Elmadhi halili arresto-kCCB-U1110161698434qzF-1024x576@LaStampa.it

Studiava attentati con camion bomba nel nome di Allah

A Torino fermato un italo-marocchino affiliato all’Isis. Sul web reclutava lupi solitari: “Sgozzate gli infedeli”

Nel 2015 Halili fu condannato a 2 anni con la condizionale per istigazione a delinquere con finalità di terrorismo

MASSIMILIANO PEGGIO TORINO

Entrando nella questura di Torino, Halili ha sollevato la testa, sfilando tra gli uomini incappucciati della Digos e dell’antiterrorismo, quasi con l’orgoglio di un soldato catturato in battaglia. «Sono fiero di andare in carcere per Allah» ha detto, ripetendo la stessa frase in arabo.  

Halili El Mahdi 23 anni, marocchino naturalizzato italiano, è stato arrestato ieri con l’accusa di aver «partecipato all’organizzazione terroristica Isis» «ricevendo, condividendo e diffondendo» materiale di propaganda dello Stato Islamico e della jihad come video, foto, documenti e notizie provenienti dai canali ufficiali del Califfato». Da tempo impartiva lezioni a un giovane, Eliamon Aristide Hermann Akossi, alias Ibrahim, su come uccidere, innescando il suo odio. Gli mostrava video su come sgozzare e «far esplodere i nemici dell’Islam»… continua su: http://www.lastampa.it/2018/03/29/italia/cronache/studiava-attentati-con-camion-bomba-nel-nome-di-allah-hhsjx0lC2wLZwnVkxFD2HK/pagina.html