Real by mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

Sin nombre Imagen de Pinterest

Aunque no lo creas, fuiste mucho más de lo que nadie llegó a ser jamás; acariciaste mi alma como nadie antes lo hizo. Fuiste más que el sueño de una noche (loca) de verano, más que un beso de buenas noches en el portal; más que el polvo de un sábado noche.

Aunque no me creas y sé que no lo harás, fuiste real. Tan real como el mundo que nos rodea, tanto como que mi corazón palpita más rápido de lo habitual en el lado izquierdo de mis costillas y como el aire que, aunque no se puede ver, se respira. Te podía tocar, podía sentir tu piel encenderse al roce de mis labios. Podía sentir tu entrecortada respiración en mi garganta; eras real. Tan real como lo puede ser un sueño lúcido o una ensoñación (in)consciente en una noche de…

View original post 25 altre parole

La palabra perfecta by mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

IMG_20180323_194807Imagen de http://blogs.elpais.com

¿Por dónde empezar cuándo las palabras que expiran al filo de mis labios se agolpan en las puntas de mis dedos? Porque (pre)siento que quizás no existe la palabra correctaadecuada perfecta para definir todos los engranajes que se ponen en marcha cuando una idea se desangra sobre el papel; así que tendré que inventarla.

Tomaré una palabra cualquiera y la diseccionaré. Le extirparé todos y cada uno de sus prescindibles morfemas y la dejaré en cueros lexema. Cual doctor Frankenstein le injertaré nuevos morfemas a la raíz del problema, cauterizaré un prefijo y lo reemplazaré por otro que en ningún caso será fijo; cogeré con pinzas un sufijo que, como si de un apéndice vital se tratara, injertaré en su extremo final.

Y para terminar, un punto de sutura aquí y otro allá… Llámala como quieras, búscale un significado que te llame o…

View original post 17 altre parole

Versatile Blogger Award

TEJIENDO LAS PALABRAS

En contestación al reto de AlmaLeonor_LP (https://almaleonor.wordpress.com) y como bien dicen, más vale tarde que nunca (he estado un poco liadilla), ahí van siete cosas acerca de mí:

1-Aunque dicen, tengo cara de niña buena, en realidad tengo mucho carácter y muy mala leche (cuando me enfado, jajaja).

2-Puedo dar la sensación de docilidad y de ser fácilmente manipulable, pero ¡¡¡SORPRESA!!! Soy todooo lo contrario :))

3-Soy un poquito bruja, tengo una intuición muuuy desarrollada y últimamente estoy que me salgo jaja.

4-Me encanta el dulce. Mi favorito es el banoffee :))

5-Soy de Mallorca, pero shhhh… odio la playa.

6-Me encantan las pelis de terror, pero no las miro porque luego, por las noches,  me mueeero de miedoooo. Las de Jaume Balangueró me encantan, pero son aterradoras.

7-El miedo no me frena para hacer cosas, con miedo, pero pa’lante.

Buenoooo… Ahora es mi turno de putear nominar a unos…

View original post 12 altre parole

Velita by mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

IMG_20180408_102021 Imagen de Pinterest

Si grito me oirás, no te preocupes que lo harás; aunque chille con el alma amordazada y el corazón en un puño. Aunque grite desde adentro, desde las entrañas hacia el cielo, escucharás mi dolor y también como me rompo, como se hace añicos la cordura que, a duras penas, mantenía intacta.

Si callo, me escucharás también, porque los silencios hacen más ruido que las palabras y ensordecen cualquier grito de auxilio que pasa inadvertido amortiguado entre un mar de lágrimas que se desborda hacia dentro.

Pero no hay voces ni silencios suficientes para aplacar el dolor que provoca una ley inquebrantable y que se extiende como metástasis.

Acostumbrada a saltarme las reglas, ahora me revienta y me revuelvo ante la impotencia de mantener encendida una vela que se apaga.

Abril 2018

View original post

Torta fredda al Caffè

Stefania in cucina

IMG-20170620-WA0003.jpg

L’estate si avvicina e inaugurarla con una deliziosa torta golosa, fresca, cremosa e croccante al caffè sarebbe il massimo…

Facile e veloce si prepara con pochi ingredienti e si lascia riposare in frigo un paio d’ore e dopo è pronta per essere gustata.

Vediamo insieme cosa ci occorre per prepararla:

Ingredienti:

250gr di biscotti secchi al cacao

130gr di burro fuso

2 cucchiai di zucchero di canna

IMG-20170620-WA0001.jpg

Per la Crema

250ml di panna da montare

70gr di latte condensato

1 tazzina di caffè zuccherato a piacere.

Procediamo frullando i biscotti, io ho usato i Pan di Stelle perchè non sono troppo dolci.

Dopo aver frullato i biscotti uniamo il burro fuso, amalgamiamo bene e mettiamo il composto dentro una teglia creando la base per il nostro dolce… io gli ho fatto anche i bordi ma a piacere si può decidere di fare solo la base. Teniamo da parte un pò di biscotti…

View original post 63 altre parole

Litigata d’amore

Daniele Mallamace Scrittore

IMG_1476Litigare

è il verbo che più odio a questo mondo.

Quanto è inutile litigare

perché porta sempre e solo

rabbia, tristezza, dolore e male.

Perché se esiste il verbo amare

dobbiamo continuare

stupidamente a litigare?

Avete mai conosciuto coppie che si amano alla follia

che non hanno mai avuto

una litigata d’amore?

Io no!

Le litigate nascono dal nulla

rovinando così,

i bei momenti che solo l’amore vero

riesce a dare.

Il problema è quando dopo una litigata

non si riesce più a far la pace

annientando così l’amore

per dar vita a un altro sentimento: l’odio.

Solo l’amore più sincero e vero

riesce a vincere contro i litigi e l’odio

vivendo per l’eternità nel cuore

di chi ha amato senza arrendersi

mai.

Tratto dal mio libro “Emozioni e Vita”

View original post

Aquilone

marcellocomitini

Aquilone dal web

A dita spalancate
il vento tocca
la cresta delle onde.
S’acquieta il mare
sulla spiaggia
in spume luminose d’aria.

Il filo che trattiene l’aquilone
strattona le mie mani
tese ad avversare
l’impeto del vento.

Nell’aria l’aquilone scuote
lunghi nastri colorati
come farfalle in mezzo ai sogni.
Il mio cuore
nell’azzurro assieme a lui,
sente con stupore
che il mio corpo affonda
ancora
nel freddo della sabbia.

View original post

Spugnole

Stefania in cucina

img_20180407_1505421306984197.jpg

Oggi ho fatto una passeggiata visto la bellissima giornata che è venuta fuori qui a Belluno.

Su un prato ho notato delle cosine marroni che spuntavano dai ciuffetti di erba fresca 🙂  una qui, due lì ma cosa sono??? 🙂

Che fortuna su pochissimo spazio c’erano ben cinque spugnole (spondole nel dialetto veneto) e subito ho pensato a come farli stasera 🙂

Le spugnole sono funghi primaverili e nascono su terreni freschi e umidi, non amano l’acqua diretta, i ristagni o il caldo esagerato, questo è proprio il periodo giusto per andare in cerca.

Ma cosa prepariamo di buono?

Un bel risottino salsiccia e spugnole, tagliatelle con le spugnole, in padella con olio e aglio… in qualsiesi modo si decida di cucinarli ricordatevi di cuocerli molto bene 😉 …

img_20180408_1659241789826616.jpg

Buoni preparativi 🙂

View original post

Ti amo

foto e pensieri sparsi

C’è qualcosa nel movimento dei tuoi occhi che sembra muovere il mondo. C’è qualcosa nel movimento perfetto delle tue labbra, che sistema ad incastro tutte le stelle. Una ad una. Un incanto il tuo sorriso che sembra specchiarsi con il mio. Poi c’è da trovare una ragione al cielo, al sole, all’amore. Non c’è. L’amore è quasi sempre incoerente. Sbadato. Tremendo e coraggioso. Stupido ed irrazionale. Poi c’è da trovare una ragione… Ad ogni angolo di silenzio racchiuso in un discorso, col finale di un bacio. Alle chiacchierate della notte in un abbraccio. Alla testa che si poggia tra il mento ed il respiro di chi ami. Alla prima lettera del suo nome che coincide esattamente con la tua. Poi c’è il cielo. Il sole. L’amore. Poi non c’è. Nessuna spiegazione. Ci sarebbe da trovare una frase giusta per dirti tutto questo ma purtroppo l’unica che mi viene in mente…

View original post 5 altre parole

LA COPERTA A SCACCHI ROSA E BLU, di Tania Scavolini

La coperta

LA COPERTA A SCACCHI ROSA E BLU, di Tania Scavolini

Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini·

LA COPERTA A SCACCHI ROSA E BLU

Un sottopassaggio sporco che puzza di latrina, bottiglie dimenticate anche dall’ultimo sorso per sopravvivere.
Cartoni che nascondono un fagotto dalla forma umana, avvoltolato in una coperta a scacchi rosa e blu.
Anche questa mattina Luisa per recarsi al lavoro attraversa quel sottopassaggio e non può fare a meno di notarla.
Continua a leggere “LA COPERTA A SCACCHI ROSA E BLU, di Tania Scavolini”

Una poesia di Massimiliano Moresco

Una poesia di Massimiliano Moresco

Se dapprima ero coperto tutto

da mille strati di carta da parati

che tenevano assieme un nugolo di fili

intessuti in un ordito di pudore

ora, invece, ho tolto ogni traccia d’opulenza

rimanendo scarno

in questi quattro granuli di cocciopesto.

Per questo, ora, mi carteggio con forza

giù, fino alla tunica del seme,

per rivelare la mia testimonianza:

quella che mi dormiva dentro.

Scrivere è un banco di prova, di Fabio Avena

Scrivere è un banco di prova

Scrivere è un banco di prova, di Fabio Avena

Scrivere è un banco di prova prima di tutto con noi stessi per migliorarci giorno dopo giorno con umiltà lavorando interiormente per maturare, mettendo a nudo la nostra essenza, il nostro operato, apportando migliorie continue all’innato estro espressivo, sapendo accettare le critiche costruttive e le possibili lamentele altrui per poi realmente crescere, perfezionarci, evolvere nel percorso artistico individuale e allo stesso modo nel personale progresso esistenziale: in cammino verso il domani.

Scrivere mi fa star bene. A volte mi diverte, in altre occasioni mi libera. Vengono alla luce sempre nuove ispirazioni spesso senza cercarle. Nasce tutto dallo stato d’animo, dall’umore del momento, e al contempo dalla creatività che ognuno di noi ha. Non si può domare ciò che siamo!

Fabio Avena

Alessandria today. Premio “Vivaio Eternot”:  Ecco chi valuterà le candidature

parco_eternot_s

Premio “Vivaio Eternot”:  Ecco chi valuterà le candidature

C’è tempo fino al 13 aprile alle ore 12 per partecipare al bando per il premio “Vivaio Eternot”, organizzato per il secondo anno consecutivo dal Comune di Casale Monferrato e che premierà un massimo di dieci tra Enti, Amministrazioni o singoli cittadini che si siano distinti per l’impegno profuso nella cura, la ricerca, la diffusione dell’informazione, in importanti e significative azioni di bonifica, nelle battaglie sociali e legali legate ai danni causati dall’amianto. Vi si potrà aderire (direttamente o suggerendo una candidatura) scrivendo a premioeternot@comune.casale-monferrato.al.it indicando nome e cognome del candidato in caso di persona fisica – ragione sociale in caso di ente o associazione, un contatto telefonico e allegando una lettera motivazionale (massimo 3000 battute). Continua a leggere “Alessandria today. Premio “Vivaio Eternot”:  Ecco chi valuterà le candidature”

Salmo X, di Massimiliano Moresco

Salmo

Salmo X, di Massimiliano Moresco

Scarlattina#

Salmo X

M’ero agghindato il cuore
di mastice
e mattina sorgiva
che fa tanto primavera.

Eppure mi trovavo abbacinato
da quel sole benedetto
che invadeva lo sguardo,
violentandolo,
sbattendolo a terra
col suo vento immobile,
anaffettivo.

Ero attaccato male,
un orecchio, il naso
e gli occhi stanchi
pendevano a terra:
“Buonanotte oh sole,
aspetto ciò che unisce,
la separazione ormai mi strappa”
esclamai sempre più piegato.

L’empatia si stiracchiava
solo al crepuscolo
in mezzo a pascoli d’uomini
e il calore che irradiava
nei bivacchi intorno al fuoco
illuminava lombi e anime.
Si mangiava carne e cuori
seduti su letti di spine

e fragole crescevano
nei pressi di me stesso.

Era dolce il supplizio
del sonno obliquo
in tende ristrette
di corpi assetati di pelle.

Era dolce il risveglio
tra ossa rotte
e spiriti accesi.

@Massimiliano Moresco

NUOVA VERITA’, di Luciano Nota

NUOVA VERITA’, di Luciano Nota

La presenza di Èrato (sito di poesia)

NUOVA VERITA’

E’ un incontro di mente
una lamina tersa
nodale.
E’ nuova verità
che apre fiamme in mezzo al gelo.
Questa volta l’aria brucia.
L’orma reclama sostanza
che non disorienta.
Piove a dirotto sul greto del seno.
L’anima non sente
non sente il deserto.
E’ un ritrovo segreto
più altero
che non mente.

Luciano Nota

L’aube au chalet – Texte personnel

Littérature portes ouvertes

Six pulsations résonnèrent sans raison dans l’air figé de la nuit. Elles semblaient provenir d’un endroit si lointain et demeuraient pourtant si audibles, si cristallines. Six coups de heurtoir, de cloche, de carillon derrière lequel trottait l’imper­cep­tible cliquetis de la continuité… L’alliance nocturne des horloges et du clocher.

View original post 654 altre parole

” NOTE NELL’ ANIMA ” Rosella Lubrano

Note

” NOTE NELL’ ANIMA ” Rosella Lubrano

” NOTE NELL’ ANIMA “

Nel baratro di una vita travagliata
sento un’ emozione
una quiete impalpabile
che rasserena l’ anima mia
in un intimo silenzio.
Vagando tra gli spettri
dei ricordi più arcani,
un’ estasi profonda
mi soffia dentro,
è lei , la Musica,
che mi fa naufragare
tra gli scogli della vita
senza mai dimenticare
ciò che è, è stato
e che forse sarà,
è lei che trasfigura il mio io
sul pentagramma di note
come carezze
a lungo trattenute
a rincorrersi tra incastri di braccia,
mentre scivola il giorno
sul volto del mondo.
Magia è comporle ,
musica oltre la melodia
a cercare una chiave di violino
in un infinito perdersi
di versi immersi su un foglio ,
mentre la luna è complice
con le sue dita affusolate
a ricamar d’ ispirazione
quell’ universo che voglio
ancora mio.

Il re alla sua regina: dono d’amore. Poesia di Fabio Avena

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

m000167044

O mia regina, non temere.
Abbi fiducia, speranza reale.
Il tuo re esiste!

In questo mondo
di orchi, iene,
falsi principi e finti cavalieri
che ti rubano,
ti spengono il sorriso
e il cuore adesso gonfio
di lacrime amare.

Il tuo re, il tuo uomo è già qui!

Nella terra dei viventi
esiste ancora 
colui che ama davvero,
colui che si dona.

Il re sincero, amabile
ha un cuore gioioso,
sensibile, empatico, vivo,
libero, vero.

View original post 246 altre parole

Povera d’Amore, di Antonella Commendatore

Povera

Povera d’Amore, di Antonella Commendatore

Povera d’Amore

In questo mondo che corre veloce
dove tutto sfugge e si allontana.

Tu resti li indifesa e sola
lo rincorri ma non lo acciuffi.

Stanca e sfinita attendi che le forze
ti diano la spinta per ricominciare
ad inseguirlo ancora.

Povera d’Amore triste e vuota
il pensiero corre da te e il cuore
spera che torni a donarmi quella
ricchezza che di pienezza l’anima
colmava con la felicità e la gioia.

Il mondo deve attendere un momento
per farci salire a bordo e condurci nella vita proseguendo mano nella mano
ed essendo sempre una dell’altro
stringendoci in un grande abbraccio.

@Antonella Commendatore
copyright

“ANNO 2065 – ITALIA – PARCO DELLE MERAVIGLIE”., di Paolo Penna Sgandurra

Anno 2065

“ANNO 2065 – ITALIA – PARCO DELLE MERAVIGLIE”., di Paolo Penna Sgandurra

“ANNO 2065 – ITALIA – PARCO DELLE MERAVIGLIE”.
Racconto Fantasy di Paolo Penna Sgandurra.

Pareva non ci fosse alcuna differenza tra il 2065, l’anno di cui fra poco vi parlerò ed il ventennio che comprendeva gli anni dal 2001 al 2020. Tutto si svolgeva nella stessa identica maniera; vita, lavoro, crisi economica, fame, salute, abitudini, religioni, politica. Ma forse, anzi senz’altro, nel 2065 qualcosa era cambiato, in particolar modo nell’ordinamento Italiano, più precisamente nell’Amministrazione della Giustizia.

PARCO DELLE MERAVIGLIE.
Nel verde lussureggiante del famosissimo Parco delle Meraviglie, sito laggiù, vicino al mare, di notte riecheggiava, come una colonna sonora, il canto nuziale dei grilli. Di giorno invece, risuonava il tedioso, assordante, quasi insopportabile frinire delle cicale, fortunatamente spesso intercalato dal melodioso gorgheggiare dei simpatici merli acquaioli. Nello specifico, quel giorno, nell’immensa azzurrità del cielo, balzava agli occhi la lucentezza dei bianchi addomi di uno stormo di placide gavine nel bel mezzo di un loro maestoso volo verso il mare aperto.
Continua a leggere ““ANNO 2065 – ITALIA – PARCO DELLE MERAVIGLIE”., di Paolo Penna Sgandurra”

Pier Carlo Lava: “Mercato del tabacco, salute, business e mozziconi per strada”

image2

Pier Carlo Lava: “Mercato del tabacco, salute, business e mozziconi per strada”

Nel mondo si contano oltre 1 miliardo di fumatori, dal 1970 il consumo di tabacco è cresciuto del 67%, un fumatore su quattro è cinese e il numero dei tabagisti in Cina continua ad aumentare. In Italia su una popolazione sopra i 15 anni (che è 51,3 milioni) i fumatori sono il 22% oltre 11 milioni.
Da un indagine della DOXA emerge che l’età media della prima sigaretta è intorno ai 16 anni (ma il 13% inizia prima dei 15 anni) il 25,4% sono uomini e il 18,9% donne, dati in calo in particolare per gli uomini rispetto al 1993, dal 2005 è diminuito anche il consumo medio di sigarette al giorno, da 25,6 a 22.0.
Da un Rapporto sul fumo dell’Istituto superiore si sanità, si evince che il 12,2% di chi ha il vizio di fumare vorrebbe smettere nei prossimi sei mesi, e che in media chi decide di abbandonare ha superato i 40 anni.
Secondo l’OMS il fumo di tabacco rappresenta la seconda causa di morte nel mondo e la principale causa di morte evitabile. E’ stato stimato che nel mondo quasi 6 milioni di persone perdono la vita ogni anno per i danni da tabagismo e fra le vittime oltre 600.000 sono non fumatori esposti al fumo passivo.
Tempo fa la BAT (British American Tobacco) una multinazionale del settore ha annunciato che investirà in Italia oltre un miliardo di euro che porteranno alla creazione di 300 posti di lavoro diretti, più altri nell’indotto.

Continua a leggere “Pier Carlo Lava: “Mercato del tabacco, salute, business e mozziconi per strada””

Il 31° Salone Internazionale del Libro è in programma da giovedì 10 a lunedì 14 maggio 2018.

salone2018_fior

«UN GIORNO, TUTTO QUESTO»: IL TEMA E LE CINQUE DOMANDE

Il 31° Salone Internazionale del Libro è in programma da giovedì 10 a lunedì 14 maggio 2018.

Il Salone Internazionale del Libro 2018 è realizzato grazie al sostegno di Regione PiemonteCittà di TorinoIntesa SanpaoloCompagnia di San PaoloFondazione CrtAssociazione delle Fondazioni di Origine Bancaria del PiemonteIceDirezione Cinema del Ministero per i beni e le attività culturali e il turismoCentro per il Libro e la Lettura e Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Torino.

Il Salone è un progetto della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. Con il Protocollo d’Intesa siglato il 14 dicembre 2017, l’organizzazione e realizzazione della 31a edizione sono state affidate dai Soci Fondatori alla Fondazione Circolo dei lettori e alla Fondazione per la Cultura Torino. Continua a leggere “Il 31° Salone Internazionale del Libro è in programma da giovedì 10 a lunedì 14 maggio 2018.”

Poesie alla biblioteca “Giovanni Sisto” (ex collegio Santa Chiara)

Alessandria: “Poesia in biblioteca” è il titolo del ciclo di incontri sulla poesia del Novecento che il Centro di cultura del’Università Cattolica e l’Università delle Tre Età (Unitre) propongono per il mese di aprile, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.
Per queste istituzioni alessandrine l’attenzione alla letteratura è una tradizione consolidata, in particolare attraverso il riferimento diretto ai testi, che permette di avvicinare autori ancora poco conosciuti.

Il linguaggio universale della poesia riesce a trasmettere a ciascun lettore o ascoltatore non semplicemente un’emozione, ma una relazione. Questa emozione e questa relazione saranno fatte rivivere durante il corso, attraverso la partecipazione di alcuni tra i più noti italianisti alessandrini.
Il ciclo si svolgerà nella biblioteca “Giovanni Sisto” presso l’ex collegio Santa Chiara (entrata auto e pedonale da via Volturno n.18) e proporrà testi di Alda Merini, Mario Luzi e Eugenio Montale. 
Continua a leggere “Poesie alla biblioteca “Giovanni Sisto” (ex collegio Santa Chiara)”

Ti piace scrivere e vedere pubblicato quello che scrivi?

Ti piace scrivere copia.JPG

Ti piace scrivere e vedere pubblicato quello che scrivi?

Se ti piace scrivere e vedere pubblicato quello che scrivi, puoi inviare i tuoi articoli, recensioni, racconti, poesie, cronaca, politica, cinema, teatro, segnalazioni, ecc. anche con foto, al seguente indirizzo e-mail, piercarlolava@gmail.com verrano pubblicati gratuitamente (a insindacabile giudizio della redazione) sul blog: 

e ovviamente anche su varie pagine social…

Alessandria today

Teatro civico di Gavi: Nuova stagione teatrale, con Piemonte dal vivo e teatro della Juta

header blog teatro arquata con foto

Teatro civico di Gavi: Nuova stagione teatrale, con Piemonte dal vivo e teatro della Juta

Il TEATRO CIVICO DI GAVI è pronto ad ospitare la nuova stagione teatrale 2017/18, organizzata dal COMUNE DI GAVI in collaborazione con la FONDAZIONE PIEMONTE DAL VIVO e con l’Associazione Commedia Community di Arquata Scrivia (TEATRO DELLA JUTA).

“Il Sindaco Rita Semino, con Il Vice Sindaco Nicoletta Albano, l’Amministrazione Comunale e Mario Pestarino, Direttore del Teatro Comunale di Gavi, sono particolarmente lieti di dare il via a questo nuovo corso del Teatro Civico di Gavi, che dopo l’esperienza dello scorso anno, trova di nuovo la collaborazione dell’Associazione Commedia Community (Teatro della Juta) per la programmazione della stagione, e anche – per la prima volta – il prezioso sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo. L’auspicio è di riuscire a crescere ancora, coniugando sempre nomi di prestigio nazionale con realtà locali interessanti, coinvolgendo un numero sempre maggiore di spettatori”.

La nuova stagione prenderà il via GIOVEDI’ 7 DICEMBRE e chiuderà a maggio, coinvolgendo il pubblico adulto e quello delle scuole. Questi gli appuntamenti che fanno parte del cartellone 2017-18:

  Sabato 14 aprile 2018 FUORI CARTELLONE

AMORE NON E’ AMORE di Paolo Scepi. Cani da Compagnia.
In un parco cittadino, come ce ne sono tanti, le persone passano, vanno, e il più delle volte non si incontrano, nemmeno con lo sguardo. Un barbone ne ha fatto la sua casa, una giovane il luogo per un pic-nic speciale, un inconsueto rapinatore il suo territorio di caccia, una giovane donna lo spazio di una resa dei conti. Anime che si incontrano, si conoscono, si scontrano, si abbandonano, insomma anime che si nutrono di sentimenti ed emozioni per crescere e per mutare. Lo spettacolo ha come filo conduttore la poetica di Shakespeare, dove l’amore diventa il presupposto per la trasformazione di ciascun personaggio…
Continua a leggere “Teatro civico di Gavi: Nuova stagione teatrale, con Piemonte dal vivo e teatro della Juta”

Alessandria, i tempi della piscina e quelli del compleanno (sono 850), di Enrico Sozzetti

I tempi

Alessandria, i tempi della piscina e quelli del compleanno (sono 850), di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com/

La storia recente della piscina di Alessandria e la festa per gli 850 anni del capoluogo: due vicende emblematiche in cui alcuni protagonisti si comportano in modo diametralmente opposto.

Che il bando per la piscina sia andato deserto viste le condizioni dell’impianto, i costi altissimi per riattivarlo e la remunerazione economica che non sarebbe stata garantita nemmeno dopo anni, è cosa nota. Ora si può voltare pagina, a una condizione: la precisa volontà politica dell’amministrazione di farlo. In questa vicenda si segnala, per il metodo seguito, il lavoro di Federico Guerci, consigliere comunale di Forza Italia.

Per mesi ha spiegato che la strada imboccata dal Comune, quella del bando, se da un lato era pressoché obbligata per arrivare davvero a una svolta, dall’altro non avrebbe portato a nulla. E così è stato. Continua a leggere “Alessandria, i tempi della piscina e quelli del compleanno (sono 850), di Enrico Sozzetti”

Una poesia di Giulia Bartolini

Una poesia di

Una poesia di Giulia Bartolini

Una poesia di Giulia Bartolini

Cullo nella sera
i miei passi
che sollevandosi
corrono da te
in polvere di stelle,
in margherite azzurre
come il mio abbraccio.
Se guardi i miei occhi,
bacio il tuo cuore
in respiri mai stanchi.
Mi piace lo sai,
colorarti leggero
in un timido fiorire
di petali
che diventano poesia.

Giulia Bartolini(c)2018
(Tutti i diritti riservati)

“L’incantesimo”, di Nicola Aliani

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

“l’incantesimo”, di Nicola Aliani

Era notte, la luna splendeva ed io vagavo in quelle mie vie e sentieri, d’impeto mi girai, vidi un lupo strano!!! Il “Mannaro” che mi guardava in quel plenilunio e tacea, non capivo se sognavo o era vero, non avevo argento, se non la mia catenina! sentii la sua voce cupa, non c’è bisogno! Sali sopra e ti porto in giro nelle virtù e magie della notte e nella dimensione di chi vaga in purgatorio; girai cieli, colli, inferi, persino i vampiri che si baciavano, sembrava una cometa che mi trasportava in un regno mai visto, alberi che parlavano, folletti che come la nebbia sfumavano nei boschi, intanto Venere iniziava a brillare e il “Mannaro”mi disse, è arrivata l’ora che io vada, mi guardò e lacrimando rispose ” anche noi abbiamo un’anima che di notte vaga nel nostro purgatorio che si trae in queste notti, ove…

View original post 18 altre parole

IL VUOTO DELL’ANIMA, di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

IL VUOTO DELL'ANIMA

di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

IL VUOTO DELL’ANIMA

Passa attraverso la pelle,
trafigge il verso dello sguardo
permea il senso del dolore
-il vuoto dell’anima –
cresce fino a bucare il torace
fino a distaccare la mente
assente a ogni richiamo dell’io.
Sconfinata angoscia che sale
nel corpo piegato,
nel corpo piagato,
di chi è l’anima stanca
che manca alla coscienza,
di chi è questo vuoto
e quale il dolore?
Un uomo è solo in questa valle
dalle lacrime invasa ,
un uomo è morto senz’anima
in un giorno senza colore.
Pietrificato dalla paura
di non poter viverne senza.

 #taniascavolini

in foto: scultura in bronzo “Il vuoto dell’anima” di Jean Louis Corby – Ginevra

View original post