coffee on 34th street

Ci sono alcune particolarissime cose di me che nessuno sa

e che mai sospetterebbe,

che bisogna sapere,

cose buffe banali belligeranti e bellissime, e qui abbonda la b,

scusate.

Dicevo, insomma, cose particolarissime

che chiunque voglia avvicinarsi a me o al mio cuore (che poi son la stessa cosa)

deve

sapere.

Cosa numero uno: mi piace ballare da sola per casa sulla musica da pub irlandese.

Cosa numero due: ho bisogno di camminare scalza, necessità vera e propria, devo sentire il pavimento sotto le piante dei piedi per essere felice.

Cosa numero tre: i boschi e l’autunno mi danno conforto. Conforto fisico e mentale intendo, andar per boschi, osservare l’ambra, il rosso e l’arancio autunnali, toccare la corteccia degli alberi con la punta delle dita, raccogliere sassi, sedermi per terra in silenzio, immobile. Guardare per ore la luce del sole che filtra fra le foglie. Armonia e perfezione.

Cosa numero…

View original post 443 altre parole