e propria, devo sentire il pavimento sotto le piante dei piedi per essere felice.

Cosa numero tre: i boschi e l’autunno mi danno conforto. Conforto fisico e mentale intendo, andar per boschi, osservare l’ambra, il rosso e l’arancio autunnali, toccare la corteccia degli alberi con la punta delle dita, raccogliere sassi, sedermi per terra in silenzio, immobile. Guardare per ore la luce del sole che filtra fra le foglie. Armonia e perfezione.

Cosa numero…

View original post 443 altre parole

“Prima di andare a dormire, pensa a sette cose impossibili”

coffee on 34th street

“Alice rise: «È inutile che ci provi», disse; «non si può credere a una cosa impossibile.»
«Oserei dire che non ti sei allenata molto», ribatté la Regina. «Quando ero giovane, mi esercitavo sempre mezz’ora al giorno. A volte riuscivo a credere anche a sei cose impossibili prima di colazione.» Contale Alice!..”

Cap. V, Alice Attraverso lo Specchio

La mia nonna mi leggeva spesso Le Avventure di Alice da bambina, adoravo quei libri; questa era la parte che le piaceva di più. Mi diceva, “dovresti allenarti anche tu, Maimai! Pensa a sei cose impossibili prima di far colazione, e la giornata sarà più bella!”

Io però me lo dimenticavo sempre.

Ci ho ripensato ultimamente, per caso. Ma da coerente Alice moderna, adesso la mattina senza il caffè non riesco a pensare nemmeno a due cose probabili, quindi mi esercito di notte, e ne aggiungo pure un’altra perché mi piacciono le sfide…

View original post 314 altre parole

Alla fine non sono caduta.

coffee on 34th street

Cinque amici, pochi bagagli, musica a palla, la strada davanti.

Canzoni stonate, l’odore del sale, “ma siamo arrivati?”, “guarda sulla cartina”, “io devo fare pipì!”

Che poi le storie migliori iniziano tutte più o meno così.

Dicevo, cinque amici e una casa al mare, le buste sul marciapiede, la brace accesa a metà che mannaggia al vento.

Carne, vino rosso, ma una carbonara non ci starebbe?, e carbonara sia, che mica dici no.

Cinque amici, cibo, vino, il sole tra i capelli, un gatto. Mi dicono che le storie migliori cominciano pure un po’ così.

E poi, tre biciclette sgangherate del  1970 che se non mi rompo qualcosa oggi mai più.

Ci son salita comunque, tra la paura di cadere e quella di volare, sì, ma sul marciapiede, con le svariate fratture del caso, perché non me lo ricordo mica come si fa a pedalare.

Due altalene, uno scivolo, tre…

View original post 249 altre parole

Immagina

coffee on 34th street

Sono le cinque e trentadue del mattino e il sole si sta levando timidamente all’orizzonte, adesso affiora appena. Vado a prendere un maglione, è ancora fresco qui. Sono in cucina, metto su il caffè e aspetto rannicchiata sulla sedia di fianco alla finestra, quella da dove si vede il mare.

Quiete interrotta soltanto dal borbottio della macchinetta del caffè. Che sale, il profumo intenso. Mi alzo, prendo una tazza, verso la bevanda bollente, torno al mio posto.

I pensieri si affacciano pigri, l’aroma forte mi sveglia del tutto. Guardo fuori, la spiaggia in lontananza è ancora priva di orme, solo piccole dune formate dal vento. Il mare è calmo, sembra una tavola, vorrei ascoltare le onde ma sono troppo lontana. La salsedine ha incrostato le finestre, la sento sulla pelle, si attacca alle mani. Il vento leggero s’insinua tra i capelli, tra i pensieri.

Tranquilla.

Il sole si alza ancora, disegna due righe sulla…

View original post 16 altre parole

Frog Tuscany: tradizione e innovazione Made in Italy

coffee on 34th street

Oggi son qui per parlarvi di due ragazzi, due giovanissimi, che son riusciti a realizzare, unendo la tradizione del Made in Italy a tecniche d’innovazione d’ultima generazione, un progetto meraviglioso a soli 17 anni o giù di lì.

Credo davvero possano e debbano essere d’ispirazione per i giovani d’oggi, per me lo son stati di sicuro.

Personalmente ho scoperto Frog Tuscany scorrendo casualmente la home di Instagram.

Le t-shirt, capo icona di questo brand, mi han colpita subito. Mi son fiondata sul loro sito e lì ho scoperto che l’intero progetto apparteneva a due ragazzi, a due giovanissimi!, cugini per giunta, e per un attimo mi son sentita spiazzata. Subito dopo invece, molto molto incuriosita. Ho deciso di contattarli, di conoscere le loro storie e il risultato, ovvero la piccola intervista che segue, è stato decisamente interessante, stimolante e d’ispirazione. Ve l’assicuro.

Logo

  • Ciao ragazzi! Innanzitutto, presentatevi un po’: Matteo e…

View original post 1.381 altre parole

ANPI: Il Duce lava più bianco

ANPI Il Duce lava più bianco - Locandina.jpg

ANPI: Il Duce lava più bianco

Casale Monferrat. Inneggiavano il Duce, intimorivano le masse, imponevano scelte, appoggiavano la monarchia o la repubblica; hanno sostenuto cause come la guerra e anche la secessione. I manifesti dell’Italia, dal Ventennio in poi, raccontano la storia della nostra vita e sono cambiati come sono cambiati gli italiani stessi, del resto, fino a pochi anni fa, sarebbe stato intollerabile un manifesto 6×3 con una gigantesca scritta “vaffa”.

Venerdì 23 marzo, alle 21 presso la Biblioteca Civica G. Canna di Casale Monferrato​, sarà questo il preambolo dell’incontro intitolato “​Il Duce lava più bianco​” tenuto da ​Corrado Tagliabue il quale tratterà di propaganda dalla prima metà del novecento fino ai giorni nostri; una lunga carrellata di poster destinati ai muri delle nostre città che descrivono quasi cento anni di cambiamenti sociali e istituzionali attraverso lo stile e il linguaggio della comunicazione politica. Dalle tavole disegnate come le copertine della “Domenica del Corriere”, alla grafica futurista, fino alle foto dei giganteschi volti dei candidati, quello che oggi è definito “​outdoor advertising​” ha subìto forti cambiamenti facendo leva inizialmente sulla retorica di regime, passando al disincanto del presente. Cento e più manifesti per leggere la storia d’Italia davanti al tabellone delle affissioni, ​con un’analisi sulle recenti elezioni politiche. Continua a leggere “ANPI: Il Duce lava più bianco”

Matriosca

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

Camminavo da sola, come sempre, tra le opere di un museo troppo grande.
Camminavo da sola, eppure in ottima compagnia, la mia. E la mia compagnia era fatta di tante altre compagnie che insieme componevano la mia persona: c’era la Curiosità, l’Indipendenza, il Coraggio; c’era la compagnia della Forza e anche di una leggera presenza, chiamata Insicurezza. Ad accompagnare i miei passi e gli occhi, dopo di loro, si sentiva anche un poco di quella compagnia tipica della signora Solitudine, che con un pizzico al braccio ha riportato la mia attenzione proprio su quel quadro.
Signora Solitudine, tra le mie compagnie, era in disparte e più distanziata: divisa in due, lei sorrideva e piangeva allo stesso tempo, nel vedere gli amanti ancora abbracciati.
Sorrideva insieme alla sua compagna Speranza, nel vederli così uniti, stretti, avvolti, avvinghiati in una massa unica, e piangeva insieme alla sua più fidata amica Malinconia, nel…

View original post 586 altre parole

L.M.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

Tic-toc-tic-toc. Quel ticchettio continuava pur non essendoci nessun orologio. Una casa troppo vecchia scricchiolava sotto i suoi passi. La candela illuminava al passaggio i volti indistinti di spiriti mai conosciuti del XVIII secolo e la cui presenza continuava ad aleggiare tra i mobili tetri, ricoperti da teli bianchi impolverati. I merletti e i drappi che avvolgevano i vecchi proprietari del luogo, cristallizzati nelle tele umide quasi decomposte dal tempo, sembravano spettrali, specie se appena toccati dal lume di notte.
Tic-toc-tic-toc come un ritornello nella testa. Un richiamo che spingeva le sue gambe fino all’ala più remota di quella stamberga inglese sfiorita, insieme alle sue mura cadute a pezzi. Tic-toc-tic-toc, lo stesso ritmo del sangue che sbatteva nelle pareti delle vene, del cuore che voleva uscire dal petto, dell’affanno dei polmoni troppi stretti dentro il corpo. Tutto era claustrofobico; si respiravano le spore e le polveri di un luogo sepolto…

View original post 266 altre parole

Vent’anni

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

Ho amato
Perduto
Sofferto
Lottato contro la rabbia, le domande infinite, il ricordo e la nostalgia.
Poi successe che ho perdonato,
accantonato l’inutile,
ripreso a sorridere.
Ed allora ho scritto,
ho suonato,
camminato per città,
visto il mare.
Eppure pensavo di non poter mai dimenticare;
di non riuscire mai a vedere nessun altro.
Credevo di sapere tutto a vent’anni.
E poi un giorno mi svegliai;
la vita sembrava sempre la stessa.
Ma successe che, quel giorno, ti incontrai.
E no, non fu più la stessa.

View original post

Tra le strade del caos di vivere

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

Cammino, cammino.
Dove vado? Non lo so.
Ho una direzione che sfugge,
una rotta che si modifica ad ogni secondo
e pensieri contrastanti.
Corro corro, aspetta che mi fermo.
Vedo una luce e la seguo
e lei mi conduce verso il buio:
accidenti alla fiducia.
Dal buio alla penombra,
e il viaggio si fa più stancante.
Dalla valigia sembra essere andata via, quasi del tutto, la speranza
e intanto gli anni si sommano.
Mi sembra di girare intorno,
di perdere il ritmo,
di strisciare assetata di incognite.
Poi lo ritrovo, eccolo di nuovo un qualche ritmo nel mio modo di camminare,
anche se non ho idea di cosa io stia parlando.
Eppure sento che una regola in tutto questo viaggio ci sia.
Una cadenza che scandisce i momenti belli da quelli dolorosi,
una mano invisibile che mi conduce tra le vie affollate del caos.
E lo vedo davanti a me:
un…

View original post 179 altre parole

Alla libreria Mondadori, presentazione del volume di poesie di Raffaele Floris. A Silvano d’Orba presentazione del romanzo di Luca Bottazzi, Visione Periferica.

Alla libreria Mondadori, presentazione del volume di poesie di Raffaele Floris.

A Silvano d’Orba presentazione del romanzo di Luca Bottazzi, Visione Periferica.

Carissimi, ho il piacere di invitarvi a due eventi che si terranno nella nostra zona: la presentazione del romanzo di Luca Bottazzi, a Silvano d’Orba, e quella della raccolta poetica di Raffaele Floris, ad Alessandria. Sarà anche l’occasione per parlare di novità (sia di narrativa che di poesia) e del nostro decennale, che ci apprestiamo a festeggiare con tante iniziative.  MF   Continua a leggere “Alla libreria Mondadori, presentazione del volume di poesie di Raffaele Floris. A Silvano d’Orba presentazione del romanzo di Luca Bottazzi, Visione Periferica.”

Al via la prima Edizione del “GamondiumMusicFestival”

1) Locandina generale

Al via la prima Edizione del “GamondiumMusicFestival”

Sabato 24 marzo prenderà il via la prima edizione del “GamondiumMusicFestival”, promosso dalla Società operaia di Mutuo Soccorso di Castellazzo Bormida (AL) e realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla cultura del Comune  grazie al contributo della Fondazione CRT .

Il Festival si svolge, con il patrocinio ed il sostegno del Comune di Castellazzo Bormida, sotto la direzione artistica di Marcello Bianchi, concertista e didatta Castellazzese d’adozione.

Nato dal desiderio di contribuire allo sviluppo culturale e sociale del territorio inserendo nel filone delle iniziative presenti nel Comune di Castellazzo Bormida uno spazio dedicato alla grande musica classica ed ai grandi interpreti, il Festival ha come filo conduttore il repertorio cameristico dal classicismo al ‘900, declinato attraverso formazioni emblematiche del “camerismo” romantico come duo e trio con pianoforte, così come attraverso meno consuete formazioni che occhieggiano ad un aspetto più folklorico e popolare della musica colta: ne è un esempio il duo di chitarre, tipico del flamenco e di tutto quel repertorio che richiama il calore dal folklore spagnolo e latino – americano. Continua a leggere “Al via la prima Edizione del “GamondiumMusicFestival””

Your Truth

Empowered

Having a voice. Being heard. Be careful what you speak but also speak the truth for you owe it to your readers, to your listeners, to your self. Controversial topics shouldn’t be avoided but rather exploited to give your truth and attract in response the people who REALLY respect you and your values. Being a blogger is about that. Speaking up your truth. No matter the costs, the consequences. It makes you all the more authentic. It makes you are the more interesting. You are here to challenge mindsets and opinions and make things progress. Open discussion, instead of avoiding it. Of course it is hard, of course it takes time to open up but that is what bravery is all about. So, what is YOUR truth?

Personally, I am a Christian, pretty conservative but I hate to be called stuck up. I live my religion but I am not…

View original post 203 altre parole

La psico-setta di Mario Pianesi

DIALOGHI APERTI

IMG_0440Argomento  di questi giorni è la tragica vicenda delle tantissime persone associate alla setta di Mario Pianesi. Da anni lui reclutava gente, che possiamo affermare con certezza che fossero molto fragili emotivamente,  e gli trasformava in schiavi, seguaci. Il controllo di tutti gli addetti veniva fatto attraverso il cibo, ossia l’obbligo assoluto di mangiare macrobiotico e molto poco. La macrobiotica è un approccio al cibo molto ristretto  e non riconosciuta da nessun ente scientifico mondiale della sanità, come dieta favorevole alla salute dell’individuo. Essa comprende un consumo minino di cibo, e per cibo si intende verdure e qualche cereale integrale.

Devo dire che ogni eccesso,  non entra più in uno stile di vita, ma diventa, muta in radicalismo, fanatismo, ideologia che trasforma la persona in una semplice pedina che va mossa, non da bisogni interni ma da persone esterne, che si presentano come guru, salvatori. Siamo al confine tra disturbi…

View original post 516 altre parole

Pensée du jour

Ma vie au présent simple

N’oublie pas que chaque nuage, si noir soit-il, a toujours une face ensoleillée, tournée vers le ciel

Friedrich Williem Weber

Belle semaine à tous et un grand merci à Jean-Noël et sa femme pour cette belle après midi partagé en famille à Annecy 🙏

Bises à tous

Clem 🐺

Si vous voulez découvrir le fantastique blog photo de mon poto Jean-No, vous avez simplement à cliquer > ici <

View original post

A Roma la 12^ edizione di “Rispettate il mondo Rispettate voi stessi”

a roma volantino-fronte-12°-A5-1-320x454

A Roma la 12^ edizione di “Rispettate il mondo Rispettate voi stessi”

Mercoledì 21 marzo 2018 al Pincio – Piazzale Napoleone I – Roma, dalle ore 10  alle ore 13, avrà luogo la 12° edizione dell’evento “Rispettate il mondo Rispettate voi stessi” inserito nel progetto “Eccomi! Risali con me” (www.eccomirisaliconme.com). L’avvio sarà dato dall’orchestra  “ I Giovani Filarmonici Pontini” diretta dal Maestro Stefania Cimino e dai 50 allievi danzatori provenienti dal Liceo Coreutico del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma.

Ogni anno grazie ai diversi interventi di artisti e ragazzi delle scuole di Roma Provincia che hanno aderito al progetto, nel corso dell’anno scolastico, si scatenano al Pincio, in un’area magnifica di Roma,  molteplici nuove emozioni. Autentico e commovente il momento in cui i ragazzi partecipanti sfilano, pronunciando la promessa di rispetto, sulla terrazza del Pincio dando il via al “Tuo messaggio di pace al mondo” come? Con l’arte! “L’arte dona emozioni”, “Dal recupero dei materiali al recupero dei valori” “Il rispetto conduce alla pace” Ecco i tre slogan fondamentali del progetto. Quest’anno per la prima volta, all’evento, la partecipazione delle scuole materne. Continua a leggere “A Roma la 12^ edizione di “Rispettate il mondo Rispettate voi stessi””

Gli aleramici, dalle langhe alla sicilia

LaMorra_invito

Gli Aleramici, dalle Langhe alla Sicilia, giovedì 22 marzo 2018 – La Morra (CN)

Sarà dedicato alla riscoperta della presenza degli Aleramici, partiti dalle Langhe e giunti in Sicilia in epoca medievale, il Convegno che si terrà presso la Chiesa di San Sebastiano, via Umberto I n. 20-22, La Morra (CN) – giovedì 22 marzo 2018 con inizio alle ore 15,00.

Il Convegno, dedicato al tema Gli Aleramici, dalle Langhe alla Sicilia, un’emigrazione nel segno dell’UNESCO, è organizzato dall’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato con la collaborazione del Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”, del Comune e del Club UNESCO di La Morra e rientra tra le iniziative previste dal progetto Aleramici in Sicilia che può contare su autorevoli patrocini tra cui quelli della Regione Piemonte, della Regione Siciliana, della Regione Liguria, del Consiglio Regionale del Piemonte, della Fondazione UNESCO Sicilia, dell’Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l’Astigiano, di Aleramo Onlus, del Centro Studi sul Paesaggio Culturale del Monferrato. Continua a leggere “Gli aleramici, dalle langhe alla sicilia”

Ti piace scrivere e pubblicare sul blog ?, di Pier Carlo Lava

Ti piace scrivere

Ti piace scrivere e pubblicare sul blog ?, di Pier Carlo Lava

Alessandria: Se ti piace scrivere e vedere pubblicato quello che scrivi, puoi inviare i tuoi articoli, recensioni, racconti, poesie, cronaca, politica, cinema, teatro, segnalazioni, ecc. anche con foto, al seguente indirizzo e-mail, piercarlolava@gmail.com verrano pubblicati gratuitamente (a insindacabile giudizio della redazione) sul blog: Alessandria today,  https://alessandriatoday.wordpress.com/ e ovviamente anche su varie pagine social…

ps. siamo disponibili a valutare anche una tua collaborazione diretta sul blog

UN MARE DI PLASTICA: il passaggio a nord-ovest, di Franco Borgogno

un mare 23_marzo_mare_plastica copia.jpg

UN MARE DI PLASTICA: il passaggio a nord-ovest di Franco Borgogno

Casale Monferrato (AL) – venerdì 23 marzo 2018 

Un altro appuntamento letterario organizzato dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino: venerdì 23 marzo, alle ore 18.00, presso la sede operativa di Casale Monferrato (viale Lungo Po Gramsci, 10), ci sarà l’incontro con Franco Borgogno, autore del libro “Un mare di plastica”

Giornalista e scrittore, descriverà la sua esperienza nella missione scientifica che attraverso il passaggio a nord-ovest ha studiato l’impatto ambientale della plastica nei mari e negli oceani del mondo. Continua a leggere “UN MARE DI PLASTICA: il passaggio a nord-ovest, di Franco Borgogno”

ACIT FILM FORUM: Il migliore dei mondi possibili?. Famiglia e società nella Germania di oggi

acit-alki-alki

ACIT FILM FORUM: Il migliore dei mondi possibili?. Famiglia e società nella Germania di oggi

Se quello in cui viviamo sia davvero il “migliore dei mondi possibili”, secondo la celebre espressione di Leibniz, è un interrogativo che emerge periodicamente in epoche di grandi crisi e trasformazioni. I film di questo nuovo ciclo dell’Acit Film Forum, tutti inediti nelle sale italiane, mostrano come questa domanda attraversi il cinema tedesco nella sua rappresentazione dell’odierna società tedesca a partire dal suo nucleo più intimo: la famiglia. Il migliore dei mondi resta un’utopia? Forse. Ma un mondo dove convivere meglio, è di certo ancora possibile.

La rassegna Acit Film Forum è organizzata da Acit (Associazione culturale italo-tedesca) di Alessandria e Goethe Institut di Torino, in collaborazione con Associazione Cultura e Sviluppo, Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna, Alessandria News. Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli italiani. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Introduce le proiezioni Barbara Rossi, docente di cinema e presidente dell’Associazione La Voce della Luna. Continua a leggere “ACIT FILM FORUM: Il migliore dei mondi possibili?. Famiglia e società nella Germania di oggi”

Bando di assegnazione in locazione degli alloggi di edilizia sociale: presentate 386 domande

Comune

Bando di assegnazione in locazione degli alloggi di edilizia sociale: presentate 386 domande

Alessandria: E’ scaduto, mercoledì 14 marzo, il termine per la presentazione delle domande relative al nuovo Bando di concorso n. 3/2017 per l’assegnazione degli alloggi di edilizia sociale nel Comune di Alessandria, così come definito dalla Deliberazione della Giunta Comunale n. 328 dello scorso 14 dicembre 2017.

Al bando aperto dal 1° febbraio al 14 marzo scorso potevano partecipare tutti i cittadini residenti o che prestano attività lavorativa da almeno 5 anni in uno dei Comuni compresi nell’Ambito Territoriale n. 48 (Alessandria, Bergamasco, Borgoratto Alessandrino, Bosco Marengo, Carentino, Casalcermelli, Castellazzo Bormida, Castelletto Monferrato, Castelspina, Cuccaro Monferrato, Felizzano, Frascaro, Frugarolo, Fubine, Gamalero, Lu Monferrato, Masio, Montecastello, Oviglio, Pietramarazzi, Piovera, Predosa, Quattordio, Quargnento, Rivarone, Sezzadio, Solero), in possesso dei requisiti richiesti (come previsto dall’art. 3 della L.R. 3/2010) Continua a leggere “Bando di assegnazione in locazione degli alloggi di edilizia sociale: presentate 386 domande”

Ritratto all’opera

nati per vivere

all'opera

 “Camille, da dove comincio?
“Inizia dalla mia morte
Ma trovami tu qualcosa Claude

Magari attimi da vivere tra le ali di una farfalla, questo è il tempo del nostro ricordo”

ritratto di camille 

Arranco, lentamente, supplicando l’ombra di dissetarmi per l’insopportabile calura estiva. Troppo densa di malinconia è la luce per potermi allontanare dall’interpretare la morte. Rapidamente l’inquieta stanza prova a sedare la folla dei miei ricordi, specchiando il senso dell’agghiacciante silenzio. I miei pensieri navigano senza essere in grado di esplorare nemmeno un vago eco sonoro, una semplice traccia della tua voce, labile impronta della tua identità. Perché dimora la morte nell’assenza dei variegati suoni che ogni voce possiede. Da sempre nel gioco delle nostre abitudini, il fluir della tua voce rappresentava la trama del nostro racconto giornaliero, svelando la nostra complice intimità. Ma oggi, forse, il temperamento del colore può ancora legarci a quel gioco complice…

View original post 1.596 altre parole

« Per due anni si era tenuta il più lontano possibile da Mikael Blomkvist. Eppure lui sembrava non scollarsi dalla sua vita, come una gomma americana sotto la suola della scarpa, sia nella rete sia nella vita reale. »

"Strane cose", il blog di Ettore

Appena finito di leggere la Trilogia di Millenium: erano anni che mi ripromettevo di farlo; il cattivo tempo delle ultime settimane, che mi hanno costretto in casa togliendomi il gusto delle lunghe passeggiate, a cui mi ero abituato, costringendomi a stare a casa, è stato l’alleato principale che mi ha spinto ad affrontare quelle 2000 pagine, più o meno.

Penso di non essere l’unico a restare conquistato dallo stile di Stieg Larsonn: uno stile molto simile allo stile Ikea, asciutto ma efficace, senza fronzoli ma estremamente avvincente. Insomma, è di quelli che ti incollano alle pagine del libro, e non ti stacchi più dal volume « come una gomma americana sotto la suola della scarpa » , per usare la bella espressione che usa l’autore nel finale.

Su Millennium è stato scritto di tutto , e di più, fatto film,e sequel, e a Stoccolma per i turisti c’è un « Millenium tour » che…

View original post 109 altre parole

Nuovamente disponibile una delle mie opere uniche più importanti “The Last Goodbye” del 2012!

Simone Morana Cyla Official Blog

Eccolo qui! Di nuovo a casa uno dei miei dipinti digitali più importanti.

The Last Goodbye del 2012 è un’opera a tiratura unica su lastra di alluminio dibond incorniciato con effetto ombra e cornice in legno nero dal look decisamente premium.

Misura 60×44 cm con circa 3 cm di cornice

Ha un’ autentica firmata sul retro

È un opera Pubblicata sul catalogo opere 2012

e su vari cataloghi mostre internazionali.

Esposta in fiere e mostre d’arte italiane ed estere.

Presente anche in alcune dirette televisive in emittenti nazionali.

Espertizzata

Archiviata

È acquistabile nel mio negozio ufficiale su Artfinder qui:

OFFICIAL SHOP

View original post

Le vrai ou le faux HOUX ?

Spotjardin.com

holly-2865955__340Comme chaque semaine, voici un autre article que je tiens à vous faire partager de notre regrettée Cathy afin de faire vivre ses écrits en son souvenir.

Période de fêtes, ces arbustes aux baies rouge-vif, sont-ils connus sur le plan médicinal ?

 Ilex aquifolium ou Ruscus aculeatus ?

Les arbustes de la famille des Aquifoliacées poussent spontanément dans les régions à climat humide et tempéré. Ils aiment les ombrages des chênaies, des châtaigneraies, des hêtraies.

View original post 155 altre parole

Tappa a Vercelli per il Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane

treno_verde_2030

Tappa a Vercelli per il Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane

Dal 19 al 20 marzo in sosta al binario 1 per parlare di energia pulita, efficienza energetica e innovazione per un futuro 100% rinnovabile

A bordo del Treno Verde Legambiente premia i “RinnovABILI” e presenta

il rapporto Comuni Rinnovabili del Piemonte e della Valle D’Aosta

Nuovo monitoraggio scientifico con la campagna Civico 5.0: sotto analisi consumi elettrici e efficienza energetica delle abitazioni della città

Galleria fotografica disponibile a questo link: http://bit.ly/FotoTV2018

Segui il viaggio su www.trenoverde.it

Energia pulita, reti elettriche “intelligenti”, efficienza e mobilità sostenibile per un Paese proiettato verso un futuro 100% rinnovabile che si prepara alla fine dell’era fossile. È quello che sta disegnando da sud a nord della Penisola il viaggio del Treno Verde, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, realizzata con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare e giunta alla 30esima edizione. Continua a leggere “Tappa a Vercelli per il Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane”

Giancarlo Raina: Pittore e scultore alessandrino

Giancarlo Raina: Pittore e scultore alessandrino

Giancarlo Raina, nato a Sale (Alessandria) nel Agosto del 1948, alessandrino di adozione, vive e lavora in Alessandria.

Pittore e scultore, ha partecipato a molte mostre, fin dal 1975, in Italia e al estero dove ha avuto riconoscimenti e premi per le sue opere.

I suoi lavori. le sue opere, nelle sculture e pitture, sono fatte di geometrie che sono architetture della mente e costituiscono il portato del modo di sentire la vita e i suoi misteri.

E così a volte il cielo e le ste… lle gli appaiono più vicini.

Questo video, è la mia volontà e del Prof. Luigi Manzini che intervista, di voler divulgare la conoscenza dei personaggi, che col loro lavoro manuale quali sono gli artisti o di mente come i letterati, sono conosciuti nel arco del loro campo ma sono pressochè sconosciuti ai loro stessi concittadini.

In Alessandria abbiamo e abbiamo avuto, grandi artisti, anche di fama nazionale e internazionale che pochi conoscono.

Ecco, questo è fatto solo per fare conoscere questi nostri concittadini che con il loro lavoro, tengono alto il nome della nostra città.

link video: https://www.youtube.com/watch?v=kYf9UMGIM_Q

LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

“Terra. Solchi di memoria e impegno” quest’anno la XXIII “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” si svolgerà in Puglia, a Foggia.

Replicando la “formula” adottata l’anno scorso, Foggia sarà il 21 marzo la “piazza” principale, ma simultaneamente ci sarà una piazza in ogni regione che ospiterà la manifestazione e oltre 4000 luoghi d’Italia, – aziende, negozi, associazioni, università, fabbriche, parrocchie – nel quale verranno letti i nomi delle oltre 900 vittime innocenti delle mafie.

Nella nostra regione la piazza principale sarà SALUZZO. Saluzzo è terra nella quale costruire solchi di giustizia e accoglienza. E’ terra dove approdano quotidianamente uomini e donne in cerca di lavoro, speranza e futuro. E’ terra di impegno quotidiano per la dignità del lavoro e l’integrazione. Continua a leggere “LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”

Alessandria: Il commercio tradizionale sta morendo, storia, cause e possibili rimedi, di Pier Carlo Lava

 

Innanzi tutto premetto che quanto segue non è il risultato di una ricerca in internet, ma il frutto di una mia specifica esperienza sul field in molti anni, nei quali ho operato per società del settore food come Venditore, Capo area e Direttore vendite, Commerciale e marketing, quali.  Background (esperienze professionali):

• Exportex s.p.a. Milano  Venditore Alessandria – Capo zona Piemonte

• Bairo s.p.a. Bologna  Capo zona Liguria – Sardegna

• Bristol Mayer s.p.a. Milano  Capo distretto Aree Nielsen 1 e 2

• Barbero s.p.a. Canale d’Alba  Capo zona Piemonte

• Gazzoni s.p.a. Bologna  Direttore Vendite Italia

• Cora Costigliole d’Asti  Direttore Vendite Italia

• Pernigotti s.p.a. Novi Ligure  Direttore G.D.O. Italia

• Bosca-Tosti s.p.a. Canelli  Direttore Commerciale & Marketing Italia

• Consulente Commerciale & Martketing  Società Industriali

• Consulente & Account  Agenzie di Marketing e comunicazione d’impresa

Alessandria: Il commercio tradizionale sta morendo, storia, cause e possibili rimedi

di Pier Carlo Lava 

Alessandria: La situazione del commercio tradizionale alessandrino è da tempo al centro dell’attenzione della politica, delle Associazioni e ovviamente dei media locali.

Come risaputo da anni è in atto un trend di continue chiusure di piccole attività commerciali in passato fiorenti, l’ultimo caso in ordine di tempo aèla nota polleria Boano, che dopo 63 anni di attività chiude i battenti e si prende una pausa di riflessione.

Il centro città, particolarmente colpito da questa preoccupante problematica, si sta lentamente ma inesorabilmente desertificando, con tutte le relative conseguenze, difficoltà per i residenti anziani e spegnendosi le luci delle vetrine possibili problemi di sicurezza per i cittadini.

E’ indubbio che la crescita abnorme degli ultimi anni, da molti ritenuta eccessivamente invasiva, della Grande Distribuzione in città oltre allo sviluppo in continua crescita delle vendite online e gli affitti dei locali in centro decisamente elevati (sopratutto nel contesto attuale) sono tra le cause principali della chiusura del commercio tradizionale. Continua a leggere “Alessandria: Il commercio tradizionale sta morendo, storia, cause e possibili rimedi, di Pier Carlo Lava”

Oggi voglio parlarvi di due libri molto belli: LA STORIA DI REM e ECO, di Maura Mantellino

Oggi voglio parlarvi di due libri molto belli: LA STORIA DI REM e ECO scritti dalla poetessa LUCIA LANZA editi da Antologica Atelier Edizioni.

di Maura Mantellino

Li ho letti e mi hanno incantato: in essi possiamo trovare immagini come fotografie in un vecchio album. Nell’andamento ‘narrativo’, ritroviamo la distesa rappresentazione di paesaggi e di ambienti, di figure umane e di stati d’animo.  In alcuni ‘bonsai’ ho riscontrato la rappresentazione di un mondo passato, quasi una ‘stampa antica’ nella quale trovano posto sensazioni, emozioni, colori, rievocazioni, atteggiamenti e nostalgie.

Sia La Storia di Rem sia Eco sono due raccolte di poesie in forma ‘bonsai’. Come Nivea D’Arco ci spiega nella prefazione a La Storia di Rem, la forma “bonsai” è poesia di confine tra lirica e prosa e racconta qui, con accenti aromatici, una storia profonda al limite dell’astratto. E’ una storia d’amore, quella di REM, zona di confine tra la veglia e il sonno. Un’Amore soprannaturale e surreale, un Amore che viene dipinto dalla poetessa come un vero quadro o meglio, più quadri, ricchi di colore e profumo dalle molte citazioni di fiori e con la grazia di una danza. La forma priva di rima ci consente una lettura scorrevole ed allo stesso tempo sobria, leggiadra nel contenuto ma non leziosa. Come un poemetto è questa lunga poesia dalla quale possiamo isolare brani anche a se stanti. La storia di Rem ci porta lontano ed in profondità.  Continua a leggere “Oggi voglio parlarvi di due libri molto belli: LA STORIA DI REM e ECO, di Maura Mantellino”

ACIT FILM FORUM: Il migliore dei mondi possibili?

acit alki alki

Famiglia e società nella Germania di oggi

Se quello in cui viviamo sia davvero il “migliore dei mondi possibili”, secondo la celebre espressione di Leibniz, è un interrogativo che emerge periodicamente in epoche di grandi crisi e trasformazioni. I film di questo nuovo ciclo dell’Acit Film Forum, tutti inediti nelle sale italiane, mostrano come questa domanda attraversi il cinema tedesco nella sua rappresentazione dell’odierna società tedesca a partire dal suo nucleo più intimo: la famiglia. Il migliore dei mondi resta un’utopia? Forse. Ma un mondo dove convivere meglio, è di certo ancora possibile.

La rassegna Acit Film Forum è organizzata da Acit (Associazione culturale italo-tedesca) di Alessandria e Goethe Institut di Torino, in collaborazione con Associazione Cultura e Sviluppo, Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna, Alessandria News. Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli italiani. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Introduce le proiezioni Barbara Rossi, docente di cinema e presidente dell’Associazione La Voce della Luna. Continua a leggere “ACIT FILM FORUM: Il migliore dei mondi possibili?”

Antitrust, multa di 4,8 milioni a Tim per pubblicità fibra ottica: “Promettevano velocità non realizzabili”

Antitrust

LʼAuthority punisce gli spot dellʼex monopolista che non erano chiari sul fatto che la fibra non arriva ovunque.

da: http://www.tgcom24.mediaset.it/

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato Telecom Italia Spa per pratica commerciale scorretta con una multa da 4,8 milioni per pubblicità ingannevole e omissiva sulle connessioni in fibra ottica. Come riferisce una nota, Telecom “ha omesso di informare adeguatamente i consumatori circa le reali caratteristiche del servizio offerto e le connesse limitazioni”.

Nelle campagne pubblicitarie sull’offerta commerciale di connettività in fibra ottica (cartellonistica, sito web, below the line e spot tv), Telecom Italia, “a fronte del ricorso a claim volti a enfatizzare l’utilizzo integrale o esclusivo della fibra ottica o il raggiungimento delle massime prestazioni in termini di velocità e affidabilità della connessione, ha omesso di informare adeguatamente i consumatori circa le reali caratteristiche del servizio offerto e le connesse limitazioni (in particolare i limiti geografici di copertura delle varie soluzioni di rete, le differenze di servizi disponibili e di performance in funzione dell’infrastruttura utilizzata per offrire il collegamento in fibra)”.

Continua a leggere “Antitrust, multa di 4,8 milioni a Tim per pubblicità fibra ottica: “Promettevano velocità non realizzabili””

Dall’inferno al paradiso, di Antonella Commendatore

di Antonella Commendatore

Alice non conosceva l’Amore.

-Peter le ha donato il suo cuore?

-Alice non conosceva le gioie della passione.

-Peter le ha fatto conoscere il mondo

del sublime e del piacere,

quello pulito, puro e fatto con ardore.

-Alice non conosceva le passeggiate

mano nella mano

le spiagge e il divertimento

ma solo solitudine, abbandono

e tormento.

-Peter l’ha presa per mano

e l’ha portata

a conoscere, a gustare e a godere

di tutto questo,

cancellando il suo vuoto e il suo

tormento. Continua a leggere “Dall’inferno al paradiso, di Antonella Commendatore”

L’amore visto da vicino, di Gianni Balsamo

L'amore visto da vicino

di Gianni Balsamo

L’amore visto da vicino

Sto tornando a casa impaziente
ho finito il turno di lavoro
voglio stringerti forte a me
ho fame e sete solo di te…
ti vedo mi appari come una dea
un abbraccio improvviso ci unisce
stretti come in una morsa…
quasi a passo di danza
ci ritroviamo sul letto
i vestiti sono solo un fastidio
vengono fatti a pezzi
nella foga di liberarcene…
finalmente la mia pelle sente la tua
il letto quasi decolla
come una piattaforma stellare
il respiro diventa sempre più ansimante
preso in un vortice senza fine
guardo il tuo viso diventato purpureo
sento una tenerezza infinita
mentre le mie labbra e le mie
mani esplorano il tuo corpo
alla ricerca di una formula magica
che ci trasporti in un’altra dimensione…
i nostri occhi a distanza ravvicinata si cercano
restiamo cosi’ sospesi tra cielo e terra
incuranti di quello che capita intorno…
improvvisamente arriva l’estasi
rubiamo un attimo di felicità all’eternità,
insieme!

Gennaio 2018

C’ è un albero che perdona, di Antonietta Fragnito

C_ è un albero che perdona


di Antonietta Fragnito

C’ è un albero che perdona
le parole d’ amore.
E trattiene le foglie.
Affisse alla pace stanno.
La pace oscura,
di giorni e di incanti
Sì posa una parola inestinguibile nel sepolcro del cuore.
Geroglifici laccati di labbra.
Laggiù dove siamo seppelliti
non c’ è resurrezione.
Si apre la valanga degli sguardi.
Ancora il bagaglio di frammenti
dopo cent’ anni.
Suoni, lettere, pensieri.
La parete è un sudario.

Antonietta Fragnito