Il Poeta, di Gregorio Asero

Il poeta ha come fine quello di celebrare il sentimento autentico, egli deve aprire al “rispetto dei sentimenti” deve investigare il fondo dell’anima e solo trovandosi da soli con se stessi riesce a essere originale.

La poesia in ultima analisi è la scissione di se stessi, all’interno della quale, le rappresentazioni delle realtà esterne o dei personaggi diversi da lui non sono altro che pretesti per comunicare all’esterno le sue riflessioni, i suoi dolori,piaceri passioni, il proprio IO.

In sintesi il poeta è un uomo come tutti gli altri, con gli stessi gusti, desideri, doveri, dove però al contrario di tanti riesce a interiorizzare l’argomento che vuole esteriorizzare. Si lo so che sembra un controsenso, ma è quello che penso.

Gregorio Asero