di Lia Tommi, Alessandria

Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Terra 2018, che unisce cittadini di Paesi e culture diverse per difendere il più prezioso bene comune.

La Giornata è di estremo interesse e urgenza per chi spera in un futuro e in un ambiente migliore, contro chi sta distruggendo il Pianeta con rifiuti, inquinamento, prodotti chimici, causando l’estinzione di animali, la scomparsa di habitat, e anche le grandi catastrofi naturali.

È nata nel 1962, negli Stati Uniti, proposta dal senatore Nielson., e nel 1970 si tenne la prima manifestazione per l’ambiente, che coinvolse 20 000 americani .

“OCCORRE AFFRONTARE, IN UNO SFORZO CONGIUNTO, LA RESPONSABILITÀ DI LASCIARE ALLE GENERAZIONI CHE SEGUIRANNO UNA TERRA PIÙ BELLA E PIÙ VIVIBILE “, ha detto Papa Francesco nel suo discorso di inizio anno.

Questo dovrebbe essere l’impegno di ognuno di noi.