"Strane cose", il blog di Ettore

Capitalismo delle piattaforme. Nuove rivelazioni sul caso che fa tremare il social network. La “violazione” è molto più grande di quanto fino a oggi conosciuto. Lo sostiene Mike Schroepfer, Chief Technology Officer di Facebook in un post dove assicura che si sta cercando un rimedio. Ma il fondatore Zuckerberg ha già riconosciuto la difficoltà dell’impresa. Il Ceo sarà ascoltato l’11 aprile dalla Congresso americano

<img src=”https://static.ilmanifesto.it/2017/06/12/13vis2solowebmianiti461062-3-ways-to-fight-facebook-fatigue.jpg” />

Roberto Ciccarelli

EDIZIONE DEL

05.04.2018

PUBBLICATO

4.4.2018, 23:59

AGGIORNATO

5.4.2018, 0:36

“In totale, riteniamo che le informazioni di Facebook condivise in modo improprio con Cambridge Analytica possano avere raggiunto un massimo di 87 milioni di persone – per lo più negli Stati Uniti”.

Lo ha scritto Mike Schroepfer, Chief Technology Officer di Facebook, nell’ultimo paragrafo di un post dove ha anche fornito aggiornamenti sulle modifiche che Facebook sta apportando per proteggere le informazioni degli utenti.

Dunque, non cinquanta milioni, ma 37 milioni in…

View original post 660 altre parole