Silvia Popa

È finito l’inverno.

La montagna scuote le sue vecchie spalle mentre addolcisce il vento.

Questa primavera mi trova innamorata.

I fiori hanno cambiato umore e tra loro soffia aria nuova. Per alcuni tira aria di solitudine, piena di delusione per altri d’attesa per altri ancora di sentimento.

Il sole emana più luce per illuminare le giornate di chi il proprio amore lo vive di notte.

Ti sei accorta che c’è qualcosa di diverso questa volta?

Alza lo sguardo e osserva il verso delle nuvole, è tempo che inizi a capire chi sei.

Sei mancanze, labbra morse e dita incrociate?

Sei gatti sul divano, libri riletti mille volte e balli stupidi da sola in giro per casa?

Sei perfetta così.

I tuoi splenditi capelli lunghi e la tua intatta innocenza sono cose pure che questo mondo sembra aver dimenticato.

Che possa questa primavera arrivare dentro di te, che possa tu trovare…

View original post 64 altre parole