locandina 22 APRILE A3Vinile Alessandria

Vinile Alessandria Mostra del disco da collezione e della Musica
Salvatore Coluccio. Domenica 22 Aprile 2018
Vinile Alessandria Mostra del disco da collezione e della Musica
Dalle ore 10.00 alle ore 19,00  al Teatro Comunale di Alessandria , Viale della Repubblica 
50 metri da Piazza Garibaldi 500 metri dalla stazione ferroviaria
Comodo parcheggio Gratuito – Ingresso Gratuito INFO 389 422 61 72
Domenica 22 Aprile 2018, Vinile Alessandria Mostra del disco da collezione e della Musica,torna al Teatro Comunale dalle ore 10.00 alle ore 19,00. 
Vinile Alessandria , nel tempo è cresciuta nel numero di espositori e di visitatori, accreditandosi come un punto di riferimento nazionale per gli appassionati del disco. La manifestazione ha raggiunto una notorietà nazionale entrando nel calendario delle fiere del disco italiane.
Vinile Alessandria, fiera del disco da collezione e della musica è arrivata al sesto anno di attività. 30 espositori provenienti da tutto il Nord Italia espongono rarità, vinili, cd e dvd, gadget, libri e riviste legate al mondo della musica.
Vinile Alessandria torna al Teatro Comunale, ‘location perfetta’ con la collaborazione e il supporto dell’ Amministrazione Comunale in particolare dell’Assessore alle Manifestazioni ed eventi Cherima Fteita Firial.
«Vinile Alessandria» è diventato, con il tempo, appuntamento atteso non solo dagli esperti, che arrivano da tutto il Nord Italia per cercare novità e rarità, ma da tutti quelli che amano la musica. È un modo per riscoprire un mondo, fatto di musica graffiata e copertine vintage che sono degli autentici capolavori. Il Teatro Comunale è il luogo ideale per attirare, stupire, ed aumentare la sensazione di tuffo nel passato. L’obiettivo di “Vinile Alessandria”  è quello di dar vita a un momento di aggregazione culturale attorno alla figura del vinile, oggetto di culto musicale, che ha formato generazioni. La manifestazione ha raggiunto una notorietà nazionale entrando nel calendario delle fiere del disco italiane promuovendo il nome della città di Alessandria»