"Strane cose", il blog di Ettore

Il pensiero unico non si addice alla democrazia. Già prima di internet tendevamo ad abbandonare il meno possibile il giardinetto tranquillizzante delle nostre convinzioni, bisognosi sopra ogni altra cosa della conferma di essere nel giusto. Ma oggi è peggio. La speranza di formare cittadini consapevoli sta nel coltivare tenacemente la piantina dell’infodiversità e del dubbio.
Perché, come diceva un giudice costituzionale citato da Cass R.
Sunstein in # republic. La democrazia nell’epoca dei social media (il Mulino), lo spirito della libertà è «quello spirito che non è mai troppo sicuro di essere nel giusto». Il costituzionalista di Harvard, insieme al Nobel dell’economia Richard Thaler teorico dei nudges, le spinte gentili per indirizzare i cittadini a comportarsi bene, teme da tempo l’effetto omofiliaco della rete. E con il terzo volume di una trilogia che ha forse il limite di assomigliarsi troppo indaga l’ultimo upgrade tecnologico dello specchio della matrigna…

View original post 760 altre parole