#saveBorsalino, i disegni vanno in mostra

2151151_1517303734-8245-kGCD-U11101894564149lD-1024x576@LaStampa.it

Grazie alla collaborazione con il Comune di Alessandria la mobilitazione artistica de La Stampa si trasforma in un’esposizione con 160 opere per un mese a Palazzo Cuttica

Da un disegno a centosessanta opere. E ora si potranno vedere tutte, in un solo luogo. È stata un’ondata, che ha coinvolto e travolto tutti, da New York a Roma, dall’Iran all’Olanda, passando per Milano, Venezia, Firenze, la Puglia, la Sicilia e la Sardegna. Da tutta Italia e anche da buona parte di mondo sono arrivati illustrazioni, acquerelli e schizzi per non far sentire soli i dipendenti dell’azienda di cappelli più famosa del mondo, la Borsalino, colpita dalla tegola del fallimento.  È stato Riccardo Guasco – conosciuto e apprezzato artista di Alessandria – a iniziare, con un disegno che ha fatto il giro del web e ha innescato la mobilitazione creativa, grazie all’hashtag #saveBorsalino lanciato da La Stampainsieme ai lavoratori dal cortile della fabbrica di Spinetta. Quella dove i cappelli vengono ancora creati artigianalmente, uno a uno, con decine di passaggi sempre uguali e sempre curati nei minimi dettagli.  Continua a leggere “#saveBorsalino, i disegni vanno in mostra”

Roma, Di Francesco lancia il turn-over: “Staffetta Dzeko-Schick”. Dubbio Under

4335.0.396171781-054-kbVD-U2601443069159rH-620x349@Gazzetta-Web_articolo

Il tecnico giallorosso annuncia rotazioni prima della sfida contro i rossoblù di Donadoni. Pellegrini out, in dubbio il turco per un problema muscolare

Quella di domani, per Eusebio Di Francesco, sarà una partita speciale: nel Bologna gioca suo figlio Federico (“tranne il più piccolo, Luca, che vive a Roma, tutta la famiglia tiferà per lui e non per me”), ma soprattutto al Dall’Ara la sua squadra vuole continuare a blindare il terzo posto senza pensare troppo all’impegno di Champions con il Barça. “La nostra testa deve essere solo sul Bologna – spiega -, il resto lo sento poco. È troppo importante mantenere la nostra posizione in classifica”.

DZEKO O SCHICK — Per questo turnover sì, ma senza esagerare: “Qualche valutazione la devo fare perché abbiamo quattro gare importantissime in dieci giorni – ammette Di Francesco -, ma domani ci sarà il giusto cambiamento. Devo fare delle valutazioni fisiche e mentali, tenendo conto anche degli impegni con le nazionali”. E allora, nel dettaglio: Pellegrini non è recuperato ma si tenterà di portarlo a Barcellona, Ünder ha avuto oggi un problema muscolare e sta facendo gli esami (al massimo sarà convocato), in attacco giocherà “uno tra Dzeko e Schick nel ruolo di centravanti. Come esterno El Shaarawy, Gerson e Perotti si giocano due maglie, con il primo favorito”. Di certo, il gol con la Repubblica Ceca gli ha riportato uno Schick più carico: “Avrei preferito avere Patrik con me, ma a volte l’aspetto mentale può fare la differenza. E se davvero sarà così lo vedremo domani”. Continua a leggere “Roma, Di Francesco lancia il turn-over: “Staffetta Dzeko-Schick”. Dubbio Under”

CUMULO INPS-CASSE PROFESSIONALI: NUOVA PROPOSTA PER SBLOCCARE I PAGAMENTI DELLE PENSIONI

inps 01

Cumulo Inps-Casse professionali: nuova proposta di convenzione da parte dell’INPS per sbloccare i pagamenti delle pensioni in cumulo
Roma, 22 marzo 2018 – L’Inps è stato fra i primi a sottolineare l’assurdità delle penalizzazioni subite dai lavoratori mobili in ambito pensionistico e, nel corso dell’ultimo anno, si è molto impegnato per trovare un punto di incontro con le Casse professionali al fine di dare attuazione alla legge sul cumulo garantendo ai lavoratori di poter pienamente fruire del diritto ma, al tempo stesso, evitando aggravi sui conti degli Enti previdenziali privati.A seguito della situazione di impasse verificatasi riguardo al mancato accordo fra INPS e Casse Professionali sulla divisione dei costi di gestione delle pensioni pagate in regime di cumulo, l’Inps, al fine di evitare ulteriori lungaggini per i lavoratori coinvolti, sta inviando alle Casse un nuovo testo di convenzione.Questo testo prevede una modifica dell’articolo che riguarda i costi, da dividere in base alla quota di pensione erogata da ciascun ente. Continua a leggere “CUMULO INPS-CASSE PROFESSIONALI: NUOVA PROPOSTA PER SBLOCCARE I PAGAMENTI DELLE PENSIONI”

Il Venerdì Santo, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Il Venerdì Santo è il venerdì che precede la Pasqua Cristiana, il giorno in cui si commemora la Passione e la Crocifissione di Gesù Cristo.

I fedeli oltre i 14 anni sono invitati all’astinenza dalla carne, mentre tra i 18 e i 60 al digiuno ecclesiastico, che consiste nel consumare un solo pasto, in segno di penitenza per i peccati di tutti gli uomini.

Non si celebra l’Eucarestia durante la celebrazione liturgica pomeridiana, ma si distribuisce l’Eucarestia consacrata il giorno precedente, durante la Messa vespertina “in coena domini “del giovedì santo. L’azione liturgica della Passione del Signore si articola in tre parti:

– la Liturgia della Parola, con numerose letture e la solenne preghiera universale

– l’adorazione della Santa Croce

– la comunione con i presantificati

Solitamente poi in ogni Parrocchia si effettua la Via Crucis; il Papa celebra questo rito al Colosseo .

Perocchio: “Per vincere nel 2019 il centrodestra deve andare unito”

3002320389_perocchio640

Novi Ligure

Primo obiettivo: recuperare tutte le forze che gravitano intorno al centrodestra, per andare insieme alle elezioni comunali del 2019. Il segretario della Lega di Novi Ligure, Giacomo Perocchio vuole tenere tutti dentro la coalizione, a cominciare da Maria Rosa Porta e Andrea Scotto

NOVI LIGURE – Primo obiettivo: recuperare tutte le forze che gravitano intorno al centrodestra, per andare insieme alle elezioni comunali del 2019. Il segretario della Lega di Novi Ligure, Giacomo Perocchio, non vuole «ripetere gli errori del passato», per usare le sue parole. «Al nostro interno abbiamo fatto un grosso lavoro per riavvicinare i militanti che si erano allontanati dopo la diaspora-Moncalvo – spiega il 25enne novese, fresco di abilitazione in medicina e chirurgia – Ora la coalizione deve impegnarsi per raggruppare tutte quelle forze che nel 2014 sono andate per proprio conto, a cominciare da Maria Rosa Porta e Andrea Scotto».Perocchio non finge distacco: «Il 2019 è vicinissimo e la Lega ha una grande responsabilità, perché i numeri usciti il 4 marzo dalle urne ci hanno assegnato la guida della coalizione. Dovremo stare attenti a non farci male da soli, tenendo presente che le elezioni comunali hanno dinamiche diverse da quelle nazionali». Continua a leggere “Perocchio: “Per vincere nel 2019 il centrodestra deve andare unito””

Congresso UILM. Alberto Pastorello rieletto Segretario generale UILM Alessandria

congresso nuova segreteria uilm

Congresso UILM. Alberto Pastorello rieletto Segretario generale UILM Alessandria

All’Hotel Diamante di Spinetta Marengo si è tenuto il Congresso UILM Alessandria, categoria che segue i lavoratori dell’industria siderurgica, meccanica, elettronica, orafa, cantieristica e dell’auto.

Alberto Pastorello è stato rieletto Segretario generale UILM Alessandria. Accanto a lui, nella segreteria di categoria, siedono Silvia Bellio, Antonio Bordon (segretario organizzativo) e Marco Ginanneschi (tesoriere).

LIBIA: SOLO SAIF GHEDDAFI HA IL POTERE DI RILANCIARE IL SETTORE DELL’OIL & GAS IN LIBIA

Immagine

Roma, 23 Marzo 2018 – “Solo Saif Gheddafi ha il potere di rilanciare il settore dell’Oil & Gas in Libia” – quanto afferma il Presidente di FederPetroli Italia – Michele Marsiglia. Marsiglia aggiunge “Per diversi anni sino ad oggi, l’industria petrolifera libica è rimasta bloccata. Questa situazione ha causato ingenti danni e perdite per le aziende sull’intera scala internazionale. Questa continua crisi Libica sta creando l’impossibilità effettiva per le aziende del nostro settore di operare, risultando un danno ed una perdita riguardo milioni di barili di petrolio tra le numerose aziende libiche e per il settore petrolifero internazionale.”.Continua Marsiglia “E’ con vero piacere che recepiamo la candidatura di Saif Gheddafi per le Elezioni presidenziali in Libia del 2018 e siamo fiduciosi che il futuro dell’Oil & Gas nel territorio potrà dare una nuova stabilità per tutta la nostra industria”.

http://www.nebrodiedintorni.it/2018/03/libia-solo-saif-gheddafi-ha-il-potere.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+blogspot%2FvvFmz+%28Nebrodi+e+Dintorni%29

 

Caso Skripal, l’Occidente si mostra unito. Ma dietro la facciata ci sono almeno due Europe. E molti distinguo

Trump-May_Putin_Macron-Merkel-675

Il fronte ha palesato fessure, una decina di Paesi europei ha preferito non allinearsi ai voleri di Washington, Londra e Berlino. D’altra parte, le sanzioni adottate nel 2014 (dopo l’annessione della Crimea e l’abbattimento del volo MH17 nell’est dell’Ucraina in mano ai secessionisti filorussi) sono già costate più di 60 miliardi (e 40 miliardi alla Russia) e anche questo contenzioso comincia a essere messo in discussione

 

Non tutto quel che si dice (o si può dire) corrisponde al vero: è la regola numero uno della diplomazia. Qualcuno la scambia per ipocrisia. Per esempio, la narrazione diffusa in questi giorni da Bruxelles sottolinea una ritrovata “unità”, consolidata dalla forte risposta “senza precedenti” che l’Occidente ha dato a Mosca, sul caso del tentativo di assassinio (lo scorso 4 marzo, a Salisbury, nel sud dell’Inghilterra) della spia russa Sergej Skripal, 66 anni, e di sua figlia Yulia, 33 anni, intossicati da un potente gas neurotossico di quarta generazione messo a punto in Unione Sovietica negli anni Ottanta, il Novitchok. Skripal aveva fatto il doppiogioco coi servizi inglesi, quando lavorava per il Gru, l’intelligence militare russa. Mosca è stata considerata responsabile dell’attacco col gas nervino in territorio britannico. Così, sulla base di quest’accusa l’Occidente, ha fatto “fronte unito” ed ha imposto come ritorsione l’espulsione in massa dei diplomatici russi. Ma quale Occidente? Quello della Nato. Continua a leggere “Caso Skripal, l’Occidente si mostra unito. Ma dietro la facciata ci sono almeno due Europe. E molti distinguo”

Addio al Mondo, di Mattia Feltri

LQ3QUJV68756-kfl-U1110170583991X9C-1024x576@LaStampa.it

Addio al Mondo, di Mattia Feltri,  http://www.lastampa.it/

Niente ci sarà più caro della sconfitta, e lo dico da tifoso del Toro che sul divano addenta la sciarpa per trattenere le imprecazioni, a ognuna delle seriali sconfitte di quarant’anni di granatitudine. Ma niente ci sarà più caro della sconfitta nella notte di ventisei anni fa, quando Emiliano Mondonico sollevò la sedia al cielo, al culmine di tre pali (colpiti da Casagrande, Mussi e Sordo) che diedero la coppa all’Ajax.   

E sebbene la retorica della sconfitta sia detestabile, giustificata col ricorso al destino, parolina più consolatrice di Dio, come se le nostre vite fossero determinate da molto lontano: la sconfitta non è colpa nostra. Certo che lo è. E però non è il peggiore dei mali. Mondonico era già arrivato con l’Atalanta a un passo dall’apoteosi, e anche lì fu un palo a negargliela.    Continua a leggere “Addio al Mondo, di Mattia Feltri”

da La Stampa: Risolto il mistero di Amelia Earhart, sono della pilota i resti nel Pacifico Risolto il mistero di Amelia Earhart, sono della pilota i resti nel Pacifico

I resti trovati nel 1940 su una remota isola dell’Oceano Pacifico appartengono ad Amelia Earhart, la leggendaria pilota americana, la prima donna a volare attraverso l’Oceano Atlantico , scomparsa nel 1937 mentre si trovava sopra il Pacifico per tentare il giro del mondo. Lo ha stabilito una nuova analisi pubblicata sulla rivista Forensic Anthropology e condotta da Richard Jantz, del Centro di Antropologia Forense all’Università del Tennessee, che ha riesaminato le misurazioni fatte nel 1940: all’epoca i resti erano stati attribuiti ad un uomo. Jantz ha usato il programma informatico Fordisc per stabilire sesso, età e statura partendo da misurazioni dei resti ossei: le analisi hanno rivelato che la somiglianza con Amelia Earhart era maggiore rispetto al 99% di individui in un largo campione di riferimento. Jantz ha ottenuto la lunghezza delle ossa della pilota a partire da fotografie e dai suoi vestiti. Il ricercatore ha concluso che «la spiegazione più convincente è che i resti siano quelli della Earhart».

Sorgente: Risolto il mistero di Amelia Earhart, sono della pilota i resti nel Pacifico Risolto il mistero di Amelia Earhart, sono della pilota i resti nel Pacifico – La Stampa

Hamas tenta di forzare le frontiere, Israele schiera 100 cecchini. Scontri al confine

2U2ZQOVP-kyjD-U1110174649948Q8D-1024x576@LaStampa.it

Uccisi quattro palestinesi durante le proteste per la Grande marcia del ritorno

GIORDANO STABILE

INVIATO A BEIRUT

Tre palestinesi sono stati uccisi questa mattina al confine tra la Striscia di Gaza e Israele, colpiti da spari dei soldati israeliani negli scontri scoppiati durante la Grande marcia del ritorno. Un agricoltore era morto ieri, alla vigilia dei disordini sono cominciati dopo la preghiera del venerdì nella Giornata della Terra. L’anniversario dell’espropriazione da parte del governo israeliano di terreni di proprietà araba in Cisgiordania, nel 1976, segna l’inizio di un mese e mezzo di proteste che dureranno fino al 15 maggio, Giorno della Nakba, la data dell’indipendenza di Israele e dell’inizio della guerra 1948-1949, conclusa con la sconfitta degli eserciti arabi e palestinesi. Quest’anno il 15 maggio segnerà anche il trasferimento dell’ambasciata Usa a Gerusalemme.  Continua a leggere “Hamas tenta di forzare le frontiere, Israele schiera 100 cecchini. Scontri al confine”

Alessandria. Commissione Consiliare Cultura: Solidarietà all’insegnante vittima di un episodio di bullismo.

Insegnante-vittima-di-bullismo

Commissione Consiliare Cultura: Solidarietà all’insegnante vittima di un episodio di bullismo.

Nell’ambito dei lavori della Commissione Consiliare Cultura che si è svolta il 29 marzo, presieduta dal presidente Carmine Passalacqua, tutti i gruppi consiliari partecipanti, su sollecito della commissaria Angela Poggio, hanno espresso la loro solidarietà all’insegnante della scuola superiore cittadina, vittima di un episodio di bullismo.

Siamo venuti a conoscenza tramite gli organi di stampa di questo spiacevole episodio – ha spiegato la consigliera, Angela Poggio -. Esprimiamo la nostra solidarietà nei confronti della docente, ma anche la nostra preoccupazione per questo atto che anche se non ancora chiarito in tutti i suoi aspetti, evidenzia l’incapacità di una parte dei nostri giovani di vivere secondo le regole della società civile, rendendosi complici, con l’omertà che ha contraddistinto questo caso, di azioni deprecabili.

Non è nostro compito valutare la tempestività e l’entità dei provvedimenti che sono stati assunti dall’Istituto, ma vogliamo ribadire quanto sia necessario che la scuola svolga un ruolo di primo piano, non sono nell’ambito della preparazione, ma anche dell’educazione. E’ fondamentale che in tutti gli istituti, di ogni ordine e grado, si svolgano attività di sensibilizzazione a carattere preventivo e si lavori con i ragazzi non solo sull’aspetto relativo ai contenuti, ma anche sull’ambito emozionale. Continua a leggere “Alessandria. Commissione Consiliare Cultura: Solidarietà all’insegnante vittima di un episodio di bullismo.”

La megalopoli del futuro, di Carlo Ratti

La megalopoli del futuro  http://www.lastampa.it/

Ogni giorno molti pendolari si spostano da Torino a Milano (o viceversa) per lavoro. Grazie all’alta velocità ferroviaria, la distanza tra le due metropoli del Nord si è ridotta a tal punto da richiamare, secondo gli standard internazionali, l’idea di «una sola città». Quarantacinque minuti in fondo sono meno di quanto ci si metta per spostarsi da un capo all’altro delle grandi capitali mondiali – da Londra a New York, da Hong Kong a Parigi.   

Ma qui immagino alcuni lettori trasecolare. Orrore, orrore! Torino fusa con Milano? Ebbene: lasciate che vi rassicuri. Le due città non diventeranno mai un unicum indifferenziato. Tuttavia, come molte altre aree del mondo, stanno sempre più funzionando a rete. E’ un fenomeno comune: negli ultimi decenni le metropoli sono diventate policentriche, nuclei urbani diversi tenuti insieme da un robusto sistema di comunicazione e di trasporto.    Continua a leggere “La megalopoli del futuro, di Carlo Ratti”

Ilva, incostituzionale decreto 2015 del Governo Renzi. Consulta: “Trascurò tutela vita privilegiando l’attività produttiva”

ilva-nuova-675

L’esecutivo intervenne per superare un decreto di sequestro dell’altoforno 2, disposto dopo la morte di un operaio. Secondo i giudici della Corte Costituzionale, per permette l’attività industriale furono trascurate “del tutto le esigenze di diritti costituzionali inviolabili legati alla tutela della salute e della vita stessa”. L’azienda: “Nessun impatto sulla produzione”

La Corte Costituzionale dichiarato incostituzionale il decreto Salva Ilva del 2015 che autorizzò l’utilizzo dell’altoforno 2 del siderurgico tarantino, sequestrato a giugno dal gip Martino Rosati dopo la morte di Alessandro Morricella, ucciso poche settimane prima da un getto di ghisa mentre lavorava nell’impianto. Il provvedimento voluto dal Governo Renzi “a differenza di quanto avvenuto nel 2012”, quando l’esecutivo superò il sequestro chiesto dalla procura in seguito all’indagine Ambiente Svenduto, ha”finito col privilegiare in modo eccessivo l’interesse alla prosecuzione dell’attività produttiva, trascurando del tutto le esigenze di diritti costituzionali inviolabili legati alla tutela della salute e della vita stessa”. Diritti, scrivono i giudici della Consulta, “cui deve ritenersi inscindibilmente connesso il diritto al lavoro in ambiente sicuro e non pericoloso”.La prosecuzione dell’attività, considerata di interesse strategico nazionale, era stata garantita dal legislatore alla sola condizione che entro 30 giorni la parte privata colpita dal sequestro approntasse un piano di intervento contenente “misure e attività aggiuntive, anche di tipo provvisorio”, che però non venivano definite in maniera adeguata nel decreto. Continua a leggere “Ilva, incostituzionale decreto 2015 del Governo Renzi. Consulta: “Trascurò tutela vita privilegiando l’attività produttiva””

TARI Alessandria: avvisi di pagamento della TARI 2018, Tassa sui Rifiuti.

Comune

TARI Alessandria: avvisi di pagamento della TARI 2018, Tassa sui Rifiuti.

Il Comune di Alessandria e il Consorzio di bacino Alessandrino  comunicano che sono in spedizione e consegna, tramite Agenzia Entrate Riscossione, gli avvisi di pagamento della TARI 2018, Tassa sui Rifiuti. 

il pagamento potrà essere effettuato in rata unica, o nelle tre rate che avranno le seguenti scadenze:

prima rata: 30    aprile 2018

seconda rata: 30  giugno 2018

terza rata: 30 ottobre 2018

ovvero

rata unica 30 giugno 2018 Continua a leggere “TARI Alessandria: avvisi di pagamento della TARI 2018, Tassa sui Rifiuti.”

Nello spirito del tempo di Mario Franchini, presentazione a Serravalle Scrivia

Schermata 2018-03-30 a 15.19.59

Nello spirito del tempo di Mario Franchini, presentazione a Serravalle Scrivia

Mario Franchini è uno dei narratori più noti della nostra zona, e ha appena pubblicato con puntoacapo un libro molto bello, dopo tanti anni in cui si è dedicato, come molti sapranno, a lavori di cultura locale e sulla pittura. La Presentazione del suo libro, NELLO SPIRITO DEL TEMPO, si terrà a Serravalle venerdì 30 marzo. Alleghiamo la Scheda del libro e la locandina.

Un PROMO del volume, contenente l’incipit di ogni racconto, è disponile qui:

http://www.puntoacapo-editrice.com/i-promo Continua a leggere “Nello spirito del tempo di Mario Franchini, presentazione a Serravalle Scrivia”

REDDITO DI INCLUSIONE: UN PRIMO BILANCIO

gentiloni-insediamento

Mercoledì 28 marzo, conferenza stampa Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Inps

23/03/2018 – Mercoledì 28 marzo, alle ore 11, presso la Sala Angiolillo della sede Inps in Palazzo Wedekind, piazza Colonna 366 a Roma, si terrà una conferenza stampa congiunta di Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e di Inps sul Reddito di Inclusione (ReI), la misura nazionale di contrasto alla povertà erogata dal 1° gennaio 2018. Introdurrà la conferenza il Presidente dell’Inps, Tito Boeri, che presenterà i dati sulle domande di ReI pervenute all’Inps dal 1° dicembre 2017, data dalla quale i cittadini hanno cominciato a richiederlo, e sul numero attuale dei beneficiari della misura. Al termine della presentazione interverrà Roberto Rossini, portavoce dell’Alleanza contro la Povertà, che poco meno di un anno fa ha siglato un Memorandum di intesa con il Governo. Seguiranno gli interventi del Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, e del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, i quali tracceranno un primo bilancio del ReI dopo quasi tre mesi di applicazione. In particolare, il Ministro si soffermerà sulla recente approvazione del primo piano nazionale per gli interventi ed i servizi sociali di contrasto alla povertà. Continua a leggere “REDDITO DI INCLUSIONE: UN PRIMO BILANCIO”

Con La Stampa la notizia diventa arte interattiva 

Con La Stampa la notizia diventa arte interattiva

Alle Ogr di Torino un’installazione innovativa creata insieme con Google e Studio Azzurro. Le parole si animano con video, suoni e graficheREPORTERSAl centro di The NewsRoom c’è uno spazio aperto dove i visitatori scelgono le parole-chiave per costruire il loro personale percorso dentro i temi trattati: a guidarli è una versione speciale del giornale120Pubblicato il 30/03/2018BRUNO RUFFILLI, NICCOLO’ ZANCAN, ALBERTO MATTIOLIDalla telefoto all’impaginazione digitale, dal web ai podcast: nei suoi 151 anni di storia, La Stampa è sempre stata in prima fila nell’adozione delle nuove tecnologie applicate al giornalismo.

E da ieri, con l’apertura di The NewsRoom alle Ogr di Torino, prova a immaginare un modo diverso di approfondire l’attualità.

L’esperimento, realizzato nell’ambito della Digital News Initiative di Google, è nato dalla stretta collaborazione con Studio Azzurro, il collettivo milanese che dal 1982 esplora le possibilità poetiche ed espressive delle nuove tecnologie, in ambienti interattivi, percorsi museali, performance teatrali, video e film. Continua a leggere “Con La Stampa la notizia diventa arte interattiva “

Molestatore di Guardie Mediche

Revolution Post

Mentre alla cerimonia dei David di Donatello , gli uomini sono sempre più convinti che la battaglia sulla violenza debba iniziare proprio da loro, per poter cambiare insieme il sistema.

A Modugno viene arrestato un molestatore seriale, per violenza sessuale e falsa identità.

I reati risalgono dal 2011 in poi in poi le indagini sono partite per la denuncia di una dottoressa in servizio, aveva ricevuto la visita di un uomo che accusava dolori addominali, rimasto solo con lei si era denudato, e aveva costretto la donna a toccargli le parti intime, dandosi alla fuga solo quando la donna ha chiamato il 112.

Nel corso delle indagini si è scoperto che il molestatore, agiva da 8 anni, nelle ore notturne dopo aver chiamato la guardia medica ed assicuratosi che di turno ci fossero dottoresse., forte degli ambulatori chiusi, e che quindi avrebbe potuto agire in tranquillità.

Tra le dottoresse…

View original post 69 altre parole

L’Uomo Violentato

Revolution Post

Le donne non uccidono ma ricattano, umiliano, distruggono.

Non possiamo dunque non tenere conto, quando osserviamo il fenomeno del femminicidio, dell’altra faccia della medaglia: la condizione maschile, l’emancipazione psicologica dell’uomo, i pregiudizi legati al concetto di maschio e il tabù che riguarda la violenza femminile sul sesso opposto. Violenza che esiste anche se raramente ha dinamiche omicidiarie  e che riguarda la psiche, il portafogli e perfino la sessualità.

Come gli uomini anche le donne usano forme di violenza psicologica ed economica se pur con dinamiche diverse: critiche a causa di un impiego poco remunerato (50.8%); denigrazioni a causa della vita modesta consentita alla partner (50,2%); paragoni irridenti con persone che hanno guadagni migliori (38,2%); rifiuto di partecipare economicamente alla gestione familiare (48,2%); critiche per difetti fisici (29,3%). Insulti e umiliazione raggiungono una quota di intervistati del 75,4%; distruzione, danneggiamento di beni, minaccia (47,1%); minaccia di suicidio o…

View original post 264 altre parole

No al controllo Fai da Te

Revolution Post

Siamo diventati tutti più diffidenti e l’uso costante dei social da parte di tutti. Ci sono i manager che vogliono controllare come si comportano i loro dipendenti in azienda. Ci sono le mamme che vogliono tenere sottocchio i figli per proteggerli e assicurarsi che stiano al sicuro. E ci sono mogli e mariti intenti a scoprire eventuali tradimenti da parte del proprio partner.

Quando i sospetti aumentano la maggior parte delle persone invece di rivolgersi a professionisti preferisce digitare su internet e scoprire le nuove applicazioni per tenere sotto controllo le conversazioni WhatApp .

Si tratta di applicazioni che consentono di leggere i messaggi WhatsApp di un altro utente, di vedere le sue foto e i suoi video, di sapere quando si connette, dove si trova e di conoscere tante altri “segreti” della attività digitale.

Non sempre però il fai da te paga, spiare WhatsApp o il…

View original post 33 altre parole

Siamo noi che vendiamo la nostra Privacy

Revolution Post

Il galateo dell’amore e dell’amicizia non è più fatto di galanteria, no per conquistare un uomo o una donna, non occorre più corteggiare , ma basta sapere tutto ciò che posta, e quali sono i suoi intessi sui social.

Ci si spaventa o ci si lamenta che vengono venduti i nostri dati, ma dovremmo tutti sapere che se ti iscrivi gratis ad un social , posti e condivi come pretendi che dati e foto restino di tua proprietà.

Al giorno d’oggi viviamo condividendo foto di una cena intima perché non vale più il romanticismo di io e te da soli non vale più. Cancellare persone bloccare o meglio cancellare App ormai è diventata la prova d’amore.

Le tecnologie digitali hanno cambiato, il lavoro , il rapporto con la politica, e le nostre abitudini di consumo , ridefiniscono anche la nostra sfera sentimentale.

Appena incontri una persona sei già curioso di…

View original post 199 altre parole

Famiglia e scuola hanno fallito

Revolution Post

Professoressa con difficoltà motorie viene legata ad una sedia presa a pugni e derisa, da alcuni alunni di Alessandria, in aiuto della professoressa arriva il bidello chiamato da un alunno di un’altra classe.

Tutto viene filmato e postato immediatamente sui social, reso pubblico e fa il giro della città, la professoressa ha deciso di non denunciare l’accaduto, per questo i ragazzi dovranno scontare una pena di un mese di sospensione tutta la classe con obbligo di frequenza e pulizia dei cestini.

Un mese di sospensione? Questo è un atto di bullismo e per tale va trattato anche se non ci sono denunce ci sono le prove i video della bravata dovrebbero costare punizioni più severe.

Se la legge della video sorveglianza è già pronta è arrivato il momento di attuarla perché i ragazzi stanno oltrepassando ogni limite del senso civico . Bisognerebbe prendere dei seri provvedimenti anche se non si…

View original post 130 altre parole

Lenticchie saporite … e colorate….

Il Pikaciccio

Ci eravamo quasi dimenticati quanto fossero buone le lenticchie……

anzi forse ci eravamo proprio dimenticati che esistessero.

Complice la classica offerta al supermercato …. ecco qua la ricetta per un ottimo contorno

Ingredienti :

400 gramm di lentichhie secche

1 barattolo di pomodori pelati

1 spiccio d’aglio

peperoncino

olio evo

1 dado vegetale

sale

Preparazione :

Mettere in bagno le lenticchie 24 ore prima di cuinarle

Fate soffriggere l’aglio in olio di oliva….

img_7304

Aggiungete le lenticchie,  il pomdoro e il dado vegetale

img_7305.jpg

Fate cuocere a fuoco lento per un ora e mezzo… aggiungendo di tanto un bicchiere di acqua calda.

Se vi risulta troppo forte togliete lo spicchio d’aglio a metà cottura

img_7307

Ed ecco il piatto pronto …. abbiamo aggiunto anche un bel rametto di rosmarino fiorito che aggiunge profumo e colore ….

e9468dcc-3e0f-4e95-8805-ef9a687925dd

Piccoline …. buone carine

View original post

Qu’est-ce que l’agroécologie ?

Spotjardin.com

instagramcapture_bc8626fb-7c3e-4ea4-a101-e210ef03c4cf.jpgAgroécologie. Un terme à la mode. Vous avez déjà entendu parler de Pierre Rahbi et des ses colibris ? Avez-vous entendu l’avis de Nicolas Sarkozy sur la question ? Tant mieux. Ou tant pis. Mais oubliez un instant tout ce que vous en connaissez, cette fois, c’est moi qui vous explique ma vision de ce concept qui verra sûrement son importance augmenter au fil des années en réponse au réchauffement climatique et aux problèmes liés aux systèmes alimentaires. 

View original post 326 altre parole

Venerdì Santo

DIALOGHI APERTI

IMG_0459

Non ho mai avuto difficoltà entrare in chiese cattoliche e pregare, perché per me Dio si trova in ogni luogo, spazio e tempo. Da ortodossa dico, che il Venerdì Santo è il giorno più brutto Ecclesiasticamente parlando. Oggi si fa digiuno totale, acqua e un po’ di the la sera con un pezzettino di pane. Non vorrei dire una stupidagine, ma forse si veste di anche di lutto.

È il giorno in cui abbiamo Ucciso Gesù! Dunque non si può fare gli auguri dicendo ” Buon Venerdì Santo, penso io. . . Eppure tutti i social hanno iniziato la giornata con questa frase. . . .

🤔🤔🤔🤔

Liliana

View original post

Discours de la mer

Boris Sentenac

Piverts comme colère sur cercueil
Qui s’acharne comme la si belle mer
Qui vide son sac en ressac
Sur l’origine en orgie
Sans le sang de cent sens
Et encense le silence.

Bave ardente
De bavardages
Bardés des âges
Déliée des interdits,
Interstices des âges perdus
Que ton père dut défaire
Aux fers d’essence de ses sens.
Toujours pour tous,
Un jour pour tous les jours
Jusqu’aux tiens que tu détiens
Et que tes vagues
Tentent d’éteindre en étreintes.
Des tests comme le monde
Que tu détestes :
Tu dis ce que tu défais et te dédies
En déni des faits.

View original post

Nella compagnia della Croce — L’essenziale è visibile

DIALOGHI APERTI

VENERDÌ SANTO «Discese quaggiù la nostra Vita e uccise la nostra morte» (Sant’Agostino). Per sapere che la morte è stata uccisa dalla Vita, però, dobbiamo attendere la risurrezione… Oggi, Venerdì santo, lo spettacolo sembra essere solo quello della morte che ha ucciso la Vita! Il racconto – lo abbiamo ascoltato – termina in una tomba, si […]

via Nella compagnia della Croce — L’essenziale è visibile

View original post

Toccami con un pensiero, di Oprea Svetlana

 

Toccami con un pensiero

Toccami con un pensiero
gentile che sa sfiorare l’anima
e la riveste con nuove ali
per poter ancora volare.
Toccami con un respiro
che profuma di mandevilla
nell’aria d’estate
e inebria i sensi.
Toccami con la luna
che illumina l’ignoto
e non fa più paura.
Toccami con le stelle
e nel gioco delle luci
nel mentre la follia
balla nelle vene.
Toccami con un raggio di sole
di primavera
che riscalda e abbraccia il cuore.
O.Svet-a

Al via la prima Edizione del “GamondiumMusicFestival”

Gamondio

Al via la prima Edizione del “GamondiumMusicFestival”

Sabato 24 marzo prenderà il via la prima edizione del “GamondiumMusicFestival”, promosso dalla Società operaia di Mutuo Soccorso di Castellazzo Bormida (AL) e realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla cultura del Comune  grazie al contributo della Fondazione CRT .

Il Festival si svolge, con il patrocinio ed il sostegno del Comune di Castellazzo Bormida, sotto la direzione artistica di Marcello Bianchi, concertista e didatta Castellazzese d’adozione.

Nato dal desiderio di contribuire allo sviluppo culturale e sociale del territorio inserendo nel filone delle iniziative presenti nel Comune di Castellazzo Bormida uno spazio dedicato alla grande musica classica ed ai grandi interpreti, il Festival ha come filo conduttore il repertorio cameristico dal classicismo al ‘900, declinato attraverso formazioni emblematiche del “camerismo” romantico come duo e trio con pianoforte, così come attraverso meno consuete formazioni che occhieggiano ad un aspetto più folklorico e popolare della musica colta: ne è un esempio il duo di chitarre, tipico del flamenco e di tutto quel repertorio che richiama il calore dal folklore spagnolo e latino – americano. Continua a leggere “Al via la prima Edizione del “GamondiumMusicFestival””

Portami con te dove si fonde il tempo, di Ferdinand Call

Portami con te dove si fonde il tempo

Portami con te dove si fonde il tempo, di  Ferdinand Call

Portami con te dove si fonde il tempo
dove diventa sabbia che scorre
o polvere che sceglie il vento
dove s’inventa l’abitudine
l’idea d’un pianto
portami dove non esiste il tempo
fra le braccia d’un canto
d’una madre
d’un amore intenso
a combatterti
a renderti l’eroe
che non ha senso
quello che non esiste
se non nel mio intento
portami …
nella pochezza che il mondo infligge
nella leggerezza delle preghiere
nella paura dell’atmosfera
quella che crocifigge
lontano da queste parole
dall’indifferenza che ti protegge
dalla tua collera
da quest’amore.

Fc

LE PALME, di Antonio Solimand

LE PALME, di Antonio Solimand

LE PALME
Domenica delle palme
Una domenica speciale
Un giorno di pace
Una domenica d’incontri
Un giorno insieme con pace
Un giorno dedicato alla vita
Una domenica di festa
Una ricorrenza alla pace
Un ramoscello d’ulivo
Da mettere da parte il rancore
Dar la pace in tutto il mondo
Un volo di Colombi con
Un ramoscello d’ulivo
Tra il becco simbolo di pace
In questa domenica delle palme.

A.S.

Fabrizio, di Francesco Mastrolegno Cau

Fabrizio

Fabrizio, di Francesco Mastrolegno Cau

Fabrizio

Ora è giunta la notizia
che non sei più in vita.
Sei stato un grande
della Rai sempre importante.
Presentare per te era un’arte.
Non mancava mai la stima
per il concorrente che partiva
con la scossa che arriva,
sempre allegro in vita.
Un artigiano della tv
dove non ti vedremo più.
Lasciandoci tutti sgomenti
alla notizia attenti.
Pilotta per hobby
con te quanti ricordi.
Sei un campione…
ora cambia solo il copione
che ti vedrà artista
Che il cielo ti assista.
Un grande conduttore
presentavi con buon umore.
ora ti invio applausi virtuali
ci mancherà il tuo ton sang froid
di un signore morto all’improvviso,
lasciando “l’eredita”
senza sorriso.
ora angelo del cielo
sei stato amico vero.

Francesco Cau
Poeta dislessico
Diritti riservati

I RESPIRI DELLA NOTTE, di Ester Mastroianni

I RESPIRI DELLA NOTTE

I RESPIRI DELLA NOTTE, di Ester Mastroianni

I RESPIRI DELLA NOTTE

Sotto il pergolato attendo
per sentire i respiri solitari
della notte, con le sue ombre
e le sue ataviche paure,
in un notturno di fulgore.

Si odono fruscii accennati
provenire là dalle garzaie,
la Primavera danza lenta
con le sue malie d’amore;
il bosco ha il suo segreto.

Sono cresciuti con me
la magnolia grandiflora
e i cipressi solitari che
piantammo a quel tempo…
quando, non ricordo più!

Quante illusioni svanite,
al vento rincrescente
tornano sbiadite alla mente,
come un giallo seppia
che è fiorito, e adesso
è un libro chiuso… antico.

Museo Gambarina: Libero ArbiTRIO

W-Musicalia-30-marzo-2018-212x300

Museo Gambarina: Libero ArbiTRIO

Alessandria: Venerdì 30 marzo presso il Museo Etnografico della Gambarina, alle ore 19, secondo appuntamento della stagione Musicalia con un trio del tutto insolito: clarinetto, tromba e chitarra. Lo hanno recentemente costituito tre ex allievi del Vivaldi, ora attivi in ambito internazionale.

Il Libero ArbiTRIO  unisce  la  leggerezza del nome, goliardicamente “antiaccademico”, ad un serio discorso sull’improvvisazione, la  ricerca sul suono, gli impasti timbrici. Data la pressoché totale assenza di opere originali per questa formazione, attualmente  il repertorio quasi interamente costituito da  libere trascrizioni: con uno sguardo all’antico, a partire  dall’immenso Bach, che giunge fino al Novecento storico.  Continua a leggere “Museo Gambarina: Libero ArbiTRIO”