"Strane cose", il blog di Ettore

ALESSANDRA CORICA SANDRO DE RICCARDIS,

Schermata 2018-04-11 alle 07.15.05 Luminari sotto accusa In alto da sinistra Carlo Luca Romanò e Lorenzo Drago, del Galeazzi. Qui sopra, sempre da sinistra, Carmine Cucciniello e Giorgio Maria Calori, del Pini

MILANO
« Il Pini è l’ospedale più facile al mondo, perché non ci sono gare, se sei amico di un chirurgo usi i prodotti che vuole, cioè è tutto libero, tutto libero!». Tommaso Brenicci, l’imprenditore della sanità finito in carcere ieri, di amici ne aveva. Un gruppo di medici «imprenditorializzati » , i vertici di due fiori all’occhiello della sanità lombarda, il Pini e il Galeazzi, primari ma anche soci della sua galassia di società, che rivelano, scrive il gip di Milano, Maria Teresa De Pascale, «un’organizzazione più che collaudata » anche nell’inventarsi malattie per operare anziani senza problemi fisici.
Cesti di Natale e accessori firmati
A Paola Navone, direttore sanitario del Cto- Pini, è bastato «…

View original post 591 altre parole