Il Libro di Pladis

Cara anima,
che vieni strappata al sole ancor prima di ridere,
non piangere,
il mondo di oggi, é un freddo circo,
una macchina senza cuore,
che avanza, cieca nell’oblio,
forse,
troverai un posto migliore lassù,
dove ancora c’e spazio per respirare,
e puoi ancora sognare,
senza dover pagare i tuoi sogni,

Dolce anima,
tu che non hai colpe addosso,ma solo voglia di splendere,
di abbracciare una famiglia, e rincorrere le rondini,
non é colpa tua,
ma questo mondo, non ha piu spazio per l’amore,
anche le emozioni stanno lasciando il pianeta,
mentre grigie persone le salutano partire,
con stampato un vuoto sorriso d’apatia,

Piccola anima,
piccolo seme,
tutto é cemento ora intorno a noi,
non puoi mettere radici dove cresce solo l’ego,
e non potrai aprire nemmeno gli occhi,
per vedere i miei, che ti guardano colmi di gioia,
come di fronte al piu bello dei tesori,
e stringerti a…

View original post 90 altre parole