Città Futura

Una nuova veste grafica e non solo per il giornale Città Futura

Premessa

Alessandria: A circa 13 anni dalla nascita della nostra associazione e, praticamente in contemporanea, dalla comparsa della sua espressione “on line”, siamo di fronte ad una serie di novità importanti. Un salto di qualità che,  pur intervenendo su  presentazione grafica e approfondimento dei contenuti, non dimentica la sua principale “mission”: quella di analisi dei fatti, delle azioni, delle proposte che caratterizzano l’ampio panorama politico italiano, quello di stampo democratico, riformista, laico,  attento ai bisogni della società nel suo insieme.

Sarà mantenuto lo “spirito unitario” (non “unanimista”) che da sempre contraddistingue www.cittafutura.al.it. , ne sarà affinata la capacità critica propositiva di cui ha dato prova sia in presenza di “governi vicini” e sia rispetto a quelli “lontani”. Proprio sul concetto di vicinanza (o, ipotetica “copertura”) di quanto fatto dai governi a guida PD o di personalità del centrosinistra, ci sono – a perenne testimonianza –  le nostre considerazioni sulle scelte economiche, sul concetto di “riforme”, sull’euro, sul progetto non compiuto di Comunità Europea, sulle politiche internazionali e su quelle riguardanti i “migranti”. 

Tutti campi su cui abbiamo espresso apprezzamenti, ma anche riserve (a volte molto forti) rispetto a quanto veniva proposto. Con l’unico e superiore scopo di avere condizioni di vita, di lavoro e di prospettiva, migliori delle attuali.

Un discorso simile, d’altra parte, può essere fatto per le considerazioni (molte) espresse in merito ai governi locali del nostro territorio e segnatamente per l’amministrazione alessandrina. Anche qui il pungolo (come la capacità di apprezzare e mettere in luce quanto di buono è stato fatto) è stato massimo, anche se ci saremmo aspettati tempi di risposta più brevi e una maggiore apertura alla discussione e al confronto.

Fatti, questi ultimi, fondamentali, per il successo politico a livello locale e, per estensione, nazionale. Insomma, abbiamo fatto il nostro dovere e lo continueremo a fare… Nella certezza che tutti coloro i quali si serviranno del nostro giornale per far conoscere il loro pensiero, abbiano ben preciso l’alto compito che ci attende: non la critica, non la polemica fine a se stessa, ma considerazioni documentate, paragoni fra percorsi su cui si dovranno operare scelte importanti, fatti concreti e proposte comprensibili…In una parola “maturità”.

Siamo ad una svolta

Come potete vedere è operativo dal 21 marzo 2018 il nuovo sito on-line del giornale di proprietà dell’Associazione “Città Futura” di Alessandria, all’indirizzo http://www.cittafutura.al.it/. La realizzazione di un nuovo sito è stata resa necessaria sia dalla naturale obsolescenza della piattaforma informatica finora in uso, sia dall’esigenza di fornire ai lettori un servizio di informazione, approfondimento e dibattito ancora più ricco e articolato.

I lettori troveranno una nuova veste grafica, più accattivante, più pratica e più ricca di materiale illustrativo e di documentazione. Le sezioni sono state riordinate e sensibilmente arricchite allo scopo di fornire un’ampia copertura a tutte le tematiche degne di interesse. Ampio spazio sarà dato alla collaborazione dei lettori – sia in qualità di diretti redattori degli articoli – sia in qualità di interlocutori della redazione. Tutti sono invitati a collaborare poiché vogliamo che la nostra sia un’impresa eminentemente partecipativa.

Con la nostra testata siamo presenti in Alessandria ormai fin dal 2005, crediamo di avere dato prova di continuità, serietà e di avere anche mantenuto, pur tra alti e bassi, un rispettabile livello qualitativo. Continueremo dunque a essere presenti con l’ambizione di fornire uno spazio pubblico di dibattito su tutte le questioni sociali economiche politiche e culturali del territorio, con uno sguardo fino alla dimensione nazionale e internazionale. Com’è nostra tradizione, non ci consideriamo tanto un sito di cronaca quanto un sito di dibattito e soprattutto di approfondimento – data anche l’elevata qualità e professionalità dei nostri amici e collaboratori. Com’è noto, la nostra testata si avvale di un gruppo nutrito di collaboratori – tutti in qualità di volontari. Siamo un giornale partecipativo nato e costruito dal basso che tuttavia aspira a migliorare costantemente il livello qualitativo e professionale del servizio offerto.

Siamo e resteremo in futuro una testata libera e pluralistica che s’ispira ai principi del buon giornalismo, del rispetto della verità, della libertà di opinione e del pluralismo. L’Associazione Città Futura, con il tradizionale pluralismo statutario insito nel documento costitutivo, è sempre stata e continuerà a essere garante dell’indipendenza del giornale.

Ringraziamo anticipatamente tutti coloro che ci vorranno seguire con interesse e saranno disponibili a interloquire ed eventualmente a collaborare con noi.

Alessandria 19 marzo 2018

per la Redazione: Pier Luigi Cavalchini  – per l’Associazione: Renzo Penna   

http://www.cittafutura.al.it/