di Lia Tommi, Alessandria

Inaugurata al Caffè Alessandrino la mostra “Materiche trasparenze “dell’artista alessandrina Niki Taverna, nell’ambito del progetto ARTE DIFFUSA, che prevede esposizioni d’arte in luoghi non consueti.

L’artista è sempre stata una creativa, sperimentando negli anni tecniche artistiche sempre differenti: ceramica ,restauro , modellato in creta, ma la pittura ha sempre occupato un posto importante, e da molti anni è la sua attività principale. Ha ricevuto le prime nozioni artistiche dallo scomparso pittore alessandrino Pietro Villa, è stata allieva del maestro Fontana a Milano, attraverso il quale si è accostata alla tecnica dell’acquerello figurativo, per poi passare all’informale elaborando una tecnica mista carta/acquerello, plasmando la materia cartacea con i toni trasparenti e solari dell’acquerello, utilizzando qualche volta acrilico e stoffa, realizzando opere allusive della realtà e quasi tridimensionali.

Nella mostra la vediamo esprimersi attraverso colore schizzato e pennellato, carta stropicciata, strappata e modellata, in prodotti delicati , gradevoli all’occhio del cliente che si troverà immerso in queste opere visitando il Caffè Alessandrino di piazza Garibaldi.

Ricordiamo che il progetto ARTE DIFFUSA è organizzato dall’Associazione culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee.