Il Libro di Pladis

Ho iniziato a guardare Dragon ball all’età di 6/7 anni, era la prima serie,
tratta dall’omonimo racconto di Akira Toriyama, che s’ispirò alla leggenda cinese del Viaggio in Occidente del principe scimmia.

Fu subito amore a prima vista, Goku piccolo orfano sulle montagne viveva adorando la sfera dalle 4 stelle donatogli dal Nonno Son Gohan, che, prima di morire gli insegnò tutto ciò che sapeva sulle arti marziali, e lui viveva libero e felice nell’incontaminata natura, un vero e proprio paradiso.

Poi tutto fu ribaltato dall’incontro con Bulma, giovane ricercatrice e unica erede della Capsule Corporation, un azienda all’avanguardia che nel mondo di Dragon Ball gestisce praticamente tutte le ultime tecnologie, che attratta dalla sfera del drago di Goku tramite il suo Radar cerca sfera, da inizio alla storia, un selvaggio, e una donna di mondo, due opposti uniti da un unico obiettivo, raccogliere tutte le sfere ed esprimere un…

View original post 1.026 altre parole