Sensi

MetropoliZ blog

51tf0-fg-ql-_sx319_bo1204203200_«Ama la tua vita Riccio, percepiscine i suoi profumi, ammira quello che riesci a vedere, apprezza i suoni che ti circondano, rispetta quello che sfiori, elogia le tue gambe che ti reggono in piedi e ammira la forza che ti permette di affrontare le giornate, adora tutto quello che vivi insieme alle sue sfumature gustandone tutti i sapori. Devi infatuarti della cosa più importante che hai, la Vita»

[La bestia non si ferma – p.11]

View original post

Buonanotte

Diario di una Zingara

Considerato che sono quasi le dieci di sera, e mi sono appena appoggiata sul divano, sento proprio di aver finito le parole, per oggi.

Stamattina ho pulito tutta casa: angoli, vetri balconi, specchi, pavimenti. Tutto.

Pranzo veloce con lattuga e tonno e poi, appena Toddler si è addormentato, ho iniziato a spulciare una pila di documenti che mi guardava, instabile e minacciosa, dalla scrivania.

Toddler si sveglia affamato come un lupo ma, in casa nostra, di rosso, ci sono giusto le fragole. Per fortuna piacciono.

Poi siamo usciti a comprare un trolley nuovo, che il vecchio ormai reclama la pensione, e l’abbiamo riempito appena tornati a casa, che domani si parte.
Un’oretta di crossfit e cena.
Ed ora avevo proprio voglia di scrivere, perchè alla fine le parole le trovo sempre.

Sono come un rifugio, quasi sempre confortevole.

Quando scrivo entro in una bolla: non sento i rumori, non sento…

View original post 47 altre parole

Mafalda Minnozzi in concerto ad Alessandria, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

L’Isola Ritrovata di Alessandria ospita, il 14 aprile, la seconda data italiana del “Cool romantics Tour 2018”,di EMPATIA JAZZ DUO, della vocalist Mafalda Minnozzi, ambasciatrice della musica italiana nel mondo e star in Brasile, Paese in cui vive da vent’anni, e del chitarrista newyorchese Paul Ricci.

Il duo è da poco rientrato da una tournée di tre mesi negli Stati Uniti: sold-out in alcuni dei più importanti jazz club del mondo!

In “Cool romantics ” il duo ha raggiunto un perfetto equilibrio di fattori in cui emerge la ricerca dell’essenzialita’, grazie ai raffinati arrangiamenti e allo stile peculiare di Paul Ricci, chitarrista di fama internazionale, e all’approccio estetico-espressivo di Mafalda, intriso di una forte teatralità, che inventa, trasforma, traduce ritmi, timbri e gesti.

Il duo si muove tra samba, bossa nova ,swing, blues e grande musica d’autore.

FAI FOOT GOLF, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Il footgolf è uno sport di precisione il cui scopo è di mandare un pallone da calcio in una buca del diametro circa di 50 cm nel minor numero di colpi possibile. Il nome è un misto tra football e golf. Il campo da gioco è costituito da appositi percorsi tracciati sui campi da golf.

Basta un pallone ed un abbigliamento sportivo, non richiede una tecnica particolare; tutti sanno calciare un pallone ed il divertimento è assicurato.

Baraldi pronta a festeggiare il mandato, ma intanto il personale dell’ospedale “ha 24.000 giorni di ferie residui”, di Enrico Sozzetti

5Px-g8C2Qezn5GGhN90wq7HUw-KVk8DDbU97OvJ8JUJcEZ9dG7rj1FDSVzkQJfjf4YIfIDJhzOrPgkQwSe2_0mdAYPqadzM9hMyiRtG1izsDzpLAl7zV5YKJQm0dv9ofB4JRKGHSqSB9V_4=s0-d-e1-ft

Baraldi pronta a festeggiare il mandato, ma intanto il personale dell’ospedale “ha 24.000 giorni di ferie residui”, di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Mentre Giovanna Baraldi, direttore generale dell’azienda ospedaliera ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’ di Alessandria si appresta a celebrare la fine del mandato triennale (è entrata in carica il primo maggio 2015) con la prossima presentazione del ‘Bilancio sociale e di missione 2015-2018’ che si annuncia particolarmente positivo, a suo giudizio ovviamente, c’è chi non la pensa in questo modo.

“Quasi 24.000 giorni di ferie residui”. Il dato arriva, secco e diretto, dalla segreteria del sindacato Nursind di Alessandria. “Questo – si legge su una nota – è il preoccupante ed emblematico numero che riguarda le giornate di ferie residue accumulate dal personale dell’ospedale”. Il Nursind (rappresenta gli infermieri alessandrini) ha chiesto all’azienda di organizzare “al più presto un piano d’emergenza per affrontare e sopperire le criticità presenti, rendendosi disponibile a collaborare. Continua a leggere “Baraldi pronta a festeggiare il mandato, ma intanto il personale dell’ospedale “ha 24.000 giorni di ferie residui”, di Enrico Sozzetti”

Liberiamo i giovani dall’ossessione della vittoria.

Revolution Post

Giada non aveva mai dato un esame ma per non deludere amici e famiglia aveva programmato la tesi di laurea.

La ragazza non ha retto il peso di non aver mai dato un esame aveva invitato tutti il giorno della laurea, non era più nemmeno iscritta alla facoltà di Farmacia, tutto era pronto il vestito più bello , bomboniere, ristorante per festeggiare dopo la discussione della tesi, solo lei sapeva che non ci sarebbe mai andata.

Il giorno della discussione ha atteso l’arrivo del fidanzato e quando il ragazzo l’ha chiamata lei le ha risposto sono qua su e si è lanciata nel vuoto.

Tutti conosceva quella ragazza sempre sorridente ma nessuno aveva colto le sue fragilità nessuno aveva capito la bugia per non sentirsi fallita.

Dovremmo insegnare ai nostri figli che il percorso di studi è dentro noi stessi, che non dobbiamo vivere nella competizione assoluta, che non devono…

View original post 52 altre parole

Píldora pa’l dolor by mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

httplos40.com.mxlos4020170426lacorneta1493237550_601083.html Imagen de http://los40.com.mx/los40/2017/04/26/lacorneta/1493237550_601083.html

¿Y si nunca fue amor? ¿Y si fuiste solo un hábito? Una mala costumbre que en un mal momento se tornó en funesta adicción. Tal vez en un instante de debilidad te convertiste en un refuerzo positivo, la burbuja en la que me envolvía al bajar a los infiernos para no quemarme; algo así como una píldora para el dolor.

Pero ¿por qué ponemos tanto empeño en evitar el dolor?, ¿para qué enmascararlo bajo los efectos narcóticos de un placebo que ni siquiera es real y anestesiar los sentidos?; ¿por qué no permitirnos sentirlo, como nos permitimos sentir amor, rabia, alegría o incluso tristeza? Al dolor deberíamos dejarlo pasar, hacerle un hueco y hablarle, entenderlo, masticarlo y digerirlo,  y entonces, solo entonces, tragárnoslo; porque lo que se aparta sin ser resuelto, tiende a regresar con más fuerza.

Abril 2018

View original post

ANOTHER BRICK IN THE BALLS

I tesori di Amleta

orig.gif

In America tempo fa quella canzone fu un testo di accusa contro il sisyema e il risultato quale fu? Nessuno. Solo milioni di dischi venduti. Ma l’America rimase uguale a prima.

Così in Italia un testo scomodo come quello che so di Mondo Marcio croticava un sistema, quello psichiatrico, così come quello di Cristicchi e il risultato qual’è stato? Niente. Solo tanti dischi venduti.

Dunque le parole servono sì ma poi se non sono seguite dalle azioni rimangomo solo parole.

Cosa avrebbero dovuto fare gli americani ascoltando quella canzone? E cosa dovrebbero fare gli italiani tutte le volte che gli arriva un mattone sulle palke a causa di nuove tasse e leggi disumane?

Gli esseri umani sono diventati tutti così passivi da non saper prendere una decisione forte e cambiare le cose che non gli stanno bene?

Dicono che l’unione fa la forza ma nemneno gli studenti uniti, i lavoratori…

View original post 55 altre parole

Smolari Waterfall – hiking through amazing nature

Whisper

The mountains are rich with gems waiting to be discovered. If you are nature and hiking lover you shouldn’t miss Smolari Waterfall located on the lower flow of the Smolari river, on the mountain Belasica, Macedonia.

Smolari Waterfall is the highest waterfall in the country, it’s about 39,5 m high (129,6 ft) on the altitude of 630 m (2066 ft) above sea level. The waterfall is protected by The Institute for Protection of Cultural Monuments and Natural Rarities and Museum in Strumica.

Before ascending to adventure, you have to drive to the village with the same name as the waterfall, Smolari, which is 25 km away from the city Strumica. There is a parking just before the beginning of the hiking trail. A restaurant awaits you there as well, which is better visited on your way back 🙂 After the restaurant, there is only 450 m (1476 ft) to reach the…

View original post 730 altre parole

Occhi neri

foto e pensieri sparsi

Occhi neri di ribes nero

come dense gocce della notte

guardano e inconsapevoli domandano

o di qualcuno o di qualcosa.

Caverà lesto il tordo saltellante

gli occhi neri di ribes nero,

ma i gorghi del vortice conservano memoria

di qualcuno o di qualcosa.

Non penetrate nella memoria delle amate.

Temete quei vortici abissali, perfino

la vecchia tua blusa, non di te si ricorda, ma

di qualcuno o di qualcosa.

E dopo morto vorrei onestamente sempre vivere

in te, come qualcuno no, come qualcosa,

che ti rammenti, linea d’orizzonte,

solo qualcosa, solo qualcosa.

Evgenij (Aleksandrovic)

View original post

Chi ama tanto i dolci ha il gene che fa accumulare meno grassi, da Il Messaggero.it

Chi ama tantoi dolci ha il gene che fa accumulare meno grassi
Chi ama tantoi dolci ha il gene che fa accumulare meno grassi

https://salute.ilmessaggero.it

Gli amanti dei dolci possono prendersi una piccola rivincita: il gene associato con questa passione è anche legato alla tendenza ad accumulare meno grasso, una scoperta che ha sorpreso gli stessi ricercatori che l’hanno fatta. Lo studio, pubblicato sulla rivista Cell Reports e guidato dall’Università di Exeter nel Regno Unito, arriva dallo stesso gruppo che l’anno scorso ha scoperto la variazione del gene FGF21 legata alla passione sfrenata per i dolci.

«Questa scoperta contraddice un po’ il comune intuito», commenta Niels Grarup dell’Università di Copenhagen, che ha preso parte alla ricerca. «Ma è importante ricordare – aggiunge – che questo è solo un piccolo pezzo del puzzle che descrive le connessioni tra la dieta e il rischio di obesità e diabete”. A conferma di ciò lo studio ha mostrato che gli effetti secondari correlati con la variazione del gene FGF21 non sono tutti positivi: la stessa mutazione è anche associata ad una pressione sanguigna leggermente più alta, anche se di pochissimo, e ad una maggiore tendenza a concentrare il grasso nella zona addominale.
Le conclusioni dei ricercatori guidati da Timothy Frayling si basano su una grande quantità di dati, comprendenti campioni di sangue, questionari sulle abitudini alimentari e campioni di Dna di più di 450.000 persone, registrate in un grande database britannico, la Biobank. «Siamo certi che i nostri risultati siano accurati», conclude Grarup. «Circa il 20% della popolazione europea presenta questa predisposizione genetica». Le nuove conoscenze saranno importanti soprattutto in relazione allo sviluppo di nuovi farmaci e trattamenti per diabete e obesità.